Arx Calela

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arx Calela
Civiltà romana
Utilizzo città
Stile romano
Localizzazione
Stato Italia Italia
Provincia Campobasso
Altitudine 643 m s.l.m.

Arx Calela era un'antica città del popolo italico dei Frentani, corrispondente all’odierna Casacalenda.

L'appellativo Arx, o "arce", ne definisce la sua antica struttura difensiva, arroccata sopra un colle. È la Calela, di cui parlano Tito Livio e Polibio, dove Annibale si fermò per spiare le mosse delle legioni di Fabio Massimo stanziate nei campi larinati. [1]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Domenico Romanelli, Antica Topografia Istorica del Regno di Napoli,, part.III, sect.VII. cap.III, §.5. - «Ma quale mai sarà stata quella rocca, presso la quale Minucio maestro della cavalleria romana pose accampamento nell'agro Larinate ? in arcem in Larinate agro sitam, cui nomen est Calela, venit, et castra ibi posuit. Certamente, che fino a questo tempo da niun altro questo punto topografico è stato esaminato. Polibio 1'appellò Kαληλη Kalele, cui die l'aggiunto di αkρα, o per dinotare, che fosse un alto colle, o piuttosto una rocca, come questa voce si prese parimente da' Greci».

Voci correlatemodifica | modifica sorgente








Creative Commons License