Autostrada A24

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Autostrada A24 (Italia))
Autostrada A24
Strada dei Parchi
Autostrada A24 Italia.svg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Lazio Lazio e Abruzzo Abruzzo
Mappa della Autostrada A24
Dati
Classificazione Autostrada
Inizio Roma
Fine Teramo
Lunghezza 166,5[1] km
Data apertura 1969[1]
Pedaggio sistema chiuso tra Tivoli e Colledara - San Gabriele
sistema aperto tra Settecamini e Lunghezza
gratuita tra innesto Tangenziale Est e innesto GRA e tra Basciano - Villa Vomano - Bisenti e innesto SS80
Percorso
Strade europee Italian traffic signs - strada europea 80.svg

L'autostrada A24 collega Roma a Teramo, passando per L'Aquila.

Assieme alla A25, rispose all'esigenza di fornire un veloce e affidabile collegamento tra la capitale e la costa dell'Adriatico; fino ad allora, la naturale suddivisione imposta dalle più alte vette dell'Appennino rendeva gli spostamenti tra Tirreno e Adriatico difficoltosi, lenti e insidiosi, oltre a costituire la principale ragione dello storico isolamento dell'Abruzzo dalle regioni tirreniche.

Il tracciato si sviluppa su un territorio quasi completamente collinare e montano, dall'orografia complessa. Per questo motivo l'autostrada ha richiesto l'adozione di ardite soluzioni di ingegneria, con estesi tratti in viadotto e 42 gallerie (di cui 4 più lunghe di 4 km);[1] è da segnalare soprattutto il duplice traforo del Gran Sasso, (dal km 118 al km 128 tra i caselli di Assergi e San Gabriele-Colledara), la cui lunghezza (10,174 km il tunnel settentrionale, 10,175 km quello meridionale) gli vale il primato di galleria stradale a doppia canna più lunga d'Europa,[1] oltre che galleria stradale più lunga d'Italia fra quelle interamente in territorio nazionale[1].

La lunghezza complessiva è di 166,5 km,[1] di cui 159,2 dal Grande Raccordo Anulare di Roma a fine autostrada nei pressi di Teramo[1] (prosecuzione sulla superstrada SS 80 Dir.), gli altri 7,3 km dal GRA fino all'immissione sulla tangenziale Est di Roma. Le progressive chilometriche vengono calcolate, in senso crescente, a partire dal Grande Raccordo Anulare, sia verso Teramo che verso la Tangenziale Est.

Denominazioni ufficiali e alternativemodifica | modifica sorgente

L'autostrada è nota con le seguenti denominazioni, ufficiali e non:

Storiamodifica | modifica sorgente

La premessa per la realizzazione della A24 risale al 1960, quando fu costituita la Società Autostrada Roma-Civitavecchia (S.A.R.C.), che successivamente, nel 1961, mutò nome in Società Autostrade Romane S.p.A.; nel 1963 la S.A.R. ottenne dall'ANAS la delibera relativa alla costruzione di un collegamento Roma-Torano-L'Aquila-Teramo-Alba Adriatica con l'intento di collegare la capitale con la costa adriatica, il Lazio con l'Abruzzo, nonché l'autostrada del Sole con quella Adriatica. Per la sua realizzazione, furono valutati vari percorsi. Alla fine, si scelse di costruire due tracciati (uno la A25, uno il tratto Torano-Teramo della A24). Da più parti giunsero forti critiche e ci si interrogò sulla reale necessità di costruire due autostrade sostanzialmente parallele a una distanza in linea d'aria di circa 35-40 km. Il secondo tracciato, in particolare prevedeva un percorso più diretto, ma ambizioso e particolarmente complesso dal punto di vista infrastrutturale: per consentire l'attraversamento degli Appennini, furono necessari numerosissimi viadotti e gallerie, in particolare il doppio traforo del Gran Sasso, un'opera complessa, costosa e controversa. I lavori, iniziati nel 1968 e durati 16 anni per il primo traforo (altri 9 per il secondo) costarono molto più delle stime originarie e furono funestati da numerosi imprevisti e incidenti fatali (10 morti tra le maestranze).

