Augustin Pyrame de Candolle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Augustin Pyrame de Candolle

Augustin Pyrame de Candolle (Ginevra, 4 febbraio 1778Ginevra, 9 settembre 1841) è stato un botanico e micologo svizzero.

Candolle nacque a Ginevra da una delle più antiche famiglie della Provenza, costretta ad espatriare, nella metà del XVI secolo, per motivi di carattere religioso.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nella sua adolescenza, Candolle mostrò una grande attitudine allo studio e si distinse a scuola per il suo interesse alla letteratura, generale e classica, e soprattutto per le capacità con le quali componeva eleganti versi poetici.
Iniziò i suoi studi scientifici al collegio di Ginevra, dove gli insegnamenti di J. P. E. Vaucher lo ispirarono a scegliere la botanica quale principale occupazione della sua vita.

Nel 1796 si trasferì a Parigi. Le sue prime produzioni, Historia Plantarum Succulentarum (4 vol., 1799) e Astragalogia (1802) lo fecero conoscere a Georges Cuvier, che sostituì come deputato al College de France nel 1802, e a Jean-Baptiste de Lamarck, che in seguito gli affidò la pubblicazione della terza edizione del Flore française (1803-1815). Principes élémentaires de botanique, stampato come introduzione a questa opera, conteneva la prima esposizione del suo principio di classificazione naturale, in opposizione a quello Linneano o metodo artificiale.

Nel 1804 gli fu concessa la laurea di dottore dalla facoltà di medicina di Parigi, e pubblicò il suo Synopsis plantarum in flora Gallica descriptarum. Su richiesta del governo francese egli trascorse le estati dei successivi sei anni conducendo un'indagine sull'agricoltura e la botanica dell'intero regno, i cui risultati furono pubblicati nel 1813.

Nel 1807 fu nominato professore di botanica nella facoltà di medicina di Montpellier, e nel 1810 fu trasferito alla cattedra di botanica, appena istituita, nella facoltà di scienze della stessa università.

Da Montpellier, dove pubblicò Théorie élémentaire de la botanique, (Teoria Elementare della Botanica) (1813), si trasferì a Ginevra nel 1816, e l'anno successivo, ricevette l'invito ad occupare la cattedra di storia naturale, appena creata, e la contemporanea nomina a direttore dell'Orto botanico della città.

Il resto della sua vita trascorse nel tentativo di elaborare e completare il suo sistema naturale di classificazione botanica. I risultati dei suoi lavori in questo campo si trovano nel suo Regni vegetabilis systema naturale, del quale soltanto due volumi furono completati. Infatti, nel (1821), resosi conto delle difficoltà insite nella edizione di un'opera complessa e su così larga scala, ne interruppe la pubblicazione dedicandosi poi, nel 1824, ad un'opera dello stesso tipo ma di minore estensione, il Prodromus systematis naturalis regni vegetabilis.
Nonostante il ridimensionamento del'opera, anche il Prodromus non vide mai la completa realizzazione, se non per sette volumi, cioè i due terzi dell'opera progettata.

Da molti anni in stato di salute precaria, morì nella città che lo vide nascere, nell'anno 1841.

Trovò un continuatore in suo figlio, Alphonse De Candolle, che, avviatosi dapprima agli studi in legge, si spostò gradualmente verso la botanica, subentrando al padre nella cattedra universitaria.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente


DC. è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Augustin Pyrame de Candolle.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.


Controllo di autorità VIAF: 76389959 LCCN: n86853655








Creative Commons License