Antonio Ferrara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Ferrara
Dati biografici
Nome Antonio Francisco Ferrara
Nazionalità Argentina Argentina
Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1944
Carriera
Squadre di club1
1930-1931 San Fernando San Fernando 32 (14)
1931-1932 Colegiales Colegiales  ? (?)
1932-1934 Platense Platense 1 (0)
1934-1935 Livorno Livorno 19 (3)
1935-1937 Napoli Napoli 34 (6)
1937-1938 Ambrosiana-Inter Ambrosiana-Inter 10 (1)
1939-1944 Acassuso Acassuso 125 (36)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Antonio Francisco Ferrara (San Fernando, 4 aprile 1912) è un ex calciatore argentino naturalizzato italiano, di ruolo centrocampista.

Era indicato come Ferrara II per distinguerlo dal fratello Nicola, anch'egli calciatore.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Figlio di emigranti italiani, iniziò in Argentina tra le file del San Fernando prima e del Colegiales poi; dopo aver giocato con il Platense,[1] nel 1934 approdò nella Serie A italiana, ingaggiato dal Livorno dove raggiunse il fratello Nicola, acquistato dai Livorno l'anno precedente. Nel 1935 passò al Napoli, con il fratello che lo raggiunse l'anno seguente. Nel 1937 si trasferirono entrambi all'Ambrosiana-Inter, dove vinsero uno scudetto. Militò nell'Ambrosiana fino al settembre 1938. Collezionò in tutto 15 presenze facendo un unico gol.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Competizioni nazionalimodifica | modifica sorgente

Ambrosiana-Inter: 1937-1938

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy, Liga Argentina de Football - 1a División - 1931, estadisticasfutbolargentino.com. URL consultato il 2 gennaio 2012.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1930, estadisticasfutbolargentino.com, p. 114.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License