Antonio Bido

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Bido (Villa del Conte, 8 gennaio 1949) è un regista e sceneggiatore italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Dopo aver realizzato alcuni film sperimentali e un mediometraggio per l'esercito girato durante il servizio di leva (Ventiquattro mesi, 1973), dirige i thriller Il gatto dagli occhi di giada del 1977 e Solamente nero del 1978.

Dal 1972 fino al 1980 è collaboratore del regista Giuseppe Ferrara.

Ritorna al cinema con il film ironico Barcamenandoci, datato 1983. Del 1986 è invece il film "mainstream" Mak π 100 con Rosita Celentano, un'avventura sentimentale ambientata tra Livorno e Castiglioncello con protagonisti alcuni militari dell'Accademia Navale.

Nel corso degli anni ottanta si specializza nella realizzazione di film spettacolari sulle Forze Armate, dirigendo e coordinando sequenze con centinaia di uomini e mezzi militari di ogni tipo.

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Regista e sceneggiatoremodifica | modifica sorgente

Registamodifica | modifica sorgente

Attoremodifica | modifica sorgente

Aiuto registamodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 54352900








Creative Commons License