La denominazione della concessionaria cambiò nuovamente nel 1965 in Società Autostrade Romane ed Abruzzesi (S.A.R.A.), mantenuta fino al 2000 quando assunse la denominazione corrente di Strada dei Parchi S.p.A.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Traforo del Gran Sasso.

L'apertura al traffico dell'autostrada avvenne in diverse fasi, attraverso un arco temporale di circa 40 anni:

  • la tratta Roma Casalbertone-Castel Madama venne aperta al traffico il 10 luglio 1969;
  • la tratta Torano-L'Aquila Ovest venne aperta al traffico il 14 settembre 1969;
  • la tratta Castel Madama-Torano venne aperta al traffico il 18 luglio 1970;
  • la tratta L'Aquila Ovest-L'Aquila Est (quest'ultima denominata in principio San Giacomo) venne aperta al traffico il 31 dicembre 1975;
  • la tratta L'Aquila Est-Assergi venne aperta al traffico il 17 ottobre 1979;
  • la tratta Assergi-Villa Vomano (a singola carreggiata), comprendente il primo dei due tunnel sotto il Gran Sasso, venne aperta al traffico il 1 dicembre 1984.[3] In quel periodo l'uscita San Gabriele - Colledara era usufruibile solamente per chi veniva da L'Aquila; il restringimento ad una carreggiata avveniva nel breve tratto in salita tra l'uscita di Assergi e l'imbocco del traforo. La carreggiata aperta era quella che attualmente viene utilizzata in direzione Teramo per tutto il traforo fino al viadotto Biselli, dove vi era un brusco cambio di carreggiata con una curva a strettissimo raggio posta tra il viadotto e la successiva galleria;
  • nel 1986 venne aperto - ad una carreggiata - il tratto Villa Vomano - Val Vomano, comprendente il viadotto sul fiume Vomano; in questa zona inizialmente era previsto un solo svincolo, ma si pensò di realizzarne due per un veloce collegamento tra Teramo e i paesi della val Vomano;
  • la tratta Villa Vomano-Teramo venne aperta al traffico (a singola carreggiata) il 24 maggio 1989[4]. L'evento fu salutato positivamente dagli abitanti del capoluogo, i quali potevano ora recarsi nella valle del Vomano senza utilizzare il tracciato della Strada Statale 81, collinare e poco agevole, ed inoltre andare al Santuario di San Gabriele senza passare per Montorio al Vomano e la tortuosa strada di Tossicia. In un secondo momento venne aperta la seconda carreggiata relativa solamente alla galleria Collurania, sotto l'omonimo osservatorio, con una stretta curva al termine del viadotto Sant'Antonio che solo in un secondo momento venne resa più agevole;
  • la tratta Roma Casal Bertone - Roma Tangenziale Est fu aperta al traffico nel 1990 in occasione dei Mondiali di calcio Italia 1990, con un tracciato sotterraneo (galleria Pittaluga), diversamente dal progetto originario di sviluppo in superficie
  • la seconda galleria del Gran Sasso, con lo svincolo di accesso all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, venne aperta il 29 luglio 1993[5]; nel periodo immediatamente precedente, dopo un avanzamento dei lavori molto lento per via delle complesse infrastrutture da realizzare, erano stati aperti vari tratti del raddoppio tra l'uscita del traforo e Villa Vomano e lo svincolo di San Gabriele divenne usufruibile anche da chi giungeva da Teramo; alla complessità del tracciato (sequenza di viadotti e gallerie) fecero seguito anche dei lavori inutili: è il caso della galleria Sodera, posta al km progressivo 141, per il cui raddoppio venne dapprima rasa al suolo la collina, quindi costruita la galleria in calcestruzzo e poi ricoperta di terra;
  • il definitivo completamento del tracciato (raddoppio della tratta Villa Vomano-Teramo), dopo che i lavori erano iniziati nel 2006, è avvenuto il 28 aprile 2009, con l'apertura della seconda galleria Carestia[6], posta al km progressivo 151 e successiva allo svincolo Val Vomano.
Il Gran Sasso osservato dal versante teramano della A24 poco prima dell'imbocco del traforo

