Menu
Categories
INPS Informa
19 novembre 2013 TS News

Lunedì 23 Ottobre 2017 – News in tempo reale da INPS.


20/10/2017
“Long Term Care”: pagamento contributo settembre 2017

È stato emesso il mandato “Long Term Care” per i bandi 2016 e 2017, relativo alla rata di settembre 2017, come contributo per il ricovero presso strutture residenziali in favore di soggetti che necessitano di cure di lungo periodo.

La valuta di accredito per i beneficiari decorrerà a partire dal 23 ottobre 2017 sia per il bando del 2016 sia per il bando del 2017.

La data potrebbe subire slittamenti nei giorni a seguire a seconda del circuito bancario o postale di appartenenza.

20/10/2017
Bando di concorso “Super Media” 2016/2017: scadenza domande

L’INPS ricorda che la scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso “Super Media”, anno scolastico 2016/2017, è fissata per il 20 ottobre 2017.

Il bando consente di concorrere all’assegnazione di borse di studio per il completamento del ciclo scolastico della scuola secondaria di primo e secondo grado e per la promozione alle classi successive alla scuola secondaria di secondo grado, nell’anno scolastico 2016/2017.

20/10/2017
Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni (CIG) settembre 2017

Pubblicato l’Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni settembre 2017. Il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate a settembre 2017 è pari a 20,4 milioni. Si registra una diminuzione del 49,8% rispetto alle ore autorizzare a settembre 2016 (40,6 milioni).

Nel dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono 7,4 milioni, in diminuzione del 20,8% rispetto a settembre 2016 (9,4 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) sono 11,9 milioni, in diminuzione del 53,7% rispetto a settembre 2016 (25,8 milioni); 
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono 1,0 milioni, in diminuzione dell’ 81,0% rispetto a settembre 2016 (5,5 milioni).

Le domande presentate per eventi di disoccupazione e mobilità ad agosto 2017 sono 103.798, registrando un aumento del 2,1% rispetto ad agosto 2016 (101.674 domande).

Nel dettaglio:

  • 103.504 domande di NASpI;
  • 29 domande di mobilità;
  • 255 domande di disoccupazione;
  • 8 domande di ASpl;
  • 2 domande di mini ASpl.

In allegato  (pdf 863KB) all’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) è pubblicato l’aggiornamento del tasso di utilizzo del numero delle ore di CIG autorizzate (cosiddetto "tiraggio").

20/10/2017
Eventi sismici 2016-2017: proroga versamento contributi sospesi

L’art. 48, co. 13, decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 aveva disposto la sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, in scadenza nel periodo decorrente dalla data del verificarsi degli eventi sismici in oggetto, fino al 30 settembre 2017.

Il termine per la ripresa degli adempimenti e dei versamenti sospesi era stato fissato al 30 ottobre 2017, in unica soluzione o in un massimo di 18 rate mensili di pari importo, a decorrere dal mese di ottobre 2017 (messaggio 27 luglio 2017, n. 3124).

A seguito dell’emanazione del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148 si comunica che, con riferimento ai territori colpiti dagli eventi sismici il 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e il 18 gennaio 2017, la ripresa degli adempimenti e dei versamenti sospesi, precedentemente fissata al 30 ottobre 2017, è stata prorogata al 31 maggio 2018 (messaggio 19 ottobre 2017, n. 4080).

Per effetto della riattivazione dei piani di ammortamento, i soggetti contribuenti interessati saranno tenuti a versare in unica soluzione, entro il 31 maggio 2018, l’importo delle rate sospese nel periodo compreso tra la data dell’evento sismico e il 30 settembre 2017.

Viceversa, il versamento delle rate in scadenza dal 1° ottobre 2017 riprenderà secondo il piano di ammortamento originariamente comunicato.

19/10/2017
Pubblicato l’Osservatorio sul precariato agosto 2017

I dati dell’Osservatorio sul precariato relativi ad agosto 2017 registrano nel settore privato, nei primi otto mesi del 2017, un saldo tra assunzioni e cessazioni pari a +944mila, superiore a quello dei corrispondenti periodi del 2016 (+704mila) e del 2015 (+805mila).

Su base annua, il saldo consente di misurare la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro. Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi 12 mesi) ad agosto 2017, risulta positivo e pari a +565mila, in leggera contrazione rispetto a quello rilevato a luglio: +586.000.

Tale risultato cumula la crescita tendenziale dei contratti a tempo indeterminato (+17mila), dei contratti di apprendistato (+53mila) e, soprattutto, dei contratti a tempo determinato (+494mila, inclusi i contratti stagionali). Queste tendenze, in linea con le dinamiche osservate nei mesi precedenti, attestano il proseguimento della fase di ripresa occupazionale.

Complessivamente le assunzioni, riferite ai soli datori di lavoro privati, nei mesi gennaio-agosto 2017 sono risultate 4.598.000, in aumento del 19,2% rispetto a gennaio-agosto 2016. Il maggior contributo è dato dalle assunzioni a tempo determinato (+26,3%) e dall’apprendistato (+25,9%) mentre sono diminuite quelle a tempo indeterminato (-3,5%: calo rispetto al 2016 interamente imputabile alle assunzioni a part time). Crescono anche le cessazioni (+15,9% rispetto all’anno precedente) ma meno delle assunzioni.
In base alla retribuzione mensile, si registra, per le assunzioni a tempo indeterminato intervenute a gennaio-agosto 2017, una riduzione della quota di retribuzioni inferiori a 1.750 euro (55,1% contro 58% di gennaio-agosto 2016).

Nel periodo gennaio-agosto 2017 sono stati incentivati 36.236 rapporti di lavoro nell’ambito del programma “Garanzia Giovani” e 75.957 rapporti di lavoro (60.129 assunzioni e 15.828 trasformazioni) nell’ambito della misura “Occupazione Sud”.

19/10/2017
Gestione Separata: prestazioni di malattia e degenza ospedaliera

Per la categoria dei lavoratori iscritti alla Gestione Separata, l’articolo 8, comma 10, legge 22 maggio 2017, n. 81, ha equiparato a evento di degenza ospedaliera i casi di:

  • malattie oncologiche;
  • gravi patologie cronico-degenerative ingravescenti;
  • patologie che comportano una inabilità lavorativa temporanea del 100%. 

La circolare INPS 12 ottobre 2017, n. 139 chiarisce le indicazioni operative e le linee di indirizzo per l’erogazione della prestazione di indennità di degenza ospedaliera nei suddetti casi. Nello specifico, fornisce indicazioni relative alla certificazione sanitaria da allegare alla domanda, definisce la durata massima della tutela e stabilisce che l’ammontare del trattamento economico spettante deve essere proporzionato al numero di mensilità dei versamenti contributivi effettuati.
Con successivo messaggio verranno fornite istruzioni amministrative e procedurali di dettaglio per gli operatori delle strutture territoriali ai fini dell’erogazione della prestazione in argomento.

19/10/2017
Cumulo dei periodi assicurativi: istruzioni

Con la circolare INPS 12 ottobre 2017, n. 140 l’Istituto fornisce le istruzioni operative riguardo al cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti in presenza di periodi di contribuzione anche presso gli enti di previdenza privati.

Con riferimento alla pensione di vecchiaia in cumulo, ai fini di garantire il principio di autonomia, anche regolamentare, riconosciuto agli enti previdenziali privati, si precisa che:

  • nei casi in cui i regolamenti delle casse private prevedano requisiti minimi per la pensione di vecchiaia in cumulo diversi e più elevati rispetto a quelli di cui all’articolo 24, commi 6 e 7, legge 22 dicembre 2011, n. 214, i periodi contributivi non coincidenti presso gli enti di previdenza privati sono comunque validi ai fini della maturazione del diritto alla pensione;
  • ciascun ente procederà alla liquidazione della propria quota di pensione solo al momento dell’effettiva maturazione dei requisiti previsti dal proprio ordinamento;
  • sebbene l’erogazione della pensione, in virtù di requisiti di vecchiaia diversi, possa avvenire in diverse tranche, la pensione in regime di cumulo costituisce un’unica pensione e pertanto gli istituti giuridici connessi al trattamento pensionistico (quali la perequazione automatica, l’integrazione al trattamento minimo, la quattordicesima, la maggiorazione sociale) vengono liquidati con riferimento al trattamento unico complessivamente considerato.

Infine si precisa che il pagamento dei trattamenti pensionistici in regime di cumulo è effettuato dall’INPS, ma è subordinato alla stipula di una apposita convenzione con gli enti interessati. Questa fase è già stata avviata dall’Istituto in collaborazione con le casse professionali.

19/10/2017
Estate INPSieme Senior 2017: pubblicate le graduatorie

Sono state pubblicate le graduatorie del bando di concorso Estate INPSieme Senior 2017 in favore di:

  • pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, loro coniugi e figli conviventi disabili;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici (GDP), loro coniugi e figli conviventi disabili;
  • pensionati del Fondo ex IPOST, loro coniugi e figli conviventi disabili;
  • assistiti IPA (Istituto di Previdenza e Assistenza per i dipendenti di Roma Capitale).

19/10/2017
Incentivo occupazione sud: prorogati i termini per recupero importi

L’incentivo occupazione sud, o “bonus sud”, istituito con la legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017) e regolamentato con circolare INPS 1° marzo 2017, n. 41, è un incentivo riservato alle imprese del sud Italia per l’assunzione a tempo indeterminato o in apprendistato di giovani disoccupati.

  Con il messaggio 10 agosto 2017, n. 3272, l’INPS comunica che, a causa di alcuni ritardi nell’aggiornamento degli archivi dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL),  concernenti lo stato di disoccupazione dei lavoratori, sono stati prorogati i termini per il recupero degli importi relativi all'incentivo occupazione sud al fine di agevolare i datori di lavoro nel recupero delle somme spettanti.

19/10/2017
Incentivo occupazione sud: nuova proroga dei termini recupero importi

L’incentivo occupazione sud, o “bonus sud”, istituito con la legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017) e regolamentato con circolare INPS 1° marzo 2017, n. 41, è un incentivo riservato alle imprese del sud Italia per l’assunzione a tempo indeterminato o in apprendistato di giovani disoccupati.

  Con il messaggio 9 ottobre 2017, n. 3877 l’INPS comunica che, a causa dei perduranti ritardi nell’aggiornamento degli archivi dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL), concernenti lo stato di disoccupazione dei lavoratori, sono ulteriormente prorogati i termini per il recupero degli importi relativi all'incentivo occupazione sud.

  La valorizzazione in UNIEMENS potrà essere effettuata fino al flusso contributivo con competenza ottobre 2017.

19/10/2017
Incentivo “occupazione sud”: chiarimenti sulla gestione delle domande

Nell’ambito dell’elaborazione delle domande relative all’incentivo “occupazione sud”, il messaggio INPS 25 maggio 2017, n. 2152 fornisce chiarimenti sulle modalità di gestione delle richieste telematiche.

Tali delucidazioni si rendono necessarie in quanto sono state riscontrate alcune situazioni di ritardo nell’aggiornamento degli archivi informatici dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) inerenti alla disoccupazione del lavoratore, che hanno determinato il rigetto di istanze di assunzioni che, invece, presentavano i requisiti di legge.

L’INPS, sulla base delle informazioni fornite dall’ANPAL, ha provveduto a riesaminare le domande per le quali è stato precedentemente attribuito un esito negativo per mancato riscontro di una Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID) da associare al lavoratore.

Le richieste per le quali, a seguito dell’implementazione della banca dati gestita dall’ANPAL, risulta validamente resa una DID, sono state rielaborate centralmente e risultano, a oggi, come “accolte”.

L’Istituto provvederà ad accantonare le risorse finalizzate al finanziamento del singolo rapporto di lavoro e a sospendere la definizione della singola richiesta, consultando quotidianamente la banca dati ANPAL in attesa del relativo aggiornamento.

19/10/2017
“Long Term Care”: pubblicate le graduatorie ottobre 2017

Pubblicate le graduatorie per gli iscritti alla Gestione Unitaria prestazioni creditizie e sociali e alla Gestione Fondo ex IPOST relative al bando di concorso Long Term Care, con decorrenza 2 ottobre 2017.

Nelle graduatorie, nel rispetto della normativa sulla privacy, è indicato esclusivamente il numero di pratica INPS.

19/10/2017
“Long Term Care”: pagamento contributo agosto 2017

È stato emesso il mandato “Long Term Care” per i bandi 2016 e 2017 relativo alla rata di agosto 2017, come contributo per il ricovero presso strutture residenziali in favore di soggetti che necessitano di cure di lungo periodo.

La valuta di accredito per i beneficiari decorrerà a partire dal:

  • 28 settembre 2017, per il bando Long Term Care del 2016;
  • 05 ottobre 2017, per il bando Long Term Care del 2017.

Le date potrebbero subire slittamenti nei giorni a seguire a seconda del circuito bancario o postale di appartenenza. 

19/10/2017
“Home Care Premium”: pagamento contributo settembre 2017

Si comunica che è stato emesso il mandato “Home Care Premium” relativo al mese di settembre 2017, come contributo per prestazione prevalente.

La valuta di accredito per i beneficiari decorrerà a partire dal 5 ottobre 2017, in base al circuito bancario o postale di appartenenza.

19/10/2017
“Home Care Premium”: pubblicate le graduatorie settembre 2017

Pubblicate le graduatorie dei vincitori e idonei al 1° settembre 2017 del bando Home Care Premium 2017.

Nelle graduatorie, nel rispetto della normativa sulla privacy, è indicato esclusivamente il numero di protocollo INPS.

Il protocollo è reperibile accedendo al servizio Gestione dipendenti pubblici: domanda Assistenza Domiciliare (Progetto Home Care Premium) e nella ricevuta inviata alla casella di posta elettronica indicata al momento della domanda.

19/10/2017
Fondo ex IPOST: bando di concorso Bonus Cicogna

È stato pubblicato il bando “Bonus Cicogna” per il conferimento di 600 contributi, ciascuno di importo pari a 500 euro, in favore dei bambini nati nel 2016.

Possono partecipare i figli o orfani ed equiparati di:

  • dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA;
  • dipendenti ex IPOST, sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,4% di cui all’art. 3, legge 27 marzo 1952, n. 208;
  • pensionati già dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA e già dipendenti ex IPOST.

19/10/2017
“VisitInps Scholars”: pubblicazione lista idonei del secondo bando

È stata pubblicata la graduatoria dei 55 ricercatori idonei relativi alla selezione 2017 per il programma “VisitInps Scholars 2017”:

  • idonei per la Fellowship: 13;
  • idonei Scholars di tipo A: 6;
  • idonei Scholars di tipo B: 31;
  • idonei per la Fellowship Valeria Solesin, (dedicata ai progetti sui temi della solidarietà, argomento di studio della giovane italiana rimasta vittima degli atti di terrorismo di Parigi il 13 novembre 2015): 5.

Una volta determinato l’ammontare complessivo dei finanziamenti derivanti da sponsorizzazioni ed erogazioni liberali, l’INPS indicherà il numero di ricercatori vincitori delle borse che potrà accogliere presso le proprie sedi.

Per ogni ulteriore dettaglio, comprese le informazioni relative alle aree di ricerca strategiche dell’Istituto, è possibile consultare l’apposita pagina informativa VisitInps Scholars.

19/10/2017
Pubblicato il bando di concorso “Super Media” 2016/2017

È stato pubblicato il bando di concorso “Super Media” per il conseguimento del titolo di studio relativo al ciclo scolastico della scuola secondaria di primo e secondo grado e per la promozione alle classi successive alla scuola secondaria di secondo grado.

Possono partecipare i figli o orfani ed equiparati di:

  • iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici (GDP);
  • iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A. e i dipendenti ex IPOST, sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,4% di cui all’art. 3, legge 27 marzo 1952, n. 208;
  • pensionati già dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A. e già dipendenti ex IPOST.

19/10/2017
Visitinps Scholars: pubblicati i bandi di selezione

Dopo la prima edizione del programma di ricerca “Visitinps Scholars”, per la quale sono stati selezionati 31 studiosi su un totale di 78 domande, l’Istituto apre oggi la seconda selezione pubblicando i bandi con i relativi allegati e le banche dati disponibili presso l'INPS.

Con questo programma l'INPS consente l’utilizzo dei suoi database a ricercatori nazionali e internazionali interessati a lavorare sulle tematiche previdenziali, definite dall’Istituto come “aree strategiche”, che trascorreranno un periodo di studio a Roma presso la sede dell'INPS.

La selezione mira a definire le graduatorie finalizzate all'assegnazione delle borse di studio e dei programmi di ricerca, il cui numero sarà determinato in base ai finanziamenti ricevuti dalle sponsorizzazioni e dalle erogazioni liberali che l’Istituto riceverà per il sostegno del progetto.

È disponibile una breve sintesi (pdf 265KB) dei primi risultati di alcune ricerche.

19/10/2017
Pubblicato il bando Estate INPSieme Senior 2017

Dalle 12 del 4 maggio 2017 sino alle 12 del 18 maggio 2017 è possibile presentare la domanda per partecipare al bando di concorso Estate INPSieme Senior 2017 per l’assegnazione di contributi per soggiorni in Italia e all’estero in favore di:

  • pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, coniugi e figli conviventi disabili;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, coniugi e figli conviventi disabili;
  • pensionati della Gestione Fondo ex IPOST, coniugi e figli conviventi disabili;
  • degli assistiti IPA (Istituto di Previdenza e Assistenza per i dipendenti di Roma Capitale).

19/10/2017
Bando di concorso Bonus Cicogna – Fondo Ipost

Pubblicato il Bando di concorso "Bonus Cicogna" per il conferimento di n. 600 contributi, ciascuno di importo pari ad € 500,00, in favore dei figli o orfani, nati nell’anno solare 2015, dei dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A. e dei dipendenti ex-Ipost,  sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,40%, nonché dei pensionati già dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A. e già dipendenti ex-Ipost.

È possibile consultare il bando alla pagina:  Home > Concorsi e Gare > Welfare, assistenza e mutualità > Concorsi welfare, assistenza e mutualità > Bandi Nuovi

Le domande potranno essere trasmesse esclusivamente per via telematica, entro il 31/10/2016 ed è necessario essere in possesso di un  PIN dispositivo.

Si ricorda al richiedente la prestazione,   che alla data di presentazione della domanda al concorso, deve aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE  2016 ordinario o ISEE minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi, qualora ne ricorrano le condizioni ai sensi delle vigenti disposizioni.

Tutte le attestazione ISEE elaborate nell’anno 2015 sono scadute il 15/1/2016.

 

18/10/2017
L’INPS all’assemblea annuale ANCI con il ministro Poletti

Il lavoro che cambia, la giustizia sociale, lo sviluppo sostenibile e l'innovazione sono i temi su cui si confrontano in questi giorni amministratori locali, imprese e governo all'assemblea annuale dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), presso la fiera di Vicenza.

Nell'ambito di eventi e convegni i comuni raccontano le loro attività e introducono incontri con rappresentanti istituzionali, tra i quali il Presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni e il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti.

Anche l'INPS, presente con una postazione mobile all'interno della fiera, è coinvolto attivamente nel dibattito sul lavoro che cambia e sulle politiche di inclusione sociale. In particolare, un team composto da personale specializzato è impegnato nel ricevere il pubblico e soddisfare le richieste di informazioni e servizi.

La visita del Ministro Poletti all'INPS conferma il ruolo fondamentale che l'Istituto svolge in ambito sociale in un momento di trasformazione del Paese.

 

Ministro Poletti con il team dell’INPS presso l’Assemblea annuale ANCI 

 

 
 

 

18/10/2017
Gestione Pubblica: invio note di rettifica

Con il messaggio 17 ottobre 2017, n. 4025 l’INPS comunica che, a decorrere dal mese di ottobre, è attiva la procedura per la comunicazione delle somme dovute all’Istituto a seguito dell’elaborazione degli elementi E0 del flusso UNIEMENS-ListaPosPA, relative alla differenza tra l’importo dei contributi dichiarati e quelli calcolati sulla base delle aliquote contributive vigenti per la Gestione Pubblica.

La procedura prevede l’invio della nota di rettifica, nella quale sono riportati i termini entro cui effettuare il pagamento di quanto richiesto.

18/10/2017
UNIEMENS: specifiche per aziende colpite da eventi sismici 2016-2017

Il messaggio 10 ottobre, 2017 n. 3898 fornisce ulteriori precisazioni per la compilazione del flusso UNIEMENS per le aziende colpite dagli eventi sismici che si sono verificati nei territori di Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo il 24 agosto, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017.

L’articolo 48, comma 13, decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 ha fissato al 30 ottobre 2017 il termine per la ripresa degli adempimenti e dei versamenti sospesi, che andranno versati in unica soluzione, o in alternativa con un massimo di 18 rate mensili di pari importo, a decorrere da ottobre 2017.

In seguito l’Istituto ha disposto in varie circolari e messaggi la sospensione e la regolamentazione, per i comuni colpiti dal sisma, indicando i termini relativi agli adempimenti contributivi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, ribadendo che i contributi da prendere in oggetto sono quelli con scadenza legale di adempimento e di versamento nell’arco temporale decorrente dalla data dell’evento sismico al 30 settembre 2017, vale a dire sino al periodo di paga di agosto 2017.

Pertanto, l’utilizzo della causale “N964”, finalizzata all’esposizione dell’importo dei contributi sospesi nella denuncia aziendale, cessa con il predetto periodo di paga (agosto 2017). Contestualmente, cessa di avere validità il codice di autorizzazione “2J” contrassegnante le aziende destinatarie della sospensione contributiva in trattazione.

18/10/2017
Contrasto al caporalato in agricoltura: riallineamento retributivo

È stata pubblicata la circolare INPS 12 ottobre 2017, n. 138 relativa al riallineamento retributivo nel settore agricolo come disposto dall’articolo 10, legge 29 ottobre 2016, n. 199 (legge di contrasto al caporalato in agricoltura).

Il suddetto articolo prevede, inoltre, che non si dia luogo alla ripetizione di eventuali versamenti contributivi effettuati antecedentemente alla data di entrata in vigore della legge.

18/10/2017
Sportello Voce per sordi: l’INPS parla la Lingua dei Segni Italiana

Attivo dal 2014, presente oggi in 12 regioni per un totale complessivo di 47 strutture INPS, lo Sportello Voce per sordi  offre agli utenti con disabilità uditive la possibilità di interagire allo sportello, su appuntamento, utilizzando la Lingua dei Segni Italiana (LIS).

Nelle sedi in cui non è presente un dipendente sordo, gli appuntamenti sono gestiti con un collegamento video con un operatore di un’altra sede che conosce la LIS.

Per fissare un appuntamento è sufficiente inviare una email alla casella dedicata dell’ufficio di interesse.

 

 

16/10/2017
12 ottobre 2017: possibili disagi nell’erogazione dei servizi INPS

Giovedì 12 ottobre 2017 è stata indetta un’assemblea nazionale del personale dell’Istituto per l’intera giornata.

Si informano gli utenti che si potrebbero verificare disagi e rallentamenti per l’accesso e l’erogazione dei servizi presso le sedi INPS.

16/10/2017
Borse di studio: graduatoria di merito Master Oncology a.a. 2017-2018

È stata pubblicata la graduatoria di merito per accedere al “Master by Research in Oncology”, anno accademico 2017-2018, tenuto dal dipartimento di oncologia dell’Università di Oxford.

13/10/2017
“Valore P.A.”: pubblicati i corsi di formazione 2017

Sono stati pubblicati i prospetti dei corsi selezionati relativi all’avviso di selezione e ricerca dei corsi di formazione “Valore P.A.” 2017.

I corsi universitari di formazione sono rivolti al personale dipendente delle pubbliche amministrazioni iscritto alla Gestione Unitaria prestazioni creditizie e sociali (ex Fondo Credito) e alla Gestione Assistenza Magistrale.

In via sperimentale, le iniziative formative sono divise in due livelli che rispettano le esigenze lavorative dei dipendenti.

13/10/2017
Approvato protocollo quadro tra INPS e regioni: integrazione del SIA

La circolare INPS 5 ottobre 2017, n. 134 comunica che è stato approvato il protocollo quadro tra INPS e le regioni (determinazione presidenziale 7 giugno 2017, n. 95), valido fino al 31 dicembre 2017, per l’integrazione, a livello regionale, della misura di Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA). Nella circolare sono elencati gli atti propedeutici alla sottoscrizione del protocollo, i beneficiari, le modalità di erogazione della misura, presentazione e gestione delle domande, gestione delle responsabilità e dell’eventuale contenzioso. Sono, inoltre, indicate le risorse economiche, le modalità di monitoraggio della spesa e i costi per le regioni.

L’articolo 2, comma 4, del decreto 26 maggio 2016 emanato dal Ministro del lavoro e delle politiche sociali di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, prevede infatti che le regioni e le province autonome, con riferimento ai propri residenti, possano integrare il Fondo Carta Acquisti al fine di incrementare il beneficio concesso o ampliare la platea dei beneficiari, riducendo la selettività dei requisiti necessari per l’accesso al beneficio.

Alcune regioni, con propri provvedimenti, hanno deciso di adottare una misura regionale di inclusione attiva, richiedendo la collaborazione dell’Istituto al fine di poter disporre delle proprie banche dati per le attività istruttorie e di utilizzare le procedure informatiche dell’Istituto per l’invio a Poste Italiane SpA delle disposizioni di pagamento.

12/10/2017
L’INPS sarà presente alla XXXIV assemblea annuale dell’ANCI

L’INPS sarà presente alla XXXIV edizione dell’assemblea annuale dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), che si svolgerà dall’11 al 13 Ottobre 2017 presso il complesso espositivo di Vicenza Fiera.

L'appuntamento più prestigioso dell'Associazione sarà inaugurato da una cerimonia a cui prenderà parte il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Seguiranno una serie di incontri e workshop che verteranno sui principali temi politici d’interesse degli enti locali, mettendo a confronto amministratori, addetti ai lavori, mondo delle imprese e Governo.

L’Istituto parteciperà con una stazione mobile, uno spazio strutturato di incontro e confronto per soddisfare le richieste di informazioni su servizi e prestazioni, allestita con quattro postazioni polivalenti e presidiata da personale specializzato.

Per tutti i dettagli su eventi e partecipanti si rimanda al programma  (pdf 5,03MB)

12/10/2017
Agenzia territoriale di Roma Centro: nuova sede dal 10 ottobre 2017

L’Istituto comunica che l'agenzia territoriale INPS di Roma Centro verrà trasferita dall'attuale sede di via Cesare Beccaria, n. 29 nella nuova sede di via Nizza, n. 156, con ingresso del personale in viale Regina Margherita, n. 206. Resteranno invece invariati i numeri telefonici.

Gli uffici dell'agenzia resteranno pertanto chiusi venerdì 6 ottobre e lunedì 9 ottobre 2017 per consentire il trasferimento.

Le attività di informazione all'utenza riprenderanno regolarmente nella sede di via Nizza, n. 156 a partire da martedì 10 ottobre 2017.

12/10/2017
Bando “Collegi Universitari a.a. 2017/2018”: pubblicata la graduatoria

È stata pubblicata la graduatoria (pdf 594KB) dei vincitori del bando Collegi Universitari – Ospitalità Residenziale a.a. 2017/2018, redatta con l’indicazione della struttura assegnata in base alle preferenze espresse dai richiedenti.
I vincitori del concorso riceveranno apposita comunicazione da parte dell’Istituto, con l’indicazione della relativa quota a loro carico, e dovranno fornire accettazione del beneficio entro i successivi dieci giorni accedendo al servizio dedicato.

12/10/2017
Estensione applicazione Gestione Deleghe gestione ex Enpals
12/10/2017
Il portale in numeri: primi mesi online

140 milioni di visite, 300 milioni di ricerche, 870mila contenuti “cuoricinati”, 69mila feedback, i numeri del portale INPS a pochi mesi dalla pubblicazione.

I dati evidenziano la dimestichezza acquisita dagli utenti in breve tempo con i nuovi strumenti, progettati, realizzati e migliorati costantemente per un portale sempre più intuitivo, dinamico e personalizzabile.

Un portale che rende disponibili più canali di accesso alle informazioni, a seconda delle esigenze: navigazione per utenti e temi per rispondere a chi non sa cosa cercare ma desidera conoscere l’universo INPS legato al proprio profilo di appartenenza o tematica di interesse; motore di ricerca per offrire risultati immediati agli utenti che già sanno cosa cercare; accesso diretto a tutti i servizi applicativi offerti dell’Istituto; e tanti altri.

Con 9 milioni di utenti loggati, in costante crescita negli ultimi mesi, MyINPS – la nuova area che consente di raccogliere e organizzare contenuti, preferenze, scadenze e avvisi – si conferma come strumento essenziale per offrire un’esperienza d’uso personale e configurabile.

La possibilità di aggiungere preferenze in MyINPS, “cuoricinando” i contenuti di proprio interesse, semplifica l’accesso a quelli consultati più frequentemente.

Lo strumento “Aiutaci a migliorare questa pagina” dà voce ai vostri suggerimenti. Studiati, approfonditi e classificati, ci consentono di integrare i piani evolutivi previsti per il nuovo portale. Gli ultimi aggiornamenti di luglio scorso hanno portato alla messa a punto delle principali indicazioni emerse nei primi mesi di pubblicazione, a dimostrazione che la strada intrapresa tra ascolto e partecipazione attiva è quella da seguire per realizzare un portale sempre più vicino alle vostre richieste.

 

12/10/2017
Fondo_IPOST_handicap_malattia_grave
12/10/2017
Online il nuovo servizio Cedolino Pensioni e servizi collegati

Per tutti i pensionati che hanno esigenza di verificare ogni mese l’importo dei trattamenti pensionistici che l’Istituto eroga loro è stato di recente rilasciato nel portale Inps il nuovo servizio di consultazione Cedolino pensione e servizi collegati.
Il servizio è accessibile dal Menu Servizi online>Accedi ai servizi>Servizi per il cittadino e mostra in forma aggregata per l’utente tutte le informazioni e i servizi più richiesti sulla pensione, a partire dalla consultazione del Cedolino Pensione.

Il valore aggiunto di questo nuovo servizio consiste nel fatto che il pensionato, riconosciuto all’accesso con PIN o SPID, oltre a visualizzare tramite quest’applicazione il Cedolino Pensione, viene guidato e assistito mediante domande. Ad esempio, l’applicazione segnala “Hai una variazione sul cedolino di questo mese” e, in questo caso, propone la domanda “Vuoi confrontare gli ultimi 2 cedolini?”.

In tal modo consente al pensionato, iscritto a qualsiasi gestione amministrata dall’Inps, di conoscere le ragioni per cui tale importo può variare e segnala la possibilità di accedere dalla stessa applicazione ad altri servizi di consultazione/certificazione (ad es. Certificazione Unica) e variazione dati (Variazione Ufficio pagatore, Modifica dati personali ecc.).

Per ulteriori dettagli e per l’elenco dei servizi collegati consulta la scheda informativa del servizio Cedolino pensione e servizi collegati

12/10/2017
Nuovi interventi favore popolazioni colpite sisma

Nell’ambito degli interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici nei territori delle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo, a causa dell’aggravarsi delle conseguenze degli eventi calamitosi e del verificarsi di nuovi eventi sismici, in particolare quello occorso il 18 gennaio 2017, il messaggio INPS 25 maggio 2017, n. 2174 comunica che sono stati previsti nuovi interventi e sono stati individuati gli ulteriori comuni interessati dal sisma, il cui elenco è riportato in allegato al messaggio.

Il messaggio, inoltre, illustra le disposizioni che disciplinano la verifica della regolarità contributiva dei professionisti e degli operatori economici impegnati nell’attività di ricostruzione o riparazione e ripristino degli immobili danneggiati e fornisce indicazioni in merito alla notifica degli avvisi bonari e dei verbali di accertamento ispettivo, rettificando quanto già comunicato al paragrafo 5 della circolare INPS 25 novembre 2016, n. 204.

12/10/2017
Estratto conto online Equitalia
Attraverso il nuovo servizio di Equitalia “Estratto conto online”, sarà possibile consultare la propria situazione debitoria con il fisco senza doversi più recare allo sportello. Gli utenti in possesso del PIN per l’accesso ai servizi online dell’Inps, pertanto, possono controllare la loro situazione debitoria dal 2000 ad oggi, attraverso i siti di Equitalia (box rosso) e Inps (Al servizio del cittadino). Chi non possiede il PIN può ottenerlo attraverso la sezione “Servizi online – Richiesta PIN online” del sito www.inps.it.
12/10/2017
Permessi giornalieri per il padre lavoratore dipendente
Con la sentenza n. 4293 del 9 settembre 2008, il Consiglio di Stato, Sezione VI, ha riconosciuto il diritto del padre ai riposi giornalieri per allattamento anche in presenza di madre casalinga, considerata alla stregua di madre lavoratrice. In relazione alla sentenza, l'Inps ha emesso la circolare 112/2009, con la quale si prevedeva la possibilità di riconoscere al padre lavoratore dipendente il diritto a fruire dei riposi giornalieri quando la madre casalinga è oggettivamente impossibilitata a dedicarsi alla cura del neonato. Ora, il Ministero del Lavoro, con lettera circolare C/2009 del 16 novembre 2009, ha interpretato la sentenza del Consiglio di Stato in modo ancora più favorevole, riconoscendo al padre il diritto a fruire di detti permessi, sempre nel caso di madre casalinga, indipendentemente dall'oggettiva impossibilità della madre stessa di accudire il bambino. Il padre lavoratore dipendente, pertanto, a tali condizioni, può fruire dei riposi giornalieri di due ore o un’ora giornaliere, secondo l’orario di lavoro, entro il primo anno di vita del bambino o entro il primo anno dall’ingresso in famiglia del minore adottato o affidato.
11/10/2017
Certificazione Unica 2016 (CU): modalità e canali di rilascio

Ogni anno l’Inps, in veste di sostituto d’imposta, mette a disposizione dei cittadini la Certificazione Unica (vedi DPR numero 322/1998 articolo 4, commi 6 ter e 6 quater) da utilizzare in sede di dichiarazione dei redditi.

 

La Certificazione Unica include, oltre ai redditi di lavoro dipendente e di pensione, anche i redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

 

La Certificazione Unica può essere richiesta tramite:

  • web, dall’area Servizi online, Accedi ai servizi
  • sportello dedicato o postazione informatica self service istituiti presso le strutture territoriali Inps
  • posta elettronica certificata (Pec)
  • ente di Patronato, CAF o professionista abilitato all’assistenza fiscale

 

Il dettaglio delle modalità di acquisizione della Certificazione Unica e gli ulteriori canali messi a disposizione degli utenti sono riportati nella circolare numero 55 emanata dall’Inps il 22 marzo 2016.

