AIMaC

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

AIMaC(Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici) nasce nel 1997 è un’associazione di volontariato, fondata da Francesco De Lorenzo, medico, ex Ministro per la Sanità, dopo aver vissuto personalmente l'esperienza del cancro. Tra i soci fondatori anche Ciro Paglia che dopo un iniziale incarico come divulgare le attività dell'Associazione tra i mass media, è stato V.Presidente e rappresentante di AIMaC[1] presso l'International Union Against Cancer (UICC).[2]. La missione di AIMaC è fornire informazioni e sostegno psicologico ai malati di cancro e ai loro familiari. In collaborazione con ISS, Istituto Superiore di Sanità[3], ad altri IRCCS (Istituti di Ricerca Sanitaria) oncologici e Università italiane ha condotto ricerche e indagini pubblicate su riviste internazionali che nel tempo hanno portato alla realizzazione del Servizio Nazionale di accoglienza e Informazione in Oncologia (SION), un modello volto ad assicurare alla persona con esperienza di cancro e al cittadino un'informazione adeguata, personalizzata e aggiornata sui tumori. Questo modello è formalmente riconosciuto nel Documento tecnico di indirizzo per ridurre il carico di malattia del cancro - Anni 2011-2013, approvato dalla Conferenza Stato Regioni (febbraio 2011). AIMaC assicura gratuitamente ai malati di cancro e ai loro familiari una “terapia informativa” attraverso un sistema multimediale che si avvale di un servizio di help line, del sito www.aimac.it; di 36 punti di accoglienza e informazione presso i maggiori centri di studio e cura dei tumori italiani e libretti informativi. Tra questi: i diritti dei malati di cancro[4], in collaborazione con l’INPS, (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale)[5], quelli dedicati alle neoplasie[6], ai problemi connessi alla nutrizione[7], al dolore, alla fatigue[8], al miglioramento della qualità della vita, in collaborazione con IRCCS oncologici e Università; quelli sui Attualmente AIMaC con l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, l'Ospedale San Raffaele di Milano, l’Ospedale Oncologico di Bari, il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano e la Fondazione Pascale di Napoli, svolge attività di ricerca, con finanziamenti del Ministero della Salute, sulla conservazione della fertilità per le donne, sui tumori rari e sui bisogni delle persone sopravvissute al cancro.

AIMaC è un’Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale (ONLUS), iscritta nel Registro delle Associazioni di Volontariato della Regione Lazio sin dal 2000 e in quello delle persone giuridiche dal 2007. È riconosciuta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali come organizzazione che svolge un’attività di evidente funzione sociale sul territorio nazionale, conformemente a quanto previsto dalle legge n. 476 del 19 novembre 1987 (prot. 22/11/2603).
AIMaC è associata anche con la F.A.V.O. (Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia)[9], Alleanza Contro il Cancro[10], Macmillan Cancer Support[11]
I libretti informativi
Sono attualmente disponibili in linea (a titolo gratuito) i testi integrali di 34 libretti. Essi sono stati tradotti dalle pubblicazioni di Cancerbackup con la quale AIMaC ha un rapporto di collaborazione in esclusiva, e adattati alla realtà italiana dal Comitato Scientifico di AIMaC.


Premi e riconoscimentimodifica | modifica sorgente

  • 2001, 25th CIS Anniversary Award for International Cooperation. AIMaC viene premiata assieme a altre 24 associazioni internazionali.
  • 2002, Premio per programmi di supporto in merito al progetto La collana del Girasole dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, dipartimento di scienze chirurgiche
  • 2006, Certificato di apprezzamento del Cancer Council New South Wales per il contributo informativo agli italiani in Australia
  • Nel Rapporto Eurispes su cento casi di successo nel sistema Italia (Eurilink editori, 2006) è inserita anche AIMaC

Pubblicazionimodifica | modifica sorgente

  • R.Tancredi e F. De Lorenzo et al. National Cancer Information Service in Italy: an information points network as a new model for providing information for cancer patiens". Running title: "National Cancer Informatione in Italy, Tumori. Agosto 2001
  • F. De Lorenzo et al. From Biobank to the research biorepository: ethical and legal recommendations, discussed within the Opening Ceremony of 8th ESMO Patient Seminar 2010 and publisched by OECI.
  • AA.VV., Improving Information to Italian Cancer Patients: The Results of a Randomized Study, Annals of Oncology, maggio 2004
  • F. De Lorenzo, Il volontariato in Italia, in Camici Invisibili, manuale per volontari oncologici, a cura di Barbara Buralli e Domenico Amoroso, Franco Angeli 2011.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ | Associazione Italiana Malati di Cancro - Informazioni sul Cancro
  2. ^ | International Union Against Cancer
  3. ^ | Istituto Superiore di Sanità
  4. ^ Diritti dei malato di cancro
  5. ^ INPS
  6. ^ Libretti di AIMaC
  7. ^ Libretto nutrizione
  8. ^ Libretto fatique
  9. ^ Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia
  10. ^ | Alleanza Contro il Cancro
  11. ^ | Cancer care and support charity - Macmillan Cancer Support

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Rassegna stampa








Creative Commons License