Attendere...caricamento in corso

TS EnGiNeS


Run Search Request

TS NaWiGaToR


ViDeO..



Courtesy TerritorioScuola - Daniel Nocera - La foglia artificiale


Courtesy TerritorioScuola - Fusione Fredda: Intervista a McKubre -- sub ita -- parte 1 e 2


Courtesy TerritorioScuola
Emilio del Giudice Storia delle reazioni nucleari nella materia condensata
(Clicca qui per vedere tutto il Convegno "Eppur si Fonde" - Milano, 20/11/2009)

Courtesy TerritorioScuola

Commenti Correnti!


I Commenti dei Navigatori di TerritorioScuola InterAzioni. Considerazioni, sfoghi, invettive contro i pionieri del collasso mondiale.
Commenti CorrentiCommenti CorrentiCommenti Correnti

NormaScuola SupeR SearcH!

Prova il Nuovo Motore di Ricerca della Normativa Scolastica e Correlata!

ANIEF - Associazione Sindacale Professionale

Mercoledì 24 Aprile 2019 – News in tempo reale da ANIEF – Scuola, università, ricerca e politica scolastica. Tutte le informazioni che servono per mantenersi costantemente aggiornati: rassegne stampa in diretta dalle fonti originali.


24/04/2019
Chiusura segreteria nazionale per festività

Si comunica che la segreteria nazionale rimarrà chiusa in occasione delle festività venerdì 26 aprile. Le attività riprenderanno normalmente lunedì 29.

Cogliamo l’occasione per augurare a tutti buone feste.

24/04/2019
ANIEF INFORMA – I “livelli” del precariato

L’Ufficio Relazioni Pubbliche dell’Anief ritiene opportuno chiarire alcuni punti relativi alle tipologie di servizi precari. Sostanzialmente possiamo distinguere tre “livelli” di precariato.

Leggi tutto…

24/04/2019
Anief su Orizzonte Scuola – Pacifico: “Sì allo sciopero, nessuna risposta concreta dal governo”

24/04/2019
Anief dice no all’accordo tra Governo e sindacati e conferma lo sciopero del 17 maggio

L’intesa sottoscritta all’alba di questa mattina a Palazzo Chigi con i sindacati rappresentativi contiene parole vaghe e nessuna risposta concreta per risolvere i problemi del personale. Sul recupero del potere d’acquisto degli stipendi, per i quali servono 200 euro di aumenti, non si parla di modificare il DEF, nel quale invece sono previsti ulteriori tagli; sul reclutamento si ritorna ai concorsi riservati senza la stabilizzazione di docenti abilitati e precari attraverso le GaE; sul personale Ata non c’è nessuna novità, come per la ricerca e l’Afam; sulla regionalizzazione non vi è chiarezza sul passaggio del personale dallo Stato. Ecco perché permangono i motivi della protesta iniziata il 28 febbraio e l’8 marzo. Marcello Pacifico (Anief): Nel documento accordato non c’è alcun riferimento a rivedere il Documento di economia e finanza, eppure è un passaggio imprescindibile, se davvero si vogliono introdurre finanziamenti importanti nella legge di Stabilità di fine anno. Non stiamo parlando di cifre marginali, ma di almeno tre miliardi di euro: uno per riallineare gli stipendi di un milione e 200 mila dipendenti ai 10 punti di inflazione incassati negli ultimi anni, più altri due miliardi per gli aumenti veri e propri.

Leggi tutto…

24/04/2019
Anief su La Repubblica – Nel Def non ci sono soldi per la scuola

24/04/2019
Anief su L’Attacco – Si scrive Tfa Sostegno, si legge business per gli atenei

24/04/2019
Rassegna stampa – 24 aprile 2019

24/04/2019
Il vice-premier Matteo Salvini vuole le telecamere negli asili nidi entro maggio: Anief si oppone

Il giovane sindacato pronto a ricorrere al garante della privacy e a stoppare il provvedimento per violazione della normativa sui dati personali. Per il presidente nazionale, Marcello Pacifico, è ora di dire basta a questo perenne clima di odio e di sfiducia verso il mondo della scuola. Il personale Ata, come i dirigenti scolastici, non è annoverabile di certo tra i “furbetti” del cartellino, così come le maestre degli asili non sono delle malfattrici. Bisogna saper distinguere le scuole dalle carceri: fermo restando l’applicazione di tutte le sanzioni previste dal nostro ordinamento giudiziario verso chiunque delinque, il personale scolastico merita rispetto.

