Beniamino De Maria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Beniamino De Maria
Bandiera italiana
Assemblea costituente
Luogo nascita Galatina
Data nascita 7 agosto 1911
Luogo morte Galatina
Data morte 8 marzo 1994
Titolo di studio laurea in medicina e chirurgia
Professione politico e chirurgo
Partito Democrazia Cristiana
Gruppo Democratico Cristiano
Collegio XXVI (Lecce)
Incarichi parlamentari
  • Componente della Terza Commissione per l'esame dei disegni di legge
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Legislatura I, II, III, IV, V, VI
Gruppo Democratico Cristiano
Collegio XXVI (Lecce)
Incarichi parlamentari
  • Componente della XI Commissione (Lavoro e previdenza sociale) - I, II legislatura
  • Componente della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla miseria in Italia e sui mezzi per combatterla - I legislatura
  • Componente della I Commissione (Affari interni) - II legislatura
  • Componente della Commissione speciale per l'esame della proposta di legge Ermini n. 2719: "Provvedimenti per la salvaguardia del carattere storico, monumentale e artistico delle città e del territorio di Assisi, nonché per conseguenti opere di interesse igienico e turistico" - II legislatura
  • Componente e Presidente della XIV Commissione (Igiene e sanità pubblica) - III, IV, V legislatura
  • Componente della Commissione parlamentare per il parere al Governo sulle norme delegate relative all'ordinamento dei servizi degli enti ospedalieri e dei servizi di assistenza negli istituti e cliniche universitarie di ricovero e cura e allo stato giuridico dei dipendenti degli enti ospedalieri - V legislatura
  • Componente della XIV Commissione (Igiene e sanità pubblica) - VI legislatura

Beniamino De Maria (Galatina, 7 agosto 1911Galatina, 8 marzo 1994) è stato un politico italiano. È stato deputato all'Assemblea Costituente, e deputato alla Camera dalla I alla VI legislatura dal 1946 al 1975.

Vita politicamodifica | modifica sorgente

Beniamino De Maria, componentente dell'Assemblea Costituente (Democrazia Cristiana), era stato eletto anche alle prime amministrative (31 marzo 1946). Ha dominato la scena politica sia come deputato che come sindaco. Fu professore liceale e universitario. Sette volte deputato dal 1948 al 1976 ricomprendo incarichi importanti. Sindaco di Galatina dal 1978 al 1993, ha contribuito per lo sviluppo economico-sociale della Città: a lui si deve la costruzione dell'ospedale Santa Caterina Novella inaugurato nel 1966. Al suo funerale, il 9 marzo del 1994, partecipò un'immensa folla tra cui il presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro suo caro amico.

Incarichi di governomodifica | modifica sorgente

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Assemblea Costituente della Repubblica Italiana e Storia d'Italia.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License