La realizzazione dell'ultimo tratto del progetto originario Teramo-Alba Adriatica-A14[7], che prevedeva la prosecuzione del tracciato dallo svincolo di Teramo in un piccolo tratto della valle del Tordino fino a San Nicolò, quindi nella val Vibrata (dove era previsto il casello di Sant'Omero) fino alla congiunzione con l'autostrada adriatica (nel punto dove ora è lo svincolo Val Vibrata), venne a lungo accantonato e il Governo revocò la concessione a SARA nel 1976, che comunque continuò a gestire la A24 e la A25, fino a quando non le subentrò Strada dei Parchi S.p.A.[8].

L'onere della costruzione del tratto finale fu trasferito all'ANAS, che lo riprogettò con caratteristiche di superstrada e con un tracciato più meridionale ed economico, parallelo alla vecchia strada statale 80 e al fiume Tordino, che terminasse a Giulianova. Il primo tratto della cosiddetta Teramo-Mare, fino a San Nicolò a Tordino, venne aperto l'11 novembre 1989, pochi mesi dopo l'apertura del tratto autostradale Villa Vomano - Teramo. Il secondo lotto, da San Nicolò a Bellante Stazione, fu aperto il 10 agosto 2006[9], seguito, nel dicembre dello stesso anno, dal tratto conclusivo fino nei pressi del casello d'ingresso dell'autostrada Adriatica di Teramo-Giulianova-Mosciano Sant'Angelo, completando così il collegamento tra le due autostrade, seppur senza uno svincolo di interconnessione diretta. Vi è un progetto per un ulteriore prolungamento della Teramo-Mare fino a Giulianova Lido in modo che venga collegata la città di Teramo alla SS16 Adriatica, velocizzando i tempi di raggiungimento del mare dal capoluogo di provincia.

Il 24 marzo 2011 è stato aperto un nuovo svincolo per Teramo al Km 157 (denominato Teramo Ovest) che si collega direttamente alla tangenziale della città, detta 'Lotto Zero'. I lavori di quest'ultimo erano iniziati ben trent'anni prima, ma vennero bloccati più volte, anche da Marco Pannella, teramano, il quale bloccò personalmente le ruspe.

La A24 è gestita, dopo apposito bando e unitamente alla A25, dalla Strada dei Parchi SpA.

L'autostrada oggimodifica | modifica sorgente

Panoramica del tracciato in direzione est poco prima del tunnel del Gran Sasso (versante aquilano)


Il percorso definitivo, ad almeno due corsie per ogni senso di marcia, si sviluppa a partire dalla tangenziale Est di Roma ed è percorribile gratuitamente come collegamento urbano fino al Grande Raccordo Anulare; passato il casello di Roma Est, il tracciato inzia la sua salita verso Tivoli e Castel Madama, per proseguire in un susseguirsi di viadotti e gallerie. Tra le opere ingegneristiche di rilievo in questo tratto vi sono il viadotto di Pietrasecca, che si sviluppa in rettilineo e in curva per circa due chilometri. Dopo 72 km è presente lo svincolo direzionale con la A25, presso Torano, e successivamente si dirama verso nord-est, attraversando nel suo percorso il Parco Nazionale del Gran Sasso e la galleria "San Rocco" (tra le uscite diValle del Salto e Tornimparte), lunga 4,120 km che separa la valle dell'Aterno dal Cicolano. Usciti dalla galleria, si percorre un tratto in discesa verso L'Aquila, ove sono presenti due svincoli, per poi risalire ancora in direzione di Assergi. Subito dopo l'omonimo svincolo si entra nel tunnel del Gran Sasso, dallo sviluppo pressoché rettilineo salvo due curve ad ampio raggio subito dopo l'ingresso e poco prima dell'uscita.I limiti di velocità nel traforo meridionale (direzione Teramo) sono di 130 km/h, ridotti a 110 km/h poco prima dell'uscita.