Leggi tutto…

24/04/2019
Stipendi, si sblocca l’indennità di vacanza contrattuale per un milione di docenti e Ata: il conteggio è sbagliato

L’incremento salariale va dai 3,90 euro del collaboratore scolastico ai 5,60 euro di un docente delle superiori: il calcolo è giusto se rapportato al tasso di inflazione programmata, ma per Anief è errato perché non tiene conto dell’aumento di dieci punti percentuali del costo della vita dal 2008 in poi, non coperto né assorbito dagli incrementi applicati con gli ultimi contratti. Ecco perché il sindacato propone ricorso al giudice del lavoro per adeguare l’indice al tasso IPCA reale e non aggiornato dal settembre 2015. Marcello Pacifico (Anief): La verità è che servono cifre di ben altro spessore, allineate finalmente ai compensi europei, con incrementi di almeno 200 euro al mese da coprire con 2 miliardi e mezzo l’anno. In questa situazione, pensare di danneggiare ulteriormente il corpo docente ed il personale Ata, sottraendo loro pure il dovuto per legge, rappresenta un’operazione inaccettabile: per questi motivi rivendichiamo il conferimento dell’indennità di vacanza contrattuale mai applicata nell’ultimo decennio.

Leggi tutto…

23/04/2019
ANIEF INFORMA – Mobilità docenti 2019: cosa fare in caso di punteggio errato

Lo scorso 5 aprile si sono definitivamente chiusi i termini di presentazione delle domande di mobilità volontaria, territoriale e professionale, del personale docente. Già in questi giorni stanno iniziando ad arrivare le prime notifiche da parte degli USP di titolarità che, a seguito della verifica della domanda e dei relativi allegati, provvedono a confermare o meno punteggi e precedenze.

Leggi tutto…


CGIL Scuola Informa

Mercoledì 24 Aprile 2019 – News in tempo reale dalla FLC-CGIL. – Scuola, università, ricerca e politica scolastica. Tutte le informazioni che servono per mantenersi costantemente aggiornati: rassegne stampa in diretta dalle fonti originali.


