Anime Week

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anime Week
Logo del programma Anime Week
Anno 2005 - 2006
Genere Contenitore / Animazione
Rete MTV Italia

Anime Week (in italiano "settimana degli anime") è il titolo di un contenitore al momento a periodicità annuale, in onda sull'emittente MTV Italia, in cui vengono presentati in anteprima anime più o meno recenti o serie i cui diritti sono da poco stati acquistati da distributori italiani. Vengono inoltre riproposti alcuni anime del passato.

Valoremodifica | modifica sorgente

MTV si è dimostrata nel tempo una delle reti italiane maggiormente interessata a proporre anime non soltanto concepiti per un target infantile (o adattati ad un pubblico infantile pur non essendo originariamente concepiti per loro), ma anche prodotti per un target più adulto.

L'Anime Week ha un triplo valore:

  • pubblicitario: i distributori pubblicizzano i propri cataloghi;
  • informativo: gli appassionati italiani si tengono aggiornati sulle novità e valutano prima di un acquisto la qualità di un prodotto a cui sono interessati;
  • culturale: essendo anime prodotti relativamente da poco in Giappone (alcuni, ad esempio, vengono trasmessi in lingua originale sottotitolati e non doppiati in italiano) si può tastare il polso dell'animazione contemporanea orientale e farsi un'idea delle nuove tecniche e mode.

Nell'edizione 2006 vengono presentati, oltre alle anteprime di numerose serie, anche alcuni lungometraggi che in televisione è piuttosto difficile vedere, come ad esempio Una tomba per le lucciole. In quella stessa edizione, inoltre, MTV pubblicizza nel palinsesto dell'Anime Week anche un programma, The Final Fu, un reality show americano, che poco o nulla aveva a che fare con l'evento in questione e alcuni altri che erano solo indirettamente collegati ad esso, perché relativi alla cultura giapponese (come J-Pop'N'Roll Video, un contenitore di videoclip musicali giapponesi) o all'animazione in generale (ad esempio MTV 10 Of The Best Cartoons, una classifica di videoclip realizzati con la tecnica dell'animazione).

Anime presentatimodifica | modifica sorgente

Edizione 2005modifica | modifica sorgente

Nella prima edizione, andata in onda nella settimana compresa tra lunedì 5 settembre e domenica 11 settembre, per una durata complessiva di circa 27 ore di programmazione, sono proposte in totale 40 serie; di queste 3, Castigo Celeste XX Angel Rabbie, Ken il guerriero - La trilogia e i-wish you were here - vorrei tu fossi qui, sono trasmesse integralmente mentre per le altre 37 viene presentato solo un singolo episodio, in genere il primo. Principale partner commerciale dell'evento è la casa editrice Shin Vision che, sul totale di 40 anime programmati, concede i diritti di trasmissione di 26 titoli; i restanti 14 sono licenziati da Yamato Video (7 titoli), Dynit (5 titoli) e Beez Entertainment (2 titoli).

Lunedì 5 settembre 2005

Martedì 6 settembre 2005

Mercoledì 7 settembre 2005

Giovedì 8 settembre 2005

Venerdì 9 settembre 2005

Sabato 10 settembre 2005

Domenica 11 settembre 2005

Edizione 2006modifica | modifica sorgente

La seconda edizione, trasmessa nella settimana compresa tra lunedì 25 settembre e domenica 1 ottobre, ha una durata leggermente inferiore a quella dell'anno precedente (25,5 ore circa) ma vede la programmazione di un maggior numero di opere autoconclusive: 7 su un totale di 37 titoli; è inoltre più contenuto il numero di anime presentati in lingua originale e sottotitolati: 10 rispetto ai 19 dell'edizione 2005. A differenza dell'edizione precedente, l'evento vede la completa assenza dell'editore Shin Vision, che non propone neppure una serie, e principale controparte di MTV nell'iniziativa diventa Dynit che detiene i diritti di 25 anime dei 37 trasmessi; i restanti 12 sono licenziati da Yamato Video e Beez Entertainment (rispettivamente 10 e 2 titoli).

Lunedì 25 settembre 2006

Martedì 26 settembre 2006

Mercoledì 27 settembre 2006

Giovedì 28 settembre 2006

Venerdì 29 settembre 2006

Domenica 1º ottobre 2006

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License