Alberto VII di Schwarzburg-Rudolstadt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Contea di Schwarzburg-Rudolstadt
Schwarzburg-Rudolstadt
Wappen Deutsches Reich - Fürstentum Schwarzburg-Rudolstadt.jpg

Alberto VII
Carlo Günther
Luigi Günther I
Alberto Antonio
Luigi Federico I
Modifica

Alberto VII di Schwarzburg-Rudolstadt (16 gennaio 153710 aprile 1605) fu Conte di Schwarzburg e fondatore della linea di Schwarzburg-Rudolstadt, che ricevette in seguito il titolo di Principe.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Egli era il più giovane dei figli sopravvissuti del Conte Günther XL di Schwarzburg-Blankenburg e di sua moglie, la Contessa Elisabetta di Isenburg-Büdingen.

Tutti i possedimenti, che erano stati riuniti dal padre, giunsero nelle mani dei figli proprio alla morte del padre Günther XL nel 1552, Günther XLI, Giovanni Günther I, Guglielmo I e Alberto VII, che divisero il loro stato nel 1571. Alla morte senza eredi di Günther XLI nel 1583 e di Guglielmo I nel 1597, i loro possedimenti vennero divisi tra i fratelli sopravvissuti, Giovanni Günther e Alberto VII. Questa divisione diede origine alle due linee della Casa di Schwarzburg, gli Schwarzburg-Rudolstadt e gli Schwarzburg-Sondershausen, che esistettero sino al 1918.

Alberto studiò in molte università tedesche e a Padova. Dal 1557 risiedette alla corte dei principi di Orange-Nassau.Dal 1563 servì sotto il fratello Günther nell'esercito del Re di Danimarca e dal 1573 visse a Rudolstadt.

Alberto VII si sposò due volte. La prima volte, il 14 giugno 1575 sposò la Contessa Giuliana di Nassau-Dillenburg, figlia del Conte Guglielmo I di Nassau-Dillenburg e sorella di Guglielmo I d'Orange detto il Taciturno, da cui ebbe dieci figli.

In seconde nozze, il 2 marzo 1591, sposò la Contessa Albertina Elisabetta di Leiningen-Westerburg, ma questo matrimonio non apportò eredi.

Predecessore Conte di Schwarzburg-Rudolstadt Successore
titolo compreso nei domini di Schwarzburg-Blankenburg 1574-1605 Carlo Günther

Controllo di autorità VIAF: 50082604

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License