Attendere...caricamento in corso

TS EnGiNeS


Run Search Request

TS NaWiGaToR


ViDeO..



Courtesy TerritorioScuola - Daniel Nocera - La foglia artificiale


Courtesy TerritorioScuola - Fusione Fredda: Intervista a McKubre -- sub ita -- parte 1 e 2


Courtesy TerritorioScuola
Emilio del Giudice Storia delle reazioni nucleari nella materia condensata
(Clicca qui per vedere tutto il Convegno "Eppur si Fonde" - Milano, 20/11/2009)

Courtesy TerritorioScuola


Commenti Correnti!


I Commenti dei Navigatori di TerritorioScuola InterAzioni. Considerazioni, sfoghi, invettive contro i pionieri del collasso mondiale.
Commenti CorrentiCommenti CorrentiCommenti Correnti

NormaScuola SupeR SearcH!

Prova il Nuovo Motore di Ricerca della Normativa Scolastica e Correlata!

ANIEF - Associazione Sindacale Professionale

Venerdì 20 Maggio 2022 – News in tempo reale da ANIEF – Scuola, università, ricerca e politica scolastica. Tutte le informazioni che servono per mantenersi costantemente aggiornati: rassegne stampa in diretta dalle fonti originali.


20/05/2022
Obbligo vaccinale, pubblicata in Gazzetta ufficiale l’ordinanza del tribunale di Brescia sulla questione di illegittimità costituzionale

I giudici hanno riscontrato la violazione degli articoli 2 e 3 della Costituzione a seguito della mancata erogazione dell’assegno alimentare al personale scolastico sospeso perché privo del vaccino anti-Covid19 ritenuto dal Governo indispensabile per operare nella scuola. Anief si costituisce nel giudizio alla Consulta per conto dei propri associati. A questo punto, se il ricorso dovesse essere accolto, il ministero dell’Istruzione sarebbe costretto a pagare al lavoratore sospeso almeno la metà dello stipendio non erogato, sempre in attesa dell’altro giudizio in arrivo sulla vaccinazione obbligatoria, come pure sulla sospensione dal lavoro e sulla sanzione comminata sempre ai non vaccinati.

 

Entro venerdì 27 maggio, tutti coloro che sono stati sospesi e si sono ritrovati senza un euro nello stipendio possono ancora aderire ai ricorsi promossi da Anef: può presentare ricorso chi non lo ha mai fatto in passato con i legali del giovane sindacato, aderendo alla modalità gratuita ad adiuvandum.

 

 

 

PER APPROFONDIMENTI:

 

Stipendi, Anief attiva il calcolatore rapido per verificare le differenze retributive spettanti

 

Ai precari negati scatti stipendiali, mensilità estive e carriera: arriva il Calcolatore Anief che stima il credito avanzato

 

Precari, malpagati pure da immessi in ruolo: il giudice gli riconosce migliaia di euro di arretrati e fa scattare lo stipendio maggiore

 

Ogni mese agli insegnanti e Ata precari negati fino a 257 euro, il Tribunale del Lavoro di Mantova dice che non si può fare

 

Ai docenti supplenti va assegnato lo stesso stipendio dei colleghi di ruolo, a Crotone il giudice dà ragione al sindacato: interessati in 300mila

 

Stipendi, assegnare la Retribuzione professionale docenti anche ai precari, nuova sentenza a Forlì: il supplente ha diritto a circa mille euro l’anno di arretrati, pure gli Ata e il personale “Covid”

 

Supplenti con stipendio ridotto, anche a Modena il giudice del lavoro risarcisce per RPD e CIA negati

 

Supplenti, le ferie non godute vanno pagate: lo dice il Tribunale di Como

 

Pagare ai supplenti i giorni di ferie non utilizzati, il giudice ordinario di Parma non transige

 

Precari con stipendio “accorciato”, a Reggio Emilia il giudice restituisce il maltolto alla docente che recupera 164 euro al mese

 

Anche il personale Ata può chiedere il riconoscimento di tutto il servizio pre-ruolo, a Modena il giudice indennizza un’amministrativa con 2mila euro e la colloca su scaglione superiore

 