 

Circolare numero 55 del 22 marzo 2016

 

 

11/10/2017
Domanda online unificata per la pensione diretta dei dipendenti pubblici e privati

È stato unificato il servizio online per la domanda di pensione diretta per dipendenti pubblici e privati (pensione di vecchiaia o anticipata o di anzianità per i casi eccezionali attualmente previsti quali le pensioni in salvaguardia).

Anche i dipendenti pubblici devono inviare all’Inps la domanda di pensione diretta, di vecchiaia e anticipata utilizzando il servizio online “Domanda di Prestazioni Previdenziali: Pensione, Ricostituzione, Ratei ecc.” accessibile dal percorso Servizi OnLine > Accedi ai servizi>Servizi per il Cittadino.

Dopo la compilazione del pannello Anagrafica, l’iscritto alla Gestione dipendenti pubblici può selezionare il tipo pensione (vecchiaia, anticipata, di anzianità per i casi eccezionali attualmente previsti quali le pensioni in salvaguardia) e scegliere la gestione e il fondo di appartenenza.

Devono inoltre essere compilate le dichiarazioni di responsabilità relative:

  • ultimo datore di lavoro 
  • data di cessazione del rapporto di lavoro 
  • eventuale titolarità di altre prestazioni pensionistiche e/o assistenziali.

Nel caso in cui venga richiesto, unitamente alla pensione, anche l’Assegno al Nucleo Familiare, è necessario indicare il reddito presunto.

 

11/10/2017
Mutui ipotecari: MAV on line

Dal 1 giugno sarà reperibile online  il modello MAV per il pagamento della rata semestrale dei mutui  ipotecari edilizi e,  non verrà più spedito a casa.  

Per accedere al MAV online è necessario il  PIN dispositivo che si ottiene dal sito www.inps.it  alla sezione servizi online > Pin online o presso ogni sede Inps.

Le istruzioni pratiche sono disponibili nel  video intitolato “MAV Mutui Ipotecari Gestione Dipendenti Pubblici : dove si trova e come si scarica”

 
Guarda il video

11/10/2017
Pagamento rata semestrale dei mutui ipotecari edilizi

Dal 1/6/2015,  il modello Mav necessario per il pagamento della rata semestrale dei mutui ipotecari edilizi, non viene più inviato per posta, ma è reperibile esclusivamente sul sito istituzionale dell’Istituto seguendo il percorso HOME > SERVIZI ONLINE > PORTALE DEI PAGAMENTI.

Per accedere al MAV online è necessario il  PIN dispositivo che si ottiene dal sito www.inps.it  alla sezione servizi online > Pin online o presso ogni sede Inps.

Tutte le istruzioni operative sono disponibile nel video intitolato “MAV Mutui Ipotecari Gestione Dipendenti Pubblici”  dove si trova e come si scarica:

 

Guarda il video

 

11/10/2017
Casellario pensionati: i dati 2013

Nella sezione Banche dati e Bilanci-Osservatori statistici sono consultabili i dati dell’Osservatorio statistico Casellario centrale dei pensionati, aggiornati a dicembre 2013.

L’Istituto mette a disposizione, organizzati in tavole statistiche, i dati del Casellario centrale,  desunti dall’archivio amministrativo gestito dall’Inps, per la raccolta, conservazione e gestione dei dati e degli elementi relativi ai titolari di trattamenti pensionistici.  Tutti gli enti erogatori di pensioni e assegni continuativi assistenziali sono infatti tenuti a comunicare periodicamente all’Inps,  entro il primo trimestre dell’anno, la situazione delle prestazioni pensionistiche vigenti al 31 dicembre dell’anno precedente.

E’ possibile consultare l’Osservatorio per conoscere il numero di pensionati presenti alla fine  dell’anno per tipo di pensione percepita, classe di età, classe di importo e territorio.

Oggetto dell’analisi statistica sono i beneficiari dei seguenti tipi di trattamenti pensionistici:

 

  1. pensioni di vecchiaia, anzianità e prepensionamenti, pensioni e assegni di invalidità, pensioni di inabilità
  2. pensioni ai superstiti e pensioni di reversibilità
  3. rendite per infortuni sul lavoro e per malattia professionale (dirette e indirette)
  4. pensioni di guerra (dirette e indirette)
  5. pensioni, assegni e indennità a favore dei non vedenti civili, dei non udenti civili e degli invalidi civili e a favore dei cittadini ultrasessantacinquenni con redditi insufficienti
  6. assegni vitalizi agli ex combattenti, insigniti dell'ordine di Vittorio Veneto, e assegni di Medaglia e Croce al valore militare.

Tali  tipi di trattamenti pensionistici  sono stati raggruppati in cinque macro-tipologie a seconda della natura istituzionale della prestazione e dell'evento che ha determinato l'erogazione della stessa:

 

  • invalidità – vecchiaia – superstiti (raccolte sotto la voce IVS)
  • indennitarie
  • assistenziali 

A partire dalle suddette macro-tipologie di pensione si sono costruiti i vari tipi di beneficiario (es.: beneficiario di pensione Ivs, beneficiario di pensione assistenziale, beneficiario di pensione Ivs e assistenziale etc.)

Vai all’Osservatorio Casellario centrale pensionati

11/10/2017
Duplicati certificati di pensione e CUD
Per venire incontro alle esigenze degli utenti e velocizzare il recapito dei modelli CUD, Red e Obis/M (contenuti nel cosiddetto “bustone” che ogni anno l’Inps fa pervenire con invio postale ai suoi pensionati), l’Istituto ha messo a disposizione dei CAF e dei Patronati apposite procedure per il rilascio del duplicato dei modelli secondo le seguenti modalità:
– Duplicato mod. CUD: presso gli Enti di Patronato e i CAF;
– Duplicato mod. OBIS/M (certificato di pensione): presso gli Enti di Patronato;
– Duplicato mod. RED (dichiarazioni reddituali): presso i CAF.
Quindi, per ottenere i duplicati di tali modelli, gli utenti si possono rivolgere alle Sedi dei Patronati e dei CAF a loro più vicine. In alternativa, i duplicati possono essere richiesti tramite il call center dell’Inps al numero gratuito 803164, o utilizzando i servizi online del sito, per chi è già in possesso del codice di identificazione personale (PIN), che permette di usufruire di vari servizi.
11/10/2017
Nuove modalità per la richiesta del CUD
Per assicurare nuovi canali e strumenti per richiedere il CUD, da oggi è possibile utilizzare anche la posta elettronica ordinaria. Le novità sono contenute nel messaggio n. 4428 del 13 marzo 2013. Gli utenti dell’Inps in possesso di un indirizzo di posta elettronica ordinaria, infatti, possono trasmettere la richiesta del proprio CUD all’indirizzo di posta elettronica richiestaCUD@postacert.inps.gov.it, allegando copia dell’istanza digitalizzata e debitamente firmata e copia digitalizzata fronte/retro di un documento di riconoscimento valido. Il CUD sarà quindi trasmesso all’indirizzo di posta elettronica indicato dal richiedente.
Inoltre, previo conferimento di specifico mandato, ci si potrà rivolgere anche ai professionisti abilitati all’assistenza fiscale che abbiano stipulato con l’Istituto la convenzione per la trasmissione dei modelli RED, in corso di validità. Il mandato dovrà essere conservato dal professionista abilitato, unitamente ad un documento di identità del cittadino, ed esibito a richiesta dell’Inps.
11/10/2017
Contributi lavoratori domestici: nuovo servizio on-line

Allo scopo di semplificare sempre più gli adempimenti da parte dei propri utenti, l’Inps ha realizzato, nella sezione servizi online per il cittadino, un servizio di pagamento online dei contributi dei lavoratori domestici. La procedura permette di effettuare il pagamento dei contributi dovuti dai datori di lavoro domestico tramite Posteitaliane. Prima di accedere al servizio è necessario registrarsi nel sito di Posteitaliane. Il pagamento di un singolo rapporto di lavoro può essere effettuato utilizzando soltanto il codice fiscale del datore di lavoro e il codice del rapporto di lavoro. Per il pagamento di uno o più rapporti di lavoro tramite il solo codice fiscale del datore di lavoro, è invece necessario il Numero Identificativo Personale (PIN), da richiedere con l’apposita procedura online. Una volta avvenuta l’autenticazione, occorre inserire i dati necessari per il calcolo dell’importo da pagare. Dopo aver visualizzato tale importo, l’utente può individuare la modalità preferita con la quale effettuare il pagamento, scegliendo tra:
1) l’addebito in conto corrente BancoPosta;
2) la Carta prepagata postepay emessa da Posteitaliane;
3) le Carte di credito abilitate al circuito internazionale Visa, Visa Electron e MasterCard.
È possibile effettuare i pagamenti tutti i giorni della settimana, dalle 6 alle 23,30 per le prime due modalità, e dalle 00,15 alle 23,45 per il pagamento con carta di credito. Una volta che il pagamento è stato effettuato, potrà essere stampata la ricevuta del bollettino. Per il servizio è dovuto a Posteitaliane un importo variabile a seconda della modalità di pagamento. Il costo è di 1 euro in caso di addebito su BancoPosta e di utilizzo della Carta prepagata, mentre per i pagamenti con carta di credito è previsto un costo fisso di 2 euro per importi fino a 100 euro e un costo variabile pari al 2% per importi superiori.

11/10/2017
Nuovo servizio per il cittadino: Domanda di pensione on line
L’INPS mette a disposizione sul proprio sito, nella sezione dei servizi al cittadino, una nuova funzionalità per presentare la “Domanda di pensione”.
Sarà possibile compilare, inviare e seguire l’iter della propria domanda di pensione direttamente on line.
11/10/2017
Mutui ipotecari edilizi: riduzione del tasso fisso e modalità di pagamento online delle rate di ammortamento con modello MAV precompilato

Si comunica che il pagamento delle rate di ammortamento mediante MAV precompilati, può essere eseguito utilizzando il modello MAV disponibile esclusivamente attraverso il servizio Online “Portale dei Pagamenti”, accessibile seguendo il percorso: Servizi Online>accedi ai servizi>Portale dei Pagamenti>accedi al portale>Mutui Gestione Dipendenti pubblici>entra nel servizio> Accedi.

Per accedere al suddetto servizio è necessario disporre del  Codice Fiscale e del codice PIN di tipo dispositivo.

Ai contratti di mutuo ipotecario edilizio a tasso fisso, stipulati  dagli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie  e sociali, in ammortamento alla data del 1° luglio 2015, è stata resa disponibile una riduzione del tasso d’interesse.

Il nuovo tasso proposto è pari al 2,95%, come stabilito dalla determinazione del Presidente dell’Inps n. 64  del 24 giugno 2015 (cfr. comunicato pubblicato anche sulla G.U.R.I. n. 149 del 30 giugno 2015).

Pertanto i mutuatari titolari di mutuo ipotecario edilizio a tasso fisso, che hanno usufruito della riduzione del tasso, per poter accedere al modello MAV precompilato nell’Area “Portale dei Pagamenti”, devono preventivamente selezionare l’apposita voce ”presa d’atto rinegoziazione 2015”.

Si fa presente che  solo effettuando la suddetta azione viene reso disponibile il MAV relativo al pagamento della rata semestrale con scadenza 31 dicembre 2015.

La riduzione del tasso è applicata dalla rata con scadenza 31 dicembre 2015.

 

 

11/10/2017
Richiesta NASpI: online il servizio

L’art. 1 del  decreto legislativo 4 marzo 2015 n. 22 istituisce, a decorrere dal 1° maggio 2015 , una indennità mensile di disoccupazione denominata Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego  (NASpI), avente la funzione di fornire una tutela di sostegno al reddito ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione.

 La NASpI sostituisce,  con riferimento agli eventi di cessazione dal lavoro verificatisi dal 1° maggio 2015, le indennità di disoccupazione ASpI e mini ASpI di cui all’art. 2 della legge n. 92 del 2012 la cui disciplina continua a trovare applicazione per gli eventi di cessazione involontaria dal lavoro verificatisi fino al 30 aprile 2015.

Il messaggio 2971 del 30 aprile 2015 illustra i requisiti necessari, la durata, i termini e le modalità di presentazione della domanda.

La disciplina di dettaglio della NASpI sarà regolata con apposita circolare.

Per inoltrare la domanda è necessario il PIN e il servizio online è disponibile al seguente percorso:

Home > Servizi Online > Elenco di tutti i Servizi  > Servizi per il cittadino> Invio domande prestazioni a sostegno del reddito (Sportello virtuale per i servizi di informazione e richiesta di prestazione) > NASpI.

Messaggio 2971 del 30 aprile 2015

Accedi al servizio

11/10/2017
Per consultare online i certificati
Come consultare i certificati di malattia che i medici della mutua devono inviare online? Per dare risposta a questo e ad altri interrogativi di lavoratori dipendenti e datori di lavoro, è stata pubblicata il 16 aprile una nuova guida online, accessibile dal menu InpsFacile>Come fare per.
Con la realizzazione della nuova sezione informativa (nel Menu Informazioni> Prestazioni a sostegno del reddito>Certificati medici online) l’Istituto ha inteso rafforzare i canali di comunicazione relativamente ad una materia particolarmente complessa, d’interesse di un’ampia platea. I contenuti saranno tempestivamente aggiornati con le novità che riguardano l’argomento, pertanto si suggerisce a utenti e operatori del settore la consultazione periodica della nuova area.
In particolare, utilizzando la guida “Come fare per consultare i certificati di malattia” è possibile accedere a informazioni di carattere generale sui certificati telematici e sulla normativa che li ha introdotti e ne regola la gestione, conoscere e utilizzare i servizi offerti dall’Istituto per consentire a datori di lavoro e lavoratori dipendenti di consultare dal portale Inps attestati e certificati di malattia.
Dalla guida è anche possibile consultare un elenco delle domande più frequentemente rivolte all’Istituto, classificate per tipologia di utente (lavoratori, datori di lavoro, medici) e accedere alle informazioni sul sistema che gestisce i certificati telematici di malattia pubblicate nel sito dedicato del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Sistema TS del Ministero dell’Economia e delle Finanze).
Accedi alla guida Come fare per Consultare i certificati di malattia
11/10/2017
Nuove modalità di pagamento dei contributi volontari

Da mercoledì 8 giugno 2011, i contributi volontari possono essere versati esclusivamente con una delle seguenti modalità:

  • utilizzando il bollettino MAV – Pagamento mediante avviso, senza commissioni aggiuntive se pagato presso una qualunque banca. Nella fase introduttiva, l’Inps provvederà all’invio a tutti i prosecutori volontari di quattro MAV utili per il pagamento dei contributi relativi all’anno 2011;
  • online nella sezione servizi per il cittadino sul sito www.inps.it, utilizzando la carta di credito per perfezionare il pagamento. Per accedere al servizio, sia per la stampa del MAV che per il pagamento online, è richiesta l’autenticazione mediante codice fiscale e codice prosecutore in caso di singola autorizzazione oppure codice fiscale e PIN in caso di più autorizzazioni;
  • telefonando al numero verde gratuito 803.164, utilizzando la carta di credito;
  • attraverso il rapporto interbancario diretto (RID), con addebito su conto corrente.

Circolare n. 79 dell’8 giugno 2011

11/10/2017
Procedura on line per l’istanza di congedo parentale ad ore

Da oggi è aperta la procedura on line per consentire al genitore lavoratore dipendente l’invio della domanda per la fruizione su base oraria del congedo parentale.
Tale modalità di fruizione si aggiunge a quella mensile e giornaliera.

 

 

Il genitore ha l’onere di comunicare al datore di lavoro la fruizione del congedo parentale con due giorni di preavviso indicando l'inizio e la fine del periodo di congedo.
Restano invariate le modalità di invio della domanda mediante uno dei seguenti canali: WEB, Contact Center Integrato, Patronati.

 

 

Con la circolare n. 152 del 18 agosto 2015 vengono fornite indicazioni sui criteri di fruizione, computo ed indennizzo del congedo parentale su base oraria, e tutte le istruzioni operative per la presentazione della relativa domanda.

 

 

Leggi il comunicato stampa del 18 agosto 2015

 

 

11/10/2017
Presentazione telematica delle visite mediche di controllo da parte dei datori di lavoro

Dal 1° ottobre sarà attivata, per i datori di lavoro, la modalità telematica per la presentazione della richiesta di controllo medico per i propri dipendenti in malattia.
La presentazione della “Richiesta visita medica di controllo” dovrà essere effettuata sul sito dell’Istituto con accesso tramite PIN.
E’ previsto un periodo transitorio che terminerà il 30 novembre durante il quale resteranno attivi i canali tradizionali. Dal 1° dicembre 2011 il canale telematico diventerà esclusivo.

Circolare 118 del 12 settembre 2011

 

11/10/2017
Servizi INPS per le casalinghe
Nella nuova sezione informativa dedicata al Fondo per le casalinghe e per le persone che svolgono – in seno alla propria famiglia e in modo gratuito – tutti i lavori necessari per il buon andamento della casa, si trovano da oggi tutte le notizie sul nuovo fondo di previdenza e su come utilizzare al meglio le opportunità offerte dalla legge.
Come e quando ci si può iscrivere, i requisiti per la pensione, la scontistica, per finire con una serie di esempi pratici, personalizzabili secondo la propria situazione: tutto è spiegato con un linguaggio chiaro e conciso, anche attraverso una serie di domande e risposte più frequenti.
Inoltre, sia dall’interno della sezione informativa che accedendo ai servizi del sito, è possibile iscriversi direttamente on line, senza doversi recare presso gli sportelli dell’Istituto.
11/10/2017
“Home Care Premium”: pubblicate le graduatorie ottobre 2017

Pubblicate le graduatorie dei vincitori e idonei al 2 ottobre 2017 del bando Home Care Premium 2017.

Nelle graduatorie, nel rispetto della normativa sulla privacy, è indicato esclusivamente il numero di protocollo INPS.

Il protocollo è reperibile accedendo al servizio Gestione dipendenti pubblici: domanda Assistenza Domiciliare (Progetto Home Care Premium) e nella ricevuta inviata alla casella di posta elettronica indicata al momento della domanda.

10/10/2017
Aziende agricole: allineamento dati DA-DMAG

In applicazione della normativa in materia di adattamento al sistema UNIEMENS (all’art. 8, co. 8, legge 29 ottobre 2016, n. 199), è previsto un significativo cambiamento nella trasmissione del modello di Denuncia della Manodopera Agricola (DMAG) con cui le aziende agricole notificano trimestralmente i lavoratori occupati alle proprie dipendenze.

A partire da gennaio 2018, tale comunicazione avverrà con cadenza mensile, sarà canalizzata nel sistema UNIEMENS e, ferme restando le scadenze di pagamento, inciderà sulla modalità di tariffazione, che avverrà avvalendosi anche dei dati presenti negli archivi dell’Istituto, costituiti dalle Denunce Aziendali (DA) con le quali le aziende dichiarano la propria composizione agronomica.

In considerazione di quanto premesso, con il messaggio 6 ottobre 2017, n. 3842 l’INPS sollecita le imprese del settore agricoltura a comunicare le eventuali modifiche delle proprie caratteristiche aziendali al fine di rendere congruenti i dati esposti nella denuncia DMAG e quelli presenti nell’archivio DA.

10/10/2017
INPS su Facebook: autentificazione e certificazione delle pagine

Per favorire il dialogo con i cittadini l’INPS utilizza i social media. Su Facebook sono presenti quattro pagine tematiche:

Dal 2 ottobre 2017 ognuna di queste pagine è contrassegnata con un badge, di colore grigio su fondo bianco, raffigurante una spunta all’interno di un cerchio. Il badge ha la funzione di attestare che si tratta di una pagina autentica, ufficialmente riconducibile all’Istituto, che aderisce a una policy social media ufficiale.

È un accorgimento resosi necessario dopo un monitoraggio condotto nel 2017 su tutte le pagine Facebook che nel titolo fanno riferimento alla parola INPS.

Dall’indagine è emerso che circa 50 pagine utilizzano la denominazione e/o il logo dell’Istituto in maniera impropria. Sono pagine che spesso contengono informazioni false e diffondono notizie prive di fondamento, le cosiddette “bufale”. In alcuni casi, inoltre, su di esse si utilizza un linguaggio offensivo nei confronti dell’Istituto e delle persone che vi lavorano.

L’INPS garantisce un monitoraggio costante al fine di inviare le dovute segnalazioni ai gestori di Facebook e alla Polizia postale laddove si rinvengano gli estremi di utilizzo e comportamenti non corretti. 

Al fine di garantire la navigazione sulle pagine istituzionali dei social media, l’INPS consiglia di eseguire l’accesso dalla homepage del proprio portale.

10/10/2017
Programma “Visitinps scholars”: pubblicato l’elenco delle aree di ricerca strategiche
Per la realizzazione del programma di ricerca socio-economica correlata al sistema di protezione sociale denominato “Visitinps scholars”, ai sensi dell’art.22  del nuovo Regolamento, sono state approvate le “Aree di ricerca strategiche”.

Vai all’elenco delle aree di ricerca

Vai alla sezione

06/10/2017
Benefici fiscali per vittime del dovere e superstiti: chiarimenti

Nel messaggio 8 settembre 2017, n. 3505 l’INPS comunicava che, a partire dal 1° gennaio 2017, veniva meno il rapporto di sostituto di imposta riferito ai trattamenti pensionistici spettanti alle vittime del dovere e ai loro familiari superstiti, con conseguente impossibilità di gestire l’elaborazioni di conguaglio delle dichiarazioni 730/2017, seppure riferite al periodo di imposta del 2016.

Al fine di evitare disagi ai pensionati, in considerazione dell’imminenza del termine previsto per la conclusione delle operazioni inerenti l’assistenza, l’Istituto comunica nel messaggio 4 ottobre 2017, n. 3820 che, d’intesa con l’Agenzia dell’Entrate, ancora per quest’anno effettuerà in via straordinaria i rimborsi o le trattenute derivanti da modello 730/2017

06/10/2017
Fondo solidarietà Bolzano-Alto Adige: domanda assegno ordinario

Nel messaggio 4 ottobre 2017, n. 3815 l’Istituto fornisce le indicazioni per la presentazione della domanda di accesso per l’assegno ordinario. La procedura è unica per tutti i fondi e consente alle aziende l’invio della domanda tramite l’apposito servizio online.

La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica alla struttura INPS territorialmente competente non prima di 30 e non oltre 15 giorni dall’inizio della sospensione o riduzione dell’attività lavorativa.

Il mancato rispetto degli stessi non determina la perdita del diritto alla prestazione ma, nel caso di presentazione prima dei 30 giorni, l’irricevibilità dell’istanza e, nel caso di presentazione oltre i 15 giorni, lo slittamento del termine di decorrenza della stessa. In caso di presentazione tardiva l’eventuale trattamento di integrazione salariale non potrà aver luogo per periodi anteriori di una settimana rispetto alla data di presentazione (articolo 15, comma 3, decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148).

05/10/2017
Cessione quinto pensioni: aggiornamento tassi quarto trimestre 2017

La cessione del quinto della pensione è un prestito che il pensionato può ottenere da un istituto di credito e rimborsare attraverso un addebito automatico che l'INPS effettua sulla sua pensione.
Il prelievo non può superare il 20% (un quinto) dell'importo mensile della pensione.
Con il messaggio 4 ottobre 2017, n. 3821 l’Istituto riporta in dettaglio il valore dei tassi da applicare nel periodo 1° ottobre – 31 dicembre 2017 e le conseguenti variazioni dei tassi soglia del Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG).

05/10/2017
Polo unico: abilitazione al servizio per le PA e moduli di richiesta

Dal 1° settembre 2017 è entrato in vigore il Polo unico per le visite fiscali che attribuisce all’INPS la competenza esclusiva per le Visite Mediche di Controllo (VMC) su richiesta dei datori di lavoro (pubblici e privati) o d’ufficio.

La circolare INPS 12 settembre 2011, n. 118 ha disposto che, in caso di datore di lavoro pubblico, il modulo di richiesta delle credenziali debba essere compilato e sottoscritto dal legale rappresentante dell'ente.

Con il messaggio 26 settembre 2017, n. 3685 l’INPS chiarisce che per l’accreditamento delle pubbliche amministrazioni, la richiesta di abilitazione in favore dei funzionari individuati può essere autorizzata dal legale rappresentante o da un suo delegato o dai soggetti da questi ultimi espressamente indicati.

Per semplificare le modalità di abilitazione, la modulistica di richiesta, da parte delle aziende private e pubbliche, è stata unificata in due nuovi moduli:

  • SC65 per la richiesta di abilitazione del datore di lavoro;
  • SC62 per la richiesta di abilitazione presentata direttamente dal dipendente individuato per l’accesso al servizio.

Inoltre, il messaggio 26 settembre 2017, n. 3685 illustra un’ulteriore modalità, oltre quella già indicata nella circolare INPS 12 settembre 2011, n. 118, per la presentazione delle richieste e il ritiro del PIN da parte delle pubbliche amministrazioni.

04/10/2017
Pubblicata la nota congiunta sull’occupazione – II trimestre 2017

Pubblicata la seconda nota trimestrale congiunta  (pdf 952KB) sulle tendenze dell’occupazione a cura del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’ISTAT, dell’INPS e dell’INAIL, come stabilito dall’accordo inter-istituzionale siglato il 22 dicembre 2015.

La nota trimestrale congiunta è regolarmente diffusa l’ultima settimana di marzo, giugno, settembre e dicembre.

04/10/2017
Lavoro occasionale: sviluppo della piattaforma per le imprese agricole

Con il messaggio 25 settembre 2017, n. 3662 l’INPS comunica l’aggiornamento della piattaforma informatica per il contratto di prestazione occasionale. Il servizio è stato adeguato alle peculiarità previste dalla legge per le imprese nel settore dell’agricoltura.

La procedura informatica consente ora alle aziende agricole di indicare la durata della prestazione con riferimento a un arco temporale di massimo tre giorni, secondo un calendario quotidiano, con indicazione del numero di ore complessive di utilizzo del lavoratore nei giorni indicati.

La revoca della dichiarazione inoltrata può essere effettuata solo per cause di carattere straordinario ed entro il terzo giorno successivo alla data conclusiva dell’arco temporale previsto.

Sono state, inoltre, implementate le funzionalità per gli intermediari che operano sul portale delle prestazioni occasionali su delega degli utilizzatori nel settore agricolo.

03/10/2017
Agenzia delle entrate-Riscossione: scadenza della definizione agevolata (cd. rottamazione)

La scadenza per il pagamento della 2° rata per coloro che hanno aderito alla Definizione agevolata, la cosiddetta “rottamazione” delle cartelle, è fissata per il 2 ottobre 2017.

La seconda rata con scadenza il 30 settembre cade di sabato e quindi, come previsto dalla legge, i pagamenti possono essere effettuati entro il primo giorno lavorativo successivo, ovvero lunedì 2 ottobre.

Il mancato o tardivo pagamento fa perdere i benefici della rottamazione e l’Agenzia delle entrate-Riscossione, come previsto dalla legge, dovrà riprendere le procedure di riscossione.

Maggiori dettagli sono presenti nel sito dell’Agenzia delle entrate-Riscossione, www.agenziaentrateriscossione.gov.it

03/10/2017
Richiesta riduzione seconda rata acconto IRPEF/cedolare secca

Si avvisano i contribuenti che hanno presentato il modello 730/2017, indicando l'INPS come sostituto d'imposta per l'effettuazione dei conguagli, che le eventuali richieste di riduzione della seconda rata d'acconto IRPEF/cedolare secca vanno inoltrate alle strutture INPS territorialmente competenti entro il 30 settembre 2017.

03/10/2017
Contributi figurativi incarico pubblico elettivo o sindacale: scadenza

Nel messaggio 26 settembre 2017, n. 3688 l’Istituto chiarisce che la scadenza per la presentazione della domanda di accredito di contribuzione figurativa per lo svolgimento di cariche sindacali o pubbliche elettive è il 30 settembre.

Il messaggio, inoltre, precisa che è compito dell’interessato integrare, anche successivamente, la documentazione mancante presentandola presso la sede INPS competente.

03/10/2017
Pubblicato l’Osservatorio sul precariato luglio 2017

I dati dell’Osservatorio sul precariato (pdf 674KB) relativi a luglio 2017 registrano nel settore privato, nei primi sette mesi del 2017, un saldo tra assunzioni e cessazioni pari a +1 milione, superiore a quello dei corrispondenti periodi del 2016 (+825mila) e del 2015 (+930mila).

 

Su base annua, il saldo consente di misurare la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro. Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi 12 mesi) a luglio 2017, risulta positivo e pari a +571mila, in crescita continua da inizio anno.

 

Tale risultato cumula la crescita tendenziale dei contratti a tempo indeterminato (+18mila), dei contratti di apprendistato (+52mila) e, soprattutto, dei contratti a tempo determinato (+501mila, inclusi i contratti stagionali). Queste tendenze, in linea con le dinamiche osservate nei mesi precedenti, attestano il proseguimento della fase di ripresa occupazionale.

 

Complessivamente le assunzioni, riferite ai soli datori di lavoro privati, nei mesi gennaio-luglio 2017 sono risultate 4 milioni, in aumento del 18,5% rispetto a gennaio-luglio 2016. Il maggior contributo è dato dalle assunzioni a tempo determinato (+25,9%) e dall’apprendistato (+25,9%) mentre sono diminuite quelle a tempo indeterminato (-4,6%: calo rispetto al 2016 interamente imputabile alle assunzioni a part time).

 

In base alla retribuzione mensile, si registra, per le assunzioni a tempo indeterminato intervenute a gennaio-luglio 2017, una riduzione della quota di retribuzioni inferiori a 1.750 euro (54,8% contro 57,8% di gennaio-luglio 2016).

Nel periodo gennaio-luglio 2017 sono stati incentivati 32mila rapporti di lavoro nell’ambito del programma “Garanzia Giovani” e 68mila rapporti di lavoro (54mila assunzioni e 14mila trasformazioni) nell’ambito della misura “Occupazione Sud”.

28/09/2017
SIA Aree Sisma: rilascio della procedura di trasmissione delle domande

Il messaggio 18 settembre 2017, n. 3588 comunica il rilascio della procedura di trasmissione delle domande di SIA Aree Sisma e fornisce le necessarie indicazioni operative.

Con un messaggio di prossima uscita, verrà reso noto il rilascio dello strumento che permetterà la consultazione, da parte dei comuni, degli ambiti e delle strutture dell’Istituto, delle domande trasmesse e dell’esito dell’istruttoria.

L’istruttoria delle domande avverrà al termine della trasmissione della totalità delle stesse che, ai sensi del combinato disposto dei commi 2 e 3, decreto 26 luglio 2017, dovrà avvenire entro il 17 novembre 2017.

28/09/2017
INPS: incarichi dirigenziali seconda fascia per posti funzione vacanti

A seguito della ridefinizione degli assetti organizzativi delle strutture centrali e territoriali dell’Istituto, con determinazione direttoriale n. 2 del 30 gennaio 2017 sono state attribuite le aree dirigenziali di seconda fascia alle strutture centrali e territoriali e sono stati conferiti ai dirigenti i relativi incarichi.

Dopo una prima fase di sperimentazione, è stato rideterminato il numero delle aree dirigenziali di seconda fascia per meglio garantire l’attuazione del nuovo assetto organizzativo (determinazioni direttoriali n. 52 del 5 giugno 2017 e n. 137 del 21 luglio 2017).

Ora l’Istituto intende avviare, su base nazionale, la procedura di conferimento degli incarichi dirigenziali non generali per la copertura dei posti funzione di nuova istituzione e di quelli ancora vacanti.

I posti funzione disponibili e la loro dislocazione territoriale, le competenze richieste per l’Area manageriale oggetto di interpello nonché i criteri e le modalità di conferimento degli incarichi dirigenziali sono specificati nel messaggio 3601 del 19 settembre 2017.

28/09/2017
Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni (CIG) agosto 2017

Pubblicato l’Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni agosto 2017. Il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate ad agosto 2017 è pari a 19,6 milioni. Si registra una diminuzione del 36,6% rispetto alle ore autorizzare ad agosto 2016 (30,9 milioni).

Nel dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono 6,2 milioni, in diminuzione del 19,4% rispetto ad agosto 2016 (7,7 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) sono 11,7 milioni, in diminuzione del 37,2% rispetto ad agosto 2016 (18,6 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono 1,7 milioni, in diminuzione del 63,0% rispetto ad agosto 2016 (4,6 milioni).

Le domande presentate per eventi di disoccupazione e mobilità a luglio 2017 sono 251.515, registrando un aumento rispetto a luglio 2016 (237.298).

Nel dettaglio:

  • 251.074 domande di NASpI;
  • 81 domande di mobilità;
  • 344 domande di disoccupazione;
  • 13 domande di ASpl;
  • 3 domande di mini ASpl.

In allegato (pdf 1,16 Mb) all’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) è pubblicato l’aggiornamento del tasso di utilizzo del numero delle ore di CIG autorizzate (cosiddetto "tiraggio").

25/09/2017
Decorrenza del trattamento di disoccupazione speciale per l’edilizia

Con l’abrogazione del trattamento di disoccupazione speciale per l’edilizia (articolo 11, legge 23 luglio 1991, n. 223), l’Istituto ha chiarito nella circolare INPS 7 gennaio 2013, n. 2 le indicazioni operative e procedurali con cui accogliere le domande relative a eventi di licenziamento entro la data ultima del 30 dicembre 2016.

A seguire, sono stati emanati alcuni decreti ministeriale di concessione del predetto trattamento di disoccupazione speciale, riferiti a periodi successivi al 1° gennaio 2017.

Chiesti chiarimenti in merito al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, l’INPS pubblica il messaggio 20 settembre 2017, n. 3616 con cui fornisce le nuove indicazioni in merito al perfezionamento dei requisiti e alle decorrenze necessarie per richiedere il trattamento in esame.

22/09/2017
Fondi di solidarietà bilaterali: determinazione del tetto aziendale

I fondi di solidarietà bilaterali hanno lo scopo di garantire tutela ai lavoratori dipendenti di aziende appartenenti a settori che non rientrano nell’ambito di applicazione della disciplina della Cassa Integrazione Guadagni sia Ordinaria (CIGO) sia Straordinaria (CIGS).