FLC CGIL – Federazione Lavoratori della Conoscenza
24/04/2019
Scheda FLC CGIL graduatorie ad esaurimento docenti scuola statale 2019/2022
Scheda FLC CGIL graduatorie ad esaurimento docenti scuola statale 2019/2022
24/04/2019
Aggiornamento delle GAE: le domande dal 26 aprile al 16 maggio
Pubblicato il decreto di aggiornamento delle Graduatorie ad Esaurimento, possibile il reinserimento per gli esclusi dai…
24/04/2019
Intesa tra Governo e organizzazioni sindacali del comparto “Istruzione e Ricerca” del 24 aprile 2019
Intesa tra Governo e organizzazioni sindacali del comparto “Istruzione e Ricerca” del 24 aprile 2019
24/04/2019
Decreto Ministeriale 374 del 24 aprile 2019 – Modello 1
Decreto Ministeriale 374 del 24 aprile 2019 – Modello 1
24/04/2019
Decreto Ministeriale 374 del 24 aprile 2019 – Allegati
Decreto Ministeriale 374 del 24 aprile 2019 – Allegati
24/04/2019
Decreto Ministeriale 374 del 24 aprile 2019 – Aggiornamento graduatorie ad esaurimento personale docente ed educativo triennio 2019-2022
Decreto Ministeriale 374 del 24 aprile 2019 – Aggiornamento graduatorie ad esaurimento personale docente ed educativo triennio 2019-2022
24/04/2019
Nota 19436 del 24 aprile 2019 – DM 374-19. Aggiornamento graduatorie ad esaurimento personale docente ed educativo triennio 2019-2022
Nota 19436 del 24 aprile 2019 – DM 374-19. Aggiornamento graduatorie ad esaurimento personale docente ed educativo triennio 2019-2022
24/04/2019
Accordo raggiunto col governo: intesa su rinnovo CCNL, sistema scuola nel Paese e stabilizzazione dei precari
Lo sciopero è solo sospeso. Si prenderà una decisione definitiva dopo le prime verifiche della prossima settimana.
24/04/2019
Concorsi Università al 23 aprile 2019
I Bandi in Gazzetta ufficiale.
24/04/2019
Concorsi Ricerca al 23 aprile 2019
I Bandi in Gazzetta ufficiale.
24/04/2019
Scuola, nella notte l’accordo tra governo e sindacati: revocato sciopero del 17 maggio
L’intesa, siglata alla presenza di Conte e del ministro Bussetti, prevede più risorse per il rinnovo contrattuale e…
24/04/2019
Scuola, sospeso lo sciopero. Conte: «Assicureremo un aumento degli stipendi degli insegnanti»
Vertice fino all’alba per raggiungere un’intesa. Il governo si impegna a stabilizzare i precari e a investire risorse per…
24/04/2019
La Camera avverte: «Nessun risparmio sulla scuola»
In un parere critico la Commissione Cultura della Camera ha chiesto al governo di esentare l’istruzione dai tagli per…
24/04/2019
Istruzione e ricerca a palazzo Chigi, firmata l’intesa per il rilancio dei settori della conoscenza
Comunicato FLC CGIL, CISL FSUR federazione UIL Scuola RUA, SNALS Confsal, Gilda-Unams.
24/04/2019
La rivolta contro l’e-learning
«Il progetto volutoda Zuckerberg creaansia tra gli alunni»Anche in Italia gli esperti si dividono
24/04/2019
Quel tempo rubato ai nostri studenti
La sindrome del ritardo. Più tardi i ragazzi finiscono di studiare, più tardi iniziano a lavorare e si decidono a procreare
23/04/2019
AFAM: il parere del Consiglio di Stato sull’istituzione della scuola di cinema, fotografia, audiovisivo
La nuova scuola si inserirebbe nell’ambito del dipartimento di “Progettazione e arti applicate” delle Accademie di Belle…
23/04/2019
Concorso straordinario primaria e infanzia: calendari delle prove e notizie dagli Uffici scolastici regionali
Regione per regione la situazione aggiornata al 19 aprile 2019.
23/04/2019
Aumenti stipendi, Bussetti: sono sacrosanti, ma bisogna fare i conti con la realtà
Intervista
23/04/2019
Asili L’Italia a due velocità al Sud pochi posti ai nidi orari ridotti e rette record
Inchiesta. Solo Emilia, Toscana Umbria e Valle d’Aosta riescono ad accogliere un terzo dei bimbi, Spesi dieci miliardi in 10…
23/04/2019
Tirocinio per il sostegno, caos per i test irregolari
Tre prove preliminari per i Tfa sospese alle Università della Calabria, della Basilicata e di Bari: domande non stampate…
23/04/2019
Prof, il crollo degli stipendi: mille euro l’anno in meno
La Flc Cgil, analizzando i dati recentemente pubblicati dal Ministero economia e finanza per il Conto annuale, ha…
23/04/2019
Ferie docenti: la nota ARAN va rettificata
La lettera inviata dai sindacati scuola.
21/04/2019
Sindacati convocati dal premier Conte, per disdire lo sciopero servono 5 miliardi e che la Lega rinunci alla regionalizzazione
Cosa avranno da dire di così urgente ai sindacati il premier Giuseppe Conte e il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti…
21/04/2019
Post razzisti del professore a Venezia, Bussetti invia gli ispettori: “Non si sale in cattedra per seminare odio”
Il post sui social del ministro dopo che le frasi del docente erano state segnalate dai genitori degli studenti

COBAS Scuola Informa

Mercoledì 24 Aprile 2019 – News in tempo reale dal mondo COBAS – Scuola, università, ricerca e politica scolastica. Tutte le informazioni che servono per mantenersi costantemente aggiornati: rassegne stampa direttamente dalle fonti originali.