Docente assunta nel 2010 chiede la valutazione completa del servizio pre-ruolo: il Tribunale di Sassari gli dà ragione risarcendola con oltre 4.200 euro più interessi e facendola salire di livello

 

Collaboratrice scolastica con 10 anni di pre-ruolo, il giudice glieli fa valere tutti ai fini della carriera: ottiene il risarcimento e lo stipendio maggiorato perché collocata in un “gradone” più alto

 

Emergenza Covid19 finita, Anief chiede al Ministero di rinnovare il Cspi: pubblichi l’ordinanza

 

Obbligo vaccinale e reclutamento docenti, Pacifico (Anief): “Tuteliamo le risorse che abbiamo all’interno delle nostre scuole”

 

La lezione negata ai 4mila docenti non vaccinati costa allo Stato 10 milioni al mese, Pacifico (Anief): è danno erariale

 

Sui 4mila docenti fuori delle classi ora pure diversi parlamentari (pure del Governo) alzano la testa: la contrarietà negli interventi della XII Commissione della Camera. Anief: la protesta si allarga

 

Obbligo vaccinazione docenti, per Anief è incostituzionale: la Camera ha l’opportunità di sanare il problema

 

Docenti obbligati a vaccinarsi per entrare in classe, il 6 giugno il giudice dirà se è giusto

 

 

20/05/2022
Riforma docenti, Anief non respinge la formazione ma la riduzione di risorse al comparto: il presidente Marcello Pacifico chiede di usare i soldi della denatalità per migliorare la didattica

“Il sindacato Anief non è contro la formazione degli insegnanti, noi auspichiamo che ci sia una formazione ma vogliamo che questa, non venga fatta levando risorse alla scuola”: a dirlo è Marcello Pacifico presidente nazionale Anief, ribadendo il concetto espresso già nel corso di questa settimana durante le audizioni tenute dal giovane sindacato in I e VII commissione del Senato sul disastroso Decreto Legge n. 36 su reclutamento, formazione e valutazione degli insegnanti e confermando quindi lo sciopero già proclamato per il prossimo 30 maggio.

 

“Le risorse – ha detto Pacifico nel corso di una video-intervista all’agenzia Teleborsa – non possono essere prese dalla denatalità, quindi dal fatto che abbiamo meno studenti, come è stato fatto nell’ultima Legge di Bilancio: questi posti devono essere reinvestiti per potenziare la didattica, per migliorare gli apprendimenti anche nelle zone ad alta dispersione scolastica o economicamente depresse. Né possono essere sottratti soldi alla carta docente” utile all’aggiornamento della categoria e all’acquisto dei dispositivi informatici e tecnologici a supporto della didattica, anche a distanza: “al limite la card docente dovrà essere contrattualizzata e non possono essere tolti soldi per formare pochi quando vengono tolti a tutti questi soldi”.

 

“Il principio fondamentale è avere quindi delle risorse aggiuntive. Assodato ciò, questa formazione deve essere poi svolta in orario di servizio: non è possibile pensare di svolgerla in orario aggiuntivo, perché la formazione è un diritto di tutti i lavoratori.  Noi chiediamo questo – ha concluso il leader del sindacato rappresentativo – e certamente senza nessuna gestione transitoria che vada ad escludere la contrattazione dalla definizione del salario accessorio”. Un concetto che la delegazione Anief ha espresso pochi giorni fa anche all’Aran, durante il primo incontro sul rinnovo di contratto di categoria scaduto da tre anni e mezzo.

 

 

PER APPROFONDIMENTI:

    

Ai docenti supplenti va assegnato lo stesso stipendio dei colleghi di ruolo, a Crotone il giudice dà ragione al sindacato: interessati in 300mila

 

Stipendi, assegnare la Retribuzione professionale docenti anche ai precari, nuova sentenza a Forlì: il supplente ha diritto a circa mille euro l’anno di arretrati, pure gli Ata e il personale “Covid”

 

Supplenti con stipendio ridotto, anche a Modena il giudice del lavoro risarcisce per RPD e CIA negati

 

Supplenti, le ferie non godute vanno pagate: lo dice il Tribunale di Como

 

