Alessandro Ferri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Ferri
Alessandro Ferri.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Carriera
Giovanili
Lazio Lazio
Squadre di club1
1938-1948 Lazio Lazio 129 (1)
1948-1950 Roma Roma 29 (3)
1950-1952 Reggina Reggina 45 (3)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alessandro Ferri (Roma, 25 febbraio 1921Roma, 2003) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

È una delle bandiere della Lazio a cavallo della seconda guerra mondiale. La sua carriera, infatti, si svolge pressoché interamente con i colori biancocelesti, con un trasferimento alla Roma nel 1949 e la chiusura della carriera alla Reggina.

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Era un difensore mancino.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Approdato al vivaio laziale, dopo aver fatto tutta la trafila (pulcini, ragazzi, allievi e riserve), esordì in Serie A a neppure diciotto anni, nel derby giocato a Testaccio il 15 gennaio 1939, e vinto dalla formazione biancoceleste per 2-0 con reti di Benedicto Zacconi e Umberto Busani.

A partire dalla stagione 1941-1942 Ferri divenne titolare. Nell'ultimo campionato giocato in maglia laziale segnò la sua unica rete, il 30 novembre 1947 in Lazio-Atalanta 1-1.

La stagione successiva si trasferì sull'altra sponda del Tevere, andando ad indossare la maglia della Roma.

Dopo due stagioni in giallorosso andò a chiudere la sua carriera a Reggio Calabria nelle file della Reggina, disputando due stagioni[1].

In carriera ha totalizzato complessivamente 158 presenze e 4 reti in Serie A.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Giusva Branca, Reggina (1914-2008). La storia, Reggio Calabria, Laruffa, 2008, pp.43 e ss.. ISBN 88-7221-400-9, ISBN 978-88-7221-400-8.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License