Alla ricerca della Valle Incantata 5 - L'isola misteriosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alla ricerca della Valle Incantata 5 - L'isola misteriosa
Titolo originale The Land Before Time V: The Mysterious Island
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1997
Durata 73 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione
Regia Charles Grosvenor
Soggetto Judy Freudberg, Tony Geiss
Sceneggiatura John Loy
Produttore Charles Grosvenor, Rocky Solotoff
Musiche Michael Tavera, James Horner
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Alla ricerca della Valle Incantata 5 - L'isola misteriosa (The Land Before Time V: The Mysterious Island) è un film di animazione del 1997 diretto da Charles Grosvenor.

Il film, direct-to-video, è il quinto capitolo della saga di Alla ricerca della Valle Incantata.

Tramamodifica | modifica sorgente

La quinta avventura di Piedino, Tricky, Ducky, Petrie e Spike inizia una mattina in cui Piedino decide di mangiare la prima foglia a forma di stella. Tricky afferma che dovrebbe mangiarla lei essendo più grande, mentre Ducky e Petrie sostengono che tocca a loro, che sono più piccoli. Spike dà una testata all'albero per farla cadere; Petrie decide di prenderla ma viene spostato dall'impatto della testata di Spike. La foglia vola via e i ragazzi la inseguono finché non viene mangiata dal signor Coda a Clava (un Ankylosaurus).

Mentre il nonno di Piedino dice che di foglie stella ce n'è in abbondanza, si avvicina una nuvola di "mangiafoglie" sciamanti (locuste), che si avventano sulle piante riducendo la valle ad un deserto. A causa di questa devastazione, durante la notte gli adulti si radunano in consiglio per decidere se rimanere o andarsene dalla valle. Piedino e i suoi amici decidono di ascoltare: anche se si discute sulla separazione dei branchi alla fine decidono di partire tutti insieme. Passano i giorni, ma ovunque vadano non c'è altro che il deserto. Quando trovano uno scheletro di "bocca grande" (Saurolophus), tutti si preoccupano: il nonno decide di proseguire ma il padre di Tricky mette in discussione la sua autorità e decide che ogni branco andrà per conto suo. Nella notte però Piedino decide di andare con gli altri per trovare un luogo ancora pieno di piante. Il giorno seguente trovano delle impronte sinistre e Ducky in preda al panico decide di tornare indietro. Piedino cerca di convincerla a non farlo finché non sentono l'odore dell'acqua. Seguendo l'odore raggiungono un oceano, ma provando a bere scoprono che l'acqua ha un saporaccio e alla fine si rassegnano. Spike rimane incantato alla vista di un'isola rigogliosa e insieme cercano di raggiungerla attraverso una striscia di terra emersa. Un'onda gigantesca li insegue ma riescono ad arrivare all'isola.

Nell'isola il cibo non è come nella valle e decidono che il luogo sarebbe perfetto anche per i grandi ma la striscia di terra non c'è più. Nello stesso istante gli adulti arrivano alla Grande Acqua e decidono di cercare i ragazzi costeggiando la spiaggia. Sull'isola Piedino e gli altri tentano invano di attirare l'attenzione degli adulti chiamandoli; Piedino propone a Petrie di raggiungerli volando ma lui ha paura di volare sopra la Grande Acqua e anche Ducky ha paura di nuotare. A Tricky viene allora l'idea di attraversarla su un tronco, che in effetti galleggia. Saliti sul tronco, i ragazzi sono minacciati dall'arrivo di uno squalo (Megalodon). Riescono in effetti a raggiungere una spiaggia, quella dell'isola dove si sentono dei ruggiti di dentiaguzzi. Dopo una notte divista tra paura e nostalgia dei genitori, al mattino l'ombra di un dentiaguzzi appare e costringe i ragazzi a fuggire nell'interno della foresta fino a una parete rocciosa; il dentiaguzzi però non è altri che Mordicchio, il piccolo T-Rex apparso nel secondo film, che si propone come guida dell'isola e dice di vivere lì con i suoi genitori. Improvvisamente si sentono dei ruggiti, proprio dei genitori di Mordicchio, convinto che Piedino e gli altri possano piacere ai suoi, anche se Tricky nutre dei dubbi in proposito. Quando arrivano i genitori di Mordicchio, Piedino e gli altri si nascondono in un cespuglio e assistono a una conversazione nella lingua dei dentiaguzzi; Mordicchio capisce che i suoi genitori sono un pericolo per i suoi amici e decide di nasconderli. Mordicchio dice ai suoi amici che li porterà in un luogo sicuro e li rassicura che i suoi genitori sono gli unici dentiaguzzi adulti, fino a che non appare un Giganotosaurus. Mentre raggiungono il posto, Ducky si perde e rischia di cadere in un baratro fino a che non viene catturata da uno Pterosauro predatore, dal quale poi si libera. Quindi raggiungono la destinazione, un campo di fiori puzzolenti dove il loro odore sarà nascosto. Mordicchio vorrebbe che loro restassero nell'isola, ma Piedino pensa che non riuscirebbero ad abituarsi a vivere lì, e lo ringrazia. Tricky, dimostrando di temere ancora Mordicchio, lo ferisce nei sentimenti e lo fa allontanare.

Piedino riesce a raggiungerlo e a farsi perdonare, ma la mamma di Mordicchio lo richiama dopo averlo ripreso dal "non giocare con la roba da mangiare" così si separano. Piedino si ricorda di aver lasciato una foglia stella non mangiata e raggiunge il nascondiglio, ma ha anche attirato il dentiaguzzi così lui e gli altri devono fuggire finché non rimangono intrappolati. Allora arriva Mordicchio che, insieme ai suoi genitori si scontra col dentiaguzzi. Il papà di Mordicchio, ferito, fa cadere in acqua il dentiaguzzi che trascina con sé anche Mordicchio, che viene salvato dall'intervento di Piedino. I due sono poi portati a riva da un Elasmosaurus di nome Elsie.

I genitori di Mordicchio hanno finalmente capito che quegli erbivori non sono cibo quindi non li mangeranno e così Piedino e gli altri si possono sentire al sicuro, ma ora vorrebbero tornare con le loro famiglie. Elsie si offre per un passaggio, e quindi, salutato Mordicchio, vanno verso l'altra riva. Qui gli adulti hanno trovato la foce di un fiume in cui c'è abbastanza cibo e quando rivedono i propri figli ritrovano un senso a tutti i loro sforzi. Salutata Elsie, finalmente i ragazzi possono godersi un po' di pace. In seguito alla rifioritura della valle tutti i branchi tornano alla Grande Vallata.

Curiositàmodifica | modifica sorgente

L'isola che Piedino e i suoi amici attraversano per trovare da mangiare ricorda l'isola di Mont Saint-Michel per via della lingua di terra che scompare con l'alta marea.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

animazione Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione







Creative Commons License