Classificazione spettrale degli asteroidi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Asteroide di tipo T)

Per classificazione spettrale degli asteroidi si intendono i metodi per raggruppare gli asteroidi in base alle loro caratteristiche spettrali, al loro colore e, a volte, al loro albedo.

Si ritiene che queste classificazioni corrispondano alla composizione superficiale degli asteroidi. Per i corpi più piccoli, quelli che non si sono differenziati, la composizione superficiale è verosimilmente simile a quella interna. Nei corpi più grandi come 1 Cerere e 4 Vesta si sa invece che esiste una struttura interna.

Classificazione modernamodifica | modifica sorgente

La classificazione moderna degli asteroidi è iniziata nel 1975 a opera di Clark R. Chapman, David Morrison e Ben Zellner [1] con tre categorie: tipo C per gli oggetti scuri carboniosi, tipo S per gli oggetti pietrosi (silicati) e tipo U per tutti gli altri. Questa classificazione è stata in seguito ampliata e chiarificata.

Attualmente esistono molti altri schemi di classificazione [2] e benché si sforzino di mantenere una reciproca coerenza, non pochi asteroidi sono classificati in modo diverso a seconda dello schema e dei criteri adottati. Le due classificazioni più usate sono la classificazione Tholen e la classificazione SMASS.

Classificazione Tholenmodifica | modifica sorgente

Da oltre un decennio la classificazione maggiormente usata è quella di David James Tholen, che fu proposta per la prima volta nel 1984. Si è sviluppata a partire dalle osservazioni spettrali ad ampia banda (tra 0,31 µm e 1,06 µm) ottenute durante il programma Eight-Color Asteroid Survey (ECAS) negli anni ottanta, con l'aggiunta delle misurazioni di albedo.[3] La formulazione iniziale era basata su 978 asteroidi.

Lo schema include 14 tipi, la maggioranza degli asteroidi rientra in uno dei 3 gruppi più ampi, gli altri nei restanti tipi più piccoli.

  • Gruppo C: oggetti carboniosi scuri. Questo gruppo ha 4 sotto-tipi:
    • Tipo B
    • Tipo F
    • Tipo G
    • Tipo C: questo tipo contiene la maggior parte degli asteroidi del gruppo C e circa il 75% di tutti gli asteroidi in generale.
  • Tipo S: oggetti pietrosi (silicati). Questo tipo comprende circa il 17% di tutti gli asteroidi.
  • Gruppo X
    • Tipo M: oggetti metallici, questo tipo è il terzo più numeroso.
    • Tipo E: si differenzia dal tipo M principalmente per l'alto albedo.
    • Tipo P: si differenzia dal tipo M principalmente per il basso albedo.
  • Tipo A: un piccolo gruppo.
  • Tipo D: un piccolo gruppo.
  • Tipo T: un piccolo gruppo.
  • Tipo Q: per l'asteroide 1862 Apollo
  • Tipo R: per l'asteroide 349 Dembowska
  • Tipo V: per l'asteroide 4 Vesta

Gli ultimi tre tipi contengono ciascuno un solo asteroide che ha caratteristiche spettrali uniche.

Ad alcuni oggetti viene assegnata una combinazione di due o più tipi (es: CG) quando le loro caratteristiche sono una combinazione di tipi diversi.

Classificazione SMASSmodifica | modifica sorgente

Questa classificazione è stata introdotta da Schelte J. Bus e Richard P. Binzel nel 2002, ed è basata sul programma Small Main-Belt Asteroid Spectroscopic Survey (SMASS) e su un campione di 1447 asteroidi [4]. Questo studio ha prodotto spettri a risoluzioni più alte rispetto l'ECAS, tuttavia è stata osservata una porzione più piccola di lunghezze d'onda (tra 0,44 µm e 0,92 µm). Inoltre non è stato considerato l'albedo.

