Assemblea Nazionale (Polonia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Polonia

Questa voce è parte della serie:
Politica della Polonia









Altri stati · Atlante

L'Assemblea Nazionale (in polacco: Zgromadzenie Narodowe) è il nome di entrambe le camere del Parlamento polacco: la Camera dei deputati della Polonia (camera bassa) e il Senato della Polonia (camera alta) quando sono convocate in seduta comune. È presieduto dal Maresciallo della Camera dei deputati della Polonia o da quello del Senato quando quest'ultimo è assente.

Negli anni 1922-1935 e 1989-1990, l'Assemblea Nazionale eleggeva il Presidente della Polonia con maggioranza assoluta dei voti. Nel 1935 questa modalità di elezione fu sostituita con un'Assemblea degli Elettori, che consisteva del Primo Ministro, il Capo della Giustizia, l'Ispettore Generale delle Forze Armate, 2/3 dei deputati del Camera dei deputati della Polonia e ⅓ dei senatori. Il Senato fu abolito nel 1946, così nel 1947 Bolesław Bierut fu eletto presidente dal solo Camera dei deputati della Polonia. Non esistettero presidenti dal 1952 al 1989, quando il Senato fu reistituito e l'Assemblea Nazionale elesse Wojciech Jaruzelski presidente.

Dal 1990, il Presidente è eletto dal popolo, ma deve ancora giurare davanti all'Assemblea Nazionale, che è anche l'unico organo che ouò dichiarare l'incapacità permanente del presidente di proseguire nei suoi doveri, o condurre una procedura di accusa verso il presidente.

Dal 1992 al 1997 l'Assemblea Nazionale approvò una nuova Costituzione, approvata da un referendum il 25 maggio 1997.








Creative Commons License