Pagare ai supplenti i giorni di ferie non utilizzati, il giudice ordinario di Parma non transige

 

Precari con stipendio “accorciato”, a Reggio Emilia il giudice restituisce il maltolto alla docente che recupera 164 euro al mese

 

Anche il personale Ata può chiedere il riconoscimento di tutto il servizio pre-ruolo, a Modena il giudice indennizza un’amministrativa con 2mila euro e la colloca su scaglione superiore

 

Docente assunta nel 2010 chiede la valutazione completa del servizio pre-ruolo: il Tribunale di Sassari gli dà ragione risarcendola con oltre 4.200 euro più interessi e facendola salire di livello

 

Collaboratrice scolastica con 10 anni di pre-ruolo, il giudice glieli fa valere tutti ai fini della carriera: ottiene il risarcimento e lo stipendio maggiorato perché collocata in un “gradone” più alto

 

Emergenza Covid19 finita, Anief chiede al Ministero di rinnovare il Cspi: pubblichi l’ordinanza

 

Obbligo vaccinale e reclutamento docenti, Pacifico (Anief): “Tuteliamo le risorse che abbiamo all’interno delle nostre scuole”

 

La lezione negata ai 4mila docenti non vaccinati costa allo Stato 10 milioni al mese, Pacifico (Anief): è danno erariale

 

Sui 4mila docenti fuori delle classi ora pure diversi parlamentari (pure del Governo) alzano la testa: la contrarietà negli interventi della XII Commissione della Camera. Anief: la protesta si allarga

 

Obbligo vaccinazione docenti, per Anief è incostituzionale: la Camera ha l’opportunità di sanare il problema

 

Cambiare il decreto Ucraina per salvare il prossimo anno scolastico, lo chiede Anief attraverso una serie di emendamenti

 

Decreto Ucraina, gli emendamenti Anief salva-Scuola giunti alla prova del nove in Senato

 

1° MAGGIO – Scuola, quando il lavoro è vergogna di Stato: 700mila precari a sperare ogni estate in una professione impossibile

 

La riforma “lacrime e sangue” su reclutamento e formazione taglia la carta del docente e 10mila cattedre. Anief non ci sta e sciopera: per realizzare aumenti una tantum selettivi si compromette l’ordinario

 

Meno alunni per classe, Bianchi annuncia più qualità e meno classi. Anief: non vanno cancellate le classi, ma dimezzati gli alunni che ci sono dentro

 

Pacifico (Anief): oggi è iniziata la battaglia contro il DL 36 sul reclutamento che allontana le assunzioni, ignora precari e Ata, toglie soldi a chi è di ruolo, siamo pronti a fermarci ancora

 

Riforma reclutamento e formazione calata dal Governo, martedì inizia l’esame del testo al Senato e il 17 maggio le audizioni: se non cambia, si va verso lo sciopero generale prima della fine delle lezioni

 

FESTA DELLA MAMMA – Nella scuola un milione di donne, moltissime madri lontane dai figli: appello Anief per abbattere i vincoli sulla mobilità

 

Il Governo usa i soldi della denatalità per incentivare il 10% dei docenti più formati, secondo Anief è sbagliato: occorre sdoppiare le classi, aumentare le cattedre e tutelare il diritto alla famiglia

 

Emanato l’Atto d’indirizzo per il rinnovo del contratto, il 17 maggio parte la trattativa all’Aran: per Anief servono altre risorse e va incrementata la parte normativa che così non valorizza il personale

 

Anief proclama per il 30 maggio lo sciopero del personale docente, Ata ed educativo di ruolo e precario

Rinnovo del contratto, martedì avvio della trattativa all’Aran. Pacifico (Anief) avverte: il Governo vuole proporre aumenti risibili e norme inappropriate

 

Rinnovo Ccnl, domani primo incontro Aran-Sindacati, Pacifico (Anief): subito contratto “ponte” per il 2019/21, poi confronto su nuove norme e più risorse per 2022/24. La protesta continuerà

 

Stipendi docenti e presidi troppo bassi, il ministro Bianchi dà colpa alla Ragioneria dello Stato. Anief: il Governo non ci fa una bella figura, non si lamenti se facciamo due scioperi in un mese

