Batteri Gram-positivi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Differenza strutturale di parete e membrane cellulari fra germi Gram + e Gram -

Si definiscono Gram-positivi quei batteri che rimangono colorati di blu o viola dopo aver subito la colorazione di Gram. Si contrappongono ai batteri Gram-negativi, che invece subiscono la decolorazione. I batteri Gram-positivi sono in grado di trattenere la colorazione del cristalvioletto a causa dello strato di peptidoglicano presente nella loro parete cellulare. La funzione della parete cellulare è quella di fornire un supporto strutturale, protezione e rigidità alla cella.

Queste caratteristiche strutturali distinguono i batteri Gram-positivi dall'altro grande gruppo di batteri, i batteri Gram-negativi, così chiamati per l'incapacità di trattenere la colorazione di cristalvioletto. Questi ultimi germi, al contrario, trattengono prendono altre colorazioni di contrasto (safranina o fucsina) e appaiono di colore rosso o rosa. Il diverso comportamento rispetto alla colorazione di Gram è dovuto al fatto che i batteri Gram-negativi presentano uno strato di peptidoglicano decisamente più sottile. Inoltre i peptidofglicano si trova localizzato tra due membrane cellulari: una membrana cellulare interna e una membrana esterna batterica.

Caratteristichemodifica | modifica sorgente

Suddividere i batteri in funzione della colorazione che presentano dopo essere stati soggetti al metodo di Gram è il modo più utilizzato per distinguere i diversi batteri, anche se ciò non comporta alcun grado di parentela filogenetica tra le diverse specie batteriche.

I Gram-positivi si contraddistinguono, come detto, per mantenere la colorazione dopo trattamento con il metodo di Gram. Dapprima trattate con cristalvioletto, le colture batteriche vengono lavate con un mordenzante, il liquido di Lugol. Poi si utilizza un decolorante, per esempio alcol etilico. Se i batteri rimangono colorati di viola o blu anche dopo essere stati trattati con il decolorante, vengono definiti Gram positivi. Ciò è dovuto al fatto che i Gram positivi possiedono una spessa parete cellulare esterna, che permette al colorante di penetrare e colorare la cellula, mentre impedisce al decolorante di penetrare e decolorare la cellula. È questa sostanzialmente la differenza più grande che caratterizza e differenzia i Gram positivi dai Gram negativi.

In linea generale i batteri gram positivi presentano le seguenti caratteristiche comuni:

  1. Membrana citoplasmatica lipidica
  2. Parete di peptidoglicano
  3. Capsula di polisaccaridi (presente solo in alcune specie)
  4. Flagello (anche questo presente solo in alcune specie)

Speciemodifica | modifica sorgente

Vengono qui di seguito elencate alcune delle specie e batteri positivi alla colorazione di Gram:

Notemodifica | modifica sorgente

microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia







Creative Commons License