In caso di cessazione o sospensione dell’attività lavorativa, i fondi possono erogare prestazioni a sostegno del reddito (assegno ordinario e assegno emergenziale/integrativo) oppure finanziamenti a programmi formativi di riconversione o riqualificazione personale.

Il messaggio 20 settembre 2017, n. 3617 illustra i parametri relativi alla determinazione del tetto aziendale, che regola il meccanismo in base al quale ciascun datore di lavoro può accedere alle suddette prestazioni.

22/09/2017
SIA: modifiche alla disciplina in materia di condizionalità

Il messaggio 20 settembre 2017, n. 3613 fornisce le indicazioni operative in merito alle modifiche riguardanti la disciplina del Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA) in materia di condizionalità.

L’articolo 6, comma 1, decreto 26 luglio 2017 introduce, per i beneficiari del Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA) residenti nei comuni colpiti dagli eventi sismici del 2016 e del 2017, una deroga al principio della condizionalità, sancito nell’articolo 7, decreto 26 maggio 2016.

La mancata sottoscrizione del progetto comunicata in data successiva al 17 agosto 2017 da parte dei componenti del nucleo familiare beneficiario del Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA), così come la violazione degli obblighi derivanti dallo stesso progetto, non comportano l’esclusione dal beneficio.

Il messaggio fornisce un’ulteriore precisazione valida per l’intero territorio nazionale, che riguarda la facoltà dei comuni di derogare ai tempi per la predisposizione dei progetti personalizzati di presa in carico, senza pregiudizio sull’erogazione del beneficio economico.

  Tutte le domande di SIA già sospese a causa del mancato invio della notizia della sottoscrizione del progetto personalizzato sono state rimesse in pagamento.

22/09/2017
INPS partecipa al protocollo del certificato specialistico pediatrico

Prende il via oggi il protocollo sperimentale, sottoscritto dall’INPS e dagli ospedali Bambino Gesù di Roma, Gaslini di Genova e Meyer di Firenze, per semplificare l’iter sanitario per il riconoscimento delle prestazioni assistenziali di invalidità e di handicap per i minori disabili.

La sperimentazione durerà 18 mesi e consentirà ai medici delle tre strutture, abilitati dall’INPS, di compilare online il certificato specialistico pediatrico.

Il certificato, predisposto dall’INPS e dalla Società Italiana di Pediatria, contiene tutti gli elementi utili all’accertamento della patologia, evitando al minore il disagio di sottoporsi a ulteriori valutazioni specialistiche.

21/09/2017
Avviso pubblico per la nomina dei componenti OIV dell’INPS

È stato pubblicato l’avviso pubblico (pdf 99KB) per la nomina dei componenti dell’Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) dell’INPS.

Gli interessati, in possesso dei requisiti indicati nel bando, devono inviare la propria candidatura, mediante la compilazione e sottoscrizione del modello (doc 120KB), entro e non oltre 15 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo: dc.risorseumane@postacert.inps.gov.it.

21/09/2017
Direzione INPS di Chieti: nasce il Polo nazionale Arma dei Carabinieri

Gli appartenenti all’Arma dei Carabinieri sono iscritti alla cassa per i trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). Per i carabinieri in servizio, l’Arma ha scelto di centralizzare le attività di gestione amministrativa presso il Centro Nazionale Amministrativo (CNA) di Chieti.

Il 1° agosto 2017 è stato firmato il protocollo d'intesa tra l'Istituto e il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri per lo svolgimento delle attività di collaborazione in materia di gestione della posizione assicurativa, erogazione delle pensioni del personale militare, liquidazione del trattamento di fine servizio e di concessione di prestiti.

La circolare INPS 19 settembre 2017, n. 131 informa che dal il 1° Ottobre 2017 viene costituito il Polo nazionale Arma dei Carabinieri presso la Direzione provinciale INPS di Chieti e, nell’ambito dell’Agenzia Flussi Contributivi e dell’Agenzia Prestazioni e Servizi Individuali, due specifici moduli organizzativi: Unità Organizzativa “Polo Gestione Posizione Assicurativa Arma dei Carabinieri”; Linea di prodotto servizio “Polo Prestazioni Pensionistiche e Previdenziali – Gestione piccoli prestiti e prestiti pluriennali Arma dei Carabinieri”.

20/09/2017
Pensionati all’estero: accertamento dell’esistenza in vita per il 2017

Il

messaggio 30 agosto 2017, n. 3378

comunica le novità relative alle modalità di
accertamento dell’esistenza in vita per il 2017, in merito al servizio di pagamento delle prestazioni INPS a beneficiari residenti all'estero, affidato a Citibank.

La platea dei pensionati interessati sarà frazionata in due blocchi distinti in base al paese di residenza e saranno programmate due differenti fasi di verifica, a partire da settembre 2017.

La prima fase, che si svolgerà da settembre 2017 a febbraio 2018, riguarda
i pensionati residenti in:

  • Africa;
  • Australia (Oceania);
  • Europa, a esclusione dei Paesi Scandinavi, dei Paesi dell’Est Europa e
    degli stati limitrofi.

Le comunicazioni saranno inviate a settembre 2017 e il pagamento della rata
di febbraio 2018, per coloro i quali non faranno pervenire l’attestazione entro il 5 gennaio 2018, avverrà in contanti presso le
agenzie Western Union del paese di residenza. In caso di mancata
riscossione personale, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire
dalla rata di marzo 2018.

La seconda fase, che si svolgerà da febbraio a luglio 2018, riguarda i
pensionati residenti in:

  • Sud America;
  • Centro America;
  • Nord America;
  • Asia;
  • Estremo Oriente;
  • Paesi Scandinavi;
  • Paesi dell’Est Europa e paesi limitrofi.

Le comunicazioni saranno inviate a febbraio 2018 e il pagamento della rata
di luglio 2018, per coloro che non faranno pervenire l’attestazione entro i primi giorni di giugno 2018, avverrà in contanti
presso le agenzie Western Union del paese di residenza. In caso di mancata
riscossione personale, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire
dalla rata di agosto 2018.

Con un messaggio di prossima uscita sarà comunicato il rilascio di un nuovo servizio online attraverso il quale gli interessati
potranno verificare l’inclusione della posizione pensionistica in ciascuna
delle due fasi in cui si articola l’accertamento, lo stato e gli esiti del
processo di verifica sulla base delle informazioni che saranno trasmesse da
Citibank.

20/09/2017
Recapito DURC tramite Posta Elettronica Certificata
Per consentire agli utenti dello sportello unico previdenziale – attraverso un’opportuna informativa – di disporre di una completa conoscenza delle nuove modalità di trasmissione dei DURC, è stato disposto per  lunedì 2 settembre 2013 il termine ultimo a partire dal quale la trasmissione di tali documenti sarà effettuata ai richiedenti esclusivamente tramite PEC. A decorrere da tale data, pertanto, l’inoltro della richiesta di DURC sarà consentito solo se il sistema dello sportello unico previdenziale rileva l’avvenuta registrazione, nell’apposito campo, dell’indirizzo PEC della stazione appaltante/amministrazione procedente, delle SOA e delle imprese. Dalla stessa data, sia per le Pubbliche Amministrazioni che per le imprese, i DURC saranno recapitati dall’Inail, dalle Casse Edile e dall’Inps, esclusivamente tramite PEC, agli indirizzi indicati dagli utenti nel modulo telematico di richiesta.
Messaggio n. 13414 del 23 agosto 2013
19/09/2017
Fondo d’Integrazione Salariale: criteri di accesso alle prestazioni

Il Fondo d’Integrazione Salariale (FIS), disciplinato dal decreto interministeriale 3 febbraio 2016, n. 94343 pubblicato in Gazzetta Ufficiale 30 marzo 2016, n. 74 nasce dall’adeguamento, a decorrere dal 1° gennaio 2016, del fondo di solidarietà residuale alle disposizioni del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148.

 

Il Fondo comprende tutti i datori di lavoro, anche non organizzati in forma d’impresa, che occupano mediamente più di cinque dipendenti, che non rientrano nel campo di applicazione della Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) e Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) e che appartengono a settori nell’ambito dei quali non sono stati stipulati accordi per l’attivazione di un fondo di solidarietà bilaterale o di un fondo di solidarietà bilaterale alternativo.

Il FIS eroga due prestazioni: l’assegno di solidarietà e l’assegno ordinario.

La circolare INPS 15 settembre 2017, n. 130 illustra i principi di esame delle domande di accesso alle prestazioni garantite dal Fondo e in particolare i criteri:

  • per l’approvazione dei programmi di riorganizzazione e crisi aziendale;
  • per l’approvazione dell’assegno di solidarietà alla luce delle disposizioni di cui al decreto ministeriale 13 gennaio 2016, n. 94033 adottato per l’approvazione dei programmi di cassa integrazione guadagni straordinaria.

La circolare, inoltre, chiarisce i casi di compatibilità dell’assegno ordinario e di solidarietà con altre prestazioni e istituti contrattuali.

19/09/2017
Fondo Trasporto Aereo: pagamento delle prestazioni integrative di CIGS

Nell’ambito delle prestazioni garantite dal Fondo Trasporto Aereo, il
messaggio 15 settembre 2017, n. 3560
fornisce le istruzioni operative e amministrative relative ai pagamenti delle prestazioni integrative del trattamento di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) anche a seguito della stipula di un contratto di solidarietà, di cui all’articolo 5, comma 1, lettera a), decreto interministeriale 7 aprile 2016, n. 95269.

18/09/2017
Elenco lavoratori agricoli: online la seconda variazione 2017

Dal 15 e fino al 30 settembre 2017 è possibile consultare online il secondo elenco di variazione 2017 relativo ai lavoratori agricoli subordinati a tempo determinato.

Il presente elenco ha valore di notifica a ogni effetto di legge, ai sensi dell’articolo 38, commi 6 e 7, legge 6 Luglio 2011, n. 111.

18/09/2017
Contributi figurativi aspettativa politica o sindacale: chiarimenti

Il messaggio 8 settembre 2017, n. 3499 fornisce indicazioni affinché l’istruttoria delle domande di accredito dei contributi figurativi per periodi di aspettativa fruita per incarichi politici o sindacali segua modalità uniformi e conformi alla normativa.

La domanda di accredito deve essere presentata, a pena di decadenza, entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello nel corso del quale abbia avuto inizio o si sia protratta l’aspettativa. Anche per le aspettative di durata pluriennale, la domanda di accredito deve essere presentata, a pena di decadenza, entro il 30 settembre di ogni anno con riferimento all’anno solare precedente (art. 3, comma 3 del decreto legislativo 16 settembre 1996, n. 564).

Il criterio del rinnovo tacito non opera laddove, in ragione dell'elezione o della nomina, l’interessato non maturi il diritto a un vitalizio o a un incremento della pensione. In tal caso vige la regola generale di cui all’art. 3, comma 3 del d.lgs. n. 564/1996, per cui la domanda va presentata, a pena di decadenza, entro il 30 settembre di ogni anno con riferimento all’anno solare precedente.

L’istanza di accredito figurativo non può essere sostituita dal versamento della contribuzione aggiuntiva ai sensi dell’art. 3, comma 5, del d.lgs. n. 564/1996, in quanto trattasi di una facoltà autonoma del sindacato esercitabile validamente sul presupposto del riconoscimento della contribuzione figurativa.

Il punto 5.3 della circolare INPS 23 dicembre 2016, n. 225 chiarisce che la tutela previdenziale della contribuzione figurativa, in quanto strettamente connessa con la sospensione del rapporto di lavoro durante il periodo di aspettativa, viene meno quando il provvedimento relativo cessi di avere efficacia.

Le dichiarazioni ora per allora non possono essere utilizzate come alternativa all’esibizione dell’originario provvedimento di collocamento in aspettativa e nemmeno per provare una durata dell’aspettativa che sconfessi o risulti incompatibile con quanto documentato nell’originale provvedimento di collocamento in aspettativa o nelle relative proroghe.

L’art. 3 del d.lgs. n. 564/1996, oltre a definire le caratteristiche delle cariche sindacali per le quali è previsto il beneficio della contribuzione figurativa, specifica che tali cariche devono essere previste dalle norme statutarie. Tra l’altro, richiede che le cariche sindacali siano attribuite formalmente.

Fermo quanto rappresentato nel presente messaggio, allorquando se ne manifesti la necessità, permane in capo alle sedi territoriali, secondo diligenza e prudenza, il compito di effettuare gli opportuni accertamenti al fine di acquisire elementi di certezza e chiarimenti in merito a situazioni che hanno rilevanza ai fini dell’accreditamento dei contributi.

In attesa della telematizzazione della domanda, in allegato al messaggio 8 settembre 2017, n. 3499 sono forniti i modelli di domanda e attestazione.

15/09/2017
Polo unico: online il servizio “Richiesta visite mediche di controllo”

Dal 1° settembre 2017 prende avvio il Polo unico per le Visite Mediche di Controllo (VMC)  che attribuisce all’INPS la competenza esclusiva ad effettuare visite fiscali sia su richiesta dei datori di lavoro (pubblici e privati), sia d’ufficio (messaggio 9 agosto 2017, n. 3265).

Il decreto legislativo 27 maggio 2017, n. 75 dispone l’armonizzazione della disciplina dei settori pubblico e privato per quanto concerne le fasce orarie di reperibilità entro le quali possono essere effettuate le visite di controllo e la definizione delle modalità per lo svolgimento degli accertamenti medico legali.

In attesa della pubblicazione del decreto, le fasce di reperibilità per i dipendenti pubblici rimangono quelle sinora vigenti: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Il citato decreto legislativo prevede, inoltre, che qualora il dipendente debba allontanarsi dal proprio domicilio per giustificati e documentati motivi deve darne preventiva comunicazione alla pubblica amministrazione di appartenenza alla quale è tenuto a fornire la relativa documentazione giustificativa.

Anche eventuali cambi del domicilio di reperibilità indicato nel certificato telematico di malattia devono essere preventivamente comunicati al proprio datore di lavoro pubblico.

Qualora il lavoratore non venga trovato al domicilio dal medico fiscale, verrà invitato a presentarsi a visita ambulatoriale presso la struttura INPS territorialmente competente. In sede di visita ambulatoriale il medico INPS valuterà l’effettiva sussistenza dell’incapacità temporanea al lavoro e la relativa prognosi, nonché gli eventuali documenti, solo se di tipo medico-sanitario, prodotti dal lavoratore a giustificazione dell’assenza a visita nelle fasce di reperibilità.

Le valutazioni delle giustificazioni non aventi carattere medico-sanitario sono di competenza del datore di lavoro pubblico al quale il lavoratore è tenuto a fornirle.

Nel rispetto della normativa sulla privacy e il trattamento di dati sensibili, le informazioni e i giudizi medico legali – anche qualora conseguenti a visite disposte su iniziativa dell’Istituto – saranno messi a disposizione del datore di lavoro pubblico, comprese le assenze al domicilio, la mancata presentazione a visita ambulatoriale nonché il giudizio medico sulle giustificazioni di assenza per motivazioni medico-sanitarie.

15/09/2017
Prestazioni di lavoro occasionale: tempi di accredito versamenti F24

L’Istituto comunica che l‘accreditamento sul ”portafoglio” di libretto famiglia o contratto di prestazione occasionale avverrà  nove/dieci giorni dopo l’effettuazione del pagamento, in considerazione dei tempi stabiliti per il riversamento delle somme da parte degli intermediari (istituti bancari o Poste Italiane SpA) all’Agenzia delle Entrate e il successivo riversamento all’INPS delle stesse.

15/09/2017
Prestazioni di lavoro occasionale: primi dati sul servizio online

La circolare INPS 5 luglio 2017, n. 107 chiarisce i dettagli in materia di lavoro occasionale (legge 21 giugno 2017, n. 96) che può essere svolto tramite due modalità: il libretto famiglia e il contratto di prestazione occasionale.

Dal 10 luglio 2017 è attivo per le famiglie e per le aziende di ogni settore produttivo, ivi compresa l’agricoltura, il servizio online per la gestione delle prestazioni occasionali.

Dopo circa 45 giorni di operatività  sono oltre 27mila gli utenti che si sono registrati.

I versamenti effettuati dagli utilizzatori hanno superato l’importo di 4 milioni di euro, di cui 362.000 per il libretto famiglia e 3.833.000 euro per il contratto di lavoro occasionale.

Ad agosto, oltre l’80% dei pagamenti di prestazioni (effettuati direttamente dall’INPS su base mensile) è stato realizzato con accredito su carta di credito ovvero in conto corrente.

Una volta effettuata la registrazione in piattaforma, il lavoratore non deve svolgere alcun altro adempimento e riceve ogni comunicazione relativa alla sua attività lavorativa sul suo indirizzo di posta elettronica o tramite sms sul telefono.

L’utilizzatore, invece, dopo la registrazione, deve effettuare solo una comunicazione relativa allo svolgimento della prestazione lavorativa, operazione che richiede pochi minuti e che può essere svolta utilizzando il Contact center dell’Istituto che, in tempo reale, svolge detta attività per conto dell’utilizzatore.

A settembre saranno rese disponibili nuove funzionalità, tra cui  quella che consente alle aziende agricole di effettuare la comunicazione di svolgimento della prestazione lavorativa su un arco temporale di tre giorni, piuttosto che su un solo giorno.

15/09/2017
Polo unico per le visite fiscali: prime indicazioni operative

In attuazione del decreto legislativo 27 maggio 2017, n. 75, il 1° settembre 2017 entrerà in vigore il Polo unico per le visite fiscali che attribuisce all’INPS la competenza esclusiva a effettuare visite mediche di controllo sia su richiesta delle pubbliche amministrazioni, in qualità di datori di lavoro, sia d’ufficio.

Il decreto prevede anche la revisione della disciplina del rapporto tra INPS e medici di medicina fiscale, da regolamentare mediante apposite convenzioni.

Un ulteriore decreto ministeriale procederà all’armonizzazione della disciplina dei settori pubblico e privato in materia di fasce orarie di reperibilità e alla definizione delle modalità per lo svolgimento degli accertamenti medico legali.

Con il messaggio 9 agosto 2017, n. 3265 l’INPS fornisce le prime indicazioni operative su:

  • categorie di dipendenti pubblici interessati;
  • budget complessivo stanziato per il Polo unico per l’anno 2017;
  • disposizione d’ufficio e assegnazione delle visite mediche domiciliari;
  • gestione delle visite mediche di controllo nei casi di infortunio sul lavoro e malattia professionale;
  • gestione della reperibilità e assenza del lavoratore;
  • dotazione e distribuzione attuale di medici fiscali;
  • procedure per richiedere le visite mediche di controllo da parte delle pubbliche amministrazioni;
  • compiti e funzioni degli uffici amministrativi e delle Unità Operative Complesse (UOC) e Unità Operative Semplici Territoriali (UOST) delle strutture territoriali competenti.

15/09/2017
Presentato il Polo unico per le visite mediche di controllo

Il Presidente dell’INPS, prof. Tito Boeri, ha presentato oggi alle 10, presso Palazzo Wedekind, il Polo unico per le Visite Mediche di Controllo (VMC).

Il Polo unico, valido sia per il settore pubblico che per quello privato, entrerà in vigore dal 1° settembre 2017 e prevede l’attribuzione all’Istituto della competenza esclusiva a effettuare le visite mediche di controllo sia su richiesta delle pubbliche amministrazioni, in qualità di datori di lavoro, sia d’ufficio (messaggio 9 agosto 2017, n. 3265).

Il messaggio indica le categorie di amministrazioni e dipendenti pubblici rientranti nell’ambito di applicazione della normativa sul Polo unico e che costituiranno la platea di riferimento per gli accertamenti medico fiscali sui dipendenti assenti dal servizio per malattia.

Dal 1° settembre 2017, la richiesta di VMC dovrà essere effettuata anche da parte delle pubbliche amministrazioni tramite il servizio online “Richiesta visita medica di controllo”.

Le pubbliche amministrazioni, non ancora abilitate, dovranno richiedere le credenziali per poter accedere al servizio.

Fotogallery

 

15/09/2017
Lavoro occasionale: accesso agli intermediari e ai patronati

Il messaggio 31 luglio 2017, n. 3177 comunica l’estensione dell’operatività agli intermediari previdenziali e ai patronati e l’ampliamento degli strumenti di pagamento in materia di prestazioni di lavoro occasionale.

Le procedure di registrazione e di comunicazione dei dati relativi alla prestazione lavorativa possono essere svolte direttamente dagli utilizzatori e dai prestatori tramite il Contact center e ora anche dagli intermediari (legge 11 gennaio 1979, n. 12) e dai patronati (legge 30 marzo 2001, n. 152), ammessi solo per i servizi del libretto famiglia.

Dal 31 luglio 2017, inoltre, è possibile versare le somme necessarie per alimentare il cosiddetto portafoglio virtuale dell’utilizzatore anche con strumenti di pagamento elettronico, esclusivamente attraverso il Portale dei Pagamenti, accedendo con le credenziali personali dell’utilizzatore (PIN, CNS o SPID).

15/09/2017
Prestazioni lavoro occasionale: attive le procedure per intermediari

Si comunica che sono attive le procedure che consentono agli intermediari di operare sul portale delle prestazioni occasionali, ai fini della registrazione di prestatori e utilizzatori e per lo svolgimento degli adempimenti informativi.

Gli intermediari autorizzati, attraverso la specifica procedura, potranno operare in nome e per conto dell’utilizzatore e/o del prestatore sulla base di apposite deleghe rese per iscritto dal delegante. Sarà possibile operare con riguardo agli adempimenti per il lavoro occasionale, per il medesimo datore di lavoro, anche in presenza di eventuali deleghe già attivate nell’ambito della gestione datori di lavoro con dipendenti.

Gli enti di patronato, previa acquisizione del mandato di assistenza secondo quanto normativamente previsto, possono svolgere i servizi a disposizione del prestatore e tutti gli adempimenti relativi esclusivamente al libretto famiglia.

È stata resa operativa, inoltre, la possibilità per gli utilizzatori di versare le somme necessarie per il pagamento dei compensi e dei contributi previdenziali anche attraverso strumenti di pagamento elettronico mediante il Portale dei Pagamenti, che dà accesso a tutte le modalità di pagamento elettronico “pagoPA” per l’acquisto di titoli di pagamento per libretto famiglia, il versamento delle somme per il contratto di prestazione occasionale e la visualizzazione e stampa delle ricevute dei pagamenti effettuati (messaggio 31 luglio 2017, n. 3177).

15/09/2017
È online il servizio per le prestazioni di lavoro occasionale

Dal 10 luglio 2017 è online il servizio per richiedere le prestazioni di lavoro occasionale.

Gli utilizzatori, ovvero i datori di lavoro possono richiedere prestazioni di lavoro occasionali da parte dei prestatori, ovvero i lavoratori, secondo due diversi canali di accesso:

I due strumenti si differenziano essenzialmente in base ai datori di lavoro, alle modalità e ai tempi di comunicazione della prestazione, all’oggetto della prestazione e al suo valore economico.

I passaggi da compiere tramite il servizio online sono i seguenti:

  • registrazione del datore di lavoro e del lavoratore;
  • indicazione da parte del lavoratore della modalità con cui intende essere retribuito;
  • inserimento in procedura da parte del datore di lavoro della comunicazione di lavoro occasionale;
  • pagamento diretto del lavoratore da parte dell’INPS entro il 15 del mese successivo alla prestazione.

12/09/2017
Benefici fiscali vittime del dovere e familiari superstiti

I messaggi 26 gennaio 2017, n. 368, 29 marzo 2017, n. 1412 e 10 agosto 2017, n. 3274 forniscono indicazioni in materia di esenzione dall'imposta sui redditi derivanti da trattamenti pensionistici spettanti alle vittime del dovere e loro familiari superstiti (art. 1, co. 211, legge 11 dicembre 2016, n. 232 – legge di bilancio 2017).

Il messaggio 8 settembre 2017, n. 3505 comunica che, a decorrere dal 1° gennaio 2017, non dovendo più operare trattenute IRPEF sui trattamenti pensionistici interessati, l’INPS non potrà gestire le elaborazioni di conguaglio da 730 seppure riferite al periodo di imposta del 2016.

Salvo diverse disposizioni dell’amministrazione finanziaria, quindi, con esclusivo riferimento ai soggetti titolari della tipologia di reddito in oggetto, l’Istituto non effettuerà rimborsi o trattenute derivanti da modello 730 ancorché sia stato rilasciato il modello CU/2017.

12/09/2017
Servizi per il cittadino: nuovo servizio online per modificare l’ufficio pagatore

Dal 27/11/2014 è disponibile il nuovo servizio online “Variazione ufficio pagatore”, che consente di modificare l’indicazione dell’ufficio pagatore (Istituto bancario, Poste ecc.) presso il quale l’utente vuole ricevere l’accredito dei trattamenti pensionistici.
Si può accedere al servizio inserendo il proprio codice fiscale e il PIN , dalla sezione “Servizi online-Servizi per il cittadino”, o mediante il Portale dei servizi messi a disposizione dei Patronati.

Vai al Messaggio n. 9175 del 27 novembre 2014

 

12/09/2017
Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni (CIG) luglio 2017

Pubblicato l’Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni luglio 2017. Il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate a luglio 2017 è pari a 35 milioni. Si registra una diminuzione del 22,4% rispetto alle ore autorizzare a luglio 2016 (45,1 milioni).
Nel dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono 6,7 milioni, in diminuzione del 40,7% rispetto a luglio 2016 (11,3 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) sono 25,7 milioni, in diminuzione del 7,6% rispetto a luglio 2016 (27,8 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono 2,7 milioni, in diminuzione del 56% rispetto a luglio 2016 (6 milioni).

Le domande presentate per eventi di disoccupazione e mobilità a giugno 2017 sono 132.222,  registrando un aumento rispetto a giugno 2016 (127.385).
Nel dettaglio:

  • 131.777 domande di NASpI;
  • 129 domande di mobilità;
  • 307 domande di disoccupazione;
  • 8 domande di ASpl;
  • 1 domanda di mini ASpl.

In allegato  (pdf 1,08MB) all’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) è pubblicato l’aggiornamento del tasso di utilizzo del numero delle ore di CIG autorizzate (cosiddetto "tiraggio").

12/09/2017
Proseguono gli incontri dell’INPS con le comunità straniere in Italia

Il 29 e il 30 marzo, l’INPS e il Ministero
della Salute hanno incontrato l’Instituto Nacional

de Providencias Sociais (INPS) e il
Ministero della Salute e Sicurezza Sociale della Repubblica di Capo Verde, al
fine di affrontare tematiche di comune interesse riguardanti l’applicazione
della convenzione bilaterale italo-capoverdiana.

Il 29 si è svolto presso l’Ambasciata di
Capo Verde a Roma l’incontro riservato ai rappresentanti delle Istituzioni e il
30 il seminario rivolto alla comunità capoverdiana in Italia, con la
partecipazione dell'Ambasciatore di Capo Verde in Italia, del Ministro della
Salute e della Sicurezza Sociale di Capo Verde e del Presidente dell’ente
previdenziale estero.

L’evento, destinato a fornire informazioni
in materia di sicurezza sociale ai cittadini della Repubblica di Capo Verde che
lavorano in Italia, si è svolto in un clima di cordialità e partecipazione ed è
stato molto apprezzato dalla comunità capoverdiana che ha manifestato grande
interesse per l’iniziativa.

Le delegazioni hanno concordato di
incontrarsi di nuovo a breve per definire le successive iniziative da
intraprendere, anche al fine di divulgare i contenuti della convenzione
attraverso la sezione dedicata ai lavoratori migranti del portale
dell’Istituto.

08/09/2017
L’INPS partecipa a “Teen Parade 2017”

INPS è presente a Bologna il 6-7 settembre alla “Teen Parade 2017”, il festival dedicato agli adolescenti dove il lavoro è protagonista, presso i seguenti punti:

  • all’interno di Alternanza Square con la Casa Cube dedicata a INPS, dove i giovanissimi potranno sperimentare il significato della previdenza e della pensione;
  • all’ingresso nord della Fiera di Bologna con la stazione mobile INPS per accogliere e fornire tutte le informazioni utili;
  • in uno stand informativo all’interno della fiera.

Durante l’evento INPS ospiterà giochi e attività creative per conoscere in modo semplice e intuitivo il rapporto tra lavoro e previdenza.

08/09/2017
“Long Term Care”: pubblicate le graduatorie settembre 2017

Pubblicate le graduatorie relative al bando di concorso Long Term Care per gli iscritti alla Gestione Unitaria prestazioni creditizie e sociali e gli iscritti alla Gestione Fondo ex IPOST, con decorrenza 1° settembre 2017.

Nelle graduatorie, nel rispetto della normativa sulla privacy, è indicato esclusivamente il numero di pratica INPS.

07/09/2017
Cure termali 2017: aggiornamento sulle strutture convenzionate

Il messaggio 5 settembre 2017, n. 3443 comunica la chiusura anticipata dell’Hotel Villa d’Orta di Casamicciola Terme (NA).

In allegato al messaggio sono riportati gli elenchi aggiornati degli alberghi convenzionati per la stagione termale 2017.

06/09/2017
Riduzione contributiva nel settore dell’edilizia per il 2017

Il decreto direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, del 5 luglio 2017 ha confermato per l'anno 2017 la riduzione dei contributi previdenziali e assistenziali in favore dei datori di lavoro del settore edile.

La circolare INPS 1° settembre 2017, n. 129 comunica che il beneficio consiste in una riduzione, nella misura del 11,5%, per le assicurazioni sociali diverse da quella pensionistica e si applica ai soli operai occupati 40 ore a settimana in aziende classificate nel settore industria, con i codici statistici contributivi da 11301 a 11305, e nel settore dell’artigianato, con i codici statistici contributivi da 41301 a 41305, nonché caratterizzati dai codici Ateco 2007 da 412000 a 439909.

Per poter fruire delle riduzioni contributive i datori devono inviare le domande tramite servizio online entro il 15 gennaio 2018, avvalendosi delle denunce contributive UNIEMENS con competenza fino al mese di dicembre 2017.

06/09/2017
Aziende agricole: contributi previdenziali 1° trimestre 2017

L’INPS comunica che nel servizio Cassetto previdenziale per aziende agricole sono disponibili le lettere contenenti i prospetti di calcolo e i dati utili per la compilazione dei modelli F24, con cui le aziende agricole, o loro intermediari, possono effettuare il pagamento dei contributi previdenziali relativi alla manodopera occupata nel 1° trimestre 2017.

La scadenza del pagamento è fissata per il 18 settembre 2017, primo giorno lavorativo successivo alla data prevista del 16 settembre.

05/09/2017
Servizio “Sportello Mobile” Inps

Il servizio Inps “Sportello Mobile”, già sperimentato con notevole apprezzamento dell’utenza più debole e socialmente disagiata di diverse realtà territoriali, è stato esteso, con decorrenza  1° marzo, a tutto il territorio nazionale.
Lo “Sportello Mobile” nasce dall’esperienza dello “Sportello mobile per disabili ed anziani”, progetto sperimentale Inps premiato prima a livello europeo (European Public Services Awards – EPSA) e poi nel 2010 con l’United Nations Public Service Award delle Nazioni Unite, il più prestigioso riconoscimento all’eccellenza nel servizio pubblico, istituito nel 2003 dall’Onu per premiare le amministrazioni che si distinguono con progetti altamente innovativi.
Sviluppato per andare incontro alle esigenze di un’utenza che potrebbe avvalersi con difficoltà dei canali ordinariamente messi a disposizione, in una prima fase il servizio avrà come riferimento circa 600mila ultraottantacinquenni titolari di indennità di accompagnamento, speciale e di comunicazione e consentirà l’erogazione agevolata di alcuni dei principali prodotti istituzionali, quali, ad es. il rilascio Cud e ObisM, le variazioni di indirizzo, il cambio dell’ufficio pagatore e l’iscrizione/cancellazione colf e badanti.
Al servizio si accede contattando i numeri telefonici dedicati e identificandosi attraverso un codice personalizzato, i cui riferimenti sono contenuti nelle lettere che l’Inps sta trasmettendo in questi giorni a tutti gli utenti coinvolti nell’iniziativa.

Comunicato stampa del 27 febbraio 2013

Video promozionale del servizio

 

Rassegna stampa

05/09/2017
Pubblicato l’Osservatorio sul precariato giugno 2017

I dati dell’Osservatorio sul precariato giugno 2017 (pdf 652KB) registrano nel primo semestre del 2017, nel settore privato, un saldo, tra assunzioni e cessazioni, pari a +945mila, superiore a quello del corrispondente periodo sia del 2016 (+719mila) che del 2015 (+817mila).

Su base annua, il saldo consente di misurare la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro. Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi 12 mesi) a giugno 2017, risulta positivo e pari a +548mila.

Tale risultato cumula la crescita tendenziale dei contratti a tempo indeterminato (+22mila), dei contratti di apprendistato (+50mila) e, soprattutto, dei contratti a tempo determinato (+477mila, inclusi i contratti stagionali). Queste tendenze, in linea con le dinamiche osservate nei mesi precedenti, attestano il proseguimento della fase di ripresa occupazionale.

Complessivamente le assunzioni, riferite ai soli datori di lavoro privati, nei mesi gennaio-giugno 2017 sono risultate 3.547.000, in aumento del 19,4% rispetto a gennaio-giugno 2016. Il maggior contributo è dato dalle assunzioni a tempo determinato (+27%) e dall’apprendistato (+27,3%) mentre sono diminuite quelle a tempo indeterminato (-3,8%: questo calo rispetto al 2016 è interamente imputabile alle assunzioni a part time).

In base alla retribuzione mensile, si registra, per le assunzioni a tempo indeterminato intervenute a gennaio-giugno 2017, una riduzione della quota di retribuzioni inferiori a 1.750 euro (55% contro 57,6% di gennaio-giugno 2016).

Tra gennaio e giugno 2017 sono stati incentivati 28.470 rapporti di lavoro nell’ambito del programma “Garanzia Giovani” e 58.916 rapporti di lavoro (46.313 assunzioni e 12.603 trasformazioni) nell’ambito della misura “Occupazione Sud”.

04/09/2017
Artigiani e Commercianti: imposizione contributiva d’imposta 2017

In riferimento alla circolare INPS 31 gennaio 2017, n. 22, relativa alla contribuzione dovuta dagli iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti nel corso dell’anno 2017, si comunica che è stata ultimata una nuova elaborazione dell’imposizione contributiva per tutti i soggetti che ancora non abbiano regolarizzato la propria situazione.