 

Nuovo contratto, oggi parte la trattativa con l’Aran. Anief: non c’è più tempo da perdere, servono risorse immediate per rispondere al 6.1% di inflazione. Di tutto il resto si parli per l’accordo relativo al nuovo triennio 2022-24

 

ISTRUZIONE – Rinnovo Ccnl, per Anief la soluzione è un accordo “ponte”: altrimenti tempi lunghissimi

20/05/2022
Concorso straordinario bis, domande entro metà giugno. L’azione legale del sindacato Anief per tutelare gli esclusi

Domande entro il 16 giugno. Anief propone ricorso gratuito rivolto al personale precario della scuola elementare e per i posti di sostegno di ogni ordine e grado per costringere il Ministero dell’istruzione a rispettare la norma di legge e approvare un nuovo bando anche per i posti residuali diversi da quelli su classi di concorso della scuola secondaria.

Come citato infatti nelle premesse del bando da impugnare per l’ufficio legale Anief, il legislatore ha inteso bandire un concorso straordinario bis allargandolo rispetto alla precedente procedura a tutti i posti vacanti e disponibili rispetto alle ultime immissioni in ruolo, fermo restando l’accantonamento dei posti già banditi per i concorsi ordinari. L’amministrazione, nonostante le sollecitazioni del sindacato, però, ha ritenuto di procedere soltanto per alcuni posti della scuola secondaria al netto di quelli su sostegno ignorando anche la scuola dell’infanzia e primaria. Il ricorso se accolto obbligherà il ministro a prevedere un concorso per tutti i posti vacanti e disponibili; il sindacato intende tutelare gli insegnanti che sono stati esclusi.

Vai all’azione legale di tutela del sindacato.

 

Visto il decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, recante «Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali», convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, ed in particolare l’art. 59, comma 9 – bis, come sostituito dall’art. 5, comma 3 -quinquies, del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228, convertito con modificazioni dalla legge 25 febbraio 2022, n. 15, il quale prevede che «In via straordinaria, per un numero di posti pari a quelli vacanti e disponibili per l’anno scolastico 2021/2022 che residuano dalle immissioni in ruolo effettuate ai sensi dei commi 1, 2, 3 e 4, salvi i posti di cui ai concorsi per il personale docente banditi con i decreti del Capo del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione del Ministero dell’istruzione nn. 498 e 499 del 21 aprile 2020, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, 4ª Serie speciale, n. 34 del 28 aprile 2020, è bandita una procedura concorsuale straordinaria per regione e classe di concorso riservata ai docenti non compresi tra quelli di cui al comma 4 che, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione, abbiano svolto nelle istituzioni scolastiche statali un servizio di almeno tre anni, anche non consecutivi, negli ultimi cinque anni scolastici, valutati ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124. Il bando determina altresì il contributo di segreteria posto a carico dei partecipanti, in misura tale da coprire integralmente l’onere della procedura concorsuale. Ciascun candidato può partecipare alla procedura in un’unica regione e per una sola classe di concorso e può partecipare solo per una classe di concorso per la quale abbia maturato almeno un’annualità, valutata ai sensi del primo periodo. Le graduatorie di merito regionali sono predisposte sulla base dei titoli posseduti e del punteggio conseguito in una prova disciplinare da tenere entro il 15 giugno 2022, le cui caratteristiche sono definite con decreto del Ministro dell’istruzione.

20/05/2022
Concorso straordinario bis per 14mila docenti di medie e superiori, Anief presenta ricorso per far partecipare maestri dell’Infanzia e Primaria, specializzati su Sostegno e supplenti Paritarie. In soccorso anche degli idonei

È di queste ore la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando per la partecipazione al concorso straordinario per 14mila nuovi docenti previsto dall’articolo 59, comma 9-bis, del decreto legge n. 73/2021, convertito nella Legge n. 106/202: la procedura è riservata ai precari con 3 anni di servizio negli ultimi 5 ed almeno un’annualità di servizio deve essere specifica per la classe di concorso nella quale si chiede di partecipare. Per produrre la domanda, in modalità telematica, c’è tempo fino alle 23.59 del 16 giugno prossimo. Per accedere alla compilazione dell’istanza occorre essere in possesso delle credenziali del Sistema Pubblico di identità digitale (SPID) o di quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE), o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”. Si accede all’istanza tramite apposito link. Gli aspiranti, in possesso dei requisiti di ammissione possono presentare domanda, a pena di esclusione, per un’unica regione e per una sola classe di concorso.

