Aggettivo possessivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Aggettivo.

Gli aggettivi possessivi indicano a chi appartiene e/o da chi è posseduto ciò che è espresso dal nome cui si riferiscono.

Esempi di aggettivi possessivi:

1.:La Tua casa è magnifica. 2.:Suo padre è operaio. 3.:Non ho sentito la vostra mancanza.

Ne esistono sei, come le persone a cui qualcosa può appartenere:

Persona singolare plurale
maschile femminile maschile femminile
1º sing.
2º sing.
3º sing.
1º plur.
2º plur.
3º plur.
io
tu
egli
noi
voi
essi
mio
tuo
suo
nostro
vostro
loro
mia
tua
sua
nostra
vostra
loro
miei
tuoi
suoi
nostri
vostri
loro
mie
tue
sue
nostre
vostre
loro

Risulta evidente che i possessivi variano per genere e per numero, in modo da concordare con il nome che accompagnano; l'unico invariabile è loro. L'aggettivo di terza persona singolare suo (sua, suoi, sue) si usa quando il possessore è uno solo; invece, si deve usare loro, quando i possessori sono due o più:

Paolo mi ha presentato suo (=di lui) fratello.
È noto il loro (=di essi, di esse) interesse per la numismatica.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • L. Serianni, Grammatica italiana; italiano comune e lingua letteraria, Torino, UTET, 1989.







Creative Commons License