Con il messaggio 31 agosto 2017, n. 3383 l’INPS informa che nel servizio online dedicato sono stati predisposti i modelli F24, in versione precompilata, necessari per potere effettuare il versamento della contribuzione.

Agli iscritti, o loro intermediari, che hanno fornito un indirizzo di posta elettronica verrà inviata una email di alert.

01/09/2017
“Home Care Premium”: pagamento contributo agosto 2017

È stato emesso il mandato “Home Care Premium” di agosto 2017 come contributo per prestazione prevalente, con valuta di accredito per i beneficiari dal 5 settembre 2017 e giorni seguenti, a seconda del circuito bancario o postale di appartenenza.

01/09/2017
SIA Aree Sisma: criteri e modalità di accesso al beneficio

Il Sostegno per l’Inclusione Attiva Aree Sisma è una misura di sostegno economico, erogata attraverso una carta acquisti in favore delle famiglie in condizioni economiche disagiate, residenti in uno dei comuni colpiti dagli eventi sismici del 2016 e del 2017.

Con la circolare INPS 22 agosto 2017, n. 126 , l’Istituto, in qualità di soggetto attuatore, recepisce il decreto 26 luglio 2017, emanato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, ed esplicita i criteri e le procedure che disciplinano tale misura.

Il beneficio può essere richiesto da coloro che:

  • versano in condizione di disagio economico;
  • non hanno i requisiti per accedere al SIA ordinario;
  • erano residenti e stabilmente dimoranti al momento degli eventi sismici del 2016 e 2017 in uno dei comuni indicati negli allegati 1, 2 e 2 bis, decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189.

La domanda di accesso alla prestazione deve essere presentata ai comuni o agli ambiti territoriali, dal 2 settembre 2017 ed entro il 31 ottobre 2017, attraverso il modello disponibile online.

 

31/08/2017
Sospensione attività di notifica delle note di rettifica di giugno

È stato pubblicato il

messaggio 11 agosto 2017, n. 3286

in cui si comunica che, in occasione della coincidenza con il periodo
feriale, l’attività di notifica delle note di rettifica di giugno viene interrotta.

Per le rettifiche notificate dal 1° al 20 agosto il termine di scadenza
viene prorogato al 30 settembre.

31/08/2017
Parte il Fondo i3-INPS: conferiti i primi 21 immobili

Il 3 e il 4 agosto 2017, INVIMIT Sgr SpA e INPS hanno perfezionato il conferimento dei primi 21 immobili al Fondo i3-INPS, istituito e gestito da INVIMIT, per un valore complessivo di oltre 100 milioni di euro e una superficie commerciale superiore a 66mila metri quadri.

Con questa operazione l’Istituto ha dato inizio all’attuazione del piano di investimento e disinvestimento del patrimonio immobiliare e mobiliare, adottato con le determinazioni presidenziali 97 e 120 del 2017 e approvato dal Consiglio di Indirizzo e Vigilanza (CIV), con cui l’Istituto si pone l’obiettivo di valorizzare il patrimonio immobiliare e renderne più efficiente la gestione anche mediante il conferimento al Fondo i3-INPS di immobili di sua proprietà.

Il Fondo i3-INPS è un Fondo chiuso ad apporto di immobili a destinazione varia di proprietà dell’INPS e dello Stato, istituito ai sensi dell’art. 33, comma 8-ter, decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98 convertito nella legge 15 luglio 2011, n. 111.

Al Fondo, che avrà una durata massima di 20 anni ed è rivolto a investitori professionali, saranno conferiti progressivamente immobili di proprietà dell’Istituto per un valore complessivo fino ad un massimo di 800 milioni di euro.

31/08/2017
WorkINPS Papers: pubblicato il numero 1 di luglio 2016

Pubblicato il numero 1 di luglio 2016 della Rivista “WorkINPS Papers” .

 

Lo scopo della serie WorkINPS papers è quello di promuovere la circolazione di documenti di lavoro prodotti da INPS o presentati da esperti indipendenti nel corso di seminari INPS, con l'obiettivo di stimolare commenti e suggerimenti.

Leggi la Rivista

30/08/2017
“Long Term Care”: pagamento contributo luglio 2017

Si comunica che è stato emesso il mandato “Long Term Care” relativo alla rata di luglio 2017, come contributo per il ricovero presso strutture residenziali in favore di soggetti che necessitano di cure di lungo periodo.

La valuta di accredito per i beneficiari decorrerà a partire dal 29 agosto 2017, in base al circuito bancario o postale di appartenenza.

28/08/2017
Bolzano: novità sui contributi per assistenti domiciliari all’infanzia

Con la circolare INPS 24 agosto 2017, n. 127 l’Istituto recepisce quanto disposto dall’articolo 24, legge 22 maggio 2017, n. 81 e comunica che, a partire dal 1° settembre 2017, è abrogata la disposizione che prevedeva per gli assistenti domiciliari all'infanzia, qualificati o accreditati presso la provincia autonoma di Bolzano, il versamento di contributi previdenziali e assicurativi secondo le aliquote contributive relative al rapporto di lavoro di collaborazione domestica (articolo 5, decreto del Presidente della Repubblica 31 dicembre 1971, n. 1403) anche nel caso in cui le prestazioni di lavoro erano rese presso il domicilio delle lavoratrici e dei lavoratori interessati.

Di conseguenza, i datori di lavoro titolari di tale fattispecie di rapporto professionale, iscritti alla Gestione Lavoratori Domestici, laddove non sussistano tutte le condizioni previste dal d.p.r. 1403/1971, sono tenuti a comunicare attraverso il relativo servizio online la cessazione del lavoro domestico entro il 31 agosto 2017.

Invece, nel caso in cui l’assistente domiciliare all’infanzia prosegua la propria prestazione presso il domicilio del datore di lavoro, non sarà necessario comunicarne la cessazione ma sarà sufficiente comunicare la variazione dell’indirizzo dove si svolge il rapporto di lavoro attraverso il servizio online dedicato alla variazione dati del rapporto di lavoro domestico

Tutti gli altri casi verranno connotati come rapporti di lavoro subordinato e, a partire dal 1° settembre 2017, si applicherà la normativa di carattere generale in materia contributiva e previdenziale.

23/08/2017
Durc Online verifica regolarita contributiva

A seguito del messaggio 25 luglio 2016, n. 3184 è stato preannunciato l’avvio di un nuovo iter gestionale volto a garantire l’allineamento dei sistemi di verifica utilizzati ai fini della definizione della condizione di regolarità.

Con il messaggio 3 agosto 2017, n. 3220 si comunica che dal 1° settembre 2017 sarà avviata la nuova fase di verifica delle condizioni di regolarità del sistema Durc Online, per la fruizione dei benefici normativi e contributivi.

14/08/2017
Pubblicato il bando di concorso Master e Corsi Universitari 2017/2018

È stato pubblicato il bando di concorso Master di I e II livello e Corsi Universitari di Perfezionamento a.a. 2017/2018 per l’erogazione di 1811 borse di studio in favore dei figli e degli orfani di:

  • dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati iscritti della Gestione Dipendenti Pubblici (GDP).

La procedura per l’acquisizione della domanda sarà attiva dalle 12 del 22 Agosto 2017.

14/08/2017
Iscrizione facoltativa alla Gestione Credito: chiarimenti

L’iscrizione alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Gestione Credito), ai fini delle prestazioni pensionistiche, è obbligatoria per gli iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici (GDP) e facoltativa per talune categorie, previa manifestazione di volontà di adesione esplicita.

Il messaggio 11 agosto 2017, n. 3282 fornisce chiarimenti relativi alle modalità di gestione delle richieste di iscrizione spontanee per consentire alle strutture territoriali di verificare la regolarità delle domande.

Con un messaggio di prossima uscita verranno fornite le istruzioni procedurali per l’inserimento dell’adesione nel Sistema Informativo della gestione pubblica (SIN), in caso di accoglimento dell’istanza.

11/08/2017
Chiarimenti sui benefici fiscali per vittime del dovere e superstiti

Nell’ambito dei benefici fiscali di cui all’art. 1, comma 211, legge 11 dicembre 2016, n. 232 in favore delle vittime del dovere o equiparati e dei loro superstiti, il messaggio 10 agosto 2017, n. 3274 fornisce chiarimenti sulla corretta applicazione dell’esenzione fiscale.

Si precisa che il beneficio prescinde dal grado d’invalidità riportato a seguito dell’evento e va applicato esclusivamente ai trattamenti pensionistici di privilegio, correlati all’evento che ha dato luogo al riconoscimento dello stato di vittima del dovere o equiparato.

11/08/2017
Assegno straordinario fondi di solidarietà: chiarimenti

Il messaggio 9 agosto 2017, n. 3267, relativamente all’assegno straordinario dei fondi di solidarietà per il sostegno del reddito, recepisce quanto disposto dal decreto interministeriale 3 aprile 2017, n. 98998, in attuazione della legge di bilancio 2017, in merito alla durata massima e alla riduzione del contributo straordinario a carico dei datori di lavoro.

Per le nuove decorrenze di assegno straordinario del Fondo Credito e Fondo Credito Cooperativo comprese nel periodo 2017/2019 (l’ultima decorrenza ammessa è il 1° dicembre 2019 con risoluzione del rapporto di lavoro il 30 novembre 2019), il periodo massimo di permanenza nel fondo di solidarietà è di sette anni.

Il messaggio comunica, inoltre, la riduzione del contributo straordinario a carico dei datori di lavoro, compresa la contribuzione correlata, per le nuove decorrenze di assegno straordinario erogato dai settori destinatari dei fondi di solidarietà, nel triennio 2017/2019 ed entro il limite massimo complessivo di 25mila lavoratori.

11/08/2017
Fondo di solidarietà bilaterale: Bolzano-Alto Adige

La circolare INPS 9 agosto 2017, n.125 illustra la disciplina del Fondo di solidarietà della provincia di Bolzano-Alto Adige (decreto interministeriale 20 dicembre 2016, n. 98187). Il Fondo garantisce una tutela del reddito, tramite assegno ordinario, ai lavoratori dipendenti:

  • di datori di lavoro con almeno il 75% dei propri dipendenti occupati in unità produttive ubicate nella Provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige;
  • appartenenti a settori che non rientrano nell’ambito di applicazione della cassa integrazione guadagni;
  • per i quali non siano stati costituiti fondi di solidarietà in base agli articoli 26 e 27, decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148.

Le domande di accesso all’assegno ordinario devono essere presentate alla struttura territoriale di Bolzano non prima di 30 giorni e non oltre il termine di 15 giorni dall’inizio della sospensione o riduzione dell’attività lavorativa.

In caso di presentazione prima dei 30 giorni, l’irricevibilità della stessa e nel caso di presentazione oltre i 15 giorni, si verificherà uno slittamento del termine di decorrenza della prestazione.

10/08/2017
“Home Care Premium”: pagamento contributo luglio 2017

È stato emesso il mandato “Home Care Premium” di luglio 2017 come contributo per prestazione prevalente, con valuta di accredito per i beneficiari dal 4 agosto 2017 e giorni seguenti, a seconda del circuito bancario o postale di appartenenza.

08/08/2017
Disoccupazione 2016: domande NASpI trasformate in indennità DIS-COLL

Con messaggio 4 agosto 2017, n. 3242 l’INPS comunica che sarà possibile rettificare le domande che sono state erroneamente presentate come indennità di disoccupazione NASpI in luogo di istanze DIS-COLL, per gli eventi di disoccupazione verificatisi nell’anno 2016.

In particolare, qualora la domanda abbia tutti i requisiti per essere valutata come domanda di DIS-COLL e sia stata presentata come domanda di NASpI, la medesima può essere accolta a valere sulle risorse residue stanziate dall’articolo 1, comma 310, legge 28 dicembre 2015, n. 208.

Gli interessati dovranno presentare una nuova e corretta domanda, corredata dalla documentazione eventualmente richiesta per l’accesso alla prestazione di disoccupazione spettante.
Le nuove istanze saranno acquisite con la medesima data di presentazione di quelle erroneamente inoltrate.

08/08/2017
Esposizione all’amianto: domanda per pensione di inabilità

È stato pubblicato il messaggio 4 agosto 2017, n. 3249  che fornisce le istruzioni per accedere alla pensione di inabilità destinata ai lavoratori affetti da malattie derivanti da esposizioni all’amianto.

La pensione di inabilità spetta ai lavoratori iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO), alle forme esclusive e sostitutive della medesima, che siano affetti da una delle seguenti patologie:

  • mesotelioma pleurico;
  • mesotelioma pericardico;
  • mesotelioma peritoneale;
  • mesotelioma della tunica vaginale del testicolo;
  • carcinoma polmonare e asbestosi.

Gli interessati devono essere in possesso della certificazione, rilasciata dall’INAIL o da altre amministrazioni competenti, che attesti l’origine professionale delle malattie sopraindicate.

I destinatari devono, inoltre, aver versato o accreditato almeno cinque anni di contribuzione.

Sono state istituite due tipologie di domande, finalizzate rispettivamente al riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio e alla richiesta di accesso allo stesso, che potranno essere inoltrate con l’ausilio di un patronato oppure attraverso il servizio online sul sito.

L’erogazione della prestazione è condizionata da limiti annuali di spesa ed è subordinata a monitoraggio effettuato sulle domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio, che dovranno essere presentate entro il 16 settembre 2017.

08/08/2017
Cure termali 2017: aggiornamento delle strutture convenzionate

Il messaggio 3 agosto 2017, n. 3219 comunica che l’Albergo Terme Forlenza di Contursi Terme (SA) è stato riammesso alla convenzione per le cure termali 2017.

In allegato al messaggio sono riportati gli elenchi aggiornati degli alberghi convenzionati per la stagione termale 2017.

07/08/2017
Bonus asilo nido: novità nell’applicativo di gestione delle domande

A partire dal 7 agosto 2017, nell’applicativo di gestione delle domande del bonus asilo nido, saranno rilasciate le seguenti novità:

  • variazione dei dati aziendali dell’asilo riportati nella domanda già protocollata e inserimento di quelli riportati nella fattura/ricevuta, accessibile sotto la funzionalità “Allegati Domande”, all’atto dell’allegazione della documentazione di spesa;
  • variazione delle modalità di pagamento solo per le domande già protocollate (obbligo di allegare il modulo SR163 se si variano i dati IBAN), accessibile sotto la nuova funzione “comunicazioni”;
  • annullamento della domanda protocollata, accessibile sotto la nuova funzione “comunicazioni”.

Inoltre, sarà possibile, successivamente all’invio di una comunicazione, visualizzare lo stato di lavorazione con la funzionalità “consultazione comunicazioni”.

07/08/2017
Protocollo d’intesa tra INPS e Arma dei Carabinieri

Il Presidente INPS, Tito Boeri, e il Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, hanno siglato il 1° agosto un protocollo d’intesa per il miglioramento dei servizi offerti dall’Istituto ai militari dell’Arma. Per INPS hanno partecipato all’incontro anche il Direttore Generale Gabriella Di Michele, il Direttore regionale Abruzzo Valeria Vittimberga e il Direttore della sede provinciale di Chieti Alessandro Romano.

Dal 1° ottobre, presso la Direzione provinciale INPS di Chieti, sarà istituito il “Polo nazionale Arma dei Carabinieri” che accentrerà tutte le prestazioni dell’Istituto a favore del personale dell’Arma attualmente in carico alle singole direzioni provinciali INPS:

  • posizioni assicurative;
  • pensioni;
  • indennità di buonuscita;
  • procedure di riscatto e ricongiunzione dei periodi di servizio;
  • concessione dei prestiti.

Ciò permetterà di ottimizzare le comunicazioni tra le due istituzioni e di uniformare la gestione delle prestazioni, anche sotto il profilo della tempistica.

04/08/2017
Indennità di malattia per lavoratori dello spettacolo e sportivi

 

È stata pubblicata la circolare INPS 3 agosto 2017, n. 124 che fornisce una ricognizione dei principi fondanti l’assicurazione dell’indennità economica di malattia per i lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo Pensioni Lavoratori dello Spettacolo (FPLS) e per gli sportivi professionisti iscritti al Fondo Pensione Sportivi Professionisti (FPSP).

La circolare, inoltre, riscostruisce il quadro normativo che regola l’obbligo contributivo e fornisce chiarimenti sui riflessi di natura contributiva nei casi in cui il trattamento economico di malattia sia corrisposto, per effetto di norma di legge o di contratto collettivo, dal datore di lavoro.

 

04/08/2017
Chiarimenti sull’indennità di disoccupazione operai agricoli

Il  messaggio 1° agosto 2017, n. 3180 fornisce chiarimenti in materia di indennità di disoccupazione in favore degli operai agricoli a tempo indeterminato, soprattutto in ordine al contenzioso amministrativo e giudiziario instaurato da tale categoria di lavoratori, per l’ottenimento di indennità di disoccupazione non agricola.

Viene, inoltre, riportato il quadro normativo di riferimento per la tutela dei lavoratori agricoli dipendenti a tempo determinato e indeterminato.

03/08/2017
NASpI: aggiornata la procedura di calcolo per i lavoratori stagionali

A seguito delle precisazioni contenute nella nota 14 giugno 2017, n. 4050 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il messaggio 31 luglio 2017, n. 3172 comunica l’aggiornamento del meccanismo di calcolo della durata dell’indennità NASpI a favore dei lavoratori stagionali dei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali.

03/08/2017
Accesso ai servizi online per tutti gli utenti con credenziali SPID

Dal 15 marzo 2016 è attivo lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), inizialmente utilizzato per l’accesso ai soli servizi per i cittadini.

Dal 21 luglio 2017 è possibile utilizzare le credenziali SPID anche per accedere a tutti i servizi INPS riservati alle altre tipologie di utenti come intermediari, aziende, enti pubblici, ecc. (messaggio 21 luglio 2017, n. 3035).

Le modalità possibili di accesso ai servizi online INPS sono:

  • PIN rilasciato dall’INPS;
  • SPID, con credenziali almeno di livello 2;
  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

02/08/2017
Pubblicate le linee guida di valutazione medico legale

Sono state pubblicate le linee guida valutative a cura del Coordinamento Generale Medico Legale dell’Istituto.

Si tratta di un contributo tecnico-scientifico per l'accertamento degli stati invalidanti in pazienti affetti da fibrosi cistica, labiopalatoschisi, autismo e demenza.

Le linee guida hanno lo scopo di raggiungere la necessaria omogeneità valutativa su tutto il territorio nazionale e di formulare giudizi incontrovertibili fondati sull’evidenza clinica.

02/08/2017
Abolizione vitalizi e trattamenti pensionistici: pubblicata la nota
Pubblicata la nota INPS 23 giugno 2017 (pdf 386 kb) al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sulle disposizioni in materia di abolizione dei vitalizi e nuova disciplina dei trattamenti pensionistici dei membri del Parlamento e dei consiglieri regionali.
31/07/2017
Prestazioni invalidità civile: criterio di calcolo dei redditi

La circolare INPS 24 settembre 2010, n. 126 opera una distinzione tra assegno sociale e prestazioni di invalidità civile in materia del criterio di computo dei redditi.

Per le prestazioni di assegno sociale, in coerenza con l’art. 3, co. 6, legge 8 agosto 1995, n. 335, precisa che, nel computo dei redditi ai fini del riconoscimento dell’assegno, si applica il criterio di competenza

Per le prestazioni di invalidità civile, invece, stabilisce che, per la determinazione del limite reddituale, devono essere computati tutti i pagamenti arretrati soggetti a tassazione separata conseguiti, a prescindere dall’anno di competenza (criterio di cassa). 

La sentenza in tema di erogazione dei benefici previdenziali e assistenziali collegati al reddito, stabilisce che, per la determinazione del limite reddituale, “devono essere considerati anche gli arretrati, purché non esclusi del tutto da specifiche norme di legge, non nel loro importo complessivo, ma nelle quote maturate per ciascun anno di competenza”.

Nel messaggio INPS 25 luglio 2017, n.3098  l’Istituto dispone che nel calcolo dei redditi in tema di liquidazione delle prestazioni di invalidità civile gli arretrati siano calcolati non nel loro importo complessivo, ma sulla base dei ratei maturati in ciascun anno di competenza.

31/07/2017
Flusso UNIEMENS: utilizzo codice fiscale numerico per stranieri

Il messaggio 28 luglio 2017, n. 3151 stabilisce che UNIEMENS è stato aggiornato per accogliere i flussi individuali trasmessi con codice fiscale numerico.

Tale casistica riguarda gli stranieri richiedenti la protezione internazionale ai quali, ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica  29 settembre 1973, n. 605 e successive modificazioni, nonché dei decreti ministeriali 23 dicembre 1976, n. 13814 e n. 13813, viene attribuito un codice fiscale provvisorio numerico.

I datori di lavoro possono trasmettere le denunce individuali direttamente con tale codice fiscale numerico che si abbina con il codice fiscale numerico presente in ARCA, consentendo l’aggiornamento del conto individuale.

31/07/2017
Nuove aliquote alcune tipologie iscritti Gestione Separata

È stata pubblicata la circolare INPS 28 luglio 2017, n. 122 che recepisce quanto disposto dall’art. 7 della legge 22 maggio 2017, n. 81 e introduce una serie di innovazioni rispetto l’art. 15, decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22.

In particolare dispone che dal 1° luglio 2017 è dovuta un’aliquota contributiva aggiuntiva pari allo 0,51% per i collaboratori, gli assegnisti e i dottorandi di ricerca con borsa di studio che hanno diritto di percepire la DIS-COLL, i titolari degli uffici di amministrazione, i sindaci e revisori.

Vengono altresì esplicitati i soggetti inclusi ed esclusi dalla modifica, le istruzioni contabili e le variazioni al piano dei conti con il dettaglio del nuovo conto istituito, riportate in dettaglio nell’allegato alla circolare.

31/07/2017
Bando di concorso contributo asilo nido Fondo IPOST

È stato pubblicato il bando di concorso per il contributo asili nido  per il conferimento di 200 contributi totali per il rimborso delle spese di iscrizione e frequenza di un asilo nido nell’anno educativo 2016/2017, ciascuno di importo massimo di 500 euro.

Possono partecipare i figli o orfani ed equiparati di:

  • dipendenti e pensionati del Gruppo Poste Italiane SpA;
  • dipendenti e pensionati ex IPOST, sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,4% di cui all’art. 3, legge 27 marzo 1952, n. 208.

 

Le domande devono essere presentate nelle modalità indicate negli articoli 4, 5 e 6 del bando e inoltrate entro le 24 del 31 ottobre 2017.

31/07/2017
Fondo Credito Cooperativo: criteri per l’assegno ordinario

Il Fondo Credito Cooperativo, istituito dal decreto interministeriale 20 giugno 2014, n. 82761 ha lo scopo di erogare prestazioni a sostegno del reddito, tra cui assegni ordinari d’importo pari all’integrazione salariale, nell’ambito di situazioni di crisi, processi di ristrutturazione, riorganizzazione aziendale, riduzione, trasformazione o sospensione temporanea di attività o di lavoro.

Il comitato amministratore del Fondo, con l’adozione della delibera 11 aprile 2017, n. 2 ha stabilito che le domande di accesso alle prestazioni di assegno ordinario, di cui all’art. 5, co. 1, lett. a), punto 2), decreto interministeriale 20 giugno 2014, n. 82761, presentate a decorrere dal 1° gennaio 2017, non possono riguardare interventi superiori ai 12 mesi (messaggio 25 luglio 2017, n. 3097).

In allegato al messaggio è riportato il testo completo della delibera.

28/07/2017
Osservatorio di monitoraggio dei flussi di pensionamento 2016/2017

È stato pubblicato l’aggiornamento del monitoraggio dei trattamenti pensionistici liquidati nel Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD), nelle Gestioni autonome dei coltivatori diretti, mezzadri e coloni, Artigiani, Commercianti e parasubordinati. Sono inoltre riportate le informazioni relative agli assegni sociali.

Per il 2017 sia i requisiti di età per la pensione di vecchiaia sia quelli per la pensione di anzianità e anticipata sono rimasti immutati rispetto al 2016.

Nel corso del 2017 si conclude il pensionamento previsto con il requisito ridotto di 64 anni e 7 mesi, previsto dall'art. 24, comma 15-bis, legge 22 dicembre 2011, n. 214.

Nel Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD), nel primo semestre del 2017, si registra un numero di liquidazioni di vecchiaia, di anzianità e anticipate superiore al corrispondente valore del 2016. Risultano, infatti, liquidati 271.442 trattamenti con decorrenza 2016 e 140.226 con decorrenza nel primo semestre 2017.

Per quanto riguarda le gestioni dei lavoratori autonomi nel complesso sono state liquidate rispettivamente 172.233 pensioni con decorrenza 2016 e 90.206 con decorrenza nel primo semestre 2017. Si registrano inoltre 36.374 assegni sociali liquidati con decorrenza nel 2016 e 21.276 con decorrenza nel 2017.

Dall’analisi delle liquidazioni per genere e distribuzione territoriale non si riscontrano differenze sostanziali tra il 2016 e i primi sei mesi del 2017.
Per il 2017, rispetto al 2016, si rileva una minore incidenza dei trattamenti di invalidità rispetto a quelli di vecchiaia.

Tale andamento è giustificato dai tempi più lunghi di liquidazione delle pensioni di invalidità oltre che da un aumento delle pensioni di vecchiaia. Tale aumento comporta anche una lieve riduzione dell’incidenza delle pensioni di anzianità e anticipate rispetto a quelle di vecchiaia. Il rapporto tra pensioni di anzianità e anticipate su 100 pensioni di vecchiaia infatti passa da 97 del 2016 a 87 del primo semestre 2017.

28/07/2017
Eventi sismici: istruzioni per il versamento dei contributi sospesi

L’art. 48, co. 13, decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 ha disposto che, nei territori di Lazio, Marche, Umbria, Abruzzo colpiti dagli eventi sismici, gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria in scadenza nel periodo dal 24 agosto 2016 al 30 settembre 2017, sospesi ai sensi della norma, dovranno essere effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 30 ottobre 2017.

Sarà possibile effettuare i versamenti anche mediante rateizzazione, senza applicazione di sanzioni e interessi, fino a un massimo di 18 rate mensili di pari importo, previa proposta di istanza di rateizzazione da presentare entro il 30 ottobre 2017.

Con un messaggio di prossima pubblicazione, verranno fornite le indicazioni in merito alla proposta di rateizzazione e alle modalità di presentazione della relativa domanda.

Non è ammesso il rimborso dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria già versati.

Il messaggio INPS 27 luglio 2017, n. 3124 illustra le modalità di versamento dei contributi sospesi relativi alle diverse gestioni e fornisce le istruzioni contabili.

28/07/2017
La proposta di Pietro Iocca: rinnovare la governance dell’INPS

Il Presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell’INPS, Pietro Iocca, è intervenuto (pdf 173KB) in data odierna in Commissione parlamentare del lavoro pubblico e privato della Camera dei Deputati, riunitasi per discutere di alcune proposte di legge recanti modifiche all’ordinamento e alla struttura organizzativa dell’INPS e dell’INAIL.

Il Presidete del Civ ha espresso l’auspicio che, attraverso un rinnovato assetto legislativo, si possa conseguire il superamento delle criticità dell’Istituto e una più efficace risposta alle esigenze del cittadino.

Gli obiettivi da conseguire sono ravvisabili in interventi volti ad assicurare poteri distintamente definiti ai diversi Organi, in modo da garantire trasparenza in uno scenario complessivo di interazione diretta tra chi svolge funzione di indirizzo e controllo, da un lato, e chi è preposto all’attuazione e gestione, dall’altro.

Il rafforzamento del ruolo del Civ nella fase della vigilanza necessita dell’assegnazione di strumenti che, sotto l’imprescindibile vigilanza dei Ministeri competenti, siano in grado di dare effettività all’indirizzo che compete allo stesso organo collegiale.

27/07/2017
Gestione Artigiani e Commercianti: avvisi bonari maggio 2017

Con il messaggio 19 luglio 2017, n. 3005 l’INPS rende noto che gli avvisi bonari realtivi alla data di scadenza maggio 2017 per i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione degli Artigiani e Commercianti saranno reperibili all’interno del servizio Cassetto previdenziale artigiani e commercianti.
Si informa altresì che agli iscritti o loro intermediari, che hanno fornito un indirizzo di posta elettronica, verrà contestualmente inviata una email di alert.

26/07/2017
Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni (CIG) giugno 2017

Il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate a giugno 2017 è di 27,5 milioni. Si registra una diminuzione del 50% rispetto alle ore autorizzare a giugno 2016 (55,8 milioni).

Nel dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono 10,2 milioni, in diminuzione del 34,5% rispetto a giugno 2016 (15,6 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) sono 14,0 milioni, in diminuzione del 61,3% rispetto a giugno 2016 (36,2 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono 3,3 milioni, in diminuzione del 17,4% rispetto a giugno 2016 (4,0 milioni).

Le domande presentate per eventi di disoccupazione e mobilità a maggio 2017 sono 95.739, registrando un aumento dello 0,6% rispetto a maggio 2016 (96.055).

Nel dettaglio:

  • 95.720 domande di NASpI;
  • 481 domande di mobilità;
  • 414 domande di disoccupazione;
  • 12 domande di ASpl;
  • 5 domande di mini ASpl.

In allegato all’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) (pdf 1MB)è pubblicato l’aggiornamento del tasso di utilizzo del numero delle ore di CIG autorizzate (cosiddetto "tiraggio").

26/07/2017
Pubblicato l’Osservatorio sul precariato maggio 2017

I dati dell’Osservatorio sul precariato (pdf 660KB) relativi a maggio 2017 registrano, nei primi cinque mesi del 2017 nel settore privato, un saldo positivo di +729mila, superiore a quello del corrispondente periodo sia del 2016 (+554mila) che del 2015 (+645mila).

Su base annua, il saldo consente di misurare la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro. Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi 12 mesi) a maggio 2017 risulta positivo e pari a +497mila.

Tale risultato cumula la crescita tendenziale dei contratti a tempo indeterminato (+21mila), dei contratti di apprendistato (+48mila) e soprattutto dei contratti a tempo determinato (+428mila, inclusi i contratti stagionali e i contratti di somministrazione). Queste tendenze sono in linea con le dinamiche osservate nei mesi precedenti e attestano il proseguimento della fase di ripresa occupazionale.

Complessivamente le assunzioni, sempre riferite ai soli datori di lavoro privati, nei mesi di gennaio-maggio 2017 sono risultate 2.736.000, in aumento del 16% rispetto a gennaio-maggio 2016. Il maggior contributo è dato dalle assunzioni a tempo determinato (+23%), mentre sono diminuite quelle a tempo indeterminato (-5,5%).

25/07/2017
Ricongiunzioni dal 1° al 30 luglio 2010 a titolo gratuito nel FPLD

La circolare INPS 19 luglio 2017, n 116 chiarisce la presunzione di onerosità delle domande di ricongiunzioni nel Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD), di cui all’articolo 1, comma 1, legge 7 febbraio 1979, n. 29.

L’INPS recepisce quanto disposto dalla Corte Costituzionale che ha dichiarato l’illegittimità dell’art. 12, comma 12-septies, decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, convalidando il nuovo regime oneroso di ricongiunzione ma annullando la retroattività della nuova disciplina nel periodo circoscritto dal 1° luglio al 30 luglio 2010.

Ne consegue che le domande di ricongiunzione presentate, ai sensi dell’art. 1, comma 1, legge n. 29/1979, nel periodo dal 1° al 30 luglio 2010 rientrano nel regime di ricongiunzione gratuita. Quelle presentate a decorrere dal 31 luglio 2010 restano a titolo oneroso.

25/07/2017
Prestazioni familiari supplementari per orfani in regime comunitario

In Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda, Malta, Svezia e Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord esistono prestazioni familiari supplementari riservate agli orfani. Chi ha i requisiti per accedervi, pur soggiornando in uno degli stati dell’Unione europea, in Svizzera o nei paesi SEE, in applicazione dei Regolamenti (CE) del 29 aprile 2004, n. 883 e del 16 settembre 2009, n. 987, può inoltrare istanza attraverso un istituto che faccia da tramite con l’ente erogatore competente.

In Italia, l’INPS, come istituzione preposta per le prestazioni familiari, si fa carico di acquisire e inoltrare alle istituzioni estere di pertinenza le istanze per accedere a tali prestazioni.

Il messaggio 21 luglio 2017, n. 3033 fornisce le indicazioni e il modello per la presentazione della domanda.

25/07/2017
Possibili rallentamenti nell’erogazione dei servizi

Ieri, a causa di un guasto imprevisto, i servizi non sono stati disponibili.

Il problema è stato risolto, ma potrebbero verificarsi eventuali rallentamenti anche nella giornata di oggi.

L’INPS si scusa per il disagio.

24/07/2017
DIS-COLL : istruzioni contabili e variazioni al piano dei conti

La legge 22 maggio 2017, n. 81 recante “Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato” ha disposto all’art. 7, attraverso la modifica e integrazione dell’art. 15, decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22 la stabilizzazione ed estensione dell’indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa DIS-COLL.

La circolare INPS 19 luglio 2017, n. 115 fornisce le istruzioni applicative a tutela della prestazione DIS-COLL per gli eventi di disoccupazione che si verificheranno a decorrere dal 1° luglio 2017.

21/07/2017
Pubblicato l’avviso per Master universitari “Executive” 2017/2018

Pubblicato l’avviso per la ricerca e selezione di Master universitari “Executive” di I e II livello per l’anno accademico 2017/2018, riservati ai dipendenti della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

I soggetti proponenti (Atenei statali e non statali, consorzi universitari e interuniversitari, fondazioni universitarie) dovranno candidarsi per accreditare Master con specifiche tematiche e conformi ad alcuni requisiti didattico-organizzativi.

Le istanze di convenzionamento dovranno essere formalizzate utilizzando l’apposito modello e inviate debitamente sottoscritte dal legale rappresentante del soggetto proponente tramite PEC alla Direzione regionale o Direzione metropolitana di coordinamento INPS territorialmente competente.

Le domande dovranno pervenire entro le 12 del 27 Settembre 2017.

21/07/2017
Scopri le evoluzioni del portale

In tre mesi circa 90 milioni di visite, 350 milioni di pagine visitate e 56mila suggerimenti ricevuti tramite lo strumento “Aiutaci a migliorare questa pagina”.

Dall’analisi quotidiana dei feedback sono emersi interessanti spunti di riflessione per la messa a punto e le evoluzioni del portale dell’Istituto.