24/04/2019
SOLO FALSE PROMESSE. CONFERMIAMO LO SCIOPERO DEL 17.5
I Cinque accettano la fuffa di Conte e si ritirano. I COBAS confermano lo sciopero della scuola per il 17 maggio I sindacati-scuola della Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda hanno accettato il pacchetto di fuffa propinato loro nella nottata dal presidente del Consiglio Conte ed hanno “sospeso” (di fatto revocato) lo sciopero indetto insieme […]
23/04/2019
CONVEGNO CESP PALERMO 13 maggio 2019
MODULO ONLINE DI ISCRIZIONE AL CONVEGNO LOCANDINA DEL CONVEGNO FAC-SIMILE PER LA RICHIESTA DI ESONERO
10/04/2019
SCIOPERO DELLA SCUOLA 17.5 – Un appello per una manifestazione unitaria
17 maggio sciopero generale della scuola Appello per una manifestazione nazionale unitaria a Roma Il 15 marzo scorso, in un Appello alle altre organizzazioni sindacali affinché si giungesse in tempi ragionevolmente rapidi ad uno sciopero contro la regionalizzazione della scuola, scrivevamo: “il Disegno di Legge del governo Lega-5Stelle sull’Autonomia differenziata porta a disastroso compimento la […]
07/04/2019
Convegno: QUALI TUTELE PER I LAVORATORI E LE LAVORATRICI DELLA SCUOLA? – Palermo 17-4-2019
CESP – Centro Studi per la Scuola Pubblica ENTE FORMATORE – Dir. MIUR n. 170/2016 viale Manzoni 55, 00185 Roma – tel. 06 70452452 fax 06 77206060 cesp@centrostudi-cesp.it Sezione regionale siciliana, piazza Unità d’Italia n. 11 – Palermo 091 349192 – 091 6258783 – cobasscuolapalermo.com/cesp-sicilia/ – sicilia.cesp@gmail.com Attività di Formazione per il personale docente e […]
21/03/2019
ASSEMBLEA PROVINCIALE 27.3.2019
ASSEMBLEA PROVINCIALE DELLE ISCRITTE E DEGLI ISCRITTI COBAS SCUOLA MERCOLEDÌ 27 MARZO 2019 – ore 17.00 / 19.30 SEDE COBAS, piazza Unità d’Italia n. 11 – Palermo Odg: Situazione politico-scolastica. Contenziosi e vertenze in corso. Elezione dei delegati per l’’Assemblea Nazionale del 6 e 7 aprile 2019 a Roma. Varie ed eventuali.
15/03/2019
APPELLO PER UNO SCIOPERO UNITARIO CONTRO LA REGIONALIZZAZIONE
Appello per uno sciopero unitario contro la regionalizzazione della scuola Il Disegno di Legge del governo Lega-5Stelle sull’Autonomia differenziata di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna porta a disastroso compimento la riforma costituzionale del Titolo V del 2001 (approvata dal governo dell’allora centro-sinistra) e intende dare a tutte le regioni che ne assumeranno l’iniziativa la competenza esclusiva […]
04/03/2019
ORDINANZA DEL TAR SICILIA CONTRO LE PERICOLOSE “CLASSI POLLAIO”
UN’ALTRA IMPORTANTE ORDINANZA DEL TAR SICILIA CONTRO LE PERICOLOSE “CLASSI POLLAIO” Il TAR Sicilia con l’ordinanza n. 252/2019 ha riconosciuto quanto da noi sempre sostenuto: l’eccessivo numero di alunni per classe – oltre a non garantire la qualità della didattica – viola la normativa sulla sicurezza e prevenzione antincendio e aggrava i rischi per l’incolumità […]
04/03/2019
“SCUOLE SICURE” O SPETTACOLARIZZAZIONE DEL CONTROLLO?
Ciò che è accaduto martedì 26 febbraio al Liceo Classico Umberto I di Palermo rispecchia un bruttissimo clima repressivo che viene instaurato con il progetto “Scuola Sicura”. Secondo quanto riferito dagli studenti, i Carabinieri, supportati da cani antidroga, avrebbero fatto uscire gli studenti dalle classi e perquisito gli zaini. Diversi studenti, minorenni, sarebbero stati isolati […]
03/03/2019
CONTRO LA REGIONALIZZAZIONE DELL’ISTRUZIONE
Un appello dei sindacati scuola e del mondo dell’associazionismo per fermare la regionalizzazione del sistema di istruzione (FIRMA L’APPELLO) I sindacati scuola e il mondo dell’associazionismo, con l’appello che di seguito si riporta, esprimono il loro più netto dissenso riguardo alla richiesta di ulteriori e particolari forme di autonomia in materia di istruzione avanzata dalle […]
02/03/2019
FORMAZIONE SICUREZZA: LE ORE AGGIUNTIVE VANNO PAGATE
Importante vittoria dei COBAS DELLA SCUOLA per i diritti dei docenti I corsi di formazione sulla sicurezza, se organizzati fuori dall’orario di lavoro, vanno retribuiti dalla scuola come ore di attività aggiuntive a quelle contrattualmente previste Il Tribunale di Terni, con sentenza n. 84/2019 del 20 febbraio 2019, riconosce la piena ragione di un docente […]

