Alberto Biasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alberto Biasi (Padova, 2 giugno 1937) è un pittore italiano, considerato uno dei maestri dell'arte cinetica in Italia.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nato a Padova il 2 giugno 1937, dove attualmente vive e lavora, è uno dei principali esponenti dell'arte cinetica italiana ed internazionale.

Fonda nel 1959 con altri artisti il Gruppo ENNE, con cui lavora fino al 1967, per poi continuare la sua attività da solista.

Biasi ha partecipato come protagonista in numerose iniziative di sperimentazione artistica, soprattutto negli anni sessanta. In particolare il suo nome è legato alla stagione di massima popolarità dell'arte ottico-cinetica, grazie alle sue creazioni artistiche costruite sulla base di precise illusioni ottiche. I suoi quadri presentano in genere superfici che cambiano aspetto a seconda dell'angolo di osservazione, dando quindi la sensazione illusoria del movimento. Insieme con Gianni Colombo e Getulio Alviani è unanimemente considerato dalla critica come il più autorevole rappresentante italiano di questo tipo di arte.

Innumerevoli sono le sue mostre tra collettive e personali, da segnalare la sua partecipazione ad esposizioni fondamentali nella storia dell'arte cinetica, quali "Nove Tendencije" a Zagabria e la grande mostra "The responsive eye" al MoMa di New York. Più recentemente si ricorda nel 1988 una grande antologica al museo degli Eremitani di Padova, nel 1995 la retrospettiva "Biasi e il Gruppo ENNE alla Biennale di Venezia, nel 2006 l'esposizione di una trentina di sue opere storiche nelle Sale dell'Hermitage di San Pietroburgo, nel 2007 l'esposizione al Museo Diocesano di Barcellona e la partecipazione nel 2008 alla Triennale Internazionale di Arte Contemporanea di Praga.

Sue opere si trovano Modern Art Museum di New York, alla Galleria Nazionale di Roma, ai Musei di Belgrado, Bolzano, Bratislava, Buenos Aires, Ciudad Bolivar, Epinal, Gallarate, Guayaquil, Lodz, Ljubljana, Livorno, Middletown, Praga, Padova, Saint Louis, San Francisco, Tokyo, Torino, Ulm, Venezia, Wroclaw ,Zagabria ed in numerose collezioni straniere ed Italiane.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • L'arte Contemporanea, da Cèzanne alle ultime tendenze, Renato Barilli, Feltrinelli, Milano, 1984
  • Storia dell'arte contemporanea in Italia, Renato Barilli, Bollati Boringhieri, Torino, 2007
  • Peripezie del dopoguerra nell'arte Italiana, Adachiara Zevi, Einaudi, 2005
  • Alberto Biasi. Gli anni '60 gli anni 2000, Aleksander Bassin e Giovanni Granzotto, Verso l'Arte Edizioni, 2011 - ISBN 978-88-95894-73-7
  • "Alberto Biasi. Rilievi ottico-dinamici", testi a cura di Alberto Zanchetta, Dep Art Edizioni, 2013
  • Alberto Biasi, Aleksander Bassin e Giovanni Granzotto, Verso l'Arte Edizioni, 2013 - ISBN 978-88-95894-95-9

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

http://www.depart.it/ita/dettagli_mostre.asp?id=19&mostra=Alberto%20Biasi%3Cbr%3E%20Rilievi%20ottico-dinamici








Creative Commons License