Adalberto da Como

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg
Sant'Adalberto di Como

Vescovo

Morte VII secolo
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 3 giugno

Adalberto da Como (... – VII secolo) è stato un vescovo cattolico italiano oriundo dell'Illiria.

Fu il quindicesimo vescovo di Como ed è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Secondo Paolo Giovio era oriundo dell'Illiriasenza fonte. Resse la diocesi nei primi anni del dominio longobardo, i quali andavano saccheggiando i paesi dell'alto lago, con particolare riferimento a Samolaco ed all'Oratorio di San Fedele.

Cultomodifica | modifica sorgente

Il culto è testimoniato fin da epoca antica. Nell'alto medioevo, ad Adalberto venne dedicata la più antica chiesa di Tirano, oggi scomparsa. Tra l'VIII e il IX secolo seguì la prima chiesa di Grandate, posta ai margini della strada romana tra Milano e Como.

Venne sepolto nella basilica di Sant'Abbondio, sotto l'altare, e nel 1590, per essere divise fra il Duomo ed il Convento dei Domenicani.

Nella detta basilica, antica cattedrale di Como, è conservato un ciclo di affreschi, forse risalenti al XII secolo, raffiguranti, probabilmente, le storie di Rubiano e Adalberto, allora entrambi qui sepolti.

Viene commemorato il 3 giugno.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Siro Borrani, Il Ticino Sacro. Memorie religiose della Svizzera Italiana raccolte dal sacerdote Siro Borrani prevosto di Losone, Tipografia e Libreria Cattolica di Giovanni Grassi, Lugano 1896, 351.
  • Adriano Caprioli, Antonio Rimoldi, Luciano Vaccaro (a cura di), Diocesi di Como, Editrice La Scuola, Brescia 1986, 36, 37, 50, 61, 302.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License