Usciti dal traforo in direzione Teramo, si percorre un tratto, di notevole pregio paesaggistico, caratterizzato da numerose curve (alcune a stretto raggio), gallerie di modesta lunghezza e svariati viadotti in entrambe le corsie; la pendenza in questo tratto è alquanto accentuata (circa 6%). Tali caratteristiche, unite alla frequente presenza di maltempo, hanno imposto un limite di 110 km/h nella carreggiata in direzione Teramo, da poco prima dell'uscita dal traforo fino allo svincolo di San Gabriele-Colledara.

Sempre in virtù della pendenza significativa, è presente una terza corsia di marcia per i mezzi lenti negli ultimi chilometri di salita verso il tunnel in direzione L'Aquila.

Il tunnel settentrionale (la corsia in direzione L'Aquila) è anche il punto d'ingresso, realizzato con uno svincolo a raso, ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso. In prossimità dello svincolo sono presenti limiti di velocità particolari. I mezzi provenienti dal capoluogo vi accedono con uno svincolo di inversione di marcia realizzato poco dopo l'uscita dal traforo meridionale.

11 km prima di Teramo si incontra la barriera di pedaggio. Il resto della A24 (dallo svincolo Basciano-Villa Vomano a fine autostrada) è percorribile gratuitamente. Subito dopo l'uscita di Teramo Est, il tracciato si immette senza discontinuità, salvo un percepibile restringimento di carreggiata, sulla superstrada verso il mare.

L'uscita di Viale Palmiro Togliatti nel tratto urbano della A24 in direzione Roma
Fine della A25 Torano - Pescara e interconnessione con la A24 Roma - Teramo