Ogni vostra indicazione è stata studiata, approfondita e categorizzata per delineare le aree di intervento utili a rendere il portale più vicino alle vostre richieste.

La nuova versione del portale migliora l’esperienza d’uso di azioni chiave, come ad esempio l’accesso al servizio, per agevolare la navigazione e offrire interazioni più immediate e intuitive.

Queste sono solo una parte delle novità introdotte per offrirvi un servizio migliore.
Ciò che pensate è importante. Continuate a inviarci suggerimenti online e sui profili social INPS.
Proseguiremo ad ascoltarli e a integrarli nelle future evoluzioni per costruire un portale sempre più vicino a voi.

Per scoprire i cambiamenti del portale potete consultare la mini guida (pdf 4,3Mb).

21/07/2017
Bonus asilo nido: dalle 10 del 17 luglio sarà attivo il servizio

Dalle 10 di lunedì 17 luglio 2017 sarà attivo il servizio online per richiedere il bonus asilo nido.

Il contributo, fino a un importo massimo di 1.000 euro su base annua, può essere corrisposto, previa presentazione della domanda da parte del genitore, per far fronte a due distinte situazioni:

  • a beneficio di bambini nati o adottati/affidati dal 1° gennaio 2016 per contribuire al pagamento delle rette relative alla loro frequenza in asili nido pubblici e privati autorizzati (cosiddetto bonus asilo nido);
  • in favore dei bambini al di sotto dei tre anni, impossibilitati a frequentare gli asili nido in quanto affetti da gravi patologie croniche, per i quali le famiglie si avvalgono di servizi assistenziali domiciliari (contributo per introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione).

21/07/2017
Disciplina del lavoro occasionale per il settore agricolo

Con la circolare INPS 5 luglio 2017, n. 107 l’istituto ha accolto la regolamentazione delle prestazioni di lavoro occasionale disciplinate e introdotte dalla legge di conversione 21 Giugno 2017, n. 96.

Nel messaggio 12 luglio 2017, n. 2887 sono contenute le istruzioni per la determinazione del compenso delle prestazioni di lavoro occasionale nel settore agricolo in relazione alle aree professionali di appartenenza, per integrare e rivalutare la misura minima della retribuzione oraria da assumere.

Per favorire la corretta applicazione della disciplina, si ricorda inoltre, che la misura del compenso minimo giornaliero si applica alle prestazioni di durata non superiore a quattro ore giornaliere e si fa presente che:

  • i lavoratori assunti con contratto di apprendistato non vanno conteggiati nella misura della forza aziendale a tempo indeterminato;
  • ai fini del computo della forza aziendale mensile, dopo la determinazione del numero complessivo dei lavoratori occupati, si dovrà tenere in considerazione, per i lavoratori a tempo parziale, la durata contrattuale della prestazione lavorativa, il risultato va arrotondato per eccesso nel caso in cui il valore del primo decimale sia superiore a 0,5 e per difetto in caso contrario;
  • la media semestrale dei dipendenti a tempo indeterminato riferita al periodo che va dall’ottavo al terzo mese antecedente la data di svolgimento della prestazione lavorativa, va calcolata sulla base del dato effettivo, senza operare alcun arrotondamento.

19/07/2017
Esonero contributivo assunzioni scuola lavoro o apprendistato duale

La circolare INPS 10 luglio 2017, n. 109 chiarisce le modalità di accesso all’esonero contributivo previsto per le assunzioni a tempo indeterminato di giovani effettuate nel corso del 2017 e 2018 (art. 1, commi 308 e seguenti, legge 11 dicembre 2016, n. 232).

L’agevolazione spetta ai datori di lavoro che assumono, entro sei mesi dal conseguimento del titolo di studio, giovani che hanno svolto presso il medesimo datore di lavoro attività di alternanza scuola-lavoro, se soddisfatti determinati requisiti.

L’incentivo si applica anche alle assunzioni a tempo indeterminato, effettuate entro sei mesi dall’acquisizione del titolo di studio, di giovani che hanno svolto, presso il medesimo datore di lavoro, periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore o periodi di apprendistato in alta formazione.

L’incentivo è pari al totale dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, nel limite massimo di 3.250 euro annui. La durata del beneficio è pari a 36 mesi a partire dalla data di assunzione o trasformazione del rapporto.

Per presentare la domanda il datore di lavoro dovrà compilare il modulo online “308-2016” disponibile, a partire dall’11 luglio 2017, all’interno della piattaforma DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente.

18/07/2017
Contributi asilo nido e supporto domiciliare

Nell’ambito degli interventi normativi volti a sostenere i redditi delle famiglie è stato predisposto un contributo economico a sostegno della genitorialità, i cui dettagli esplicativi e disposizioni operative sono stati pubblicati nella circolare INPS 22 maggio 2017, n.88.

Il premio, fino a un importo massimo di 1000 euro su base annua e parametrato a 11 mensilità, può essere corrisposto per far fronte a due distinte situazioni:

  • a beneficio di bambini nati o adottati/affidati dal 1° gennaio 2016 per contribuire al pagamento delle rette relative alla loro frequenza in asili nido pubblici e privati autorizzati (cosiddetto bonus asilo nido);
  • in favore dei bambini al di sotto dei tre anni, impossibilitati a frequentare gli asili nido in quanto affetti da gravi patologie croniche, per i quali le famiglie si avvalgono di servizi assistenziali domiciliari (contributo per introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione).

Nella circolare, oltre alla disciplina di dettaglio concernente l’accesso all’incentivo economico, sono disposte le procedure di presentazione delle domande. Queste dovranno essere presentate, a partire dal 17 luglio 2017 e fino al 31 dicembre 2017, online all’INPS attraverso il servizio dedicato che verrà pubblicato a breve.

In alternativa, si potrà fare domanda tramite:

  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • enti di patronato e intermediari dell'Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

17/07/2017
Lavoratori in aspettativa per cariche pubbliche: modello F24 ELIDE

È stata pubblicata la circolare INPS 13 luglio 2017, n. 113 che dispone l’utilizzo del modello F24 ELIDE per il pagamento dei contributi previdenziali per tutti i lavoratori privati in aspettativa per cariche pubbliche elettive, compresi gli iscritti a fondi o gestioni speciali.

Con la causale sarà possibile precisare la gestione previdenziale di riferimento del lavoratore (Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti FPLD o fondo speciale).

Con la valorizzazione del codice fiscale del lavoratore a cui il pagamento è riferito, la sede INPS deputata all’accredito della contribuzione potrà avere immediata evidenza del corretto adempimento individuale, anche se contenuto in un F24 ELIDE utilizzato per adempimento cumulativo.

L’adozione del nuovo modello sarà obbligatoria da ottobre 2017, con riferimento alla competenza 2016 ed escluderà la compilazione del flusso UNIEMENS.

La circolare fornisce le istruzioni di compilazione, quelle contabili e illustra le modalità di:

  • adempimento a cura del lavoratore nominato o eletto o dei suoi eredi;
  • accredito in estratto conto;

consultazione archivi pagamenti.

14/07/2017
Gestione Dipendenti Pubblici: personale collocato in disponibilità

Il “collocamento in disponibilità” dei dipendenti pubblici in esubero è disciplinato dagli articoli 33, 34 e 34-bis, decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Con la circolare 13 luglio 2017, n. 114 si forniscono chiarimenti in ordine al versamento degli oneri sociali corrisposti dalle amministrazioni pubbliche all'INPS durante il periodo in cui il dipendente è collocato in disponibilità.

L’amministrazione colloca in disponibilità il personale che non sia possibile impiegare diversamente nell'ambito della stessa amministrazione .

Durante il periodo in cui il lavoratore è collocato in disponibilità l’amministrazione pubblica è tenuta a corrispondere un’indennità pari all'80% dello stipendio e dell'indennità integrativa speciale nonché l'assegno per il nucleo familiare, con esclusione di qualsiasi altro emolumento retributivo comunque denominato, per la durata di 24 mesi.

In caso di trasferimento cessano gli obblighi contributivi a carico dell’amministrazione di provenienza e il lavoratore è iscritto alle gestioni di riferimento dell’amministrazione di destinazione.

Il lavoratore trasferito presso un’altra amministrazione pubblica, che non è più iscritto a una delle gestione pubbliche, può aderire al Fondo Credito entro 30 giorni dalla data del trasferimento, inviando alla struttura INPS di riferimento il relativo modulo di adesione.

Il periodo in cui il lavoratore è stato collocato in disponibilità risulta utile ai fini della liquidazione del TFS/TFR.

14/07/2017
Quadro riepilogativo della normativa delle prestazioni antitubercolari

La circolare INPS 13 luglio 2017, n. 112 fornisce chiarimenti in merito alla normativa sulle prestazioni  antitubercolari.

 

Il diritto alle indennità antitubercolari sorge al verificarsi del rischio medico legale e cessa nel caso di abbandono volontario delle cure senza giustificato motivo.

 

Hanno diritto alla tutela previdenziale per le indennità antitubercolari i lavoratori subordinati del settore privato, i pensionati e titolari di rendita e alcune categorie di dipendenti pubblici.

 

Per poter beneficiare delle prestazioni erogate dall’Istituto connesse con la patologia tubercolare il requisito contributivo si intende soddisfatto qualora siano presenti versamenti di contribuzione all’assicurazione IVS contro l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti. L’esistenza del requisito medesimo dovrà essere accertata con riferimento alla data iniziale dell’evento.

 

Con le circolari INPS 27 marzo 2012, n. 45 e 8 agosto 2016, n. 147 sono state fornite le modalità di presentazione delle domande di assistenza per cure tubercolari e di trasmissione online dei certificati da parte dei medici.

 

Con un messaggio operativo di prossima pubblicazione saranno fornite le opportune istruzioni amministrative e le indicazioni procedurali alle strutture territoriali competenti alla trattazione delle pratiche.

12/07/2017
Pensione anticipata lavoratori precoci e APE Sociale. Precisazioni

La legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017) ha introdotto alcune novità in merito al beneficio del pensionamento anticipato. Ha, inoltre, ridotto il requisito contributivo per i lavoratori che hanno iniziato a lavorare prima del compimento dei 19 anni (beneficio per i lavoratori precoci) e ha istituito, in via sperimentale, l’APE Sociale, volta a sostenere economicamente alcune categorie destinatarie di specifiche tutele fino all’accesso alla pensione vera e propria.

Con il messaggio 11 luglio 2017, n. 2884 l’INPS fornisce alcuni chiarimenti alle istruzioni operative per accedere a entrambi i benefici, pubblicate nella circolare INPS 16 giugno 2017,  n.99 e circolare INPS 16 giugno 2017, n. 100.

Nello specifico vengono forniti:

  • i criteri di valutazione dello stato di disoccupazione;
  • la possibilità di integrare le domande in un secondo tempo, inserendo documenti richiesti dalla normativa senza, per questo, modificare il numero di protocollo, la data e l’ora di ricezione rilasciati al momento dell’invio;
  • indicazioni operative alla categoria degli operai dell’edilizia per far fronte all’irreperibilità del datore di lavoro, che determina l’impossibilità a presentare alcuni documenti necessari per accedere al beneficio per i lavoratori precoci.

12/07/2017
Pubblicate le FAQ sull’Ape Sociale

Sono pubblicate le FAQ (pdf 719KB) relative all’Ape Sociale che si riferiscono a quesiti di carattere generale quali:

  • mantenimento della residenza in Italia;
  • requisito contributivo nell’ipotesi di pluralità di gestioni assicurative e contributive;
  • decorrenza della prestazione;
  • cessazione, annullamento, revoca del beneficio;
  • cause di incompatibilità;
  • caratteristiche per condizioni soggettive (assistenza a soggetto con handicap grave, stato di disoccupazione).

Le FAQ contengono inoltre quesiti relativi alla presentazione, all’istruttoria e al monitoraggio delle domande.

12/07/2017
Long Term Care: pubblicate le graduatorie provvisorie

Sono state pubblicate le graduatorie provvisorie relative al “Bando di concorso Long Term Care”, per  gli iscritti alla Gestione unitaria prestazioni creditizie e sociali e gli iscritti alla Gestione ex Ipost.

Le graduatorie provvisorie sono consultabili alla pagina: Home > Concorsi e Gare > Welfare, assistenza e mutualità > Concorsi welfare, assistenza e mutualità > Bandi scaduti   Procedura in corso.
Ciascun richiedente, accedendo all’Area riservata, potrà visualizzare la propria posizione in graduatoria.

Entro 30 giorni dalla pubblicazione della graduatoria sarà possibile chiedere il riesame della pratica con le modalità indicate all’art. 12 del relativo Bando.

Si precisa che per poter ricevere il contributo, a decorrere dalle ore 12.00 del giorno 11 agosto 2016 e fino alle ore 12.00 del giorno 01 ottobre 2016, i vincitori dovranno trasmettere il Modello A ovvero il Modello B allegati al bando seguendo le indicazioni comunicate dall’Istituto con apposita mail.
 
Vai alle Graduatorie

12/07/2017
Convenzione tra INPS e CONFUNISCO: riscossione contributi associativi

Il 31 maggio 2017 è stata stipulata una convenzione tra l’INPS e la Confederazione e Unione di Sindacati Autonomi (CONFUNISCO) per la riscossione dei contributi associativi degli imprenditori agricoli e dei coltivatori diretti (circolare INPS 11 luglio 2017, n. 110) e delle aziende assuntrici di manodopera, dei piccoli coloni e compartecipanti familiari (circolare INPS 11 luglio 2017, n. 111).

Le circolari illustrano i punti salienti della convenzione e in particolare:

  • la modalità di riscossione del contributo;
  • la gestione delle deleghe alla riscossione della quota associativa;
  • la revoca della delega alla riscossione della quota associativa;
  • i costi per il servizio di riscossione dei contributi associativi;
  • la clausola di salvaguardia per l’Istituto;
  • le disposizioni in materia di protezione dei dati personali;
  • la durata e il recesso;
  • le istruzioni contabili e la variazione al piano dei conti.

11/07/2017
Amministrazione Trasparente: questionario sull’attività svolta da INPS in tema di anticorruzione e trasparenza

Pubblicato nella sezione Amministrazione Trasparente il questionario – rivolto ai cittadini – per monitorare il livello di conoscenza delle iniziative assunte da INPS in merito alla prevenzione della corruzione.

Il questionario è completamente anonimo e, fino al 10 dicembre prossimo, rimarrà a disposizione dei cittadini che desiderano collaborare con l’Istituto.

 

11/07/2017
Servizio civile universale e riscatto ai fini pensionistici

Il decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40 detta norme per la revisione della disciplina in materia di servizio civile nazionale e istituisce il servizio civile universale.

Il servizio civile universale è finalizzato, come previsto dalla Costituzione, alla difesa non armata e non violenta della patria, all’educazione, alla pace tra i popoli, nonché alla promozione dei valori fondativi della Repubblica.

Possono svolgere il servizio civile universale, su base volontaria e a seguito di bandi pubblici di selezione, senza distinzione di sesso, i cittadini italiani, i cittadini di paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia che, alla data di presentazione della domanda, abbiano tra i 18 e i 28 anni.

Il servizio può svolgersi in Italia e all’estero e ha una durata che varia tra gli 8 e i 12 mesi.

La circolare INPS 6 luglio 2017, n. 108 fornisce le indicazioni di carattere generale relative alla disciplina del rapporto di servizio civile universale, con particolare riferimento al riscatto dei corrispondenti periodi ai fini pensionistici e le modalità di presentazione della relativa domanda.

11/07/2017
Sospensione dei servizi Gestione Dipendenti Pubblici (GDP)

INPS informa che il 9 luglio 2017 dalle 9,30 alle 13,30 circa, a seguito dell’attività di manutenzione e innovazione dei servizi “Prestiti agli iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali” e “Riscossione crediti agli iscritti”, sarà sospeso l’accesso per gli utenti della Gestione Dipendenti Pubblici (GDP).

L’INPS si scusa per il disagio.

11/07/2017
Domande per APE Sociale e lavoratori precoci

Le domande di APE Sociale devono essere presentate entro il 15 luglio 2017 (requisiti maturati nel 2017) o entro il 31 marzo 2018 (requisiti maturati nel 2018). Quelle di accesso al beneficio per i lavoratori precoci entro il 15 luglio 2017 o, per i soggetti che maturino le predette condizioni nel corso degli anni successivi, entro il 1° marzo di ciascun anno.

Le domande possono essere presentate direttamente tramite il servizio online Domanda di Prestazioni pensionistiche: Pensione, Ricostituzione, Ratei maturati e non riscossi, Certificazione del diritto a pensione” o rivolgendosi a intermediari e patronati.

Per richiedere l’APE Sociale tramite il servizio online è necessario presentare una nuova domanda, scegliere il riquadro “Certificazioni” e poi il prodotto “Verifica del diritto di accesso” e il tipo “APE Sociale”.

Per richiedere il beneficio precoci, invece, è necessario presentare una nuova domanda, scegliere il riquadro “Certificazioni”, il prodotto “Diritto a pensione” e il tipo “Lavoratori precoci”.

Ricordiamo che l’APE Sociale, disciplinata dalla circolare 16 giugno 2017, n. 100, è destinata, in presenza di determinati requisiti, ai soggetti con almeno 63 anni, non titolari di pensione diretta e con almeno 30 anni di anzianità contributiva (36 anni per chi ha svolto per almeno sei anni in via continuativa attività difficoltose o rischiose).

Il beneficio per i lavoratori precoci, disciplinato dalla circolare 16 giugno 2017, n. 99, spetta, in presenza di determinati requisiti, ai lavoratori con almeno un anno di contribuzione per periodi di lavoro effettivo prima dei 19 anni.

10/07/2017
Evasione obblighi contributivi chiarimenti sul regime sanzionatorio

La circolare INPS 5 luglio 2017, n. 106 fornisce dettagli in materia di regime sanzionatorio per l’inadempimento degli obblighi contributivi, di cui all’art. 116, co. 8, lettera b), legge 23 dicembre 2000, n. 388.

Le informazioni riguardano le ipotesi di evasione, definite come registrazioni o denunce obbligatorie omesse e non conformi al vero con intento fraudolento. Nello specifico sono esplicitati gli elementi oggettivi di occultamento e gli elementi psicologici che configurano la mancata e/o infedele denuncia in termini di evasione. 

Infine, è introdotta la forma di ravvedimento operoso con cui è possibile effettuare denunce spontanee di situazioni debitorie che, a fronte di una misura sanzionatoria, si configurano nella fattispecie di omissione contributiva e non già dell’evasione.

10/07/2017
“Home Care Premium”: pagamento contributo giugno 2017

È stato emesso il mandato “Home Care Premium” per il mese di giugno 2017 come contributo per prestazione prevalente, con valuta di accredito per i beneficiari dal 27 giugno 2017 e giorni seguenti, a seconda del circuito bancario o postale di appartenenza.

10/07/2017
Pubblicata prima nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione 2017

L’ISTAT, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’INPS e l’INAIL hanno pubblicato

la prima nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione per il 2017.

Nel primo trimestre 2017 prosegue la tendenza all’aumento dell’occupazione su base annua e in termini congiunturali. Le dinamiche del mercato del lavoro si sono sviluppate in un contesto di significativa crescita del PIL, che ha segnato un aumento congiunturale dello 0,4% e un tasso di crescita tendenziale dell’1,2%.

Il tasso di occupazione destagionalizzato è stato del 57,6%, in crescita di due decimi di punto rispetto al trimestre precedente.

 

10/07/2017
Presentazione del XVI Rapporto annuale alla Camera dei Deputati

Martedì 4 luglio 2017, presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio, il Presidente dell'Inps, Tito Boeri, ha presentato il Rapporto annuale dell'Istituto. Sono intervenuti il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti e il Vicepresidente della Camera, Simone Baldelli.

Nella sua Relazione il Presidente dell’INPS ha evidenziato il nuovo ruolo che l’Istituto deve assumere in correlazione alla congiuntura economica che il Paese sta vivendo e ai possibili scenari futuri.

Proteggere nel cambiamento strutturale, rendere la mobilità meno socialmente costosa, riconsiderare i fenomeni migratori, rivalutare e sostenere la relazione positiva fra occupazione femminile e natalità, sono le sfide che dovranno essere affrontate nel medio lungo periodo.

Il Presidente Boeri ha rassicurato sulla sostenibilità del sistema previdenziale del nostro Paese, anche grazie all’uso efficiente della macchina INPS e a una complessa riforma organizzativa che ha spostato il baricentro della dirigenza sul territorio. L’Istituto nel 2016 è costato 3.660 milioni, a fronte di circa 440 miliardi di prestazioni erogate, contro i 4.531 del 2012, e con una perdita del 20% del personale.

07/07/2017
Ricorsi contro il disconoscimento del rapporto di lavoro: chiarimenti

Con il messaggio 5 luglio 2017, n. 2799 si forniscono chiarimenti in ordine all’individuazione dell’organo competente a decidere i ricorsi contro il provvedimento di disconoscimento del rapporto di lavoro adottato nei confronti del lavoratore da parte degli uffici amministrativi dell’Istituto in seguito alle attività di verifica amministrativa o successivamente di accertamento ispettivo.

L’istanza di ricorso può essere presentata:

  • direttamente dall’interessato attraverso il servizio online  dedicato;
  • oppure tramite avvocati, enti di patronato e altri soggetti abilitati all’intermediazione con l’Istituto ai sensi della legge 11 gennaio 1979, n. 12 per gli ambiti di propria competenza, tramite i servizi online a loro disposizione.

06/07/2017
Aggiornamenti sulle modalità di compilazione e invio ListaPosPA

Con il messaggio 5 luglio 2017, n. 2791 si comunica che, al fine di semplificare il processo di compilazione e invio della denuncia UNIEMENS- ListaPosPA, è stata realizzata una specifica tipologia di comunicazione detta a “Variazione”, da utilizzare nei casi di sostituzione di denunce pregresse precedentemente trasmesse.

In questa maniera sarà possibile comunicare rettifiche alle denunce di periodi pregressi, sottraendosi alle tempistiche dettate dall’invio del flusso “Ordinario”, e quindi tali elementi, in assenza di errori bloccanti, potranno alimentare da subito sia l’”Estratto Conto Amministrazione” che il “Conto Assicurativo” del lavoratore.

La trasmissione del flusso a “Variazione”, sia in modalità autonoma che manuale, sarà consentita a decorrere dal 31 luglio 2017.

06/07/2017
Le prestazioni di lavoro occasionale

La circolare INPS 5 luglio 2017, n. 107 chiarisce i dettagli in materia di lavoro occasionale (legge 21 giugno 2017, n. 96) che può essere svolto tramite due modalità: il libretto famiglia e il contratto di prestazioni occasionali.

Nello specifico definisce le figure del datore di lavoro e del lavoratore con i termini, rispettivamente, di “utilizzatore” e “prestatore” e le loro caratteristiche, le soglie di utilizzo ed economiche a cui entrambe le parti devono attenersi e i diritti garantiti al prestatore (quali i riposi, l’assicurazione per l’invalidità, vecchiaia e superstiti, con iscrizione alla Gestione Separata, e l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e malattie professionali).

Inoltre sono indicate le procedure di registrazione e gestione delle prestazioni.

Prima dell’avvio di una prestazione occasionale, sia il prestatore che l’utilizzatore devono registrarsi al servizio online presto disponibile.

Tramite lo stesso servizio sarà possibile gestire ogni aspetto del contratto. L’utilizzatore potrà monitorare le segnalazioni dell’inizio dell’attività ed eventuali rettifiche o annullamenti. Il prestatore gestirà la propria anagrafica e i dati bancari per l’accredito del compenso che avverrà entro il 15 del mese successivo a quello di svolgimento della prestazione, a cura dell’Istituto.

Da ultimo, sono indicati i provvedimenti sanzionatori nei casi di irregolarità e inadempienze.

L’INPS, inoltre, conferma che continuerà a emettere i voucher baby sitting  fino al 31 dicembre 2017.

Da gennaio 2018 il contributo Bonus baby sitting sarà erogato secondo le modalità previste per il libretto famiglia, sulla base delle istruzioni che saranno appositamente emanate.

05/07/2017
4 luglio 2017: possibili disagi nell’erogazione dei servizi INPS

Per martedì 4 luglio 2017 è stata indetta un’assemblea nazionale di tutto il personale dell’Istituto.

Si informano gli utenti che si potrebbero verificare disagi e rallentamenti per l’accesso e l’erogazione dei servizi presso le sedi INPS.

05/07/2017
Chiarimenti sulla gestione diretta delle attività ex IPSEMA

È stata pubblicata la circolare INPS 3 luglio 2017, n. 105 che, per favorire l’armonizzazione delle lavorazioni sul territorio nazionale, divulga i principi per la gestione diretta delle attività ex IPSEMA.

La circolare, in particolare, fornisce le istruzioni su:

  • le voci retributive valorizzabili per il calcolo delle prestazioni a sostegno del reddito, in particolar modo riguardo alle prestazioni a tutela della malattia;
  • i rapporti tra prestazioni di malattia e percezione di trattamenti pensionistici;
  • la gestione della fatturazione elettronica effettuata dal Ministero della Salute in presenza di visite mediche di controllo;
  • il rimborso delle spese di viaggio ai lavoratori marittimi sbarcati per malattia in Italia, costituenti voci di spesa non a carico INPS;
  • l’incompatibilità della temporanea inidoneità all’imbarco conseguente a malattia comune (legge Focaccia) con lo svolgimento di attività lavorativa nonché con la tutela dello stato di disoccupazione.

04/07/2017
Pubblicato l’Osservatorio sui lavoratori domestici 2016

È stato pubblicato l’Osservatorio sui lavoratori domestici con i dati del 2016.

Nel 2016 i lavoratori domestici contribuenti dell’INPS sono stati 866.747, con un decremento del 3,1% rispetto al 2015.

Una più ampia diminuzione si è registrata nel 2014 rispetto ai dati del 2013 (-5%) e nel 2013 rispetto al 2012 (-5,3%).

Nel 2012 si è registrato, invece, un forte aumento del numero di lavoratori per effetto della sanatoria riguardante i lavoratori extracomunitari irregolari (decreto legislativo 16 luglio 2012, n. 109).

La Lombardia è la regione che registra in Italia il maggior numero di lavoratori domestici con 157.465 lavoratori (18,2%), seguita dal Lazio (15%), dall’Emilia Romagna (8,9%) e dalla Toscana (8,6%).

In queste quattro regioni si concentra più della metà dei lavoratori domestici in Italia.

04/07/2017
Pubblicato l’Osservatorio sui lavoratori autonomi 2016

Pubblicato l’Osservatorio sui lavoratori autonomi (artigiani e commercianti) con i dati relativi al 2016.

Il numero di artigiani iscritti all'INPS nel 2016 è in calo rispetto agli anni precedenti. Risultano 1.733.307 iscritti, in decremento del 2,3% rispetto al 2015 e del 4,2% rispetto al 2014 (1.808.788).

Relativamente alla ripartizione per qualifica non si registrano particolari variazioni. Resta tendenzialmente costante la prevalenza di titolari d’azienda che, con 1.596.682 iscritti, costituiscono il 92,1% del totale.

In riferimento al genere, per tutti gli anni analizzati, è marcata la prevalenza degli uomini che costituiscono l’80% del totale degli artigiani.

Nel 2016 si registrano 2.272.972 commercianti. Come per gli artigiani, anche in questo caso si rileva un andamento negativo. Si registra una diminuzione dello 0,6% rispetto al 2015 (2.286.185) e dello 0,7% rispetto al 2014 (2.288.099).

Relativamente alla suddivisione per qualifica, prevale la categoria dei titolari d’azienda con una percentuale del 64,7%, in lieve aumento nel tempo rispetto alla categoria dei collaboratori. Rispetto al genere, i commercianti uomini sono circa il 65% e le donne circa il 35%

04/07/2017
Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni maggio 2017

Il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate a maggio 2017 è di 39,1 milioni. Si registra una diminuzione del 37% rispetto alle ore autorizzare a maggio 2016 (62,1 milioni).

Nel dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono 10,8 milioni, in diminuzione del 42,5% rispetto a maggio 2016 (18,8 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) sono 27 milioni, in diminuzione del 29,3% rispetto a maggio 2016 (38,2 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono 1,4 milioni, in diminuzione del 73,9% rispetto a maggio 2016 (5,2 milioni).

Le domande presentate per eventi di disoccupazione e mobilità ad aprile 2017 sono 103.929, registrando un decremento del 9,2% rispetto ad aprile 2016 (114.422).

Nel dettaglio:

  • 102.762 domande di NASpI;
  • 713 domande di mobilità;
  • 445 domande di disoccupazione;
  • 8 domande di ASpl;
  • 1 domanda di mini ASpl.

In appendice all’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) (pdf 1,08Mb) è pubblicato l’aggiornamento del tasso di utilizzo del numero delle ore di CIG autorizzate (cosiddetto "tiraggio").

 

 

 

 

04/07/2017
Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni aprile 2017

Il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate ad aprile 2017 è di 23,9 milioni. Si registra una contrazione del 58,1% rispetto alle ore autorizzare ad aprile 2017 (57 milioni).
In dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono 7,4 milioni, in diminuzione del 50,3% rispetto ad aprile 2016 (15 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) sono 14,5 milioni, in diminuzione del 62,7% rispetto ad aprile 2016 (38,8 milioni);
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono 2 milioni, in diminuzione del 38,2% rispetto ad aprile 2016 (3,2 milioni).

Le domande presentate per eventi di disoccupazione a marzo 2017 sono 111.334, registrando un aumento del 12% rispetto a marzo 2016 (99.435).
In dettaglio:

  • 109.823 domande di NASpI;
  • 1.139 domande di mobilità;
  • 353 domande di disoccupazione;
  • 15 domande di ASpl;
  • 4 domande di mini ASpl.

In appendice  all’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) (pdf 150Kb) è pubblicato l’aggiornamento del tasso di utilizzo del numero delle ore di CIG autorizzate (cosiddetto "tiraggio").

 

 

 

 

04/07/2017
Osservatorio sul precariato: marzo 2017

I dati dell’Osservatorio sul precariato (Pdf 620 Kb) relativi a marzo 2017 registrano, nel settore privato, un saldo positivo, tra assunzioni e cessazioni, di 322mila, in aumento rispetto allo stesso periodo del 2016 (266mila).

Su base annua, il saldo consente di misurare la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro. Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi 12 mesi) dei primi tre mesi del 2017 risulta positivo (379mila). Tale risultato cumula la crescita tendenziale dei contratti a tempo indeterminato (22mila), dei contratti di apprendistato (40mila) e dei contratti a tempo determinato (315mila, inclusi i contratti stagionali). Queste tendenze sono in linea con le dinamiche osservate nei mesi precedenti.

Complessivamente le assunzioni, sempre riferite ai soli datori di lavoro privati, nei mesi di gennaio-marzo 2017 sono 1.439.000 e sono aumentate del 9,6% rispetto al periodo gennaio-marzo 2016.
Il maggior contributo è dovuto alle assunzioni di apprendisti e a quelle a tempo determinato (incrementate rispettivamente del 29,5% e del 16,5%), mentre sono diminuite del 7,6% quelle a tempo indeterminato.

 

 

04/07/2017
Premio alla nascita 800 euro: oltre 100mila domande

Dal 4 maggio 2017, giorno in cui è stato attivato il servizio online, sono state presentate oltre 100mila domande per il premio alla nascita di 800 euro.

La maggior parte delle domande riguarda nascite già avvenute (71,66%) e il compimento del settimo mese di gravidanza (28,06%), mentre il residuo è rappresentato dalle domande per adozione e affidamento, nazionale e internazionale.

L’importo di 800 euro è corrisposto in un’unica soluzione per evento e in relazione a ogni figlio nato, adottato o affidato, previa presentazione della domanda.

L’Istituto sta già provvedendo ai pagamenti, il primo dei quali è stato disposto il 16 maggio dalla sede INPS di Cesena.

La domanda può essere presentata online all’INPS attraverso il servizio dedicato.
In alternativa si può fare la domanda tramite:

  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • enti di patronato e intermediari dell'Istituto attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

grafico

 

04/07/2017
Il portale in numeri

63 milioni di visite, 10 milioni di ricerche, 4 milioni di utenti loggati a MyINPS, 570mila contenuti “cuoricinati”, 47mila feedback, i numeri del portale INPS a due mesi dalla pubblicazione.

La Lombardia è la regione con il maggior numero di visite (6 milioni), segue il Lazio con 5 milioni e 800mila e la Campania con 2 milioni e 690mila.

Tra le parole più cercate: servizi, cassetto e pensione. Tra i contenuti più “cuoricinati” (aggiunti alle preferenze in MyINPS): cedolino della pensione, fascicolo previdenziale del cittadino, certificazione unica.

 

04/07/2017
L’INPS alla 30ª edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino

L’INPS sarà presente con un proprio stand alla 30ª edizione del Salone Internazionale del Libro che si svolgerà dal 18 al 22 maggio 2017 presso il Lingotto Fiere di Torino.

Durante l’evento, i cittadini interessati, potranno recarsi presso lo stand per avere informazioni sui servizi erogati da INPS, effettuare la navigazione guidata del nuovo portale, richiedere il PIN, il rilascio del CU 2017 e l’Estratto Conto Contributivo.

Grazie alla convenzione tra l’INPS e il Salone Internazionale del Libro, lunedì 22 maggio 2017, i pensionati INPS potranno entrare con lo sconto del 50% sulla normale tariffa di 5 euro.
Per usufruire della convenzione sarà necessario presentare alle casse il libretto o il cedolino della pensione e un documento d’identità in corso di validità.

Inoltre, i cittadini in possesso di social card, da esibire all’ingresso, potranno godere della tariffa agevolata di 2 euro per l’intera durata della fiera.

 

Dario Franceschini, Ministro dei Beni culturali e Giuseppe Baldino, Direttore regionale INPS Piemonte

Dario Franceschini, Ministro dei Beni culturali e Giuseppe Baldino, Direttore regionale INPS Piemonte

03/07/2017
Gestione pubblica: sospensione servizi online prestiti e riscossione crediti

INPS informa che, per lo svolgimento di procedure di aggiornamento dei sistemi informatici del portale, a partire dalle 15 del 28 giugno 2017 fino alle 7 del 1° luglio 2017, sarà sospeso l’accesso ad alcuni servizi per prestiti e riscossione crediti.

