Alessandro Momo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Momo con Laura Antonelli in Malizia (1973).

Alessandro Momo (Roma, 26 novembre 1956[1]Roma, 19 novembre 1974) è stato un attore italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Iniziò la sua carriera molto giovane, come protagonista in una serie di fotoromanzi per ragazzi, recitando anche unitamente a Giusva Fioravanti.

Divenuto famoso grazie alle sue interpretazioni al fianco di Laura Antonelli nei film di Salvatore Samperi Malizia e Peccato veniale, morì nelle settimane successive alla fine della realizzazione del film Profumo di donna, di Dino Risi, in cui era coprotagonista al fianco di Vittorio Gassman e Agostina Belli.

Momo morì a causa di un incidente di motocicletta. La moto con la quale ebbe l'incidente mortale, una Honda CB 750 Four[2], gli fu prestata dall'amica Eleonora Giorgi, partita per un viaggio; l'attrice fu successivamente indagata per incauto affidamento, poiché Alessandro non aveva ancora compiuto i 21 anni di età e non era abilitato alla guida di maximoto, secondo le normative vigenti all'epoca. Qualche tempo dopo, il cantante Patrizio Sandrelli dedicò una canzone alla sua memoria, che ebbe un discreto successo: Fratello in amore. È sepolto nel cimitero del Verano, a Roma, insieme al padre Gabriele (1914-2000).

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Cinemamodifica | modifica sorgente

Televisionemodifica | modifica sorgente

Doppiatori italianimodifica | modifica sorgente

Alessandro Momo, nonostante fosse italiano, secondo le abitudini cinematografiche dell'epoca, non ha mai recitato con la propria voce. A prestargli voce è stato soprattutto:

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Come indicato sulla sua tomba al Verano.
  2. ^ Massimo Emanuelli, 50 anni di storia della televisione attraverso la stampa settimanale, Greco & Greco, 2004, pag.289.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License