 

LO SVOLGIMENTO

Il concorso si svolgerà attraverso un’unica prova orale di non oltre 30 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi e gli ausili previsti dalla normativa vigente; inoltre, durante il colloquio si valuterà la comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue, ad eccezione dei candidati per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 per la lingua inglese, mentre per le AB24, AB25 e B02 la prova è condotta nella lingua straniera oggetto di insegnamento. Le commissioni giudicatrici disporranno di 150 punti, di cui 100 per la prova disciplinare e 50 per i titoli: ogni graduatoria comprenderà un numero di candidati non superiore ai contingenti assegnati a ciascuna procedura concorsuale. La stampa specializzata specifica che sarà “possibile partecipare solo per la scuola secondaria. Il concorso straordinario bis non è stato indetto per i posti di sostegno, nè per infanzia e primaria”.

 

LA POSIZIONE DEL SINDACATO

Queste ultime due disposizioni – numero definito dei vincitori e esclusione degli altri cicli scolastici – sono fortemente contestate dal sindacato Anief: “Lo avevamo annunciato e ora che il bando conferma le scelte errate dell’amministrazione non ci tiriamo certo indietro – dichiara Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief -: il bando verrà da noi impugnato, perché non prevede l’inclusione nelle graduatorie dei vincitori di tutti coloro che verranno reputati idonei alla professione. Inoltre, presenteremo ricorso per i precari in possesso dei requisiti previsti dal bando, tre annualità di servizio negli ultimi cinque anni, ma che rimangono fuori solo perché lavorano nella scuola dell’Infanzia e Primaria: secondo noi dovevano essere attivate le procedure concorsuali anche per loro, considerando che con i posti già oggi liberi più i pensionamenti in arrivo si sarebbe tranquillamente creato un numero non indifferente di cattedre da mettere a disposizione per il concorso straordinario. Il medesimo discorso vale per gli specializzati su sostegno, anche loro esclusi dal concorso straordinario bis. E pure per coloro che hanno svolto supplenze nelle scuole paritarie, perché dall’Ordinanza non risulterebbe valido quel servizio e già nel 2020 Anief ha vinto per loro in Consiglio di Stato”, conclude Pacifico.

 

LE TAPPE DI SVOLGIMENTO

La prova disciplinare dovrà essere svolta entro il 15 giugno 2022 sui posti residui dalle assunzioni effettuate in via ordinaria (da GaE e GM concorsuali) e straordinaria (da GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi), fatto salvo l’accantonamento dei posti destinati al concorso ordinario scuola secondaria, bandito con DD n. 499/2020 come modificato dal Decreto n. 23 del 5 gennaio 2022.

La timeline prevede 30 giorni di tempo per presentare la domanda su istanze online; formazione commissioni; convocazione candidati; svolgimento prova orale entro il 15 giugno; incarico a tempo determinato per i vincitori dal 1° settembre 2022; formazione in collaborazione con le Università (40 ore, 5 CFU) + anno di prova e formazione nell’anno scolastico 2022/23; assunzione a tempo indeterminato dal 1° settembre 2023.

 

LA PROVA DISCIPLINARE

La verifica consisterà in una prova orale finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato secondo quanto previsto dall’Allegato A e valuta la padronanza delle discipline. La prova avrà una durata massima di 30 minuti: valuterà anche la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del QCER per le lingue ad eccezione dei candidati per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 per la lingua inglese. Per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 la prova sarà condotta nella lingua straniera oggetto di insegnamento. Tracce della prova orale: saranno predisposte da ciascuna commissione. Le commissioni le predisporranno in un numero pari a tre volte quello dei candidati calendarizzati nella singola sessione. Ciascun candidato estrarrà la traccia, su cui svolgere la prova, all’atto dell’effettuazione della prova medesima. Le tracce estratte non saranno utilizzabili per i successivi sorteggi.