GILDA Scuola Informa

Mercoledì 24 Aprile 2019 – News in tempo reale da GILDA degli Insegnanti.


23/04/2019
Graduatorie ad esaurimento, pubblicato il decreto
Presentazione domande tramite Istanze Online dal 26 aprile al 16 maggio 2019
22/04/2019
Bene dialogo con Governo, ci aspettiamo risposte concrete
Così Rino Di Meglio alla vigilia dell’incontro tra sindacati, Conte e Bussetti in programma per questa sera a Palazzo Chigi
21/04/2019
Aprire gli occhi e reagire con forza
Professione docente di maggio sull’autonomia differenziata. I no per capire di Massimo Villone, Francesco Pallante, Gianfranco Viesti, Adolfo Scotto di Luzio
16/04/2019
Di Meglio: Alla chiusura del Governo rispondiamo con lotta unitaria
Confermate tutte le azioni di lotta previste dalla piattaforma concordata con gli altri sindacati
15/04/2019
Finanziamenti alle scuole, ripartizione FMOF 2018/2019
Sottoscrizione definitiva del CCNI da parte delle OO.SS che avevano siglato l’ipotesi
11/04/2019
Comandi e distacchi, la circolare del Miur
Scadenza presentazione domande 3 maggio 2019
09/04/2019
Mobilità, la FGU chiede al MIUR una proroga dei termini
La richiesta avanzata per consentire l’inserimento degli ulteriori posti resi disponibili dai pensionamenti
09/04/2019
Riapertura GAE, domande nella seconda metà di maggio
Possibile il reinserimento dei docenti depennati per mancato aggiornamento
04/04/2019
Sciopero, sindacati convocati per l’8 aprile al Miur
All’incontro con i sindacati sara’ presente il Ministro Bussetti
31/03/2019
Regionalizzazione, Gilda: Battaglia non sia solo dei sindaci del Sud
Questa mattina a Bari si è svolto un incontro tra il sindaco Antonio Decaro e i cinque sindacati rappresentativi della scuola
28/03/2019
Regionalizzazione, attentato a scuola pubblica statale
Così Rino Di Meglio stamani a Roma ha bollato i progetti di regionalizzazione durante il terzo e ultimo degli attivi unitari
27/03/2019
Esami di Stato: pubblicata la circolare per la formazione delle commissioni
Presentazione domande tramite istanze on line dal 27 marzo al 12 aprile
26/03/2019
Formazione privacy, Gilda: Non è obbligatoria per tutti i docenti
Gli insegnanti segnalano ordini di servizio con cui i dirigenti li obbligano a partecipare ai corsi sul Regolamento UE 2016/679
25/03/2019
Sindacati: la scuola nazionale è valore della società civile. Città diventino protagoniste
A Napoli, il Comune decide di sostenere la campagna contro la regionalizzazione e sceglie un ruolo attivo e di partecipazione
25/03/2019
Stipendi, Ragioneria Stato conferma nostro grido di allarme
Lo stipendio medio del personale della scuola ha perso oltre 800 euro annui rispetto al 2008, cioè circa 8000 euro negli ultimi 10 anni
21/03/2019
Regionalizzazione, Di Meglio: scuola è istituzione nazionale da difendere
Non esiste una scuola del Nord e una scuola del Sud, esiste la scuola italiana istituzione della Repubblica
20/03/2019
Assemblea nazionale Gilda si esprime contro regionalizzazione
Il sistema di istruzione pubblica e statale deve rimanere un’istituzione della Repubblica italiana
20/03/2019
Finanziamenti alle scuole: sottoscrizione del CCNI comandati
Previsto un nuovo incontro per l’ipotesi del nuovo CCNI 2017/2018 e per la sottoscrizione del CCNI sul MOF
20/03/2019
Regionalizzazione: gli scenari per la scuola
Napoli, 25 marzo, Convegno organizzato dalla Gilda degli Insegnanti di Napoli e la Rossi School
18/03/2019
Mobilitazione dei sindacati scuola, attivi unitari a Napoli, Venezia e Roma
Su temi che sono vere emergenze, a partire dalle azioni di contrasto alle ipotesi di regionalizzazione del sistema scolastico

