Batwoman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Batwoman
Batwoman nel film d'animazione Il mistero di Batwoman
Batwoman nel film d'animazione Il mistero di Batwoman
Universo Universo DC
Lingua orig. Inglese
Alter ego
Editore DC Comics
1ª app. 1956
1ª app. in Detective Comics n. 233
Specie umana
Sesso Femmina

Batwoman è un personaggio dei fumetti DC Comics, creato da Bob Kane e da Sheldon Moldoff nel 1956 e successivamente rilanciato dalla casa editrice nel 2006.

Storia editorialemodifica | modifica sorgente

1956-1959modifica | modifica sorgente

Batwoman comparve originariamente durante la Silver Age, nel numero 233 di Detective Comics (luglio 1956), come controparte femminile degli eroi Batman e Robin.

Dal 2006modifica | modifica sorgente

Dopo un periodo in cui il personaggio non veniva impiegato nella continuity, nel 2006 la DC Comics rilanciò il personaggio all'interno dell'undicesimo albo della saga 52 e, con l'assenza di Batman a causa di Batman R.I.P., diventando la protagonista di Detective Comics. Il design del personaggio venne curato da Alex Ross[1]

L'identità di questa nuova Batwoman è Kathy Kane, miliardaria lesbica che frequenta gli stessi ambienti di Bruce Wayne, ex compagna di Renee Montoya. Batwoman, come eroina mascherata, agisce indipendentemente da Batman, per quanto sia sua grandissima ammiratrice.

L'omosessualità del personaggio destò scalpore nei media, inaspettato anche per il presidente DC Dan DiDio[1].

Le varie Batwoman dopo la revisione di Grant Morrisonmodifica | modifica sorgente

Grant Morrison, nel suo lavoro di revisione della continuity batmaniana, ha messo ordine nel caos riportando in vita Batwoman non solo nella veste attuale ma anche in quella della Silver Age, detta anche versione pre-Crisis. Dunque secondo la riscrittura di Morrison, le Batwoman esistite nell'universo DC sono: Kathy Kane, Kate Kane, Bette Kane, Cassandra Cain, una Helena Wayne alternativa, Brenna Wayne, Selina Kyle e un'aliena del Quarto Mondo.

Katherine "Kathy" Webb, in Kane: vedova di Nathan Kane (fratello di Martha Kane e quindi zio materno di Bruce Wayne), Kathy Webb non è altro che la stessa identica Kathy Kane degli anni dal 1956 al 1959. Il cognome è stato mutato da "Kane" in "Webb in Kane" da Grant Morrison che nel 2011 ne ha riportato in vita la versione Silver Age e l'ha inserita nella continuity attuale, distinguendola dall'attuale Batwoman che porta identico nome, Katherine Kane. Kathy Webb era un'artista da circo ingaggiata da un misterioso Agente 33 per conto dell'organizzazione segreta Spyral affinché si avvicinasse a Batman e ne scoprisse l'identità segreta. Kathy si creò l'identità di Batwoman e ci riuscì, facendo innamorare di sé Batman, per scoprire che non era altri che il nipote del defunto marito. Innamoratasi a sua volta, lo lasciò per non essere costretta a rivelare la sua identità. A detta di Alfred Pennyworth, è stato uno dei rari casi in cui fu una donna a spezzare il cuore a Batman e non viceversa. Kathy morì poco dopo uccisa da Tigre di Bronzo della Lega degli Assassini, per ragioni tuttora poco chiare. La sua assistente era Bat-Girl la quale, nella Silver Age, era Bette Kane, nipote di Kathy (oggi nota come Flamebird). Morrison ha riportato in vita anche Bat-Girl ma non ha spiegato se era Bette Kane alias Flamebird o un'altra ragazza [2].

