Benedetto da Urbino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Benedetto da Urbino, al secolo Marco Passionei (Urbino, 13 settembre 1560Fossombrone, 30 aprile 1625), è stato un sacerdote cappuccino italiano, proclamato beato da papa Pio IX nel 1867.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Di nobile famiglia, studiò filosofia e legge presso le università di Perugia e Padova e, in seguito, entrò al servizio del cardinale Giovanni Gerolamo Albani.

Decise poi di entrare tra i frati minori cappuccini del convento di Fossombrone, ma per le resistenze della famiglia riuscì a prendere l'abito solo nel 1584 a Fano.

Affiancò Lorenzo da Brindisi nelle sue missioni tra i protestanti in Austria e Boemia.

Caduto malato mentre predicava a Sasso Corbaro, si ritirò a Fossombrone, dove morì nel 1665.

Il cultomodifica | modifica sorgente

Fu beatificato da papa Pio IX il 10 febbraio 1867.

Il suo elogio si legge nel Martirologio romano al 30 aprile.








Creative Commons License