Attanasio cavallo vanesio (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Attanasio cavallo vanesio
Titolo originale Attanasio cavallo vanesio
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1953
Durata 96 minuti
Colore Ferraniacolor
Audio sonoro
Genere musicale
Regia Camillo Mastrocinque
Soggetto Attanasio cavallo vanesio di Pietro Garinei e Sandro Giovannini
Sceneggiatura Pietro Garinei, Sandro Giovannini, Camillo Mastrocinque
Casa di produzione Titanus
Distribuzione (Italia) Titanus
Fotografia Tino Santoni
Montaggio Mario Serandrei
Musiche Tino Santoni
Tema musicale Gorni Kramer
Scenografia Giulio Coltellacci
Interpreti e personaggi

Attanasio cavallo vanesio è un film commedia del 1953 diretto da Camillo Mastrocinque e interpretato da Renato Rascel, ispirato alla omonima commedia teatrale di Garinei e Giovannini. È uno dei primi film italiani a colori, girato con sistema Ferraniacolor.

Tramamodifica | modifica sorgente

Il film racconta le vicissitudini di un fantino di nome Leo, e del suo cavallo Attanasio.

È, quindi, una storia d'amore e d'amicizia: amore con una graziosa fanciulla di nome Lea che il fantino riuscirà a conquistare e che lo aiuterà nel riconquistare il proprio cavallo, a cui lo lega una vera e propria amicizia e che si scoprirà essere un vero campione, messo all'asta ed addirittura rapito da una banda di gangster.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema







Creative Commons License