Katherine "Kate" Kane, figlia del colonnello Jacob "Jake" Kane. Forse Jake è un parente di Nathan e Martha Kane (zio e madre di Bruce Wayne): ciò renderebbe Kate parente sia di Bruce sia di Kathy Webb. Kate decise di prendere le orme di Batman in età adulta, quando l'eroe la salvò da un assalitore, ma la determinazione alla lotta contro il crimine l'aveva sin da bambina: lei e la sorella gemella furono rapite assieme alla madre. Il padre intervenne per salvarle, ma madre e sorella morirono nello scontro a fuoco, sotto i suoi occhi. Oggi, il padre di Kate è il suo più grande alleato e sostenitore. Grande ammiratrice di Batman, è molto amica di Nightwing, il quale si mostra infatuato di lei ignorandone l'orientamento sessuale. La sua aiutante è la cugina Bette Kane, che già da anni era la supereroina Flamebird. Kate pare conoscere bene Kathy Webb. Se Bette Kane è la stessa Bat-Girl mostrata da Morrison (così com'era nella Silver Age), la quale era nipote della Batwoman originale, allora Kathy Webb è zia anche della Batwoman attuale, e ciò spiegherebbe perché Kate conosca Kathy e si senta legata a lei [3].

Bette Kane, alias Bat-Girl alias Flamebird, cugina e alleata dell'attuale Batwoman, in un prossimo futuro è mostrata come nuova Batwoman nonché amore di Tim Drake alias il nuovo Batman, nella saga Titans Tomorrow [4].

Cassandra Cain, alias Batgirl III, nella saga Titans Tomorrow... Today! è mostrata come nuova Batwoman al posto di Bette Kane, che non sta più con Tim Drake/Batman e ha ripreso il vecchio ruolo di Flamebird [5].

Helena Wayne. Non è la Helena Wayne di Terra 2, un mondo parallelo dove Bruce ha avuto con Selina Kyle una figlia, divenuta la terza Cacciatrice; è la Helena Wayne di una Terra diversa. È, infatti, la versione femminile di Bruce Wayne. In questo mondo parallelo tutti i personaggi maschili di Terra 1 sono donne, così come tutti i personaggi femminili sono uomini. Superman qui è Superwoman, e Supergirl è Superlad [6]. Il suo mondo è uno degli Elseworlds, anche se compare nella continuity ufficiale.

Brenna Wayne. Nel lontano 2500, l'ultima discendente di Bruce Wayne, Vicepresidente degli USA, assume su di sé l'antico retaggio del pipistrello per difendere la sua famiglia dall'immortale Vandal Savage che da tredici generazioni uccide, uno dopo l'altro, tutti i rampolli della famiglia Wayne dopo aver fatto indossare loro un costume da Batman. È una storia Elseworlds [7].

Selina Kyle, alias Catwoman, in una Terra parallela, in cui sono ambientati due Elseworlds, smette i panni della donna-gatto per diventare Batwoman, la compagna di Batman, in un mondo più violento e caotico a causa del fatto che Superman non fu mai trovato e cresciuto dai Kent.[8][9].

Un'aliena del Quarto Mondo che, in Kingdom Come, è talmente fan di Batman (ormai vecchio e logoro) da unirsi ai suoi Outsiders nella guerra tra metaumani che sta devastando il mondo.

Altri mediamodifica | modifica sorgente

Il personaggio compare nel film d'animazione Batman: Il mistero di Batwoman (2003).

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Luca Raffaelli, Anche i supereroi fanno outing - la nuova Batwoman è lesbica, La Repubblica, 3 giugno 2006.
  2. ^ Batman Inc. n. 4, aprile 2011.
  3. ^ Batman Inc. n. 5, maggio 2011.
  4. ^ Teen Titans nn. 17-19, 2005.
  5. ^ Teen Titans nn. 51-54, 2007)
  6. ^ Superman/Batman n. 24, novembre 2005.
  7. ^ Batman: Dark Knight Dynasty
  8. ^ JLA: The Nail, 1998.
  9. ^ JLA: Another Nail, 2004.


DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics








Creative Commons License