Le funzionalità sospese per i cittadini sono:

  • domanda piccolo prestito iscritto in servizio/pensionato;
  • domanda prestito pluriennale iscritto in servizio/pensionato;
  • domanda prestito pluriennale iscritto Gestione Assistenza Magistrale;
  • rimborso premio prestiti garantiti;
  • rimborso premio prestiti in convenzione;
  • consultazione prestiti;
  • istanza anticipata estinzione.

Le funzionalità sospese per i patronati sono:

  • domanda piccolo prestito pensionato;
  • domanda prestito pluriennale pensionato.

Le funzionalità sospese per gli enti sono:

  • domanda piccolo prestito ente;
  • domanda prestito pluriennale ente;
  • riscossione crediti.

L’INPS si scusa per il disagio.

30/06/2017
L’INPS contro le pagine false di Facebook

Nel 2017 l’Istituto ha monitorato e mappato tutte le pagine Facebook che nel titolo fanno riferimento in modo diretto o indiretto a INPS.

Sono emerse circa 50 pagine che utilizzano la parola “INPS” o il logo dell’Istituto in maniera impropria. La maggior parte contiene informazioni fake che non hanno alcun carattere di ufficialità e notizie fuorvianti. Queste pagine sono state generate da utenti estranei all’Istituto e non possono essere chiuse perché è impossibile risalire a un fondatore/amministratore.

L’Istituto ha segnalato a Facebook e alla Polizia postale i profili e i post contenenti ingiurie e minacce nei confronti dell’Istituto e dei suoi dipendenti e ha inviato una lettera alla direzione di Facebook in Irlanda chiedendo la verifica e l’eventuale chiusura delle pagine stesse.

L’Istituto ribadisce che i canali social ufficiali dell’INPS sono Twitter @Inps_it, YouTube INPS e i cinque profili Facebook elencati di seguito:

Si ricorda che i canali social dell’Istituto sono soggetti a determinate policy di utilizzo.

28/06/2017
Bando di concorso per Casa di Riposo di Camogli

È stato pubblicato il bando di concorso per l’ammissione in ospitalità residenziale presso la Casa di riposo “Giovanni Bettolo” di Camogli (GE). I posti disponibili sono 16.

Possono essere ammessi gli anziani autosufficienti titolari di pensione della Cassa Nazionale Previdenza Marinara o dell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) e titolari di pensione di reversibilità della Cassa Nazionale Previdenza Marinara o dell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO), liquidate con il computo di contribuzione per attività di navigazione.

 

Per presentare la domanda è necessario compilare il modulo e consegnarlo a mano o inviarlo a mezzo di raccomandata A/R entro il 31 luglio 2017 al seguente indirizzo: INPS – Direzione Regionale Liguria, Area Gestione Risorse Patrimonio e strutture sociali P.zza Borgo Pila, 40, 16129 Genova.

28/06/2017
Bando di concorso “Collegi Universitari – Ospitalità Residenziale”

È stato pubblicato il bando di concorsoCollegi Universitari – Ospitalità Residenziale per l’anno accademico 2017-2018.

Il bando contiene l’elenco dei collegi convenzionati (gestiti direttamente dell’Istituto, strutture CampusX e collegi accreditati con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca). Per ognuno vengono indicati il numero dei posti residenziali messi a disposizione e i servizi garantiti.

I beneficiari sono studenti universitari figli, anche affidatari, o orfani di:

  • dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici (GDP);
  • iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • iscritti alla Gestione Fondo ex IPOST.

L’istanza dovrà essere presentata dal beneficiaro come individuato ai sensi dell’art. 1, comma 5, del bando. La procedura per l’acquisizione della domanda sarà attiva dalle 12 del 21 luglio 2017 fino alle 12 del 23 agosto 2017.

28/06/2017
Contributi previdenziali per artigiani, commercianti e professionisti

Con provvedimento del 31 gennaio 2017, n. 22484, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello “Redditi 2017–PF”, ai fini delle imposte sui redditi relativi al 2016.
Il quadro “RR” è un’area del modello destinata ai liberi professionisti iscritti alla Gestione Separata e agli iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti.

La circolare INPS 23 giugno 2017, n. 104 fornisce le istruzioni utili alla compilazione del quadro “RR”, le informazioni in merito all’individuazione dell’ammontare del reddito da assoggettare all’imposizione dei contributi e il calcolo dei versamenti previdenziali dovuti. Infine, descrive i meccanismi di compensazione e rateizzazione.

27/06/2017
Classificazione e posizioni contributive di gelaterie e pasticcerie

Nel messaggio INPS 23 giugno 2017, n. 2645 vengono fornite ulteriori precisazioni in merito alla classificazione e alle posizioni contributive di gelaterie e pasticcerie, già introdotte dalla circolare INPS 8 marzo 2017, n. 56.

Nell’ipotesi in cui una gelateria o pasticceria artigiana abbia anche un locale di vendita al pubblico ed entrambe le attività di produzione e vendita siano connotate dai requisiti di autonomia organizzativa e funzionale, dovranno essere aperte due distinte posizioni contributive: una per il settore artigianato per l’assolvimento della contribuzione relativa ai dipendenti addetti all’attività di produzione e l’altra per il settore commercio per l’assolvimento della contribuzione relativa ai dipendenti addetti all’attività di vendita.

27/06/2017
Pubblicato l’Osservatorio sul precariato gennaio-aprile 2017

Pubblicato l’Osservatorio sul precariato relativo al periodo gennaio-aprile 2017.

27/06/2017
INPS Milano: il 27 giugno possibili disagi nell’erogazione di servizi

Martedì 27 giugno 2017 è stata indetta un’assemblea del personale INPS dell’Area metropolitana di Milano.

Durante la giornata potrebbero verificarsi rallentamenti nell'erogazione dei servizi INPS.

27/06/2017
Mutui ipotecari edilizi: nuovi tassi di interesse

Il Presidente dell’INPS con determinazione 25 maggio 2017, n. 89 ha disposto, per i mutui ipotecari edilizi ai dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, l’adeguamento del tasso di interesse al metodo del loan to value (LTV), considerando quindi il rapporto tra il mutuo concesso e il valore dell'immobile come risultante dalla perizia estimativa.

I nuovi tassi fissi di interesse individuati con tale metodo e riportati nell’avviso allegato interessano le domande:

  • di mutuo di nuova concessione o di portabilità di un mutuo ipotecario a far data dal 1° settembre;
  • di mutuo in ammortamento, su domanda dei mutuatari, a far data dal 1° luglio che non presentino situazioni di morosità a tale data;
  • di mutuo ipotecario o di portabilità di un mutuo ipotecario presentate nei quadrimestri antecedenti la data del 1° luglio 2017 e il cui iter non si sia ancora perfezionato con il rogito anteriormente a tale data.

La mancata presentazione della domanda da parte del mutuatario o del richiedente il mutuo è da intendersi quale manifestazione di volontà di non adesione al nuovo tasso fisso e continuerà, quindi, a trovare applicazione il tasso di interesse stabilito con le determinazioni presidenziali 24 giugno 2015, n. 64 e 8 ottobre 2015, n. 110.

Le modalità e i termini di presentazione delle domande di mutuo di nuova concessione o di portabilità di un mutuo ipotecario e di mutuo in ammortamento saranno disponibili a breve online.

27/06/2017
Titolari di pensioni basse: guida in 7 passi per conoscere i propri diritti

Da oggi i pensionati hanno a disposizione una guida interattiva per consultare con maggiore consapevolezza il portale INPS e scoprire eventuali trattamenti integrativi a loro dedicati.

La “Guida in 7 passi per i pensionati” suggerisce un percorso di navigazione che integra, in una sequenza logica, contenuti informativi e servizi riservati ai pensionati titolari di trattamenti previdenziali o assistenziali di importo basso.

La guida è in formato pdf con link attivi per accedere direttamente a schede prestazioni e a servizi fruibili on line con credenziali PIN, SPID o CNS. Può essere, inoltre, scaricata sul proprio computer per consultarla off line o per stamparla.

Con l’icona “cuoricino” è possibile aggiungere questa news all’area MyINPS, in modo da poter ritrovare velocemente la guida all’occorrenza.

27/06/2017
Fondo Credito: disciplina dell’assegno emergenziale

Il Fondo Credito, disciplinato dal decreto interministeriale 28 luglio 2014, n. 83486, prevede tra gli interventi in via emergenziale, l’erogazione di un assegno emergenziale per il sostegno al reddito a favore dei lavoratori licenziati non aventi i requisiti per l’accesso alle prestazioni straordinarie di cui all’art. 5, comma 1, lettera b) del decreto sopra citato.

La durata massima dell’assegno emergenziale è di 24 mesi ed è subordinata al permanere dello stato di disoccupazione involontaria.

Il comitato amministratore del Fondo con l’adozione della delibera 6 giugno 2017, n. 46, ha disciplinato alcuni aspetti relativi alle modalità di presentazione della domanda e a quelle di espletamento da parte del datore di lavoro dell’obbligo di versamento del contributo emergenziale dovuto al Fondo (messaggio INPS 23 giugno 2017, n. 2655).

In allegato al messaggio è riportato il testo completo della delibera.

27/06/2017
Flusso UNIEMENS nuovi codici giugno 2017

È stato pubblicato il messaggio INPS 8 giugno 2017, n. 2357 che fornisce i nuovi codici per il flusso UNIEMENS con decorrenza a partire dal periodo di paga relativo a giugno 2017. 

26/06/2017
9 e 24 giugno Manutenzione straordinaria dei servizi online

Si informa che i servizi online non saranno disponibili dalle 20 alle 22 di venerdì 9 giugno e dalle 21 alle 24 di sabato 24 giugno.

L’interruzione si rende necessaria per eseguire le operazioni di manutenzione straordinaria.

Ci scusiamo per il disagio.

26/06/2017
Cumulo dei periodi assicurativi: ulteriori istruzioni

È stata pubblicata la circolare INPS 23 giugno 2017, n. 103 contenente ulteriori istruzioni rispetto a quelle precedentemente illustrate nella circolare INPS 9 settembre 2011, n. 116, relative al cumulo dei periodi assicurativi previsto dal decreto legislativo 30 aprile 1997, n. 184 e successive modifiche.
 

La circolare, in particolare, fornisce:
 

  • chiarimenti sui destinatari del cumulo di cui al d.lgs. 184/1997;
  • il riepilogo dei trattamenti pensionistici conseguibili con il cumulo di periodi assicurativi (articolo 1, d.lgs. 184/1997) e dei relativi requisiti tenendo conto delle modifiche introdotte dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214;
  • chiarimenti sulla pensione di inabilità in cumulo;
  • indicazioni in merito ai requisiti per il conseguimento dei trattamenti pensionistici di vecchiaia e anticipata in cumulo da parte dei lavoratori che hanno optato per la liquidazione del trattamento pensionistico esclusivamente con le regole del sistema contributivo (articolo 1, comma 23, legge 8 agosto 1995, n. 335);
  • istruzioni sulla valutazione della contribuzione estera o della titolarità di pensione estera ai fini del diritto alle prestazioni pensionistiche in regime di cumulo;
  • istruzioni su sistema di calcolo, misura e pagamento dei trattamenti in cumulo;
  • aggiornamento sulle decorrenze dei trattamenti pensionistici in cumulo;
  • chiarimenti riguardo alla valorizzazione dei periodi contributivi successivi alla decorrenza del trattamento pensionistico in cumulo – supplemento di pensione e pensione supplementare;
  • indicazioni sui ricorsi amministrativi.

23/06/2017
Online il primo elenco di variazione 2017 per i lavoratori agricoli

È disponibile online il primo elenco di variazione 2017 relativo ai lavoratori agricoli subordinati a tempo determinato.

Sarà possibile consultarlo fino al 30 giugno 2017.

L’elenco è stato pubblicato con valore di notifica a ogni effetto di legge ai sensi dell’articolo 38, commi 6 e 7, legge 6 Luglio 2011, n. 111.

23/06/2017
Come richiedere l’APE Sociale e il beneficio lavoratori precoci

L’APE Sociale, disciplinata dalla circolare 16 giugno 2017, n. 100, è una misura sperimentale in vigore fino al 31 dicembre 2018, destinata a soggetti che abbiano compiuto almeno 63 anni, non siano già titolari di pensione diretta e con almeno 30 anni di anzianità contributiva in presenza di determinati requisiti (36 anni per chi ha svolto per almeno sei anni in via continuativa attività difficoltose o rischiose).
 
L'indennità è corrisposta per 12 mensilità l’anno e la rata non può, in ogni caso, superare l'importo massimo mensile di 1.500 euro lordi.
 
La domanda deve essere presentata online all’INPS entro il 15 luglio 2017 (requisiti maturati nel 2017) o entro il 31 marzo 2018 (requisiti maturati nel 2018). In alternativa è possibile rivolgersi a intermediari e patronati.
 
Il beneficio per i lavoratori precoci, disciplinato dalla circolare 16 giugno 2017, n. 99, spetta ai lavoratori con almeno un anno di contribuzione per periodi di lavoro effettivo prima dei 19  anni, se soddisfatti determinati requisiti.
 
Tali lavoratori possono accedere alla pensione anticipata con un requisito contributivo ridotto a 41 anni.
 
La domanda deve essere presentata online all’INPS entro il 15 luglio 2017 o, per i soggetti che maturano le predette condizioni nel corso degli anni successivi, entro il 1° marzo di ciascun anno.
In alternativa è possibile rivolgersi a intermediari e patronati.
 
Le domande di APE Sociale e beneficio precoci devono essere presentate accedendo con PIN dispositivo  al servizio online “Domanda di Prestazioni pensionistiche: Pensione, Ricostituzione, Ratei maturati e non riscossi, Certificazione del diritto a pensione”.
 
Per richiedere l’APE Sociale è necessario presentare una nuova domanda, scegliere il riquadro “Certificazioni” e poi il prodotto “Verifica del diritto di accesso” e il tipo “APE Sociale”.
 
Per richiedere il beneficio precoci è necessario presentare una nuova domanda, scegliere il riquadro “Certificazioni”, il prodotto “Diritto a pensione” e il tipo “Lavoratori precoci”.
 

 

Info_APESociale.jpg

 

 

 

 

23/06/2017
Elaborazione delle situazioni debitorie delle aziende committenti

Il messaggio 21 giugno 2017, n. 2591 comunica che sono state elaborate le situazioni debitorie delle aziende committenti che, per l’anno 2016, hanno denunciato il pagamento di compensi ai soggetti iscritti alla Gestione Separata tramite il flusso UNIEMENS.

L’elaborazione ha interessato sia le aziende committenti private che le pubbliche amministrazioni.

La situazione debitoria comprende:

  • l’omesso pagamento del contributo dovuto, sia totale che parziale, relativo a ogni singolo periodo mensile;
  • le sanzioni civili calcolate sul contributo omesso e/o sul ritardato versamento totale o parziale.

Le aziende committenti, le pubbliche amministrazioni e i loro delegati possono visualizzare le posizioni tramite il servizio online.

23/06/2017
Permessi retribuiti e congedi straordinari: implementazione procedure

A seguito della circolare INPS 27 febbraio 2017, n. 38 sono state disposte le implementazioni per le procedure dei servizi relativi ai permessi retribuiti  (legge 5 febbraio 1992, n. 104) e al congedo straordinario  (articolo 42, comma 5, decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151).
Il messaggio 20 giugno 2017, n. 2545 comunica che sono attive le procedure online per:

22/06/2017
Quattordicesima per il 2017

La legge 11 dicembre 2016, n. 232 ha introdotto una serie di novità in merito alla somma aggiuntiva alla pensione, denominata quattordicesima, illustrate in dettaglio dall’INPS con il messaggio 28 marzo 2017, n. 1366.

Il messaggio 20 giugno 2017, n. 2549  chiarisce i requisiti anagrafici, contributivi e reddituali richiesti per l’accesso al beneficio.

La somma aggiuntiva è attribuita d’ufficio sulla mensilità di pensione di luglio 2017 ai soggetti che rientrano in specifici limiti contributivi e reddituali (riassunti nella tabella al punto 4) e che, al 31 luglio 2017, abbiano compiuto almeno 64 anni. A quanti invece, nelle stesse condizioni reddituali, perfezionano il requisito anagrafico dal 1° agosto al 31 dicembre 2017 e ai soggetti divenuti titolari di pensione nel corso del 2017, il contributo sarà attribuito sulla rata pensionistica di dicembre 2017.

Infine, coloro che non riceveranno la quattordicesima e ritengano di averne diritto possono presentare domanda di ricostituzione attraverso il servizio online dedicato o attraverso i soggetti abilitati.

22/06/2017
Gestione Artigiani e Commercianti: contribuzione 2017

Con il messaggio 19 giugno 2017, n. 2518 l’INPS fornisce le indicazioni operative per il pagamento delle imposizioni contributive per tutti gli iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti che ancora non abbiano regolarizzato la propria situazione per il 2017 e per eventuali periodi precedenti.

Si comunica che i modelli F24, necessari per il versamento della contribuzione dovuta, sono disponibili nel servizio online dedicato in versione precompilata.

22/06/2017
Settore agricolo: versamenti volontari per il 2017

La circolare INPS 21 giugno 2017, n. 102 illustra le modalità di calcolo dei contributi volontari per il 2017 relativi alle varie categorie di lavoratori agricoli, diversificate in relazione alla tipologia e alla gestione di appartenenza dei prosecutori volontari.

La circolare, inoltre, descrive e fornisce le aliquote e i coefficienti da applicare per tutti i versamenti e contiene in allegato le tabelle da utilizzare.

21/06/2017
Consolidamento delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici

Al fine di consolidare la banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici, l’Istituto ha reso disponibile il “Lotto 4” per la lavorazione tramite la procedura Passweb.

Il “Lotto 4” interessa le posizioni assicurative di circa 320mila dipendenti pubblici tra cui:

  • gli iscritti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) nati fino al 1955;
  • il personale delle Università, statali e non statali;
  • il personale dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Dogane.

La circolare INPS 20 giugno 2017, n. 101 fornisce le indicazioni operative per la sistemazione delle posizioni assicurative degli interessati nella banca dati e per il passaggio a SIN2 dell’intera platea degli iscritti alla Cassa Stato.

Vengono, inoltre, indicate le istruzioni per l’erogazione delle prestazioni pensionistiche in vigore e del trattamento di pensione sulla base dei dati presenti nel conto assicurativo per gli iscritti alla Cassa Stato.

21/06/2017
Fondo solidarietà bilaterale Ormeggiatori e Barcaioli porti italiani

Il decreto interministeriale 18 aprile 2016 n. 95440 istituisce il Fondo di solidarietà bilaterale Ormeggiatori e Barcaioli dei porti italiani con lo scopo di assicurare l’erogazione di prestazioni a tutela del reddito nei casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa per cause previste dalla normativa in materia d’integrazione salariale ordinaria o straordinaria ai lavoratori del settore.

Con il messaggio 19 giugno 2017, n. 2536, l’INPS illustra il quadro normativo di attivazione del nuovo Fondo di solidarietà e chiarisce le modalità per la presentazione della domanda di assegno ordinario.

Le domande devono essere presentate online attraverso il servizio dedicato .

21/06/2017
Convenzione tra INPS e soggetti abilitati all’assistenza fiscale

La determinazione presidenziale 7 giugno 2107 n. 92 approva lo schema di convenzione tra INPS e soggetti abilitati all’assistenza fiscale, di cui al decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241 e successive modifiche, per l’affidamento e la regolamentazione dei servizi di raccolta e trasmissione delle situazioni reddituali (modelli RED) e delle dichiarazioni di responsabilità (modelli ICRIC, ICLAV, ACC.AS/PS), utili per la corretta erogazione delle prestazioni previdenziali e/o assistenziali.

Con il messaggio 19 giugno 2017, n. 2535 l’INPS rende pubblico lo schema di accordo che regolamenta le modalità di gestione dei servizi dati in concessione e propone l’iter con cui altri soggetti abilitati all’assistenza fiscale, non inclusi nel d.lgs. 241/1997, possono stipulare convenzioni analoghe.

Si precisa che i servizi online di invio delle situazioni reddituali e delle dichiarazioni di responsabilità non vengono affidati agli enti convenzionati in via esclusiva. Pertanto, i cittadini potranno continuare a utilizzare i servizi in autonomia oppure rivolgersi al contact center o alle stutture territoriali dell’Istituto (solo per i modelli RED).

In particolare, i pensionati che non hanno avuto per l’anno 2016 altri redditi rilevanti oltre alla pensione e che hanno dichiarato l’assenza di redditi anche per entrambi i due anni precedenti (2014-2015) dovranno presentare necessariamente la dichiarazione in via autonoma, in quanto la convenzione esclude la loro casistica.

21/06/2017
Estensione dell’applicazione gestione deleghe alla Gestione ex ENPALS

L’integrazione tra l’applicazione web gestione deleghe con il sistema di anagrafica unica del contribuente consente di visualizzare tutte le posizioni contributive legate al codice fiscale del soggetto contribuente.

Dal 10 luglio 2017 l’utilizzo dell’applicazione sarà estesa anche all’acquisizione delle deleghe riferite alla Gestione ex ENPALS prima del 2015 (messaggio INPS 19 giugno 2017, n. 2537).

I soggetti abilitati a operare per conto della posizione contributiva o del soggetto contribuente riferito alla Gestione ex ENPALS potranno:

  • comunicare una o più deleghe all’Istituto;
  • revocare una delega precedentemente sottomessa;
  • creare una o più sub deleghe di tutti i servizi per cui sono delegati a un proprio collaboratore.

Il messaggio, inoltre, riporta tempi e modalità del passaggio dal vecchio al nuovo sistema.

20/06/2017
Quattordicesima 2017: ridefinizione dei beneficiari

L’INPS, in occasione della rata di pensione di luglio 2017, provvederà come ogni anno all’erogazione della quattordicesima ai pensionati che ne hanno diritto.

  A seguito delle modifiche introdotte dalla legge di bilancio 2017, l’Istituto ha provveduto a ridefinire i destinatari del beneficio come da tabella allegata al comunicato stampa.

La legge di bilancio ha previsto, inoltre, un aumento dell’importo della quattordicesimaper i beneficiari con un reddito pari o inferiore a 1,5 volte il trattamento minimo e l’estensione del beneficio ai pensionati con redditi compresi fra 1,5 e 2 volte il trattamento minimo.

Rispetto all’anno 2016, l’estensione dei requisiti ha originato un aumento del numero di beneficiari fino a 1,43 milioni.

20/06/2017
APE Sociale e beneficio lavoratori precoci: presentazione domande

La legge 11 dicembre 2016, n. 232 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019) ha introdotto l’APE sociale e il beneficio di riduzione del requisito di accesso al pensionamento anticipato per i lavoratori precoci. Le due prestazioni sono state istituite in via sperimentale a decorrere dal 1° maggio 2017 fino al 31 dicembre 2018, comunque entro determinati limiti di spesa.

Il messaggio INPS 15 giugno 2017, n. 2464 precisa che saranno ammesse esclusivamente le istanze inoltrate a partire dall’entrata in vigore dei decreti attuativi.

Eventuali istanze già pervenute alle sedi INPS territoriali non saranno prese in considerazione.

20/06/2017
Ex Fondo Gas: criteri per la ripartizione del contributo straordinario

Nel messaggio INPS 16 giugno 2017, n. 2498 si comunicano i criteri per la ripartizione del contributo straordinario di finanziamento della gestione a esaurimento del soppresso Fondo Gas.

Al fine della determinazione del suddetto contributo l’Istituto effettuerà nel periodo 2015-2020, con cadenza annuale, un preventivo censimento delle aziende private del gas. Tramite Cassetto bidirezionale verranno messi a disposizione gli elementi informativi ricavati dalle dichiarazioni UNIEMENS e, qualora i dati comunicati non siano conformi a quelli disponibili in azienda, i soggetti contribuenti avranno a disposizione 30 giorni per comunicare all’Istituto, sempre tramite Cassetto bidirezionale, quelli in loro possesso.

Le aziende private del gas così censite riceveranno una successiva comunicazione contenente la quantificazione del contributo straordinario dovuto.

L’INPS fornirà, con successiva circolare, le istruzioni operative per effettuare il versamento e per lo svolgimento degli adempimenti informativi.

20/06/2017
Modello ET02/P: chiarimenti sulla compilazione
Con il messaggio INPS del 15 giugno 2017, n. 2463, l’Istituto riporta chiarimenti rivolti alle aziende del settore autoferrotranviario, utili per la liquidazione delle pensioni, in merito alla compilazione del modello ET02/P.
20/06/2017
Pubblicate le circolari che disciplinano l’applicazione di APE Sociale e Beneficio per i lavoratori precoci
Pubblicata la circolare n. 99 del 16 giugno 2017 che disciplina l'applicazione del beneficio per i lavoratori precoci e la circolare n.100 del 16 giugno 2017 che disciplina l'applicazione dell'APE sociale.
19/06/2017
Contratti di apprendistato: incentivi contributivi e norme operative

 

Gli incentivi per l’assunzione con contratto di apprendistato per la qualifica, il diploma e il certificato di specializzazione tecnica superiore sono stati introdotti in via sperimentale a decorrere dal 24 settembre 2015, con l’articolo 32, decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150, e successivamente sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2017 per effetto della legge 11 dicembre 2016, n. 232.

 

Con la pubblicazione del messaggio 16 giugno 2017, n 2499, l’INPS fornisce chiarimenti per favorire l’applicazione omogenea dei regimi contributivi speciali nei casi di assunzione in apprendistato professionalizzante, dispone l’applicazione di incentivi per il contratto di apprendistato di primo livello e la sua trasformazione, fissa le relative aliquote contributive per tutta la durata del periodo di formazione e per i 12 mesi successivi alla trasformazione del contratto.

Inoltre, fornisce i nuovi codici e le istruzioni operative per la compilazione dei flussi UNIEMENS.

16/06/2017
Guida illustrata: la Certificazione Unica

La Certificazione Unica è il documento con il quale l’INPS certifica ai soggetti titolari delle prestazioni pensionistiche, previdenziali, assistenziali e a sostegno del reddito gli emolumenti corrisposti nell’anno d’imposta di riferimento.

È disponibile entro il 28 febbraio di ogni anno per i redditi dell’anno precedente e può essere visualizzata e stampata online attraverso il servizio dedicato.

La guida illustrata (pdf 359Kb) mostra i passi operativi da seguire per approfondire le caratteritiche della Certificazione Unica e accedere al servizio online.

 

13/06/2017
Chiarimenti sulla concessione della CIG in deroga 2017

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con la circolare 4 novembre 2016, n. 34 ha previsto l’ampliamento fino al 50% delle risorse attribuite alle regioni e province autonome per la concessione di ammortizzatori sociali per il 2017.

La circolare INPS 13 dicembre 2016, n. 217, sulla base della predetta circolare, ha precisato che la concessione della cassa integrazione guadagni in deroga potrà interessare anche periodi di intervento di cassa integrazione guadagni ordinaria o di cassa integrazione guadagni straordinaria che hanno inizio e termine nel 2017, purché consecutivi alla fruizione di precedenti interventi con scadenza successiva al 31 dicembre 2016.

Con nota del 25 maggio 2017, n. 8521, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha specificato che le prestazioni di integrazione al reddito, in costanza di rapporto di lavoro garantiti dai contratti di solidarietà di cui all’art. 5, legge 19 giugno 1993, n. 236, sono da considerarsi tra gli ammortizzatori sociali ordinari. Pertanto le regioni e le province autonome possono decretare la cassa integrazione in deroga per il 2017 in continuità con le prestazioni erogate dai contratti di solidarietà.

Per consentire la verifica del requisito della continuità, il datore di lavoro dovrà fornire all’INPS la dichiarazione di responsabilità dell’avvenuta fruizione delle prestazioni garantite dai contratti di solidarietà, di cui all’art. 5, l. 236/1993, con l’indicazione della data di fine intervento (messaggio INPS 5 giugno 2017, n. 2303).

13/06/2017
Progetto EU-China: visita del Ministero Affari Civili cinese

L’EU-China Social Protection Reform Project (SPRP) nasce con l’obiettivo di promuovere una maggiore collaborazione tra la Cina e l'Europa e in particolare per supportare il Governo cinese nello sviluppo del proprio sistema di previdenza sociale.

L’INPS, project leader (capofila) di un consorzio internazionale costituito da istituzioni europee attive nel campo della previdenza sociale, il 25, 26 e 27 maggio ha condotto la visita ufficiale a Roma della delegazione cinese del MoCA (Ministero Affari Civili) rappresentata dal vice ministro Mr. Gong Puguang e dai suoi collaboratori e accompagnata dal resident expert della componente 3, la dott.ssa Marzena Breza.

Il presidente Tito Boeri dalla sede di Milano, durante una video conferenza ha dato il suo personale benvenuto al Ministero degli Affari Civili a Palazzo Wedekind. All’evento hanno preso parte Isabella Rota Baldini, Maria Grazia Sampietro, Rocco Lauria, Massimo Piccioni, Edmondo Salinaro e Valeria Bonavolontà in qualità di component coordinator C2, nonché tutto lo staff del progetto.

Particolare rilievo ha avuto l’incontro che si è tenuto presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali durante il quale la delegazione ha incontrato l’onorevole Franca Biondelli alla presenza di Massimo Antichi in qualità di project leader e al Direttore centrale Relazioni esterne, Giuseppe Conte.

Nel corso dei tre giorni la delegazione ha inoltre incontrato l’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Lazio e la Caritas di Roma per gli aspetti di interesse del MoCA nell’ambito delle politiche di cooperazione tra Italia e Cina.

L’incontro tra l’INPS e il Ministero degli Affari Civili cinese si è concluso con un’ipotesi di accordo che permetterà di proseguire la collaborazione in tema di sicurezza sociale all’interno di EU-China SRPR.

13/06/2017
ListaPosPA: blocco denunce tardive e correzione errori

Da luglio 2016 è stato applicato il blocco alle denunce tardive ListaPosPA relative alle dichiarazioni mensili dei dipendenti iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici (GDP), da parte degli enti datori di lavoro.

Il messaggio INPS 18 maggio 2017, n. 2071 informa che è stato realizzato un nuovo flusso di comunicazione che prevede l’invio, tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), di una nota nella quale sono elencati gli errori bloccanti riscontrati nelle denunce.

12/06/2017
Convenzione tra l’INPS e l’Ente Bilaterale Nazionale MPMI “EBINFORMA”

Il 24 aprile 2017 è stata sottoscritta la convenzione tra l’INPS e l’Ente Bilaterale Nazionale MPMI “EBINFORMA” per la riscossione dei contributi destinati al finanziamento dell’Ente Bilaterale del Contratto Collettivo Nazione dei Lavoratori (CCNL) per i dipendenti del terziario, commercio, distribuzione e servizi.

La circolare INPS 8 giugno 2016, n. 98 illustra i punti salienti dell’accordo, fornisce ai datori di lavoro le istruzioni per il versamento del contributo tramite il modello F24 e indica la modalità di compilazione del flusso UNIEMENS.

In allegato alla circolare è riportato il testo completo della convenzione.

08/06/2017
Certificazione Unica 2017 per pensionati residenti all’estero

Dal 28 febbraio 2017 è disponibile la Certificazione Unica (CU) relativa ai redditi percepiti nel periodo di imposta 2016.

Per i pensionati residenti all’estero, è stato pubblicato il messaggio 31 maggio 2017, n. 2239 con cui vengono chiarite particolari annotazioni riportate sulle CU, e le relative implicazioni, riferite alle pensioni totalmente o parzialmente esenti da imposizioni fiscali in Italia, in applicazione di specifiche convenzioni.

In particolare, vengono chiarite le normative riservate ai pensionati fiscalmente residenti in Brasile e Canada al fine di evitare le doppie imposizioni fiscali sul reddito, nei casi di esenzione totale, e limitare gli importi dei conguagli a debito derivanti dalla  tassazione a consuntivo, nei casi di esenzione parziale.

08/06/2017
Avviso per Master e Corsi universitari di perfezionamento 2017-2018

Pubblicato l’avviso per la ricerca e selezione di Master universitari di I e II livello e Corsi universitari di perfezionamento per l’anno accademico 2017-2018.

Le proposte di accredito e convenzionamento dovranno essere redatte compilando la scheda tecnica e inviate entro le 12 dell'8 giugno 2017, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o PEC, alla Direzione regionale o Direzione metropolitana di coordinamento INPS (Atenei e consorzi universitari e interuniversitari con sede legale in Italia) o alla Direzione centrale Sostegno alla non autosufficienza (Atenei e consorzi universitari e interuniversitari con sede legale all’estero).

08/06/2017
Come richiedere il premio alla nascita – 800 euro

Dal 4 maggio 2017 sarà possibile presentare la domanda per richiedere il premio alla nascita di 800 euro (bonus mamma domani) per la nascita o l’adozione di un minore.

Il premio alla nascita viene corrisposto direttamente dall’INPS in un’unica soluzione per evento e in relazione a ogni figlio nato, adottato o affidato dal 1° gennaio 2017. In fase di presentazione della domanda è necessario specificare l’evento per il quale si richiede il beneficio e precisamente:

  • compimento del settimo mese di gravidanza;
  • nascita, anche se antecedente all’inizio dell’ottavo mese di gravidanza;
  • adozione del minore, nazionale o internazionale, disposta con sentenza divenuta definitiva;
  • affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza o affidamento preadottivo internazionale.

La domanda deve essere presentata dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e comunque, improrogabilmente entro un anno dal verificarsi della nascita, adozione o affidamento, esclusivamente online tramite:

  • il servizio dedicato;
  • gli enti di patronato;
  • il Contact center Integrato al numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.

Per i soli eventi verificatisi dal 1° gennaio 2017 al 4 maggio 2017, data di rilascio della procedura telematizzata di acquisizione, il termine di un anno per la presentazione della domanda telematica decorre dal 4 maggio.

La circolare INPS 28 aprile 2017, n. 78 contiene le istruzioni dettagliate per presentare la domanda e l’elenco della documentazione necessaria.

07/06/2017
Assunzioni in apprendistato: applicazione regime contributivo

A seguito dell’abrogazione del decreto legislativo 14 settembre 2011, n. 167 Testo Unico dell’apprendistato (disposta con il decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81) e delle norme in materia di mobilità (legge 28 giugno 2012, n. 92), con messaggio 31 maggio 2017, n. 2243 l’INPS fornisce le indicazioni per favorire l’applicazione omogenea del regime contributivo nei casi di assunzione in apprendistato professionalizzante senza limiti di età dei lavoratori beneficiari di trattamenti di mobilità o di disoccupazione, ai sensi dell’art. 47, co. 4, d.lgs. 81/2015.

