Attendere...caricamento in corso

TS EnGiNeS


Run Search Request

TS NaWiGaToR


ViDeO..



Courtesy TerritorioScuola - Daniel Nocera - La foglia artificiale


Courtesy TerritorioScuola - Fusione Fredda: Intervista a McKubre -- sub ita -- parte 1 e 2


Courtesy TerritorioScuola
Emilio del Giudice Storia delle reazioni nucleari nella materia condensata
(Clicca qui per vedere tutto il Convegno "Eppur si Fonde" - Milano, 20/11/2009)

Courtesy TerritorioScuola


Commenti Correnti!


I Commenti dei Navigatori di TerritorioScuola InterAzioni. Considerazioni, sfoghi, invettive contro i pionieri del collasso mondiale.
Commenti CorrentiCommenti CorrentiCommenti Correnti

NormaScuola SupeR SearcH!

Prova il Nuovo Motore di Ricerca della Normativa Scolastica e Correlata!

22:01 - 23/04/11 - La Foglia Artificiale del MIT è 10 Volte più Efficiente di quella vera...

Foglia di Tiglio (fonte: Wikipedia)

Foglia di Tiglio (fonte: Wikipedia)

La foglia artificiale del MIT è dieci volte più efficiente di quella vera.

[Traduzione e adattamento in lingua italiana a cura di Davide Suraci] – Parlando al Meeting Nazionale della American Chemical Society in California, Daniel Nocera, professore del MIT, afferma di aver creato una foglia artificiale, realizzata con materiali stabili e poco costosi, che imita il processo fotosintetico naturale.

Il dispositivo è una cella solare avanzata, non più grande di una carta da gioco, che viene lasciata galleggiare in una vaschetta d'acqua. Poi, proprio come una foglia naturale, utilizza la luce solare per scindere l'acqua nelle sue due componenti principali, ossigeno e idrogeno, che sono immagazzinati in una cella a combustibile da utilizzare per la produzione di elettricità.

La foglia di Nocera è stabile – continuativamente per almeno 45 ore senza una diminuzione di attività nelle prove preliminari – e realizzata con materiali ampiamente disponibili e poco costosi – come il silicio, componenti elettronici e catalizzatori chimici. È anche potente: almeno dieci volte più efficiente di una foglia naturale nel realizzare la fotosintesi.

Con un solo gallone (litri 3,78) di acqua, sostiene Nocera, il chip potrebbe produrre abbastanza elettricità per alimentare una casa in un paese in via di sviluppo per un giorno intero. Fornire ogni casa del pianeta di una foglia artificiale significhebbe soddisfare il nostro bisogno di 14 terrawatt con un solo gallone di acqua al giorno.

Tali affermazioni sono impressionanti, ma non sono solo una terra promessa, un pensiero concettuale. Nocera ha già firmato un contratto con una società per commercializzare la sua idea rivoluzionaria. Il colosso indiano Tata Group ha stretto un accordo con il professore del MIT per costruire una piccola centrale elettrica, le dimensioni di un frigorifero, in circa un anno e mezzo.

Questa non è naturalmente la prima foglia artificiale in assoluto. Il concetto di emulazione della natura nel processo di generazione di energia è stato studiato per decenni e molti scienziati hanno cercato di creare delle foglie artificiali nel frattempo. La prima, realizzata più di dieci anni fa da John Turner del National Renewable Energy Laboratory, è stata efficiente nell'emulare la fotosintesi ma è stata costruita con materiali rari e estremamente costosi. È stata anche molto instabile e aveva una durata di vita di appena un giorno.

Per adesso, Nocera sta orientando le sue prospettive verso i paesi in via di sviluppo.

“Il nostro obiettivo è di fornire ogni casa di una propria centrale elettrica”, ha detto. “Possiamo immaginare che entro breve termine i villaggi in India e in Africa, potranno accedere all'acquisto di un conveniente sistema di alimentazione di base basato su questa tecnologia”.

Articolo originale di Mark Brown su Wired: MIT’s artificial leaf is ten times more efficient than the real thing.

Lascia un Commento

 

 

 

Puoi usare questi tags HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>