Árpád Miklós

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Árpád Miklós
Árpád Miklós
Dati biografici
Nome Árpád Miklós
Data di nascita 11 settembre 1967
Luogo di nascita Budapest
Ungheria Ungheria
Data di morte 3 febbraio 2013(45 Anni)
Luogo di morte New York
Stati Uniti Stati Uniti
Dati fisici
Altezza 187 cm
Etnia caucasico
Occhi marroni
Capelli marroni
Lunghezza del pene 23 cm
Dati professionali
Altri pseudonimi Francois Kagylo
Specialità hard attivo, orale, autofellatio
Orientamento Gay
Film girati 119
Sito ufficiale

Árpád Miklós, nome d'arte di Peter Kozma (Budapest, 11 settembre 1967New York, 3 febbraio 2013), è stato un attore pornografico ungherese.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nato e cresciuto a Budapest, in pieno regime comunista, dopo il diploma al college si laurea in chimica e per circa dieci anni ha lavorato per diverse aziende chimiche e farmaceutiche. Per paura di essere arrestato, da ragazzo non ha mai vissuto a pieno la propria omosessualità, ma dopo il crollo del comunismo, quando la stampa diventò libertà e nacque la libertà di parola, nel paese iniziarono a circolare le prime riviste pornografiche e i magazine di orientamento LGBT. Attraverso vari annunci, pubblicati su queste riviste, inizia a vivere le prime esperienze sessuali con uomini, ma proprio grazie ad uno di questi annunci viene notato e contattato dall'agente del regista Kristen Bjorn.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Debutta così nel mondo del cinema pornografico nel 1995, grazie al regista Kristen Bjorn che lo fa lavorare in tre suoi film. Lavora sotto lo pseudonimo di Francois Kagylo per il film prodotti nell'Europa dell'Est, in seguito si muove verso gli Stati Uniti ed inizia una prolifica carriera che lo porta a lavorare in oltre 60 film, sotto la direzione di registi come John Rutherford, Jerry Douglas, e Chi Chi LaRue. Lavora indistintamente per le più importanti case di produzione, tra cui COLT Studio Group, Falcon Studios, Raging Stallion Studios e Titan Media.

Nel 2004 vince un Adult Erotic Gay Video Awards per la sua performance in BuckleRoos Part I e un GayVN Awards la sua performance di autofellatio sempre in BuckleRoos Part I. Miklos, nei suoi film, si esibisce esclusivamente come attivo (ma pratica anche fellatio da passivo), e fuori dal set lavora anche come escort[1][2] a New York.

Nel 2009 lavora come straight-for-pay interpretando la sua prima scena etero con Holly Heart per il sito StraightGuys4GayEyes,[3] suscitando alcune polemiche. Nel giugno 2010 viene scelto per essere rappresentato su una linea di teli da mare, ideata da Butt Magazine in collaborazione con la catena di abbigliamento American Apparel. Per ogni asciugamano venduto, parte dei ricavati sono andati all'Ali Forney Center, un'organizzazione newyorkese che fornisce alloggi e servizi a giovani gay senza tetto.[4]

All'inizio del 2012 appare nel videoclip di Hood, singolo del cantautore statunitense Perfume Genius, suscitando alcune controversie, quando YouTube decise di censurare preventivamente il video, etichettandolo come "non adatto alle famiglie".

Mortemodifica | modifica sorgente

Nel febbraio 2013, all'età di 45 anni, è stato trovato morto nel suo appartamento dell'East Side di New York per un apparente suicidio.[5] L'attore ha lasciato un messaggio con le istruzioni per il suo servizio funebre senza spiegare le motivazioni del suo gesto. La polizia accanto al corpo ha trovato alcool e flaconi di pillole. Il motivo di tale gesto potrebbe essere una forte depressione in cui l'attore era caduto da tempo.[6]

Premimodifica | modifica sorgente

Filmografiamodifica | modifica sorgente

  • [2] for the Taking
  • 69: Discover the Secret
  • Ace in the Hole
  • Bed Heads
  • Beef Cake
  • Big Blue in the Boiler Room
  • Blue
  • Boiler
  • Bone Island
  • BoneSucker
  • Bootstrap
  • BuckleRoos Part I
  • Comrades in Arms
  • CSI: Cock Scene Investigators
  • Cute Enough to Eat
  • Defined
  • Drifters
  • Driven
  • Entourage
  • Fire Island Cruising 6
  • Folsom Leather
  • Fucking with the Stars
  • Get a Load Off
  • Hell Room
  • Hole Patrol
  • Humping Iron
  • Hungary for Men
  • Isle of Men, The
  • Jarhead 2
  • LeatherBound
  • Man Made
  • Manhattan Heat
  • Manhunt The Movie
  • Medic Men
  • Muscle Bear Truck Stop
  • Nick Capra: Dirty Talk
  • Night Shift
  • Nomads
  • Poolboy
  • Private Lowlife
  • Prowl 4
  • Ram Tough
  • Rebel
  • Road to Temptation, The
  • Shacked Up
  • Skuff II
  • Stoked 2
  • Taking Flight
  • The Hard Way
  • Thick as Thieves
  • Truckstop Daddy 2
  • Tune Up
  • Uncut Fuckers
  • Vampire of Budapest, The
  • When Bears Attack

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Account Suspended
  2. ^ Arpad Miklos back in NYC - in Manhattan
  3. ^ (EN) Arpad Miklos Straight for Pay, queerpornnation.com. URL consultato l'8 febbraio 2013.
  4. ^ Brutti e pelosi per beneficenza: i deliziosi asciugamani, kataweb.it. URL consultato l'8 febbraio 2013.
  5. ^ (EN) Gay porn star, 45, found dead in New York apartment after 'suicide', dailymail.co.uk. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  6. ^ (EN) Gay porn star Arpad Miklos found dead in New York apartment from apparent suicide, nydailynews.com. URL consultato l'8 febbraio 2013.
  7. ^ "The First International Escort Awards 2006", consegnato da Rentboy.com e HX Magazine. 13 settembre 2007.
  8. ^ (EN) The Winners 2008, rentboy.com/. URL consultato il 25-03-2010.
  9. ^ (EN) 2009 Winners, rentboy.com. URL consultato il 25-03-2010.
  10. ^ (EN) Miklos, Long, Hunter Win 2010 Hookies, gayporntimes.com. URL consultato il 25-03-2010.
  11. ^ (EN) Grabbys 2011 Gay Porn Awards, grabbys.com. URL consultato il 29-05-2011.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License