Nonostante si sia tentato di mantenere il più possibile i gruppi della classificazione Tholen, la differenza nei dati ha portato ad una suddivisione in 24 tipi. La maggioranza degli asteroidi rimane nei tre gruppi più ampi (C, S e X).

  • Gruppo C: asteroidi carboniosi, che includono:
    • Tipo B: che si sovrappone in gran parte ai tipi B e F della classificazione Tholen.
    • Tipo C: il tipo standard degli oggetti carboniosi non inclusi nel tipo B.
    • Tipo Cg, Ch, Cgh: collegati al tipo G di Tholen.
    • Tipo Cb: di transizione tra i tipi C e B.
  • Gruppo S: Silicati, che includono:
    • Tipo A
    • Tipo Q
    • Tipo R
    • Tipo K: una nuova categoria.
    • Tipo L: una nuova categoria.
    • Tipo S: il tipo standard del gruppo S.
    • Tipo Sa, Sq, Sr, Sk, e Sl: di transizione tra il tipo S e gli altri tipi del gruppo S.
  • Gruppo X: oggetti in maggior parte metallici che include:
    • Tipo X: il tipo standard del gruppo X (include gli oggetti classificati da Tholen nei tipi M, E e P).
    • Xe, Xc, and Xk: di transizione tra il tipo X e gli altri tipi.
  • Tipo T
  • Tipo D
  • Tipo Ld: un nuovo tipo con caratteristiche spettrali più estreme rispetto al tipo L.
  • Tipo O
  • Tipo V

Con questa classificazione un significativo numero di piccoli oggetti rientrano nei tipi Q, R e V, quelli che nella classificazione Tholen hanno un solo membro.

Nella classificazione SMASS non esistono tipi combinati, ogni asteroide rientra in un solo particolare tipo.

Considerazioni finalimodifica | modifica sorgente

Queste classificazioni sono destinate ad essere perfezionate o rimpiazzate man mano che le ricerche progrediscono. Tuttavia la classificazione spettrale basata su uno dei due metodi esposti resiste dagli anni novanta e sono tutt'oggi molto usate. Gli scienziati non riescono a trovare un accordo su una classificazione migliore, in gran parte a causa della difficoltà ad avere misurazioni dettagliate di un vasto campione di asteroidi.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ C. R. Chapman, D. Morrison, and B. Zellner Surface properties of asteroids: A synthesis of polarimetry, radiometry, and spectrophotometry, Icarus, Vol. 25, pp. 104 (1975).
  2. ^ S. J. Bus, F. Vilas, and M. A. Barucci Visible-wavelength spectroscopy of asteroids in Asteroids III, pp. 169, University of Arizona Press (2002).
  3. ^ D. J. Tholen Asteroid taxonomic classifications in Asteroids II, pp. 1139-1150, University of Arizona Press (1989).
  4. ^ S. J. Bus and R. P. Binzel Phase II of the Small Main-belt Asteroid Spectroscopy Survey: A feature-based taxonomy, Icarus, Vol. 158, pp. 146 (2002).
Asteroidi del sistema solare L'asteroide 951 Gaspra
Pianeti nani CererePlutoidi: Plutone ( ) · Haumea ( ) · Makemake · Eris ( )
Raggruppamenti asteroidali VulcanoidiNEA (Apollo · Aten · Amor) • Fascia principale • Planetosecanti (Mercurio · Venere · Terra · Marte · Giove · Saturno · Urano · Nettuno) • Troiani (della Terra · di Marte · di Giove · di Nettuno) • CentauriTNO (Fascia di KuiperPlutini · Cubewani · Twotini – · Disco diffuso) • Gruppi e famiglie (Famiglie collisionali)
Classi spettrali Tholen: B · F · G · C · S · X · M · E · P · A · D · T · Q · R · VSMASS: C · B · S · A · Q · R · K · L · X · T · D · Ld · O · V
Altro Asteroidi principaliLista completaSatelliti asteroidaliAsteroidi binariFamiglie asteroidali
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare







Creative Commons License