Attendere...caricamento in corso

TS EnGiNeS


Run Search Request

TS NaWiGaToR


ViDeO..



Courtesy TerritorioScuola - Daniel Nocera - La foglia artificiale


Courtesy TerritorioScuola - Fusione Fredda: Intervista a McKubre -- sub ita -- parte 1 e 2


Courtesy TerritorioScuola
Emilio del Giudice Storia delle reazioni nucleari nella materia condensata
(Clicca qui per vedere tutto il Convegno "Eppur si Fonde" - Milano, 20/11/2009)

Courtesy TerritorioScuola


Commenti Correnti!


I Commenti dei Navigatori di TerritorioScuola InterAzioni. Considerazioni, sfoghi, invettive contro i pionieri del collasso mondiale.
Commenti CorrentiCommenti CorrentiCommenti Correnti

NormaScuola SupeR SearcH!

Prova il Nuovo Motore di Ricerca della Normativa Scolastica e Correlata!

20:14 - 04/06/10 - Scuole Private nel Redditometro: Deputati Cattolici Protestano...

Lavoratoorii della Maalta? Prrrrrrrrrrrr!

Lavoratoorii della Maalta? Prrrrrrrrrrrr!

Alla Faccia dei Lavoratori….

L’ipotesi che le spese per l’iscrizione dei figli a scuole private (al 90% cattoliche, in Italia) siano inserite nel redditometro ha provocato un’immediata levata di scudi da parte di 58 deputati del PDL, tra i quali il ciellino Maurizio Lupi, Gabriella Carlucci e “l’agente Betulla” Renato Farina.

I parlamentari hanno presentato un’interpellanza urgente sostenendo che la diffusione di tale notizia “genera, in un momento di crisi, il sentimento di odio sociale verso le scuole non statali, le trasforma in qualcosa in fondo di lussuoso, dunque in tempi grami, qualcosa di fortemente negativo”.

2 comments to 20:14 – 04/06/10 – Scuole Private nel Redditometro: Deputati Cattolici Protestano…

  • aristippo

    Magari ce ne fossero di scuole private dove perlomeno l’attenzione all’allievo è importante da parte degli insegnanti e della direzione.

    Dico questo perchè mi è stata raccontata la triste storia di un insegnante di scuola statale che dopo aver offeso un timido ragazzo
    sollevando le proteste dell’intera classe, ha “minacciato” di dare un cattivo voto all’allievo se avesse confermato questa sua “esternazione”.

    Secondo voi in una scuola privata questo sarebbe successo?

    Per fare disinnamorare di una materia basta un -personaggino- che si sfoga così senza rendersi conto dei danni che produce.

    Salve a tutti, alla prossima.

    Aris

  • Insegnanti della scuola di Stato che umiliano studenti? Non è una novità. Spesso prendono di mira i ragazzi che non si sanno (o non si possono) difendere.

    Talvolta l’insegnante “bossizzante” gode di “stima” all’interno della su scuola (anche da parte dei genitori degli alunni da lui non perseguitati) in quanto riveste un ruolo di “intoccabile” e continua tranquillamente il suo “operato” contribuendo così all’incremento delle cifre dell’abbandono scolastico.

    La scuola privata è una struttura commerciale (in Italia è così) il cui unico fine è il profitto e se certi comportamenti illegali degli insegnanti non sono tollerati è solo perché fanno calare i guadagni.

    Nella scuola pubblica mancano ormai da anni i controlli sul comportamento degli insegnanti e dei dirigenti e quindi è molto facile che le “schegge impazzite” prendano il sopravvento contribuendo alla degenerazione di un’organizzazione sociale per la quale i fini etici diventano marginali se non opzionali.

Lascia un Commento

 

 

 

Puoi usare questi tags HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>