 

Per prepararsi al meglio al concorso, i candidati possono frequentare i corsi di Eurosofia.

 

 

PER APPROFONDIMENTI:

 

Stipendi, Anief attiva il calcolatore rapido per verificare le differenze retributive spettanti

 

Ai precari negati scatti stipendiali, mensilità estive e carriera: arriva il Calcolatore Anief che stima il credito avanzato

 

Precari, malpagati pure da immessi in ruolo: il giudice gli riconosce migliaia di euro di arretrati e fa scattare lo stipendio maggiore

 

Ogni mese agli insegnanti e Ata precari negati fino a 257 euro, il Tribunale del Lavoro di Mantova dice che non si può fare

 

Ai docenti supplenti va assegnato lo stesso stipendio dei colleghi di ruolo, a Crotone il giudice dà ragione al sindacato: interessati in 300mila

 

Stipendi, assegnare la Retribuzione professionale docenti anche ai precari, nuova sentenza a Forlì: il supplente ha diritto a circa mille euro l’anno di arretrati, pure gli Ata e il personale “Covid”

 

Supplenti con stipendio ridotto, anche a Modena il giudice del lavoro risarcisce per RPD e CIA negati

 

Supplenti, le ferie non godute vanno pagate: lo dice il Tribunale di Como

 

Pagare ai supplenti i giorni di ferie non utilizzati, il giudice ordinario di Parma non transige

 

Precari con stipendio “accorciato”, a Reggio Emilia il giudice restituisce il maltolto alla docente che recupera 164 euro al mese

 

Anche il personale Ata può chiedere il riconoscimento di tutto il servizio pre-ruolo, a Modena il giudice indennizza un’amministrativa con 2mila euro e la colloca su scaglione superiore

 

Docente assunta nel 2010 chiede la valutazione completa del servizio pre-ruolo: il Tribunale di Sassari gli dà ragione risarcendola con oltre 4.200 euro più interessi e facendola salire di livello

 

Collaboratrice scolastica con 10 anni di pre-ruolo, il giudice glieli fa valere tutti ai fini della carriera: ottiene il risarcimento e lo stipendio maggiorato perché collocata in un “gradone” più alto

 

Emergenza Covid19 finita, Anief chiede al Ministero di rinnovare il Cspi: pubblichi l’ordinanza

 

Obbligo vaccinale e reclutamento docenti, Pacifico (Anief): “Tuteliamo le risorse che abbiamo all’interno delle nostre scuole”

 

La lezione negata ai 4mila docenti non vaccinati costa allo Stato 10 milioni al mese, Pacifico (Anief): è danno erariale

 

Sui 4mila docenti fuori delle classi ora pure diversi parlamentari (pure del Governo) alzano la testa: la contrarietà negli interventi della XII Commissione della Camera. Anief: la protesta si allarga

 

Obbligo vaccinazione docenti, per Anief è incostituzionale: la Camera ha l’opportunità di sanare il problema

 

Cambiare il decreto Ucraina per salvare il prossimo anno scolastico, lo chiede Anief attraverso una serie di emendamenti

 

Decreto Ucraina, gli emendamenti Anief salva-Scuola giunti alla prova del nove in Senato

 

1° MAGGIO – Scuola, quando il lavoro è vergogna di Stato: 700mila precari a sperare ogni estate in una professione impossibile

 

La riforma “lacrime e sangue” su reclutamento e formazione taglia la carta del docente e 10mila cattedre. Anief non ci sta e sciopera: per realizzare aumenti una tantum selettivi si compromette l’ordinario

 

Riforma reclutamento e formazione docenti, si mobilitano tutti i sindacati. Pacifico (Anief): venerdì diverse scuole rimarranno chiuse e sarà solo l’inizio, il decreto 36 va ritirato

 

Concorso straordinario per 14.420 nuovi docenti della secondaria, bando in arrivo. Anief chiede l’avvio della procedura anche per i maestri d’infanzia e primaria

 

20/05/2022
Anief su Scuola Informa – Contratto scuola, il sindacato: ‘serve trattativa lampo per pagare subito arretrati e aumenti previsti’

