Álvaro Parente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Álvaro Parente
Alvaro Parente 2009 GP2 Nurburgring.jpg
Dati biografici
Nazionalità Portogallo Portogallo
Automobilismo Automobilismo
Dati agonistici
Categoria GP2, FIA GT
Carriera
Carriera in GP2 Series
Stagioni 2008-2011
GP disputati 56
GP vinti 2
Podi 9
Pole position 1
Giri veloci 3
Statistiche aggiornate al Gran Premio d'Italia 2011

Álvaro Parente (Porto, 4 ottobre 1984) è un pilota automobilistico portoghese.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Dopo aver vinto la Karting European Junior Championship nel 1998, nel 2001 Parente cominciò la sua carriera nell'automobilismo, disputando il campionato spagnolo di Formula 3. Il pilota portoghese continuò a competere nello stesso campionato anche nella stagione successiva, questa volta per il Team Portugal, conquistando una vittoria ed il quarto posto nella classifica finale.

Nel 2003 passò alla F3 Euro Series con il Team Ghinzani; tuttavia, il motore Mugen-Honda con cui era equipaggiata la vettura del portoghese si rivelò poco competitivo rispetto al Mercedes e Parente conquistò un solo punto in tutta la stagione. Nello stesso anno partecipò anche a due gare della F3 italiana, ottenendo una vittoria, ad una gara nel campionato di F3 inglese (questa volta con il Team Carlin) ed al Gran Premio di Macao (sempre con Carlin).

Nel 2004 Parente si accordò con il team Carlin per correre nel campionato inglese di Formula 3, nel quale conquistò una vittoria ed il settimo posto in classifica. Prese parte anche alla Marlboro Masters ed al Gran Premio di Macao, senza far segnare risultati di rilievo. Rimasto al team Carlin anche per la stagione successiva, Parente vinse il campionato di Formula 3 inglese, ottenendo undici vittorie; questo risultato lo rese il principale rappresentante dell'A1 Team Portugal per la nuova A1 Grand Prix.

Nel 2006 Parente passò alla World Series by Renault con il team italiano Victory Engineering e dopo cinque gare ottenne la prima vittoria, sul circuito di Istanbul; nel prosieguo della stagione il portoghese vinse altre due gare, al Nürburgring e a Barcellona, finendo il campionato in quinta posizione.

Non essendo riuscito a trovare un volante in GP2 per il campionato 2007, a causa della mancanza di sponsor, Parente rimase nella World Series by Renault, accordandosi con il team francese Tech 1 Racing alla vigilia dei test pre-stagionali.[1] Parente ottenne tre piazzamenti sul podio e due vittorie, vincendo il campionato davanti all'inglese Hanley.[2]

Parente ha vinto l'edizione 2007 della World Series by Renault con il team Tech 1 Racing.

Come premio per la vittoria del campionato nel gennaio 2008 la Renault offrì a Parente la possibilità di effettuare un test con una vettura di Formula 1, sul circuito di Jerez de la Frontera.[3]

Nel 2008 Parente si trasferì nel campionato GP2, con il team Super Nova;[4] il pilota portoghese dominò la gara di debutto a Barcellona,[5] diventando così il primo pilota della sua nazione a vincere una gara di GP2; tuttavia il resto della stagione fu difficile e nonostante tre podi Parente concluse il campionato solo in ottava posizione.

Nel 2009 Parente ha firmato un contratto con il team portoghese Ocean Racing Technology; dopo un avvio di stagione molto difficile, che ha visto il portoghese sempre fuori dai punti nelle prime quattro gare, Parente ha ottenuto un secondo posto nella gara sprint in Germania, vincendo poi la gara principale a Spa Francorchamps. Ha chiuso il campionato nella stessa posizione della stagione precedente, conquistando quattro punti in meno.

Per il campionato 2010 di Formula 1 era stato indicato collaudatore della Virgin,[6] ma successivamente, non potendo garantire la copertura finanziaria prevista, ha perduto questa qualifica.[7] Successivamente ha corso in Belgio e in Italia con la Coloni al posto di Alberto Valerio.

Nel 2011 è stato ingaggiato dalla Racing Engineering con la quale corre a Barcellona e a Monaco dove sostituisce l'infortunato Christian Vietoris. Dall'evento di Valencia a quello del Nürburgring, e in quello di Monza, ha corso con la Carlin al posto di Oliver Turvey.

Nel 2012 Parente si trasferisce al campionato FIA GT con l'Hexis Racing.[8]

Risultati in GP2modifica | modifica sorgente

I risultati in grassetto indicano la pole position mentre quelli in corsivo indicano il giro più veloce in gara.

 Anno  Squadra 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Punti Pos.
2008 Super Nova Racing ESP
1
ESP
7
TUR
Rit
TUR
8
MON
5
MON
3
FRA
9
FRA
Rit
GBR
16
GBR
Rit
GER
3
GER
6
HUN
16
HUN
Rit
EUR
16
EUR
Rit
BEL
2
BEL
Rit
ITA
Rit
ITA
12
34
2009 Ocean Racing Technology ESP
Rit
ESP
11
MON
Rit
MON
Rit
TUR
Rit
TUR
10
GBR
Rit
GBR
11
GER
6
GER
2
HUN
9
HUN
6
EUR
4
EUR
Rit
BEL
1
BEL
Rit
ITA
11
ITA
Rit
ALG
Rit
ALG
4
30
2010 Scuderia Coloni ESP ESP MON MON TUR TUR VAL VAL GBR GBR GER GER HUN HUN BEL
2
BEL
3
ITA
12
ITA
9
13 15º
2011 Racing Engineering TUR TUR ESP
11
ESP
7
MON
2
MON
16
8 16º
Carlin VAL
Rit
VAL
18
GBR
9
GBR
9
GER
20
GER
Rit
HUN HUN BEL BEL ITA
12
ITA
12

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Parente secures Tech 1 seat, crash.net, 15 marzo 2007. URL consultato il 15 marzo 2007.
  2. ^ Parente podium enough to take title, crash.net, 27 ottobre 2007. URL consultato il 28 ottobre 2007.
  3. ^ Parente completes Renault test at Jerez, autosport.com, 17 gennaio 2008. URL consultato il 6 marzo 2008.
  4. ^ Super Nova confirm Parente, Bakkerud, autosport.com, 7 febbraio 2008. URL consultato il 6 marzo 2008.
  5. ^ Parente romps to win on debut, crash.net, 26 aprile 2008. URL consultato il 26 aprile 2008.
  6. ^ (EN) Parente and Razia named as Virgin reserves, f1.gpupdate.net, 15 dicembre 2009. URL consultato il 15 dicembre 2009.
  7. ^ Parente perde il posto in Virgin, italiaracing.net, 18 febbraio 2010. URL consultato il 18 febbraio 2010.
  8. ^ (EN) Hexis announce driver line-up in gt1world.com, FIA GT1 World Championship, 1-2-2012. URL consultato il 1-2-2012.

Altri progettimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License