Attendere...caricamento in corso

TS EnGiNeS


Run Search Request

TS NaWiGaToR


ViDeO..



Courtesy TerritorioScuola - Daniel Nocera - La foglia artificiale


Courtesy TerritorioScuola - Fusione Fredda: Intervista a McKubre -- sub ita -- parte 1 e 2


Courtesy TerritorioScuola
Emilio del Giudice Storia delle reazioni nucleari nella materia condensata
(Clicca qui per vedere tutto il Convegno "Eppur si Fonde" - Milano, 20/11/2009)

Courtesy TerritorioScuola


Commenti Correnti!


I Commenti dei Navigatori di TerritorioScuola InterAzioni. Considerazioni, sfoghi, invettive contro i pionieri del collasso mondiale.
Commenti CorrentiCommenti CorrentiCommenti Correnti

NormaScuola SupeR SearcH!

Prova il Nuovo Motore di Ricerca della Normativa Scolastica e Correlata!

13:08 - 23/03/10 - Bilanci delle scuole sempre più in rosso: mobilitazione dei genitori..

Mentre il Ministero vara “riforme” epocali, le scuole sono alle prese con i problemi quotidiani di bilancio legati alla riduzione dei finanziamenti per il funzionamento ordinario e al mancato rimborso dei pesanti debiti accumulati negli anni dallo Stato verso le scuole, per il pagamento delle supplenze.

In molte città continua la protesta dei consigli di istituto e dei genitori per la grave situazione finanziaria in cui versano le scuole, costrette con sempre maggiore frequenza a fare ricorso a consistenti contributi “volontari” delle famiglie, ormai indispensabili per andare avanti.

Tra le più recenti e significative mobilitazioni quella che ha avuto come protagonisti nel Lazio numerosi rappresentanti dei consigli di circolo e istituto, alcune delle associazioni più rappresentative dei genitori (AGE e CGD) e l’ASAL (Associazione Scuole Autonome Lazio) che hanno inviato al MIUR un Appello-denuncia per la tutela del diritto all’istruzione e il funzionamento delle scuole.

“Riforma” delle scuole superiori: avanti a tutto caos!

A pochi giorni dalla chiusura delle iscrizioni alle scuole superiori, la “Riforma” di licei, tecnici e professionali continua ad avanzare nella confusione e nella fretta, a causa dei tanti passaggi legislativi e organizzativi che avrebbero avuto bisogno di tempi più adeguati, come sosteneva chi ha chiesto ripetutamente e chiede ancora il rinvio di un anno dell’attuazione dei nuovi regolamenti.

Quello che più preoccupa è il disorientamento delle famiglie e degli studenti che hanno dovuto fare le loro scelte senza possedere un quadro completo e definitivo della situazione e la confusione delle stesse scuole. Per non parlare dei devastanti effetti sugli organici derivanti dall’applicazione dei nuovi modelli orari e curricolari già a partire dal prossimo a.s..

Nell’ultimo incontro tra MIUR e Sindacati del 16 marzo scorso, in cui si è discusso anche dei possibili strumenti per contenere il sicuro aumento dei soprannumerari, sono stati forniti alcuni dati aggiornati sui pensionamenti del prossimo anno: saranno 5.812 Ata e 19.655 docenti. Una quantità inferiore, di circa 15.000 unità, ai posti che spariranno per effetto dei tagli programmati dalla Legge 133/08 – 25.600 docenti e 15.256 Ata.

Fonte: Legambiente Scuola

Lascia un Commento

 

 

 

Puoi usare questi tags HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>