Il messaggio n. 2243/2017 introduce, inoltre, un nuovo sistema di codifica delle assunzioni in apprendistato professionalizzante da utilizzare in sede di compilazione dei flussi UNIEMENS da parte delle aziende e suggerisce le istruzioni operative per la comunicazione di tali assunzioni all’INPS.

06/06/2017
Fondo Trasporto Aereo: prestazioni integrative

Il Fondo Trasporto Aereo, disciplinato dal decreto interministeriale 7 aprile 2016 n. 95269, ha lo scopo di garantire tutela ai lavoratori che operano nelle imprese del trasporto aereo, di gestione aeroportuale e società derivate, in caso di riduzione, sospensione o cessazione dell’attività lavorativa per specifiche condizioni previste dalla legge.

Le prestazioni garantite sono di natura economica (prestazioni integrative e assegni straordinari) e formative (programmi di riconversione o riqualificazione professionale).

La circolare INPS 1° giugno 2017, n. 97 fornisce istruzioni amministrative e operative (già introdotte con la circolare INPS 14 luglio 2016, n. 132) soprattuto in merito alle prestazioni integrative di mobilità ordinaria, ASpI, NASpI e CIGS.

Le istruzioni operative e contabili connesse ai programmi formativi di riconversione e riqualificazione professionale verranno rese note in un’altra circolare di prossima pubblicazione.

06/06/2017
Spazio Economico Europeo (SEE): estensione dell’accordo alla Croazia

Dal 1° gennaio 2017 è stata estesa la regolamentazione comunitaria dell’accordo sullo Spazio Economico Europeo (SEE) alla Repubblica di Croazia.

Per effetto dell’estensione del SEE sono ora operative tutte le disposizioni comunitarie e le raccomandazioni della Commissione amministrativa per il coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale, comprese le relative disposizioni amministrative e operative emanate dall’Istituto, in particolare quelle che si riferiscono alla totalizzazione dei periodi assicurativi (circolare INPS 18 luglio 2013, n. 109 punto 7) e alle disposizioni per la trattazione e la definizione delle domande di prestazione (regolamento CE n. 883/2004 e regolamento CE n. 987/2009).

Inoltre la circolare INPS 31 maggio 2017, n.95 informa che nell’ambito applicativo rientrano i cittadini dei 28 Stati UE e della Confederazione Svizzera, nonché gli apolidi e profughi residenti nel territorio di tali Stati. In particolare:

  • i familiari e i superstiti, a prescindere dalla loro cittadinanza, di cittadini di uno dei 29 Stati (28 Stati membri e Svizzera);
  • i familiari e i superstiti, a prescindere dalla loro cittadinanza, degli apolidi o profughi residenti in uno dei 29 Stati;
  • i superstiti, cittadini ovvero apolidi o profughi residenti nel territorio di uno dei 29 Stati, di lavoratori non cittadini di uno dei 29 Stati.

06/06/2017
Intesa tra INPS e Regione Calabria per laccertamento dellinvalidita

Firmato il protocollo d’intesa fra l’INPS e la Regione Calabria con il quale viene affidato all’Istituto l’accertamento dei requisiti sanitari in materia di invalidità civile, cecità, sordità, handicap e disabilità.

L’iniziativa, che partirà in via sperimentale dal 1° settembre 2017, permetterà all’INPS di seguire l’intero procedimento di verifica dei requisiti sanitari ed eviterà agli interessati di sottoporsi alla doppia visita medica da parte delle commissioni ASL e INPS.

La Calabria, dopo la Basilicata, è la seconda regione italiana che razionalizza e unifica in tutte le sue province il flusso accertativo e procedurale per il riconoscimento dell’invalidità civile.

06/06/2017
Come configuro l’area MyINPS?

MyINPS” è l'area personale e personalizzabile che raccoglie e organizza le tue preferenze, scadenze e avvisi.

Puoi accedere a "MyINPS" con le tue credenziali PIN, SPID o CNS.

L’area è composta dalle sezioni Bacheca e Anagrafica.

Con Gestisci widget apri il pannello tramite il quale puoi aggiungere, spostare ed eliminare i widget in bacheca.

Durante la navigazione del portale puoi utilizzare l’icona cuoricino per aggiungere a MyINPS i contenuti, le categoria di utenza e i relativi temi associati.

Nella sezione Anagrafica trovi il riepilogo dei tuoi dati anagrafici e i riferimenti di contatto con l’Istituto. Puoi inoltre chiedere la riemissione del PIN.

Il video tutorial ti illustrerà come configurare l’area “MyINPS”. Ulteriori informazioni di supporto alla navigazione del portale sono disponibili nella sezione Assistenza.

06/06/2017
DIS-COLL 2017: proroga per i collaboratori coordinati e continuativi

La circolare INPS 23 maggio 2017, n. 89 recepisce quanto previsto dal decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244 “Proroga e definizione di termini. Proroga del termine per l'esercizio di deleghe legislative” (decreto milleproroghe 2017) convertito dalla legge 27 febbraio 2017, n. 19 che ha esteso l’indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, anche a progetto (DIS-COLL), agli eventi di disoccupazione che si verificano dal 1° gennaio 2017 al 30 giugno 2017.

Per gli eventi di disoccupazione che si sono verificati tra il 1° gennaio 2017 e il 23 maggio 2017, il termine di 68 giorni per la presentazione della domanda decorre dal 23 maggio 2017.

Gli interessati che hanno già inoltrato la domanda non devono presentare nuovamente la richiesta.

05/06/2017
Lavoratori agricoli autonomi: contributi obbligatori 2017

È stata pubblicata la circolare INPS 31 maggio 2017, n. 96 relativa ai contributi obbligatori dovuti dai lavoratori agricoli autonomi per il 2017.

Il reddito medio convenzionale per il 2017 è stato determinato in 56,83 euro con decreto del 18 maggio 2017 del Direttore generale per le Politiche previdenziali e assicurative del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Tale reddito è utile a determinare il calcolo dei contributi IVS (invalidità, vecchiaia e superstiti) dovuti da coltivatori diretti, coloni, mezzadri e imprenditori agricoli professionali.

La circolare contiene, inoltre, indicazioni riguardanti:

  • contribuzione di maternità;
  • contribuzione INAIL;
  • agevolazioni per territori montani e zone svantaggiate;
  • tabelle dei contributi per il 2017;
  • modalità di pagamento;
  • informazioni sulla misura e sulla durata dell’esonero per gli ammessi al beneficio.

05/06/2017
Osservatorio sulle pensioni ex ENPALS e Gestione Dipendenti Pubblici

Sono stati pubblicati gli aggiornamenti degli Osservatori su Gestione ex ENPALS e Gestione Dipendenti Pubblici (GDP), con i dati relativi alle pensioni vigenti al 1°gennaio 2017 e liquidate nel 2016.

In riferimento alla Gestione ex ENPALS, il numero delle pensioni vigenti e gli importi annui in pagamento a inizio 2017 hanno subito un decremento rispetto al 2016, con una netta differenziazione tra la categoria dei lavoratori dello spettacolo e quella degli sportivi professionisti.

Per la GDP si registra un incremento dello 0,8% del numero delle pensioni vigenti al 1° gennaio 2017 e un aumento dell’1,9% dell’importo complessivo annuo rispetto al 2016.

info grafica 1 - importo annuo Ex-Enpals 

info grafica 2 - importo annuo GDP 

05/06/2017
Assegno al nucleo familiare: livelli di reddito relativi al 2017-2018

La circolare INPS 18 maggio 2017, n. 87 comunica i livelli reddituali utili alla corresponsione dell’Assegno al Nucleo Familiare (ANF) da applicare nel periodo compreso dal 1° luglio 2017 al 30 giugno 2018 alle diverse tipologie di nuclei familiari.

I livelli reddituali, considerato il valore medio dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo, restano invariati rispetto a quelli contenuti nelle tabelle relative all’anno precedente (circolare 27 maggio 2016, n.92).
Pertanto, sono confermati anche i rispettivi importi (giornalieri, settimanali, quattordicinali e quindicinali) della prestazione.

In allegato alla circolare INPS 18 maggio 2017, n. 87 sono riportate le tabelle realtive ai livelli reddituali da considerare per il periodo 2017-2018.

01/06/2017
Gestione Dipendenti Pubblici: prescrizione contributi pensionistici

Nell’ambito del processo di integrazione delle prassi in vigore presso l’ex INPDAP con quelle vigenti in INPS, si è provveduto all’analisi della normativa che regola la prescrizione dei contributi pensionistici dovuti alle casse della Gestione Dipendenti Pubblici (Cassa per le pensioni dei dipendenti degli enti locali, Cassa di previdenza per le pensioni degli ufficiali giudiziari, Cassa per le pensioni dei sanitari, Cassa per le pensioni agli insegnanti di asilo e di scuole elementari parificate, Cassa dei trattamenti pensionistici ai dipendenti dello Stato, rispettivamente, CPDEL, CPUG, CPS, CPI, CTPS), tenuto conto delle specificità relative alle suddette casse.

La legge 8 agosto 1995, n. 335 ha riformato la disciplina dei trattamenti pensionistici vigenti nell’ambito dell'Assicurazione Generale Obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia e i superstiti e delle forme sostitutive ed esclusive della stessa e ha previsto la riduzione del termine di prescrizione della contribuzione previdenziale e assistenziale obbligatoria da dieci a cinque anni.

Per garantire l’uniformità delle regole amministrative vigenti per tutti i datori di lavoro, sia pubblici sia privati, tali disposizioni si applicano anche alla contribuzione pensionistica dovuta alle casse gestite dall’ex INPDAP.

La circolare INPS 31 maggio 2017, n. 94 fornisce chiarimenti in merito alla corretta disciplina da applicare in materia.

01/06/2017
Dichiarazioni contributive: nuove metodologie di controllo

L’INPS, oltre a svolgere le funzioni legate all’erogazione di prestazioni e servizi previdenziali, ha avviato specifiche attività di controllo per accertare il rispetto delle condizioni di legge nella gestione del rapporto assicurativo del lavoratore.

La circolare 30 maggio 2017, n. 93, al fine di identificare situazioni di irregolarità, fornisce nuove metodologie di controllo delle informazioni relative alle dichiarazioni contributive e di quelle disponibili nelle banche dati delle altre pubbliche amministrazioni.

In questo quadro viene introdotto il piano operativo FROZEN, volto a potenziare la funzione di contrasto alla simulazione di rapporti di lavoro e a prevenire fenomeni evasivi ed elusivi della contribuzione.

31/05/2017
Istruzioni per invio e consultazione dei certificati di gravidanza

La circolare INPS 4 maggio 2017, n. 82 fornisce le istruzioni relative alla consultazione e trasmissione del certificato di gravidanza e del certificato di interruzione di gravidanza.

In particolare le informazioni riguardano:

  • la consultazione dei certificati da parte dei cittadini;
  • la consultazione degli attestati da parte dei datori di lavoro;
  • la trasmissione online dei certificati da parte dei medici certificatori.

Per fruire di una delle prestazioni di maternità per le quali è necessario presentare domanda, come ad esempio nel caso del premio alla nascita di 800 euro (bonus mamma domani), è indispensabile trasmettere all’INPS i certificati in oggetto esclusivamente secondo le modalità ed entro i termini previsti dalla legge.

In caso di errata trasmissione di un certificato, il medico potrà procedere al suo annullamento attraverso la stessa applicazione utilizzata per la trasmissione.

L’Istituto fornisce assistenza agli interessati tramite il Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.

31/05/2017
Lavoratori dello spettacolo e flessibilità del congedo parentale

L’INPS ha pubblicato il messaggio 30 maggio 2017, n. 2214, al fine di fornire chiarimenti ai lavoratori autonomi dello spettacolo iscritti al Fondo Pensioni per i Lavoratori dello Spettacolo (FPLS), identificato anche con le sigle PALS – ex ENPALS, sull’applicabilità dell’istituto della flessibilità, di cui all’art. 20 del Testo Unico di maternità/paternità (decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151).

 

Nel messaggio si precisa che, posta l’attuazione delle norme generali in materia di trattamento economico stabilite nel predetto d.lgs n. 151/2001, trovano applicazione anche le disposizioni ivi contenute in ordine all’istituto della flessibilità del congedo di maternità/paternità, fermo restando il rispetto delle condizioni previste, comprese quelle relative alle certificazioni mediche.

30/05/2017
Piccoli coloni e compartecipanti familiari: aliquote contributive 2017

È stata pubblicata la circolare INPS 26 maggio 2017, n 92 che illustra gli aggiornamenti per la contribuzione al fondo pensioni lavoratori dipendenti per i piccoli coloni e i compartecipanti familiari.

Le aliquote in vigore dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017 sono riportate in allegato alla circolare.

Accedendo al servizio “Modelli F24 – Rapporti di lavoro PC/CF” sarà possibile visualizzare la lettera contenente il dettaglio contributivo e stampare la delega di pagamento F24.

Il pagamento dovrà essere effettuato in quattro rate tramite modello F24 e potrà avvenire presso qualsiasi Istituto di Credito o Ufficio Postale.

I termini di scadenza sono:

  • 1° rata 17 luglio 2017;
  • 2° rata 18 settembre 2017;
  • 3° rata 16 novembre 2017;

4° rata 16 gennaio 2018.

29/05/2017
“Home Care Premium”: pagamento contributo maggio 2017

È stato emesso il mandato “Home Care Premium” di maggio 2017 come contributo per prestazione prevalente, con valuta di accredito per i beneficiari dal 29 maggio 2017 e giorni seguenti, a seconda del circuito bancario o postale di appartenenza.

29/05/2017
3 maggio 2017: possibile sospensione servizi al pubblico INPS di Roma

Il 3 maggio 2017 non è garantita l’attività degli sportelli al pubblico delle sedi dell’area metropolitana in virtù dell’assemblea giornaliera dei lavoratori delle strutture INPS di Roma, Lazio e Direzione Generale, indetta unitariamente dalle organizzazioni sindacali FP CGIL INPS Lazio, CISL FP INPS Lazio e UILPA INPS Lazio.

26/05/2017
Eventi sismici: sospensione delle ritenute IRPEF regione Abruzzo

Con il messaggio INPS del 25 maggio 2017, n. 2155 l’Istituto fornisce precisazioni a seguito della legge 7 aprile 2017, n. 45, di conversione del decreto-legge 9 febbraio 2017, n. 8 recante nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017.

Tenuto conto dell'aggravarsi delle conseguenze degli eventi sismici verificatisi in data successiva al 30 ottobre 2016, la sospensione delle ritenute IRPEF è stata estesa ai comuni della regione Abruzzo non compresi tra quelli precedentemente individuati.

Si precisa inoltre che l’articolo 43 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50 ha prorogato il periodo di sospensione dal 30 novembre 2017 al 31 dicembre 2017.
Nel messaggio del 25 maggio 2017, n. 2155 sono contenute ulteriori informazioni e le modalità per usufruire delle agevolazioni da parte dei soggetti interessati.

26/05/2017
Bando di concorso per soggiorni presso la casa per ferie “Diamond”

Dal 16 maggio 2017 e fino al 15 giugno 2017 è possibile presentare domanda per partecipare al bando di concorso per soggiorni presso la casa per ferie “Diamond” di Roma.

Il bando è rivolto ai dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA e ai dipendenti ex IPOST, sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,4% di cui all’art. 3, legge 27 marzo 1952, n. 208, e ai pensionati già dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA o ex IPOST.

26/05/2017
Riduzione degli interessi di mora per le somme iscritte a ruolo

La circolare INPS 24 maggio 2017, n. 91, recepisce quanto disposto dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento protocollo del 4 aprile 2017, n. 66826 che dispone che gli interessi di mora per ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo sono ridotti dal 4,13% al 3,50% in ragione annuale.
La variazione decorre dal 15 maggio 2017.

26/05/2017
Cure termali 2017: aggiornamento sulle strutture convenzionate

Il messaggio INPS 22 maggio 2017, n. 2097 comunica che l’Hotel Bavaria di Levico Terme (TN) è stato escluso dalla convenzione per le cure termali 2017.

In allegato al messaggio sono riportati gli elenchi aggiornati degli alberghi convenzionati per la stagione termale 2017.

26/05/2017
Pensione anticipata addetti lavori faticosi pesanti

I soggetti addetti ai lavori particolarmente faticosi e pesanti hanno la possibilità di conseguire, dal 1° gennaio 2017, la pensione anticipata nei casi in cui abbiano svolto le attività usuranti, indifferentemente se come autonomi o dipendenti, per almeno sette anni negli ultimi dieci anni.

Il requisito contributivo necessario è di 35 anni di versamenti, mentre il requisito anagrafico è tra i 61 anni e 7 mesi e i 64 anni e 7 mesi, a seconda della mansione svolta.

La circolare INPS 24 maggio 2017, n. 90 stabilisce che l’interessato può presentare domanda online all’INPS attraverso il servizio dedicato o in alternativa compilando il modulo AP45, entro:

  • il 1° marzo 2017, qualora perfezioni i requisiti richiesti entro il 31 dicembre 2017;
  • il 1° maggio 2017, qualora perfezioni i requisiti richiesti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018.

Nel caso in cui la domanda venga presentata oltre i termini stabiliti dalla legge, la prestazione inizierà a decorrere dopo:

  • un mese, per un ritardo della presentazione inferiore o pari a un mese;
  • due mesi, per un ritardo della presentazione superiore a un mese e inferiore a tre mesi;
  • tre mesi per un ritardo della presentazione pari o superiore a tre mesi.

24/05/2017
Pensioni dipendenti scolastici 1° settembre 2017: modalità operative

Il messaggio INPS 17 maggio 2017, n. 2033 fornisce indicazioni operative per la predisposizione delle posizioni assicurative relative ai pensionamenti del personale scolastico con decorrenza 1° settembre 2017.

Nello specifico, per l’anno 2017, l’Istituto provvederà a implementare e sistemare la posizione assicurativa con le sole informazioni relative ai periodi riconosciuti con i provvedimenti ante subentro, e dunque relativi a riscatto, ricongiunzione e computo.

I dati del flusso alimenteranno la base dati della nuova posizione assicurativa ed eventuali anomalie rilevate saranno segnalate e rese consultabili agli operatori con la funzione “Lista segnalazioni” dell’applicazione “Nuova Passweb”.

A completamento dell’adeguamento dei flussi con la sistemazione delle posizioni assicurative del personale scolastico che andrà in pensione con decorrenza 1° settembre 2017, le strutture territoriali inoltreranno la relativa comunicazione entro il 18 maggio 2017, al seguente indirizzo di posta elettronica: NormativaPosizioneAssicurativaGestionepubblica@inps.it.

23/05/2017
18 maggio 2017: possibile sospensione servizi INPS di Milano
Si comunica che il giorno 18 maggio 2017 non è garantita l’attività degli sportelli al pubblico nelle strutture Inps dell’Area metropolitana di Milano in virtù dell’assemblea del personale.
23/05/2017
Pubblicato il bando cure termali 2017: Nuovo Fondo Mutualità

È stato pubblicato il bando “Cure termali 2017: Nuovo Fondo Mutualità”.
Per partecipare è necessario compilare il modulo di adesione che, corredato di copia del cedolino dello stipendio e originale del certificato medico ASL (con codice regionale) attestante la necessità di cure termali e relativa tipologia, deve essere spedito entro e non oltre il 12 maggio 2017.

L’indirizzo a cui inviare la domanda, a mezzo di raccomandata A/R o assicurata convenzionale A/R è: INPS, Direzione centrale Sostegno alla non autosufficienza, Invalidità civile e altre prestazioni. Area prestazioni creditizie e sociali. Normativa e contenzioso-Gestione Mutualità ex IPOST – Concorso cure termali 2017 – viale Aldo Ballarin 42, 00142 Roma.

23/05/2017
Cure termali 2017 per gli iscritti all’AGO

L’art. 20 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 18 marzo 2017, n. 65 stabilisce che il Servizio Sanitario Nazionale garantisce ai soggetti (inclusi gli assicurati dell'INPS e dell'INAIL) affetti da determinate patologie, l'erogazione di cure termali da cui possono trovare reale beneficio.

Nell'allegato del decreto sono elencate le prestazioni erogabili suddivise per tipologia di destinatari.

Con il 

messaggio 21 marzo 2017, n. 1274 si comunica che per l’anno 2017 l’attività termale avrà inizio il 27 marzo 2017 e avrà termine il 2 dicembre 2017.

L’assicurato dovrà esibire, obbligatoriamente e a propria cura, la seguente documentazione:

  • certificazione specialistica attestante la patologia e l’indicazione terapeutica del trattamento termale;
  • esami strumentali che documentino adeguatamente la patologia attestata (immagini radiologiche, esami di tipo funzionale quali la spirometria, ecc.);
  • visita cardiologica ed esame elettrocardiografico recenti e comunque non precedenti a tre mesi.

I medici legali dell’Istituto sono chiamati a verificare la sussistenza dei requisiti per accedere a cure balneo termali efficaci sul piano della prevenzione dell’invalidità, in ordine all’insorgenza, all’evoluzione peggiorativa e alla riabilitazione degli stati morbosi invalidanti.

23/05/2017
Assegni per il nucleo familiare e di maternità concessi dai comuni

Il Dipartimento delle politiche per la famiglia ha reso noto che la variazione dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati è risultata pari a -0,1% (Gazzetta Ufficiale 25 febbraio 2017 n. 47).

La circolare INPS 8 marzo 2017 n. 55 riporta gli importi delle prestazioni sociali e dei limiti di reddito validi per il 2017 e precisa che rimangono invariati la misura e i requisiti economici dell'assegno al nucleo familiare numeroso e dell'assegno di maternità.

23/05/2017
Giornate italo-tedesche a Napoli: un evento informativo-consulenziale

Il 9 e il 10 maggio 2017  la sede INPS di Napoli ha ospitato l’evento pubblico “Giornate previdenziali italo-tedesche”, durante il quale è stata offerta consulenza ai cittadini che hanno svolto attività lavorativa sia sul territorio italiano che su quello tedesco.

L’incontro, che ha visto grande partecipazione da parte dei cittadini, nasce dalla collaborazione della Direzione di Coordinamento metropolitano e della Filiale metropolitana di Napoli.
Il 9 maggio, dopo i saluti di Roberto Bafundi (Direttore del Coordinamento metropolitano di Napoli) e la presentazione dell’evento da parte di Filippo Bonanni (direttore della filiale metropolitana di Napoli), sono intervenuti Pietro di Fronzo (dirigente dell’Area Prestazioni Individuali) e Luca Marchetti (dirigente dell’Area Customer Care).

Hanno, inoltre, preso parte all’evento esperti funzionari del Polo Convenzioni Internazionali della sede di Napoli, della Gestione Pubblica per l’INPS e dell’Istituto Previdenziale Tedesco DRV Schwaben, che hanno fornito chiarimenti e soluzioni sulla gestione delle posizioni contributive, avvalendosi della documentazione prodotta dagli stessi partecipanti e della posizione assicurativa integrata delle Banche Dati dei due Paesi.

  La giornata del 10 maggio è stata dedicata prevalentemente al potenziamento della collaborazione tra l’INPS, la previdenza tedesca e gli enti di patronato che svolgono la propria attività di sostegno anche sul territorio estero.

La proposta di un’attività di assistenza e consulenza completa e altamente professionale ha suscitato nei cittadini intervenuti un senso di elevata soddisfazione e gratitudine per l’attenzione mostrata nei loro confronti.  

Il successo dell’iniziativa è dovuto anche alla campagna di promozione dell’evento condotta dalle due esperte della DRV Schwaben, Petra Walch e Ingrid Gesswein, dal responsabile di Convenzioni Internazionali, Pasquale Roffo, dai funzionari Manlio De Felice e Claudio Romano per la Gestione Pubblica e Elisabetta Cataldi, responsabile dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Gli organizzatori si impegnano a riproporre l’iniziativa anche per l’anno 2018.

22/05/2017
Modalità di rilascio della Certificazione Unica

L'Istituto, in qualità di sostituto d'imposta, rilascia ogni anno la Certificazione Unica dei redditi che include oltre ai redditi di lavoro dipendente, assimilati e di pensione, anche i redditi derivanti da lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

É possibile scaricare e stampare la Certificazione Unica 2017 direttamente online attraverso il servizio dedicato.

In alternativa sono disponibili le seguenti modalità di rilascio:

  • presso uno sportello dedicato o postazioni informatiche self service presenti in tutte le sedi INPS;
  • tramite un indirizzo di posta elettronica certificata a cui inviare la richiesta;
  • avvalendosi di un ente di patronato, di un CAF o di un professionista abilitato all’assistenza fiscale;
  • presso i comuni e le altre pubbliche amministrazioni abilitate.

Alcune categorie di utenti, con esigenze specifiche, possono usufruire dei seguenti canali, oltre quello telematico:

  • servizio Sportello Mobile dedicato a persone con oltre 80 anni di età, titolari di indennità di accompagnamento o di indennità speciale indipendentemente dall’età (come ad esempio ciechi civili) oppure persone con oltre 80 anni di età delle provincie autonome di Trento e Bolzano e della Valle d’Aosta;
  • i due numeri di telefono dedicati per i pensionati residenti all’estero (0039 06 59058000 oppure 0039 06 59053132, disponibili dalle ore 8 alle ore 19 ora italiana);
  • invio al domicilio del titolare nei casi di dichiarata impossibilità di accedere alla Certificazione, direttamente o delegando altro soggetto, mediante gli altri servizi sopra elencati.

La circolare INPS 27 aprile 2017, n. 76 illustra, nel dettaglio, tutte le modalità di rilascio della Certificazione Unica 2017.

18/05/2017
Come funziona lo strumento Trova il servizio?

Trova il servizio” è lo strumento del nuovo portale INPS che ti consente di ricercare in due step le schede prestazione.

Nel primo step puoi selezionare una o più categorie di utenza e decidere se avviare subito la ricerca o passare allo step 2 per definire anche i temi di tuo interesse prima di trovare le prestazioni e i servizi.

Puoi salvare la ricerca nel tuo profilo registrandoti a MyINPS. In questo modo il portale impara a conoscerti per costruire la mappa dei tuoi interessi

Nella scheda prestazione trovi le informazioni sulla prestazione, i requisiti, le modalità di presentazione della domanda e il pulsante “Accedi al servizio” (in alto a destra), se la prestazione deve essere richiesta con il servizio online.

Se il pulsante Accedi al servizionon è presente  significa che quella prestazione non va richiesta tramite un servizio online (ad esempio Assegno di maternità dei comuni).

Oltre allo strumento “Trova il servizio”, puoi accedere all’elenco di tutte le schede prestazione del portale, scegliere di trovarle utilizzando la barra di ricerca, navigando per categoria di utenza (ad esempio Famiglia) o per tema (ad esempio Sostegno economico e allo studio).

Se già sai come richiedere la prestazione e il servizio da utilizzare, puoi accedere direttamente all’elenco di tutti i servizi e utilizzare i filtri per trovare quello di tuo interesse.

Il video tutorial ti illustrerà come utilizzare lo strumento “Trova il servizio”.

18/05/2017
Avviso pubblico: convenzionamento collegi universitari 2017-2018

È stato pubblicato l’avviso finalizzato ad avviare la procedura di convenzionamento per l’anno accademico 2017-2018 con i collegi universitari pubblici o legalmente riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

La procedura per la candidatura prevede l’invio, in formato word o PDF, di una scheda informativa (pdf 112Kb) e di una dichiarazione (pdf 279Kb) sottoscritta dal direttore delle strutture proponenti, con cui i soggetti interessati forniscono tutte le informazioni e le notifiche necessarie alla stesura del nuovo bando di concorso.

Le adesioni dovranno essere inviate, a mezzo PEC all’indirizzo: dc.invaliditacivilecreditowelfare@postacert.inps.gov.it entro e non oltre il 24 maggio 2017.

18/05/2017
Sostegno all’Inclusione Attiva: modifiche e nuovo modello di domanda

Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un beneficio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate nelle quali almeno un componente sia minorenne oppure sia presente un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata.
La prestazione è valida anche per i cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno CE per lungo periodo.
Con la circolare 19 luglio 2016, n. 133 sono state fornite le indicazioni operative per l’attuazione del decreto interministeriale del 26 maggio 2016 con il quale la prestazione, già sperimentata nelle città più grandi dal 2013 e nota come "carta acquisti sperimentale", è stata completamente ridisegnata ed estesa a tutto il territorio nazionale.
La circolare 12 maggio 2017, n. 86 fornisce indicazioni in merito alle modifiche effettuate in materia e contiene in allegato il nuovo modello di domanda ed il modello SIA – com.

18/05/2017
Pubblicato il bando cure termali 2017: Vecchio Fondo Mutualità

Pubblicato il bando “Cure termali 2017: Vecchio fondo Mutualità”.

Per partecipare occorre compilare il modulo di adesione che, corredato di copia del cedolino dello stipendio e originale del certificato medico ASL (con codice regionale) attestante la necessità di cure termali e relativa tipologia, deve essere spedito entro e non oltre il 12 maggio 2017.

L’indirizzo a cui inviare la domanda, a mezzo di raccomandata A/R o assicurata convenzionale A/R, è: INPS, Direzione centrale Sostegno alla non autosufficienza, Invalidità civile e altre prestazioni. Area prestazioni creditizie e sociali. Normativa e contenzioso-Gestione Mutualità ex IPOST – Concorso cure termali 2017 – viale Aldo Ballarin 42, 00142 Roma.

17/05/2017
Rilascio CUD per le persone decedute

Gli eredi di una persona deceduta possono chiederne il CUD con le seguenti modalità:

  • Posta elettronica – I cittadini in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata CEC-PAC, PEC (non CEC-PAC) e posta elettronica ordinaria, possono formulare la richiesta di invio del CUD del soggetto deceduto attraverso la propria casella di posta. La richiesta dovrà essere inoltrata all’indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it, specificatamente messo a disposizione dall’Istituto.
  • Sportelli veloci delle Agenzie dell’Istituto – L’erede può ottenere il rilascio del CUD del soggetto deceduto recandosi presso le sedi dislocate sul territorio, ivi comprese quelle ex-Inpdap ed ex-Enpals; tutte le strutture sono infatti tenute a rilasciare la certificazione in argomento senza distinzione di gestione previdenziale. Tutte le Agenzie (interne, complesse e territoriali) dell’Istituto hanno potenziato il front office, dedicando almeno uno sportello veloce al rilascio cartaceo del CUD.

Ulteriori indicazioni sono disponibili nel messaggio n. 7107 del 30 aprile 2013.

17/05/2017
Sostegno all’Inclusione Attiva: novità per i comuni interessati

I comuni di residenza delle famiglie che presentano domanda di Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA) devono provvedere all’accertamento dei requisiti dei richiedenti e al successivo inoltro delle domande all’Istituto.

Il messaggio INPS 16 maggio 2017, n. 2019 autorizza alla trasmissione delle domande anche i comuni capofila dei cosiddetti ambiti territoriali. Inoltre, prescrive una serie di procedure per garantire la sicurezza della gestione dati, al fine di contenere il rischio di accesso indebito alle banche dati INPS.

16/05/2017
Premio alla nascita 800 euro: 87.750 domande in 7 giorni

Dal 4 maggio 2017 a oggi sono state presentate 87.750 domande per il premio alla nascita di 800 euro (bonus mamma domani): 27.731 per inizio ottavo mese di gravidanza; 59.615 per la nascita; 242 per adozione; 162 per affidamento.

Le regioni con il maggior numero di domande sono la Lombardia (18.050), Lazio (8.293) e Campania (7.320).

Premio_nascita_numero_domande_evento.jpg 

Premio_nascita_numero_domande_regione.jpg

 

16/05/2017
Indennità di maternità: requisiti per le lavoratrici autonome

Il messaggio 10 maggio 2017, n. 1947 fornisce i requisiti sostanziali  per le lavoratrici autonome in regime contributivo agevolato che devono presentare domanda per l’indennità di maternità.
Il requisito fondamentale è l’obbligo di versamento di tutti i contributi previsti dalla legge per il regime agevolato, compreso il contributo annuo di maternità.
La prestazione della maternità deve essere riconosciuta anche nell’ipotesi in cui il versamento contributivo IVS sia insufficiente a coprire tutte le mensilità.

16/05/2017
Online il servizio per certificati di gravidanza e interruzione

È online il servizio che consente ai medici certificatori di inviare all’INPS i certificati di gravidanza o di interruzione di gravidanza. Le lavoratrici possono consultare e stampare il certificato di gravidanza o di interruzione, mentre i datori di lavoro possono consultare e stampare i soli attestati.

Al servizio è possibile accedere tramite PIN, credenziali CNS o SPID.
I medici certificatori possono richiedere il PIN con il modulo AP110.
Trascorsi tre mesi dalla pubblicazione della circolare INPS 4 maggio 2017, n. 82, i medici certificatori non potranno più rilasciare i certificati di gravidanza e di interruzione di gravidanza in formato cartaceo.

15/05/2017
Versamento dei contributi volontari presso le tabaccherie

A seguito della convenzione Reti Amiche, sottoscritta da Gruppo Poste Italiane SpA, Unicredit e Lottomatica, dal 26 aprile è possibile versare i contributi volontari presso le 23mila tabaccherie del circuito Reti Amiche/Lottomatica che aderiscono alla convenzione. 

Presso le tabaccherie potevano essere versati i contributi per i lavoratori domestici e per i riscatti, ricongiunzioni e rendite.

Per accedere al servizio sono necessari il codice fiscale e il codice prosecutore. Il pagamento può essere effettuato in modalità rateale (quando previsto) o in un’unica soluzione entro la data di scadenza.

Restano comunque disponibili le seguenti modalità di pagamento dei contributi volontari:

  • MAV inviato dall’INPS per posta oppure generato dall’utente. Il bollettino può essere visualizzato, modificato, stampato e pagato in un qualsiasi istituto di credito senza commissioni oppure presso gli uffici postali con l’applicazione della commissione di versamento;
  • online, tramite la modalità “Pagamento immediato pagoPA”, che permette di versare i contributi utilizzando la carta di credito, di debito o prepagata oppure mediante addebito in conto;
  • avviso di pagamento pagoPA, che permette di versare i contributi presso qualsiasi Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP) aderente al circuito “pagoPA”.

