Segnala questo sito - Recommend this site Bookmark and Share

Download documento





PODCAST didattico: una Radio da ascoltare, vedere e leggere - del Prof. Luca Piergiovanni.

3B della Scuola Media di Faloppio (CO).



Pubblicato il 25 Aprile 2009


(c) 2009, Printed with permission.This article is available for free. Target:Teachers,Education Researchers.


Stiamo assistendo, oramai da tempo, all'uso nelle scuole di nuove tecnologie: il libro elettronico (e-book), le lavagne interattive (LIM), l'utilizzo (meglio se non esclusivo e con la supervisione di un tutor) dei motori di ricerca su internet per svolgere ricerche scolastiche (webquest), le piattaforme multimediali (e-learning), che danno la possibilità a studenti ammalati o che per una qualche ragione si trovano lontani dal luogo dell'insegnamento di poter proseguire il proprio percorso d'istruzione.

Questi nuovi mezzi non possono essere ignorati, perché fanno parte del nostro patrimonio di civiltà e perché un mero divieto sarebbe incomprensibile al giovane d'oggi nato dentro un i-Pod (passatemi la battuta). Allo stesso tempo non è giusto soppiantare gli strumenti tradizionali dell'insegnamento: l'odore della carta di un libro o le ricerche in biblioteca hanno sempre il loro fascino e una grande importanza didattica, così come non possiamo togliere allo studente il piacere delle battaglie con il cancellino o la possibilità di fare un dispetto alle compagne facendo stridere il gessetto sulla lavagna.

Consci del fatto che quel rapporto di reciprocità, vivo, affettivo, emotivo, morale, oltre che culturale, tra insegnante e alunno, non potrà mai essere sostituito da una macchina, dobbiamo tuttavia considerare che innovazione e tradizione possono e devono convivere. La proiezione di contenuti con la LIM, specialmente là dove i libri di testo sono più carenti, o la possibilità d'imparare ad usare nel modo giusto un motore di ricerca per trovare informazioni, mediante un progetto webquest che faccia conoscere agli alunni i siti ufficiali delle discipline di studio e insegni loro a rielaborare i dati trovati, in sostituzione dell'improduttivo copia e incolla da internet, sono tutte attività che possono migliorare la didattica, integrarsi con i metodi tradizionali, nonché far sentire gli studenti più motivati ed interessati alle attività di apprendimento, data la loro forte propensione verso l'uso delle nuove tecnologie, ed educarli a fare di queste ultime un uso positivo, visto che non sempre risulta così.

A questo proposito voglio raccontarvi l'esperienza vissuta quest'anno con i miei alunni di scuola media, con i quali ho creato un podcast didattico.

Il podcast è un qualcosa di molto simile ad una trasmissione radiofonica, con la sostanziale differenza che non c'è più bisogno di sintonizzarsi su una frequenza ad una certa ora e in un dato luogo per poter sentire il nostro programma preferito, ma è sufficiente andare su internet, scaricare gli episodi che ci interessano (una volta abbonati al podcast si scaricheranno in automatico), per poi ascoltarli comodamente quando e dove si preferisce. I contenuti possono essere letti da Pc, Ipod, lettori mp3, palmari e cellulari, e i file audio possono essere arricchiti da immagini, video, documenti in pdf e link a pagine web. Ecco perché si dice che il podcast è una radio che si può anche vedere e leggere.

L'idea di fare podcasting mi è venuta allo scopo di rendere più accattivanti le lezioni d'Italiano, ed in particolare lo studio della poesia. Dopo aver messo a confronto alcune poesie di classici della letteratura con canzoni di grandi cantautori italiani, con i miei alunni ci siamo dedicati ad uno studio approfondito dei testi per coglierne ogni sfumatura nonché eventuali analogie e differenze. Abbiamo quindi trasformato il materiale prodotto in dialoghi radiofonici, registrandoli con un'attrezzatura adeguata e software specifici, per poi pubblicare il tutto sul web con l'aiuto di un audio hosting.

Nel nostro podcast parliamo di musica, diamo delle dritte per le interrogazioni, descrizioni di poesie altrimenti noiosissime, insieme ad informazioni sul mondo del podcast, spiegando in maniera diretta e semplice come crearne uno.

Con un minimo di attrezzatura (un paio di cuffie, un mixer, un pc e un microfono), i ragazzi hanno provato la bella esperienza d'imparare divertendosi, improvvisandosi speaker e deejay nonché scrittori di dialoghi da recitare al pubblico.

L'avventura dei ragazzi della 3B della Scuola Media di Faloppio (CO), continua sul web…venite quindi a visitare il podcast di Lorenzo, Stefania, Alessia, Federico, Michela, Sara, Davide, Luca, Alexandra e Alice, a questo link: http://chocolat3b.podomatic.com/Per approfondimenti, suggerimenti o altro potete scrivere al Prof. Luca Piergiovanni.

Buon podcast a tutti!


Risorse Web (A cura di TerritorioScuola GlobalSearch)

Come realizzare un Podcast - (Formato Pdf) - Più di 700 fra lezioni, manuali, articoli. Pronti per il download! Lingua Italiana.

How to Create a Podcast - (Pdf files) - More 30 lessons, presentations, scientific articles on How to Create a Podcast. Use for learning. Ready for download and consulting on your computer! English Language.

Video sulla realizzazione dei Podcast Didattici su TerritorioScuola - (Speciale Didattica con il Podcast)

(Videos) How to Make a Podcast on TerritorioScuola

Videos/Podcast: com aprender Inglês - Aprender Inglês Com Áudio Podcast em TerritorioScuola

Approfondimenti:








tick TerritorioScuola.com

Copyleft 1999-2017 TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso

Creative Commons License
Salvo nei casi in cui sia diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.