Alessandro Battilocchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alessandro Battilocchio (Roma, 3 maggio 1977) è un politico italiano.

Diplomatosi presso la Bowie High School nel Maryland(Usa)e poi presso il Liceo Classico di Civitavecchia(Rm), si è laureato in Giurisprudenza alla Luiss "Guido Carli" di Roma e poi in Scienze Politiche presso la "Sapienza"di Roma, è stato assessore e sindaco del comune di Tolfa. Già membro del Consiglio e della Segreteria nazionale del Nuovo PSI, fino al 2009 è stato deputato del Parlamento europeo, eletto nel 2004 per la lista Socialisti Uniti per l'Europa nella circoscrizione centro, ricevendo 9.500 preferenze. È stato il Deputato Europeo più giovane dell'Aula eletto nel 2004.

Dal 17 novembre 2006 al 2008 è stato anche vice segretario nazionale del Nuovo Partito Socialista Italiano. Ha poi partecipato, assieme a Gianni De Michelis, alla Costituente Socialista.

È stato membro della Commissione per le petizioni; della Commissione per lo sviluppo; della Commissione Agricoltura; della Commissione per i trasporti e il turismo; della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE -Romania; della Delegazione alle commissioni di cooperazione parlamentare UE -Armenia, UE - Azerbaijan e UE-Georgia.

Il suo mandato europeo è terminato nel 2009: alle elezioni del 6 e 7 giugno, nonostante il risultato di 24.000 preferenze non ha ottenuto la rielezione.

È stato sindaco del comune di Tolfa dal fino al 2011 (due mandati) eletto a capo della lista civica "Per Tolfa". Prima di divenire sindaco a 23 anni, era stato appena diciottenne Assessore alla Cultura, Turismo e Spettacolo.

Nel 2008 è stato nominato dall'Unicef "Difensore dei diritti dell'Infanzia" grazie al suo impegno internazionale al fianco dei minori.senza fonte

Nel 2010 si è candidato alle elezioni regionali del Lazio come indipendente nella lista Polverini, risultando secondo dei non eletti.

Nel 2011 entra a far parte del Comitato Esecutivo dell'Ipalmo, Istituto per le relazioni tra l'Italia, l'Africa, l'America Latina,il Medio e l'Estremo Oriente.



Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License