Tabella percorsomodifica | modifica sorgente

Autostrada A24 Italia.svg ROMA - L'AQUILA - TERAMO
Strada dei Parchi
Tipo Indicazione ↓km↓ ↑km↑ Provincia Strada europea
Italian traffic signs - strada a viabilità ordinaria.svg Tangenziale Est 7,3 0 RM
AB-AS-grün.svg Via di Portonaccio
Casal Bertone
Strada Statale 5 Italia.svg Via Tiburtina
*** 0,8
AB-Tank.svg Area Servizio "Tiburtina" 4 ***
AB-AS-grün.svg Via F. Fiorentini - Ospedale Sandro Pertini 4,9 2,4
AB-AS-grün.svg Viale Palmiro Togliatti
Strada Statale 5 Italia.svg Via Tiburtina
Strada Statale 6 Italia.svg Via Casilina
Strada Statale 215 Italia.svg Via Tuscolana
3,5 3,8
AB-AS-grün.svg Via di Tor Cervara[10] 1,6 ***
AB-Tank.svg Area Servizio "La Rustica" *** 1
AB-Kreuz-grün.svg Italian traffic signs - strada europea 80.svg Autostrada A90 Italia.svg Grande Raccordo Anulare 0 166
AB-AS-grün.svg Settecamini
Strada Statale 5 Italia.svg Via Tiburtina
7 159 Italian traffic signs - strada europea 80.svg
AB-AS-grün.svg Ponte di Nona
Via Collatina
Italian traffic signs - icona supermercato.svg Zona commerciale
9 157
AB-AS-grün.svg Lunghezza 15 151
Italian traffic signs - stazione.svg Barriera Roma Est 15 151
AB-Kreuz-grün.svg Italian traffic signs - strada europea 45.svg Autostrada A1 Italia.svg Milano - Napoli 17 149
AB-Tank.svg Area Servizio "Colle del Tasso" 18 148
AB-AS-grün.svg Tivoli
Strada Statale 5 Italia.svg Tiburtina
20 146
AB-AS-grün.svg Castel Madama 31 135
AB-AS-grün.svg Vicovaro - Mandela 40 124
Zeichen 314.svg Area parcheggio "Roviano" 40,2 125,8
AB-Tank.svg Area Servizio "Civita" 54 112 AQ
AB-AS-grün.svg Carsoli - Oricola 57 109
AB-AS-grün.svg Tagliacozzo[10] 68 ***
AB-Vzw-grün.svg Italian traffic signs - strada europea 80.svg Autostrada A25 Italia.svg Pescara - Chieti 72 94 RI
AB-AS-grün.svg Valle del Salto
ex Strada Statale 578 Italia.svg Salto Cicolana - Rieti
75 91
AB-AS-grün.svg Tornimparte
Italian traffic signs - icona scuola sci.svg Campo Felice
92 74 AQ
AB-Tank.svg Area Servizio "Valle Aterno" 106 60
AB-AS-grün.svg L'Aquila Ovest
Italian traffic signs - strada extraurbana principale.svg Strada Statale 80 Italia.svg del Gran Sasso d'Italia - Teramo
Strada Statale 4 Italia.svg Antrodoco
108 58
AB-AS-grün.svg L'Aquila Est
Italian traffic signs - strada extraurbana principale.svg Strada Statale 17ter Italia.svg Tangenziale Est dell'Aquila - Pescara
114 52
Zeichen 314.svg Area parcheggio "Gran Sasso " 115,2
AB-AS-grün.svg Assergi
Italian traffic signs - icona scuola sci.svg Campo Imperatore
Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
124 42
AB-AS-grün.svg San Gabriele - Colledara
Strada Statale 491 Italia.svg Isola del Gran Sasso d'Italia - Castelli
Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
143 23 TE
Italian traffic signs - stazione.svg Barriera Teramo 11
AB-AS-grün.svg Basciano - Villa Vomano
ex Strada Statale 365 Italia.svg di Bisenti - Bisenti
148 10
AB-AS-grün.svg Val Vomano
Strada Statale 150 Italia.svg della Valle del Vomano - Roseto degli Abruzzi
151 8
AB-AS-grün.svg Teramo Ovest (aperto il 24-03-2011)[11]
"Lotto Zero"
Italian traffic signs - strada extraurbana principale.svg Strada Statale 80 Italia.svg Montorio al Vomano
157 1
AB-AS-grün.svg Teramo Est
Strada Statale 81 Italia.svg Piceno-Aprutina - Ascoli Piceno
158 0
Italian traffic signs - strada extraurbana principale.svg Strada Statale 80racc Italia.svg di Teramo
Italian traffic signs - strada europea 55.svg Autostrada A14 Italia.svg Bologna - Taranto
166 0

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d e f g h i Strada dei Parchi. URL consultato il 1º settembre 2011.
  2. ^ Autostrade per l'Italia. URL consultato il 1º settembre 2011.
  3. ^ Gran Sasso, apre il traforo. URL consultato il 1º settembre 2011.
  4. ^ Motorways in Italy (numbering). URL consultato il 1º settembre 2011.
  5. ^ Traforo Gran Sasso: giovedì via al raddoppio. URL consultato il 7 luglio 2013.
  6. ^ Osservatorio Regionale Trasporti Infrastrutture e Logistica. URL consultato il 1º settembre 2011.
  7. ^ Osservatorio Regionale Trasporti Infrastrutture e Logistica. URL consultato il 1º settembre 2011.
  8. ^ PROGETTO DI LEGGE - N. 208. URL consultato il 1º settembre 2011.
  9. ^ L’odissea della Teramo-mare è quasi finita. URL consultato il 7 luglio 2013.
  10. ^ a b Accessibile in uscita solo in direzione Teramo e in ingresso solo in direzione Roma
  11. ^ Articolo su Teramo-news

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti







Creative Commons License