20/05/2022
Rassegna Stampa – 20 maggio 2022

 

Scuola senza pace, prima il Covid ora gli insegnanti
La Voce di Mantova – 20/05/2022
 
«Proroga dei contratti Covid o 500 prof resteranno a casa»
Il Mattino Di Padova – 20/05/2022
 
Precari, GPS: docenti in prima fascia se i titoli sono conseguiti entro il prossimo 20 luglio, anche senza riconoscimento
247.libero.it – 19/05/2022
 
Riforma PNRR: ANIEF chiede risorse aggiuntive per formazione senza tagli ai risparmi
247.libero.it – 19/05/2022
 
News Orizzonte Scuola 190522
www.informapuglia.com – 19/05/2022
 
Riforma PNRR: ANIEF chiede risorse aggiuntive per formazione senza tagli ai risparmi
teleborsa.it – 19/05/2022
 
Riforma PNRR: ANIEF chiede risorse aggiuntive per formazione senza tagli ai risparmi
repubblica.it – 19/05/2022
 
Contratto CCNL 2019 – 21, ANIEF chiede revisione profili e livelli del personale amministrativo
247.libero.it – 19/05/2022
 
Precariato, aggiornamento GPS entro il 31 maggio: anche i precari con titolo conseguito all’estero in attesa del riconoscimento in Italia possono fare domanda, Anief spiega perché e come
orizzontescuola.it – 19/05/2022
 
Contratto CCNL 2019-21, ANIEF chiede revisione profili e livelli del personale amministrativo
repubblica.it – 19/05/2022
 
Contratto CCNL 2019-21, ANIEF chiede revisione profili e livelli del personale amministrativo
teleborsa.it – 19/05/2022
 
Precari, GPS: docenti in prima fascia se i titoli sono conseguiti entro il prossimo 20 luglio, anche senza riconoscimento
orizzontescuola.it – 19/05/2022
 
Tagliati 32 maestri a Mantova con il numero di alunni invariato, il sindacato Anief denuncia tutto
orizzontescuola.it – 19/05/2022
 
Contratto scuola, Anief: ‘serve trattativa lampo per pagare subito arretrati e aumenti previsti’
www.scuolainforma.it/ – 19/05/2022
 
Docente risarcito per mancata immissione in ruolo. Anief: il ricorso è la strada giusta
247.libero.it – 19/05/2022

20/05/2022
Anief su Orizzonte Scuola – Precariato, aggiornamento GPS entro il 31 maggio: anche i precari con titolo conseguito all’estero in attesa del riconoscimento in Italia possono fare domanda, il sindacato spiega perché e come

20/05/2022
Anief su la Voce di Mantova – Scuola senza pace, prima il Covid ora gli insegnanti

20/05/2022
Anief su Teleborsa – Contratto CCNL 2019-21: il sindacato chiede revisione profili e livelli del personale amministrativo

20/05/2022
Anief servizi bancari, Selfyconto: promozione maggio 2022

Entra in Banca Mediolanum aprendo selfyconto entro il 31 maggio e vinci un fantastico smartphone Galaxy A33 5G Samsung. Il cliente avrà la possibilità, entro il termine riportato nella mail di comunicazione della vincita, di sostituire il premio indicato con un Buono Regalo Amazon.it del valore di 150€ spendibile sul sito www.amazon.it. Per informazione e assistenza nell’apertura del conto contatta: Anief servizi bancari – tel. 349.5939719/servizibancari@anief.net -.

La promozione prevede il conto Selfy gratuito sempre i primi 12 mesi e dal secondo anno il canone di 45 euro annui, azzerabile per sempre se effettui diversi comportamenti premianti. Dal secondo anno infatti il canone si azzera per sempre se si accredita lo stipendio e si ha almeno una delle voci seguenti: un patrimonio gestito >= 15.000 euro; un prestito; un mutuo; una copertura assicurativa. Se invece hai meno di 30 anni il canone è gratuito di default fino al compimento dei tuoi 30 anni. Per maggiori dettagli contatta subito lo sportello dedicato. Ricorda che scade il 31 maggio.


Comments are closed.