20ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La 20ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia si è svolta a Venezia, Italia, dal 24 agosto al 7 settembre del 1959: è la quarta e ultima edizione della Mostra sotto la direzione di Floris Luigi Ammannati.

Il Leone d'oro va ex aequo a due classici del cinema italiano: La grande guerra di Mario Monicelli e Il generale Della Rovere di Roberto Rossellini. Leone d'Argento allo svedese Il volto (Ansiktet) di Ingmar Bergman. Premiato James Stewart per l'intenso ruolo in Anatomia di un omicidio di Otto Preminger: per la stessa interpretazione sarà candidato all'Oscar al miglior attore nel marzo del 1960.

James Stewart, Coppa Volpi al miglior attore 1959

Giuria e Premimodifica | modifica sorgente

La giuria era così composta: Luigi Chiarini (presidente, Italia), Georges Altman (Francia), Sergej Bondarcuk (URSS), Ralph Forte (USA), Luis Gómez Mesa (Spagna), Ernst Kruger (Repubblica Federale Tedesca), Roger Maxwell (Gran Bretagna), Vinicio Marinucci, Dario Zanelli (Italia).

I principali premi distribuiti furono:

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Predecessore
19ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
20ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
1959
Successore
21ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema







Creative Commons License