Bakkies Botha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bakkies Botha
Bakkies Botha 2008 cropped.jpg
Botha durante un test match contro la Scozia a Edimburgo, 2008
Dati biografici
Nome John Philip Botha
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 201 cm
Peso 120 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Squadra Tolone Tolone
Carriera
Attività provinciale
1999-2010 Blue Bulls Blue Bulls 74 (50)
Attività di club¹
2002-2011 Bulls Bulls 95 (55)
2011- Tolone Tolone 54 (15)
Attività da giocatore internazionale
2002- Sudafrica Sudafrica 78 (35)
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2007

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 25 novembre 2013

John Philip "Bakkies" Botha (Newcastle, 22 settembre 1979) è un rugbista a 15 sudafricano, seconda linea del Tolone e campione del mondo 2007 con gli Springbok. Giocatore dal temperamento energico, è incorso sovente in squalifiche per i suoi placcaggi al limite del regolamento.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nei Blue Bulls di Pretoria dal 1999, si impose subito come una seconda linea di impatto, e nel 2002 esordì nella franchise di Super Rugby dei Bulls e, successivamente, negli Springbok nei test di fine anno, a Marsiglia contro la Francia.

Con il club si è aggiudicato cinque edizioni di Currie Cup, tre delle quali consecutive dal 2002 al 2004, mentre con la franchise ha vinto tre edizioni del Super Rugby, nel 2007 e a seguire due consecutive nel 2009 e 2010.

In Sudafrica prese parte alla Coppa del Mondo di rugby 2003 e si aggiudicò il Tri Nations 2004; fece poi parte della selezione vittoriosa alla Coppa del Mondo di rugby 2007 in Francia.

Per la sua tecnica di gioco talora rude è incappato in diverse squalifiche: fece discutere, durante un match contro i British Lions nel loro tour del 2009, una ripulitura della ruck nei confronti del pilone gallese Adam Jones, che dovette uscire dal campo con una spalla slogata[1]; Botha fu squalificato dall'IRB per due settimane e non poté prendere parte al terzo incontro della serie contro i Lions, cosa che indusse i suoi compagni di squadra a scendere in campo con una fascia bianca al braccio in segno di protesta per la presunta ingiustizia subìta[1].

Tra il 2009 e il 2010 ha ricevuto anche squalifiche sia in Super Rugby per aver placcato in maniera pericolosa Gio Aplon degli Stormers[2] che in Nazionale per uno scontro irregolare contro il mediano neozelandese Jimmy Cowan durante il Tri Nations 2010[2]; più recentemente, a marzo 2011, è stato deferito al collegio giudicante del Super Rugby per un altro placcaggio pericoloso, contro il mediano di mischia degli Stormers Dewaldt Duvenage[2]; l'ennesimo episodio ha aperto una discussione sulla rudezza del gioco degli avanti dei Bulls, su cui lo stesso capitano della squadra Victor Matfield ha ammesso occorra riflettere[3].

A marzo 2011 Botha firmò un contratto che lo lega ai francesi del Tolone per tre stagioni a partire dal 2011-12[4].

Botha vanta anche un invito nei Barbarians, nel 2008 in occasione della partita di fine tour dell'Australia in Europa[5].

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b (EN) Lions 2009: South Africa protest Bakkies Botha ban by wearing white armbands in Daily Telegraph, 4 luglio 2009. URL consultato il 23 marzo 2011.
  2. ^ a b c (EN) Bulls lock Bakkies Botha to face judiciary in Stuff, 22 marzo 2011. URL consultato il 23 marzo 2011.
  3. ^ (EN) J.J. Harmse, Is Bakkies Botha a bully? in Sport24, 21 marzo 2011. URL consultato il 23 marzo 2011.
  4. ^ (EN) Bakkies Botha signs for star-studded Toulon in BBC, 7 marzo 2011. URL consultato il 23 marzo 2011.
  5. ^ (EN) Barbarians 11-18 Australia in BBC, 3 dicembre 2008.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License