Amédée Gastoué

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Amédée Gastoué (Parigi, 13 marzo 1873Clamart, 1º giugno 1943) è stato un musicista e musicologo francese.

Ha studiato musica sotto la guida di Lavignac per quanto riguarda l'armonia, di Guilmant per l'organo e di Magnard per la composizione.

Nel 1906 assunse la direzione del Revue du Chant Grégorien e successivamente della Tribune de St.-Gervais.

Ha insegnato canto gregoriano alla Schola Cantorum ed è stato critico musicale della Sémaine Littéraire.

Si è interessato particolarmente alla musica bizantina e alla musica armena.

Ha insegnato canto corale e musica medioevale all'Institut catholique di Parigi, al collegio Stanislas a al liceo Montaigne.

È stato nominato presidente della Sociéré française de musicologie dal 1934 al 1936.

Tra le sue pubblicazioni, citiamo : Les origines du chant romain (1907), Cours théorique et pratique de Plain-chant Romain Grégorien (1904), Le Drame liturgique (1906), La musique d'église (1911), L'Education musicale (1911), Le Cantique populaire en France (1925).[1]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ "Dizionario di musica", di A.Della Corte e G.M.Gatti, Paravia, 1956,pag.249

Controllo di autorità VIAF: 100162406 LCCN: no89005636








Creative Commons License