CISL Scuola Informa

Mercoledì 24 Aprile 2019 – News in tempo reale dal mondo della CISL. – Scuola, università, ricerca e politica scolastica. Tutte le informazioni che servono per mantenersi costantemente aggiornati: rassegne stampa direttamente dalle fonti originali.


CISL Scuola
24/04/2019
A Palazzo Chigi un’intesa all’insegna dell’assoluta autonomia del sindacato
“Le polemiche politiche sono lenti deformanti quando diventano la chiave di lettura delle vicende…
24/04/2019
A palazzo Chigi firmata un’intesa per il rilancio dei settori della conoscenza. Sospeso lo sciopero del 17 maggio
A seguito di una notte intera di confronto, a tratti serrato, oggi a palazzo Chigi le…
23/04/2019
Gissi: a Palazzo Chigi incontro decisivo sui temi al centro della mobilitazione
È una giornata importante quella di oggi, che vedrà in serata a Palazzo Chigi i maggiori sindacati…
19/04/2019
Sindacati convocati martedì 23 aprile a Palazzo Chigi. Gissi: vediamo se arrivano risposte concrete.
“La convocazione dei sindacati del comparto istruzione e ricerca alla Presidenza del Consiglio dei…
19/04/2019
Ferie docenti in corso d’anno, chiesta la rettifica di una nota ARAN
La CISL Scuola, insieme a tutte le altre sigle firmatarie del CCNL, ha inviato una richiesta di…
19/04/2019
Il parere espresso dal CSPI sul decreto di aggiornamento delle GaE
Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI), nell’Adunanza Plenaria svoltasi mercoledì…
18/04/2019
Autonomia differenziata, la scuola non si tocca! Il 17 maggio sciopero anche per difendere l’unità del sistema d’istruzione
(ANSA) – ROMA, 18 APR – “La scuola non si tocca: è importante per il paese e deve rimanere in…
18/04/2019
FIR CISL: Grazie Presidente Mattarella. Il Governo non può continuare ad ignorare la Ricerca
In occasione della Giornata della ricerca italiana nel mondo il presidente della Repubblica, Sergio…
17/04/2019
Dirigenti scolastici, proclamato lo stato di agitazione. Inviata la richiesta del tentativo di conciliazione
Anche per la dirigenza scolastica è tempo di mobilitazione. Mentre si rivendica, con l’insieme del…
16/04/2019
La gran madre deve risorgere
“Alle otto la gente che in tutta Europa rincasa e accende la tv si blocca davanti allo schermo,…

18:04 - 06/07/12 - Scommettere sulla Fusione Fredda.

