Angelo Cerutti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Angelo Cerutti (Pavia, 16 gennaio 1797Milano, 1860) è stato un filologo e grammatico italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nasce nella possessione detta Comaierano, poco distante dalla Certosa di Pavia.

A tre anni il padre, finito il novennio di affitto di Comaiereno si trasferisce con la famiglia a Quintosole, a quattro miglia da Milano.

Angelo Cerutti ebbe quattro fratelli e tre sorelle, a sette anni era già portato agli studi incoraggiato dal suo curato.

Quando il padre si decise di portare in collegio ad Erba, il fratello maggiore Demetrio, dietro consiglio della madre, così com'era si buttò sul cocchio ed espresse il desiderio di andarci anche lui. Il padre fu contento di condurvelo e fu la sua fortuna perché in quel collegio imparò a leggere e scrivere, la grammatica e la lingua latina.

Tra i suoi scritti ebbero un buona fortuna una grammatica italiana-inglese, seguita da una grammatica inglese-italiano ed una grammatica filosofica che ancora oggi si possono leggere.

Ancora vivente scrisse la propria Vita.

Biografiemodifica | modifica sorgente

Infanzia e giovinezza di illustri italiani- Ricordi tratti dalle migliori autobiografie e preceduti da cenni biografici, scritto da Onorato Roux-edito da Ulrico Hoepli in Milano- 1899

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

  • Vita di Angelo Cerutti con ragionamenti e digressioni morali e filosofiche da lui scritta e pubblicata lu vivente, su Google libri

Controllo di autorità VIAF: 88802620








Creative Commons License