Björn Lind

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Björn Lind
Björn Lind 2006.jpg
Björn Lind in gara a Otepää nel 2006
Dati biografici
Nome Björn Johan Lind
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 190 cm
Peso 87 kg
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra Bergeforsens SK
Ritirato 2011
Palmarès
Olimpiadi 2 0 0
Coppa del Mondo - Sprint 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Björn Johan Lind (Österåker, 22 marzo 1978) è un ex fondista svedese, campione olimpico nella sprint e nella sprint a squadre ai XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Stagioni 2001-2005modifica | modifica sorgente

Nato a Ljusterö di Österåker e specialista delle gare sprint, in Coppa del Mondo ha esordito il 28 dicembre 2000 nella sprint a tecnica classica di Engelberg (41°) e ha ottenuto il primo podio nella medesima specialità il 5 marzo 2002 a Stoccolma (3°). Fino alla stagione 2003-2004 aveva raggiunto solo un'altra il podio, nella sprint a squadre a tecnica classica di Lahti del 4 marzo 2004, in coppia con Mats Larsson.

Ha partecipato ai XIX Giochi olimpici invernali di Salt Lake City 2002 (4° nella sprint) e ai Mondiali del 2005 a Oberstdorf (4° nella sprint il miglior risultato). In Coppa nella stagione 2004-2005 ha conquistato tre podi, sempre in gare sprint (un secondo e due terzi posti), e ha chiuso al sesto posto nella classifica di specialità.

Stagioni 2006-2011modifica | modifica sorgente

Fin dalle prime gare della stagione che avrebbe portato ai XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006 Lind ha ottenuto vari piazzamenti di rilievo, con sei podi e tre vittorie; ha conseguito il primo successo in carriera il 30 dicembre 2005 nella sprint a tecnica libera di Nové Město na Moravě. A fine stagione ha vinto la Coppa di sprint precedendo il connazionale Thobias Fredriksson.

Alle Olimpiadi ha partecipato alle gare a lui più congeniali: sprint (a tecnica libera) e sprint a squadre (a tecnica classica). Il 14 febbraio 2006, in coppia con il campione del mondo 2003 Thobias Fredriksson, grazie alla sua volata finale è riuscito a sopraggiungere il norvegese Tor-Arne Hetland e a vincere l'oro[1]. Otto giorni più tardi è stato il momento della sprint: dopo aver marcato il miglior tempo in qualificazione, ha superato nella finale Cristian Zorzi, Roddy Darragon e Thobias Fredriksson.

Lind nel 2007 durante la prova di Coppa del Mondo di Stoccolma

Nelle stagioni successive Lind non è più stato costantemente ai massimi livelli, riuscendo solo sporadicamente a salire nuovamente sul podio in Coppa del Mondo. Ai Mondiali del 2007 a Sapporo è stato 4° nella sprint; in quelli successivi di Liberec, sua ultima partecipazione iridata, 61° nella medesima specialità.

Ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010 ha disputato la sprint a tecnica classica venendo eliminato ai quarti di finale e classificandosi al 19º posto finale. Con la partecipazione olimpica ha chiuso la sua carriera ai massimi livelli; nella stagione 2010-2011 ha disputato gare FIS e di Marathon Cup fino al definitivo ritiro, coinciso con la Vasaloppet 2011.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

olimpiadimodifica | modifica sorgente

Coppa del Mondomodifica | modifica sorgente

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 4º nel 2006
  • Vincitore della Coppa del Mondo di sprint nel 2006
  • 15 podi (8 individuali, 7 a squadre):
    • 4 vittorie (3 individuali, 1 a squadre)
    • 7 secondi posti (2 individuali, 5 a squadre)
    • 4 terzi posti (3 individuali, 1 a squadre)

Coppa del Mondo - vittoriemodifica | modifica sorgente

Data Luogo Paese Disciplina
30 dicembre 2005 Nové Město na Moravě Rep. Ceca Rep. Ceca Sprint TL
8 gennaio 2006 Otepää Estonia Estonia Sprint TC
4 febbraio 2006 Davos Svizzera Svizzera Sprint TL
29 ottobre 2006 Düsseldorf Germania Germania Sprint a squadre TL
(con Peter Larsson)

Legenda:
TC = tecnica classica
TL = tecnica libera

Marathon Cupmodifica | modifica sorgente

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 25º nel 2011
  • 1 podio:
    • 1 terzo posto

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Scheda Sports-reference.com sulla gara. URL consultato il 26 dicembre 2011.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License