Alessio De Paolis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alessio De Paolis (Roma, 5 marzo 1893New York, 9 marzo 1964) è stato un tenore italiano naturalizzato statunitense, attivo in Italia e negli Stati Uniti dove tra il 1938 e il 1964 si esibì in ben 1555 rappresentazioni al Metropolitan Opera.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Studiò canto al Liceo musicale di Santa Cecilia di Roma con Pio Di Pietro. Debuttò al Comunale di Bologna nel 1919 nella parte del Duca di Mantova (Rigoletto di Giuseppe Verdi). Cantò nel 1921 nella parte di Fenton (Falstaff di Giuseppe Verdi) nella serata inaugurale della nuova gestione di Arturo Toscanini al Teatro alla Scala.

Nel 1931 De Paolis fu il primo interprete di Monsieur Le Beau nella La vedova scaltra di Ermanno Wolf-Ferrari e nel 1936 il primo interprete di Christian nel Cyrano de Bergerac di Franco Alfano. Dopo parecchie stagioni come primo tenore al Teatro alla Scala, e anche in altri teatri italiani, si indirizzò verso ruoli di caratterista e diventò uno dei più importanti cantanti comprimari dei suoi tempi. Come tale cantò al Metropolitan Opera dal 1938 al 1964 interpretando 51 ruoli differenti, soprattutto del repertorio italiano e francese, in ben 1555 rappresentazioni.[1]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Metropolitan Archives Performers Report

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 27251565








Creative Commons License