Tutti gli articoli e la bibliografia sulla Fusione Fredda.

di Daniele Passerini. Blog i 22Passi.

Sono in vacanza da sabato scorso, lontano per due settimane da casa, lavoro e soprattutto internet. Ho promesso a chi m’accompagna di vivermi l’attimo senza distrazioni e disintossiccarmi un pochino dalla mia ’dipendenza’ dalla rete, perciò durante le ferie non mi connetterò con wi-fi o chiavette e non avrò altro impegno che quello di fare il turista, salve due sole eccezioni: la prima è quella di ritagliarmi un paio di serate per scrivere e mettere on line i miei pezzi settimanali a ’L’Indro’; la seconda, era quella di volare lunedì scorso a Roma per partecipare a un convegno a cui tenevo moltissimo. Ed è proprio di questo convegno che voglio parlarvi.

La mattina del 2 luglio, la capitale grondava sudore per la stretta di Caronte – il torrido anticiclone africano – ed era soprattutto sottotono per le lacrime versate la sera prima. Eh già, il poker a sorpresa della Spagna a Euro2012 era stato un boccone indigesto da mandar giù. Io però avevo altro per la testa: eravamo una ottantina d’invitati – al riparo dal caldo e sotto la benedizione dell’aria condizionata – a partecipare a un convegno intitolato “Verso una rivoluzione energetica non inquinante” per ascoltare le ultime novità sul fronte LERN, acronimo per Low Energy Nuclear Reactions (reazioni nucleari a bassa energia) come per esempio la fusione fredda o le reazioni piezonucleari.

Molti scienziati ’ortodossi’ liquidano tali argomenti come ’bufale’, altri scienziati ’eretici’ li ritengono invece la porta di un’autentica rivoluzione, tecnologica quanto scientifica. Tra i relatori del convegno c’era soprattutto questo secondo tipo di scienziati, che a dire il vero non si sentono per nulla ’eretici’, anzi dicono di seguire esattamente il metodo scientifico e di basare le loro ricerche su esperimenti riproducibili e sulla letteratura scientifica disponibile a tutti i loro colleghi. E visto che le teorie della scienza ufficiale non riescono a spiegare i fenomeni che osservano, piuttosto che negarne l’esistenza o considerarli inutili anomalie (quel che gli scienziati ’ortodossi’ fanno), ipotizzano nuove teorie in grado di rendere prevedibili e riproducibili quei fenomeni.

Il convegno si svolgeva presso la Sala Mercede della Camera dei Deputati e nasceva da un input politico bipartisan: c’erano infatti Domenico Scilipoti (ex IdV, poi area PdL), Elisabetta Zamparutti (Partito Radicale), Giulietto Chiesa (da sempre di posizioni di estrema sinistra). Un’esposizione, sia pure sintetica, di tutti i contenuti del convegno meriterebbe molto più tempo di quello che ora ho e lo spazio d’un vero e proprio articolo. Nelle righe che seguono vi parlerò perciò di un solo intervento e con esso del rilevante ruolo scientifico che nel XXI secolo sta assumendo un’azienda leader nel mercato degli strumenti di misura di altissima precisione, un’azienda che collabora con i più prestigiosi istituti di ricerca di tutto il mondo, quelli internazionali (ITER, CERN, ELI, ESO…), quelli statunitensi (Los Alamos, Fermilab, Livermore, Sandia, Oak Ridge…) quelli italiani (INFN, ENEA, CNR…) e tantissimi altri ancora.