15/05/2017
Messaggio di parziale rettifica dei conguagli della CIGS con Ticket

La Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) è un intervento straordinario di integrazione salariale a favore delle imprese che operano in un’area di crisi industriale complessa.

Con il messaggio INPS 4 maggio 2017, n. 1873, l’Istituto ha fornito una serie di indicazioni e chiarimenti operativi. A questi segue oggi una rettifica parziale pubblicata nel messaggio INPS 12 maggio 2017, n. 1987, inerente le istruzioni operative a cui attenersi relativamente ai conguagli della CIGS con Ticket.

15/05/2017
Coltivatori diretti e imprenditori agricoli: esonero contributivo

I coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali, di età inferiore a 40 anni e iscritti alla previdenza agricola nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017, hanno diritto all’esonero dal versamento del 100% dell'accredito contributivo presso l’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) per un periodo massimo di 36 mesi.
Decorso tale periodo, l’esonero è riconosciuto per massimo 12 mesi nel limite del 66% e per ulteriori 12 mesi nel limite del 50%.

L’esonero è inoltre riconosciuto ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali di età inferiore a 40 anni che nell'anno 2016 hanno effettuato l’iscrizione nella previdenza agricola con aziende situate nei territori montani e nelle zone agricole svantaggiate.

La circolare INPS 11 maggio 2017, n. 85 fornisce le precisazioni normative e le indicazioni operative per il godimento dell’esonero, illustrando nel dettaglio i seguenti punti:

  • destinatari del beneficio;
  • misura e durata dell’esonero;
  • cumulo con altri benefici;
  • presupposti del beneficio;
  • procedimento di ammissione al beneficio;
  • fruizione dell’incentivo;
  • istruzioni contabili.

15/05/2017
12 maggio 2017: sciopero nazionale pubblica amministrazione

La Federazione Sindacati Indipendenti, organizzazione costituente della confederazione USAE (FSI-USAE) ha indetto uno sciopero nazionale del personale della pubblica amministrazione per l’intera giornata di venerdì 12 maggio 2017.

Durante la giornata potrebbero verificarsi rallentamenti nell’erogazione dei servizi INPS.

15/05/2017
Online il servizio per richiedere il premio alla nascita – 800 euro

Secondo quanto definito dalla
circolare INPS 28 aprile 2017, n. 78
, è stato pubblicato il servizio online per presentare la domanda
per il premio alla nascita di 800 euro (bonus mamma
domani).

La domanda deve essere presentata dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e comunque, improrogabilmente, entro un anno dalla nascita, adozione o affidamento, esclusivamente online tramite:

Maggiori informazioni
sul premio alla nascita, i destinatari, i requisiti, la documentazione e la
presentazione della domanda sono disponibili consultando
la scheda di servizio “Premio alla nascita – 800 euro”.

12/05/2017
CIG in deroga: chiarimenti sulla concessione per il 2017

Il messaggio INPS 11 maggio 2017, n. 1957 chiarisce alcuni aspetti per la concessione della Cassa Integrazione Guadagni in deroga (CIGD) per il 2017, richiamando quanto già precisato nel messaggio INPS 21 aprile 2017, n. 1713 e nella circolare INPS 13 dicembre 2016, n. 217.

Le regioni e le province autonome possono decretare la CIG in deroga per il 2017 in continuità con le prestazioni erogate dal Fondo di Integrazione Salariale (FIS) e dai Fondi di Solidarietà.

Possono, quindi, essere concessi i trattamenti di integrazione salariale o di mobilità in deroga, con decorrenza successiva al 31 dicembre 2016, purché consecutivi alla fruizione di precedenti interventi ordinari scaduti dopo tale data e purché i provvedimenti da parte delle regioni e delle province autonome siano adottati sempre entro il 31 dicembre 2016.

11/05/2017
Come accedo ai servizi online?

Il nuovo portale INPS ti offre almeno 3 percorsi di navigazione per accedere ai servizi online.

Se non sai come richiedere una prestazione, vuoi avere maggiori informazioni su requisiti e presentazione della domanda, leggi la scheda prestazione (ad esempio Premio alla nascita – 800 euro) prima di utilizzare il pulsante “Accedi al servizio” (in alto a destra).

Quelle che prima erano due sezioni diverse e scollegate del sito INPS (sezione informativa e sezione servizi), oggi sono state unificate in modo da semplificare l’accesso diretto al servizio che devi utilizzare per la tua categoria di utenza.

Se il pulsante “Accedi al servizio” non è presente  significa che quella prestazione non va richiesta tramite un servizio online (ad esempio Assegno di maternità dei comuni).

Oltre all’elenco di tutte le schede prestazione del portale, puoi scegliere di trovare le schede prestazione utilizzando la barra di ricerca, navigando per categoria di utenza (ad esempio Famiglia) o per tema (ad esempio Sostegno economico e allo studio).

Se già sai come richiedere la prestazione e il servizio da utilizzare, puoi accedere direttamente all’elenco di tutti i servizi e utilizzare i filtri per trovare quello di tuo interesse.

Il video tutorial ti illustrerà come accedere ai servizi online.

11/05/2017
Gestione Dipendenti Pubblici: implementazione posizione assicurativa

Il messaggio INPS 5 maggio 2017, n. 1894 indica le modalità di implementazione e regolarizzazione della posizione assicurativa degli iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici (GDP), relativamente ai periodi valorizzati dalle amministrazioni statali con provvedimenti ante-subentro.

In particolare, nel caso in cui i provvedimenti dei periodi riconosciuti, con o senza onere, siano contemporanei (quindi si sovrappongono) a periodi già utili a pensione, dovrà essere attribuita una maggiorazione di servizio secondo quantità fissa corrispondente al periodo oggetto di sovrapposizione.

In questi casi, tenendo presente che esistono provvedimenti emessi dalle amministrazioni statali che nella valutazione del periodo utilizzano criteri diversi da quelli stabiliti dall’Istituto, occorre verificare se il provvedimento emesso dall’amministrazione statale sia suscettibile di modifica o meno (art. 203 e seguenti del decreto del Presidente della Repubblica 29 dicembre 1973, n. 1092).

Se il provvedimento non è ancora definitivo, l’amministrazione statale dovrà correggerlo. Mentre, se già definitivo, sarà cura dell’operatore gestire in Passweb i differenti casi.

10/05/2017
Flusso UNIEMENS: modifiche alla compilazione della sezione ListaPosPA

Il messaggio INPS 3 maggio 2017, n. 1836 definisce la modalità di compilazione della sezione ListaPosPA del flusso UNIEMENS in caso di maggiorazioni relative a un determinato status del dipendente.

Enti e datori di lavoro non devono più indicare le maggiorazioni connesse allo status del dipendente (vittima del terrorismo, invalido o lavoratore esposto all’amianto, ecc.), in quanto non determinano un accreditamento di contributi sulla posizione assicurativa, ma una maggiorazione di anzianità rilevante solo alla liquidazione del trattamento pensionistico.

Devono, invece, continuare a indicare le maggiorazioni di servizio, cioè quelle attribuite in relazione all’attività lavorativa svolta (servizio all’estero, servizio di confine, di volo, di navigazione, ecc.) in modo da alimentare correttamente la posizione assicurativa dell’iscritto nel corso della vita lavorativa.

09/05/2017
Unioni civili e convivenze di fatto: effetti sulle prestazioni

La circolare INPS 5 maggio 2017, n. 84 fornisce le principali informazioni sugli effetti della regolamentazione delle unioni civili e delle convivenze di fatto sulle prestazioni a sostegno del nucleo familiare erogate dall’INPS e precisamente: l’assegno al nucleo familiare, l’assegno familiare e l’assegno per congedo matrimoniale.

La circolare, in particolare, affronta le seguenti tematiche:

  • individuazione del nucleo di riferimento per le unioni civili;
  • determinazione del reddito complessivo per i nuclei familiari composti da genitori conviventi;
  • reddito di riferimento in caso di convivenza;
  • diritto all’assegno per congedo matrimoniale.

09/05/2017
Risarcimento a lavoratori e imprese colpite da sisma nel centro Italia

Il 23 gennaio 2017 è stata firmata la convenzione tra il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e i governatori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017, che definisce la ripartizione delle risorse finanziarie, le condizioni e i limiti per l’autorizzazione e l’erogazione delle prestazioni.

La convenzione prevede che le indennità, concesse dalle regioni, siano erogate dall’INPS.

I destinatari sono i lavoratori del settore privato, compreso quello agricolo, i lavoratori autonomi e i titolari di impresa individuale che hanno sospeso l’attività a causa degli eventi sismici. La circolare INPS 4 maggio 2017, n. 83 definisce le istruzioni operative, le modalità di pagamento, il regime fiscale e le istruzioni contabili.

09/05/2017
Aggiornati i documenti per le procedure UNIEMENS

Sono stati aggiornati i documenti riguardanti l’invio online della denuncia mensile tramite flusso UNIEMENS dei contributi versati dai lavoratori.

È possibile consultare i documenti nelle relative schede prestazione per datori di lavoro di aziende private e per enti e amministrazioni.

09/05/2017
Come trovo i contenuti per i temi di mio interesse?

Il nuovo portale INPS ti offre la possibilità di accedere ai contenuti sulla base del percorso di navigazione più vicino alle tue esigenze.

Oltre a poter utilizzare la barra di ricerca e navigare per categoria di utenza, puoi accedere ai contenuti sulla base di un tema specifico (ad esempio Pensioni; Adempimenti fiscali; Assunzioni e collaborazioni; Lavoro domestico; Contributi).

A partire dall’home page del portale, puoi scegliere il tema tra quelli più cercati o visualizzare tutti i temi
Con l’icona + visualizzi i sotto-temi collegati, mentre con le voci “Per orientarsi”, “Prestazioni e Servizi” e “Approfondimenti” puoi navigare i contenuti per tipologia di pagina.

Espandendo la voce “Prestazioni e Servizi” puoi incrociare il tema con una categoria di utenza (es. Famiglia; Pensionati; Consulenti del lavoro e professionisti; Aziende, enti e datori di lavoro) per affinare ulteriormente la ricerca.

Il video tutorial ti illustrerà come navigare per tema.

08/05/2017
Nuove disposizioni sulle adesioni agevolate per il rilascio del DURC

La circolare INPS 2 maggio 2017, n. 80 chiarisce le modifiche legislative introdotte in riferimento al rilascio del DURC dall’articolo 54, decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50.

Le nuove disposizioni riguardano le dichiarazioni di adesione alla definizione agevolata ai fini della verifica della regolarità contributiva per i soggetti che hanno aderito alla rottamazione Equitalia.

08/05/2017
Come trovo i contenuti per la mia categoria di utenza?

Il nuovo portale INPS ti offre la possibilità di accedere ai contenuti sulla base del percorso di navigazione più vicino alle tue esigenze.

L’accesso per categoria di utenza è uno dei percorsi, pensato e progettato per consentirti di accedere verticalmente ai contenuti in base alla categoria di utenza in cui ti riconosci (ad esempio Famiglia, Pensionati, Medici, Intermediari, Consulenti).

A partire dall’home page del portale, rapidamente e con pochi clic visualizzi gli orientamenti, le schede di prestazioni e servizi e gli approfondimenti correlati alla categoria di utenza che hai selezionato.

Navigando per tipo puoi affinare ulteriormente i risultati e in ogni momento puoi cambiare profilo per passare a un’altra categoria di utenza o cambiare tema per passare alla navigazione per tema (ad esempio Adempimenti fiscali, Contributi, Disabilità e inabilità, Pensioni).

Il video tutorial ti illustrerà come navigare per categoria di utenza.

08/05/2017
Linee guida per le istanze di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria

Il messaggio 3 maggio 2017, n. 1856 fornisce i criteri interpretativi e applicativi dell’istruttoria e concessione delle integrazioni salariali ordinarie (CIGO).

In particolare:

  • se la domanda presenta carenza di elementi valutativi;
  • in caso di avvenuta ripresa dell’attività lavorativa;
  • in caso in cui l’istanza riporti la causale “mancanza di lavoro o commesse”;
  • se l’istanza è determinata da eventi meteo (gelo, temperature eccessivamente elevate);
  • in caso di lavorazioni particolari (ad esempio lavorazione nelle cave) in presenza di neve, ghiaccio, pioggia.

08/05/2017
Come cerco contenuti nel portale?

La barra di ricerca ti offre un modo semplice e immediato per trovare informazioni e servizi online (come ad esempio Fascicolo previdenziale del cittadino, Cedolino della pensione e Certificazione Unica) nel portale INPS: bastano tre caratteri. Il motore aggiorna i risultati in anteprima man mano che aggiungi caratteri di ricerca. Puoi sempre scegliere di vedere tutti i risultati, utilizzare i filtri per affinarli, scorrere l’elenco con il paginatore.

Utilizza l’icona cuoricino per aggiungere quello che cercavi ai tuoi interessi dell’area riservata MyINPS.

Il video tutorial ti illustrerà come fare per trovare ciò di cui hai bisogno.

08/05/2017
Premio natalità di 800 euro: requisiti di accesso ed eventi coperti

La circolare 27 febbraio 2017, n. 39 dell’INPS disciplina la prestazione di sostegno alla natalità che consiste nel premio di 800 euro per la nascita di un figlio o l’adozione di un minore, introdotta dalla legge di Bilancio 2017 a favore della madre o della futura madre (articolo 1, comma 353, legge 11 dicembre 2016, n. 232).

A seguito di un approfondimento su alcuni aspetti applicativi, l’Istituto ha emanato la nuova circolare 16 marzo 2017, n. 61 per chiarire i requisiti generali di accesso e gli eventi coperti dalla nuova prestazione.

08/05/2017
Premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore

Il comma 353, articolo 1 della legge di bilancio per il 2017 prevede il riconoscimento di un premio dell'importo di 800 euro per la nascita o l'adozione di minore a decorrere dal 1° gennaio 2017. Il premio è corrisposto in un'unica soluzione su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza o all'atto di adozione.

La circolare INPS 27 febbraio 2017 n. 39 fornisce i requisiti e le indicazioni sulle corrette certificazioni da allegare alla domanda. Un messaggio fornirà le specifiche istruzioni per le modalità di presentazione delle domande telematiche.

05/05/2017
Istruzioni sulla proroga CIGS in aree di crisi industriale

Il messaggio INPS 4 maggio 2017, n. 1873 fornisce le istruzioni operative e contabili in merito alla proroga del periodo di 12 mesi della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS).

La proroga è rivolta esclusivamente alle imprese che operano in un’area di crisi industriale complessa.

05/05/2017
Compilazione ISEE 2017: nuovi modelli e istruzioni
Il 13 aprile 2017 sono stati approvati i nuovi modelli ISEE. Con messaggio 27 aprile 2017, n. 1764 vengono fornite le relative modifiche e istruzioni.
05/05/2017
Certificati medici di malattia: riduzione del periodo di prognosi

L’invio online della certificazione di malattia permette all’INPS di disporre in tempo reale delle informazioni inerenti lo stato di temporanea incapacità al lavoro dei soggetti interessati.

Ciò costituisce un notevole vantaggio, in termini di celerità e certezza dei flussi certificativi, per l’Istituto, per le successive attività utili al riconoscimento della prestazione previdenziale, e per i datori di lavoro, che possono visualizzare tempestivamente gli attestati di malattia dei propri lavoratori dipendenti.

Le informazioni contenute nel certificato di malattia online sono particolarmente importanti e in particolare la data di fine prognosi, in assenza di ulteriore certificazione, costituisce il termine ultimo ai fini dell’erogazione della prestazione economica di malattia.

La data di fine prognosi, dal punto di vista medico-legale, è un elemento ”previsionale” formulato dal medico certificatore sulla base di un giudizio tecnico e quindi soggetto a possibili variazioni in termini di prolungamento e di riduzione del periodo di malattia.

La circolare INPS 2 maggio 2017 n. 79 contiene le indicazioni relative alla riduzione del periodo di malattia, agli obblighi del lavoratore e del datore di lavoro e ai provvedimenti sanzionatori in caso di mancata comunicazione della rettifica della data di fine prognosi.

05/05/2017
Pubblicate online le attestazioni fiscali versamenti 2016

È stato pubblicato il messaggio 20 aprile 2017, n. 1706 che indica tutte le procedure con cui acquisire le attestazioni fiscali per gli oneri da riscatto, ricongiunzione o rendita.

Per tutti gli interessati, a eccezione degli iscritti al Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo e al Fondo Pensione Sportivi Professionisti (ex ENPALS) che continueranno a ricevere la propria documentazione per posta, sarà possibile visualizzare e stampare l’attestazione fiscale dei versamenti effettuati nel 2016 accedendo al servizio “Riscatti, Ricongiunzioni e Rendite” attraverso il Portale dei pagamenti.

In ogni caso, rivolgendosi alle sedi INPS si potrà richiedere la stampa delle attestazioni e la loro rettifica nel caso di discordanze tra importi attestati e importi versati.

03/05/2017
Pubblicato l’Osservatorio sul lavoro accessorio 2016

È stato pubblicato l’Osservatorio sul lavoro accessorio relativo all’anno 2016.

Da agosto 2008, mese di inizio per la sperimentazione sull’utilizzo dei voucher per vendemmie di breve durata, al 31 dicembre 2016 risultano venduti 400,3 milioni di buoni lavoro di importo nominale di 10 euro.

Il graduale ampliamento degli ambiti professionali di utilizzo del lavoro accessorio è andato di pari passo con l’aumento della vendita dei voucher. Infatti tra il 2014 e il 2015 si è registrato un tasso di crescita del 58% e del 24% tra il 2015 e il 2016.

03/05/2017
Pubblicato l’Osservatorio sul precariato febbraio 2017

È stato pubblicato l'Osservatorio sul precariato relativo al mese di febbraio 2017.
I dati indicano che nei primi due mesi del 2017, nel settore privato si registra un saldo positivo (211.000), tra assunzioni e cessazioni, superiore a quello del corrispondente periodo del 2016 (182.000) ma inferiore a quello osservato nel 2015 (244.000).

Su base annua, il saldo consente di misurare la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro. Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi 12 mesi) dei primi due mesi del 2017 risulta positivo (352.000). Tale risultato cumula la crescita tendenziale dei contratti a tempo indeterminato (33.000), dei contratti di apprendistato (35.000) e dei contratti a tempo determinato (284.000 inclusi i contratti stagionali). Queste tendenze sono in linea con le dinamiche osservate nei mesi precedenti.

Complessivamente le assunzioni, sempre riferite ai soli datori di lavoro privati, nei mesi di gennaio-febbraio 2017 sono risultate 900.000: sono aumentate del 4,5% rispetto al periodo gennaio-febbraio 2016. Il maggior contributo è dovuto alle assunzioni di apprendisti e a quelle a tempo determinato (incrementate rispettivamente del 23,1% e del 10,4%), mentre sono diminuite del 12,5% quelle a tempo indeterminato.

02/05/2017
Detrazioni per carichi familiari per pensionati residenti allestero

I pensionati residenti all’estero, in paesi che assicurano un adeguato scambio di informazioni e in possesso dei requisiti prescritti dalla normativa fiscale vigente, per usufruire di detrazioni fiscali per carichi di famiglia, devono presentare annualmente domanda all’INPS, anche nel caso in cui il carico familiare risulti invariato rispetto a quello del periodo d’imposta precedente (messaggio INPS 27 aprile 2017, n. 1763).

Per consentire a più interessati di usufruire di tali detrazioni per il periodo d’imposta 2017 e per contenere gli oneri a carico dell’INPS, saranno applicate provvisoriamente fino alla rata di giugno 2017 le detrazioni già registrate in archivio per il periodo d’imposta 2016.

Per coloro che presenteranno domanda dopo il 15 maggio 2017 sarà effettuato l’azzeramento delle detrazioni per carichi di famiglia sulle pensioni percepite a partire dalla rata di luglio 2017, con relativo recupero delle detrazioni applicate in via provvisoria sulle mensilità da gennaio a giugno 2017. Nel caso in cui la richiesta del pensionato pervenga dopo il termine indicato, le detrazioni saranno attribuite nuovamente sulla prima rata utile.

A seguito dell’entrata in vigore in Italia della convenzione contro le doppie imposizioni, anche i pensionati residenti fiscalmente in Cile potranno, in presenza di tutti i requisiti richiesti, presentare la richiesta di applicazione delle detrazioni per carichi familiari.

02/05/2017
Domanda Cassa Integrazione Salariale Operai dell’Agricoltura (CISOA)

È stata pubblicata la circolare 27 aprile 2017, n. 77 che fornisce alcune indicazioni relative al quadro normativo della Cassa Integrazione Salariale Operai dell’Agricoltura (CISOA).

La circolare riporta le nuove modalità di compilazione della domanda e i nuovi campi introdotti nel modello DMAG che rendono possibile la compensazione della prestazione CISOA anticipata dai datori di lavoro agli operai agricoli a tempo indeterminato, per conto dell’INPS.

Le ulteriori informazioni richieste consentono una più corretta e puntuale esposizione dei dati identificativi dell’integrazione salariale autorizzata e l’aggiornamento dell’estratto conto contributivo degli operai agricoli dipendenti.

02/05/2017
Malattia, maternità, tubercolosi: errata corrige tabella retribuzioni

Si comunica che la tabella allegata alla circolare INPS 27 aprile 2017, n. 75, riferita alle retribuzioni medie giornaliere del 2016, valide ai fini previdenziali per i compartecipanti familiari e piccoli coloni, sostituisce la tabella allegata alla precedente circolare INPS 11 aprile 2017, n. 70.

02/05/2017
Pubblicato l’Osservatorio sui lavoratori parasubordinati 2015

È stato pubblicato l’Osservatorio sui lavoratori parasubordinati relativo al 2015.

L’unità statistica è rappresentata dal lavoratore a cui è stato accreditato nell’anno 2015 almeno un versamento contributivo per lavoro parasubordinato nella Gestione separata (articolo 2, comma 26, legge 8 agosto 1995, n. 335).

L’Osservatorio si compone di due sezioni: contribuenti professionisti e contribuenti collaboratori. Quest’ultima implementa anche dati di dettaglio in serie storica sul tipo di rapporto di lavoro e sull’eventuale altra forma di previdenza obbligatoria, così come dichiarati dal datore di lavoro.

È possibile consultare un riepilogo delle elaborazioni statistiche nelle tavole di sintesi sul lavoro parasubordinato (pdf 398 KB).

02/05/2017
Pubblicato l’Osservatorio sul monitoraggio dei flussi di pensionamento

È stato aggiornato l’Osservatorio sul monitoraggio dei flussi di pensionamento che contiene il dettaglio dei dati sulle pensioni liquidate al 2 aprile 2017, con decorrenza negli anni 2016 e primo trimestre del 2017.

Il monitoraggio viene effettuato sui trattamenti liquidati nelle seguenti gestioni:

  • Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD);
  • coltivatori diretti, mezzadri e coloni;
  • artigiani e commercianti;
  • lavoratori parasubordinati;
  • assegni sociali.

02/05/2017
Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni marzo 2017

I dati di marzo 2017 dell’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) (pdf 852 KB) si riferiscono alle ore autorizzate per trattamenti di integrazione salariale, alle domande e ai beneficiari di disoccupazione e mobilità.

Le ore di Cassa Integrazione Guadagni complessivamente autorizzate a marzo 2017 sono 39,1 milioni, in diminuzione del 25,6% rispetto allo stesso mese del 2016 (52,6 milioni).

Per gli interventi di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS), rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, si registra una diminuzione del 28%, mentre per quelli di Cassa Integrazione Guadagni in deroga (CIGD) le ore autorizzate sono 6,3 milioni e quindi in aumento del 44,8% rispetto a marzo 2016.

In appendice del documento è pubblicato l’aggiornamento del tasso di utilizzo del numero delle ore di CIG autorizzate (cosiddetto "tiraggio").

27/04/2017
Pubblicato il bando “Soggiorni Estivi 2017”: Nuovo Fondo Mutualità

È stato pubblicato il bando “Soggiorni Estivi 2017” Nuovo Fondo Mutualità.

Per partecipare è necessario compilare il modulo che, corredato di copia del cedolino dello stipendio, deve essere spedito entro il 12 maggio 2017.

L’indirizzo a cui inviare la domanda, a mezzo di raccomandata A/R o assicurata convenzionale A/R è: INPS, Direzione centrale Sostegno alla non autosufficienza, Invalidità civile e altre prestazioni. Area prestazioni creditizie e sociali. Normativa e contenzioso-Gestione Mutualità ex IPOST – Soggiorni Estivi 2017 – viale Aldo Ballarin 42, 00142 Roma.

26/04/2017
Invalidità: non computabilità del reddito della casa di abitazione

La circolare INPS 24 aprile 2017, n. 74 stabilisce che dal 1° gennaio 2017 il reddito da casa di abitazione è escluso dal computo dei redditi per la concessione delle prestazioni di invalidità civile, cecità e sordità sia in fase di prima liquidazione che di ricostituzione di prestazioni già esistenti.

Gli arretrati saranno riconosciuti con decorrenza dalla medesima data.

La circolare INPS n. 74/2017 fornisce le principali istruzioni agli interessati e alle sedi, in attesa di ulteriori disposizioni operative.

24/04/2017
Posticipo di pubblicazione dell’Osservatorio sul precariato

Si informano gli interessati che la pubblicazione dell’Osservatorio sul precariato, inizialmente prevista per giovedì 20 aprile, sarà posticipata a giovedì 27 aprile 2017 a causa di un problema tecnico-informatico in via di risoluzione.

24/04/2017
Graduatoria Home Care Premium per assistenza domiciliare

È stata pubblicata la graduatoria del bando di assistenza domiciliare del progetto Home Care Premium. 

Nel rispetto della normativa sulla privacy, è stato indicato esclusivamente il numero di protocollo INPS, reperibile accedendo al servizio “Gestione dipendenti pubblici: domanda Assistenza Domiciliare (Progetto Home Care Premium)” nella sezione “Tutti i servizi”, previa autenticazione con il proprio PIN.

Il numero di protocollo INPS è anche presente nella ricevuta inviata all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda dall’interessato.

24/04/2017
“Home Care Premium”: pagamento contributo aprile 2017
È stato emesso il mandato “Home Care Premium” del mese di aprile 2017 come contributo per prestazione prevalente, con valuta di accredito per i beneficiari dal 27 aprile 2017 e giorni seguenti, a seconda del circuito bancario o postale di appartenenza.
21/04/2017
“Long Term Care”: pagamento contributo marzo 2017

È stato emesso il mandato “Long Term Care” per il mese di marzo 2017 come contributo per il ricovero presso strutture residenziali in favore di soggetti che necessitano di cure di lungo periodo.

La valuta di accredito per i beneficiari decorrerà dal 20 aprile 2017 e giorni seguenti, a seconda del circuito bancario o postale di appartenenza.

21/04/2017
Cessione del quinto: schema di convenzione

L’INPS ha approvato, con messaggio Hermes 18 aprile 2017, n. 1671, il nuovo schema di convenzione finalizzato a disciplinare l’estinzione di prodotti di finanziamento concessi a pensionati, dietro cessione del quinto della pensione.

Le banche e gli intermediari finanziari interessati alla convenzione possono aderire al nuovo testo a partire dal 18 aprile 2017, rivolgendosi alla Direzione centrale Organizzazione e sistemi informativi – Area sviluppo dei processi di integrazione e sinergia e procedimentalizzazione delle convenzioni con soggetti privati e professionisti, al seguente indirizzo email: convenzioni.contributiassociativi@inps.it.

È possibile consultare il testo di convenzione e il regolamento “Disposizioni per la cessione del quinto” in allegato al messaggio n. 1671/2017.

19/04/2017
Protocollo sperimentale di intesa per tutelare i minori disabili

È stato pubblicato il protocollo sperimentale di intesa sottoscritto dall’INPS e dagli ospedali Bambino Gesù di Roma, Gaslini di Genova e dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer di Firenze, volto a ridurre il disagio dei minori disabili e delle loro famiglie nell’iter sanitario per il riconoscimento delle prestazioni assistenziali di invalidità e di handicap alle quali hanno diritto.

Il protocollo sperimentale (PDF 90KB), della durata di 18 mesi, permetterà ai medici di questi ospedali e alle strutture sanitarie pediatriche che ne faranno richiesta di utilizzare il certificato specialistico pediatrico, grazie al quale sarà possibile acquisire fin da subito tutti gli elementi necessari alla valutazione medico legale, evitando al minore ulteriori esami e accertamenti.

L’Istituto, a sua volta, si impegna a utilizzare il certificato specialistico pediatrico per semplificare e ridurre i tempi dei processi sanitari connessi alle domande di prestazione assistenziale ad adeguare le proprie procedure interne e a fornire un apposito PIN ai medici che ne faranno richiesta.

19/04/2017
Graduatorie bando Estate INPSieme 2017 Europa

Pubblicate le graduatorie del bando Estate INPSieme 2017 Europa. Il posizionamento in graduatoria è visualizzabile all’interno dell’area riservata del servizio.

Si invita pertanto l’interessato a voler adempiere entro il 27 aprile 2017 a quanto indicato all’articolo 8 del bando.

19/04/2017
Nuovo portale: i contenuti preferiti dagli utenti

Dalla pubblicazione del portale a oggi lo strumento “aggiungi ai tuoi interessi” è stato utilizzato più di 160mila volte.

I dati confermano l’efficacia dello strumento che consente di salvare i contenuti d’interesse nella propria area personale (MyINPS) cliccando sull’icona cuoricino.

Area personale MyINPS con le prestazione salvate tramite icona cuoricino

 

I contenuti che hanno riscosso più interesse sono il Cedolino della pensione, la Certificazione unica, la Consultazione estratto conto contributivo e previdenziale, la Cassetta postale online e lo Stato di un pagamento.

19/04/2017
Graduatorie Estate INPSieme 2017 Italia

Sono state pubblicate le graduatorie del bando Estate INPSieme 2017 per i soggiorni studio in Italia. Il posizionamento in graduatoria è visualizzabile all’interno della propria area riservata.

Si invita pertanto l’interessato a voler adempiere entro il 27 aprile 2017 a quanto indicato all’articolo 8 del bando.

19/04/2017
Lavoratori ciechi: circolare d’integrazione e istruzioni operative

L'articolo 1, comma 209, legge 11 dicembre 2016, n. 232 prevede miglioramenti pensionistici in favore dei lavoratori ciechi. Si tratta di un'estensione dei benefici previdenziali sulla pensione o quota di pensione, calcolata con il sistema contributivo.

La circolare INPS del 14 aprile 2017, n. 73 fornisce le indicazioni riguardanti il vantaggio offerto, le specifiche sui destinatari e le istruzioni operative, fatte salve quelle fornite con circolare INPS del 26 giugno 1991 n. 173 per gli aspetti non innovati.

Il conseguimento di tali benefici è subordinato alla presentazione dell’apposita richiesta da parte degli interessati o dei loro superstiti e trova applicazione nei trattamenti pensionistici diretti, indiretti, supplementari e nei supplementi aventi decorrenza successiva al 1° gennaio 2017, data di entrata in vigore della l. 232/2016.

18/04/2017
Pescatori autonomi: aliquota contributiva per l’anno 2017

I lavoratori autonomi impegnati in attività di pesca versano all'INPS un contributo mensile, soggetto ad adeguamento annuale, commisurato all’importo versato dai pescatori associati in cooperativa che esercitano la pesca marittima e delle acque interne.
La variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo, per le famiglie degli operai e degli impiegati, relativamente ai periodi gennaio-dicembre 2015 e gennaio-dicembre 2016 è, secondo quanto comunicato dall’ISTAT, del -0,1%.
Pertanto, per il 2017 l’importo del salario giornaliero convenzionale per i pescatori resta invariato rispetto all’anno precedente.

La circolare INPS 14 aprile 2017, n.72 fissa per il 2017 le aliquote da prendere in riferimento, le modalità e i termini per il versamento della contribuzione. Ricordiamo che tali categorie di soggetti hanno diritto ai sensi dell’articolo 1, comma 431, legge 11 dicembre 2016, n. 232 di usufruire dello sgravio contributivo del 48,70%.

14/04/2017
Cumulo dei periodi assicurativi in organizzazioni internazionali

La legge 29 luglio 2015, n. 115 "Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea – Legge europea 2014" ha introdotto, dal 1° gennaio 2016, la facoltà di cumulo dei periodi assicurativi maturati presso organizzazioni internazionali derivanti da rapporti di lavoro dipendente svolti nel territorio dell'Unione europea o della Confederazione svizzera, con quelli maturati presso determinate gestioni previdenziali italiane.
I destinatari di tale normativa sono i cittadini:

  • dell'Unione europea, compresa la Svizzera e i paesi SEE;
  • di paesi stranieri regolarmente soggiornanti nell'Unione europea e i beneficiari di protezione internazionale;
  • che hanno lavorato presso organizzazioni internazionali nel territorio dell’Unione europea o della Svizzera.

La facoltà di cumulo può essere esercitata dai soggetti di cui sopra che in Italia siano o siano stati iscritti a una o più delle seguenti gestioni previdenziali:

  • Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti;
  • gestioni speciali dei lavoratori autonomi;
  • Gestione Separata di cui all'articolo 2, comma 26, legge 8 agosto 1995, n. 335;
  • gestioni sostitutive ed esclusive dell’Assicurazione Generale Obbligatoria;
  • regimi previdenziali degli enti privatizzati gestori delle forme di previdenza obbligatoria in favore dei liberi professionisti disciplinati dal decreto legislativo 10 febbraio 1996, n. 103 e dal decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509.

Il cumulo dei periodi assicurativi posseduti presso le organizzazioni internazionali può essere richiesto per il conseguimento del diritto alla pensione di vecchiaia, invalidità e superstiti, purché la durata totale dei periodi di assicurazione maturati ai sensi della legislazione italiana sia almeno di 52 settimane e a condizione che i periodi da cumulare non si sovrappongano.

Per usufruire della facoltà di cumulo l’interessato deve presentare domanda al momento del pensionamento all’istituzione previdenziale italiana presso la quale lo stesso ha maturato periodi assicurativi.

Nel caso di più enti gestori la domanda va presentata all’ente gestore della forma assicurativa
dove risulta versata/accreditata l’ultima contribuzione a favore del lavoratore.

I trattamenti pensionistici derivanti dal cumulo decorrono dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda di pensione in regime di cumulo. In caso di pensione ai superstiti la pensione decorre dal primo giorno del mese successivo a quello del decesso del dante causa.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti consultare la circolare 11 aprile 2017, n. 71.

Comments are closed
*