L’azienda è National Instruments, una multinazionale con base ad Austin (Texas), al cui apporto è debitrice perfino la ricerca sul Bosone di Higgs di cui si è tornato a parlare in questi giorni. E l’intervento al convegno in questione è quello di Stefano Concezzi, uno dei nostri tanti ’cervelli fuggiti all’estero’, oggi numero due di National Instruments, di cui dirige la divisione che si occupa del mercato della Ricerca e della Big Physics.

Concezzi ha premesso che lo scorso 20 Giugno aveva già esposto la stessa relazione anche a Bruxelles, al Parlamento Europeo, nel corso di una iniziativa simile, organizzata dall’onorevole Giuseppe Gargani, il workshopThe Fleishmann-Pons effect: study of the phenomenon of Material Science’, e in compagna dei professori Robert Duncan (University of Missouri), Michael McKubre (Stanford Research Institute International) – protagonisti del celebre documentario che la CBS realizzò nel 2009 sulla fusione fredda – e Vittorio Violante (ENEA e Università Roma II) di cui è ancora attuale l’intervista rilasciata nel 2007. Per inciso, l’interesse europeo nelle LENR è dimostrato dal loro inserimento in un report comunitario intitolato ’Materials for Emerging Energy Technologies: il capitolo 3.4 è dedicato proprio alle LENR che avvengono nei reticoli cristallini dei metalli.

Tornando all’intervento di Concezzi, la notizia è dunque che al convegno di Roma la migliore società del mondo nel ramo degli strumenti di misura professionali, con 35 anni di storia alle spalle, profitti sempre in crescita, un portafoglio di 35.000 clienti (università, centri di ricerca, società…) è voluta intervenire per dichiarare di essere molto interessata ai fenomeni di produzione anomala di calore da fusione atomica ’non convenzionale’… la fusione fredda insomma! E ha deciso di scendere in campo in prima persona.

Dal 1989 a oggi, le misure effettuate in almeno 180 esperimenti di fusione fredda, condotte da ricercatori di tutto il mondo, hanno evidenziato eccesso di calore. Per questo National Instruments ha deciso di sponsorizzare una vera e propria campagna di ricerca in doppio cieco, al fine di comprendere una volta per tutte cosa succede durante gli esperimenti della tanto controversa fusione fredda. Ha così selezionato i 10 migliori gruppi di ricerca di tutto il mondo, in modo da fornire loro i migliori strumenti di misura resi possibili dalle conoscenze attuali, con sensibilità nettamente superiori a quelle finora utilizzate. E possiamo essere fieri che di questi 10 top team ben 2 sono italiani, quello di Vittorio Violante (ENEA di Frascati) e quello di Giuseppe Levi (INFN di Bologna).

La scelta di National Instruments – ha spiegato Concezi – è guardare al mondo della scienza e della tecnologia a trecentosessanta gradi, pragmaticamente, senza preferenze e senza preclusioni, nessuno dei suoi mercati (università, ricerca avanzata, automobili, big physics, elettronica di consumo, apparecchi elettromedicali ecc.) rappresenta infatti più del 15% del suo fatturato globale. Ciò pone National Instruments in una posizione privilegiata, un punto di osservazione da cui è possibile cogliere il quadro d’insieme dei progressi in corso nel mondo della scienza meglio di quanto possano fare gli stessi scienziati, spesso esperti in ambiti di competenze molto stretti. Sulla base dei dati acquisiti, National Instruments ha scommesso che la fusione fredda esiste. Se questa scommessa verrà vinta, finalmente, dopo 23 anni di inferno e purgatorio, Fleischman e Pons potranno essere riabilitati una volta per tutte.

00:00 – 02/07/12 – Bye-bye Italy: dall'austerità all'Australia…

Sempre più spesso si parla di una massiccia emigrazione giovanile italiana verso l’Australia: ascoltate attentamente questa inchiesta della SBS Italia (a cura di Marina Freri e Magica Fossati) – Emittente Australiana in Lingua Italiana.

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.