Bobby Petta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bobby Petta
Bobby Petta.jpg
Dati biografici
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 172 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2009
Carriera
Squadre di club1
1992-1996 Feyenoord Feyenoord 1 (0)
1993-1994 Dordrecht Dordrecht 9 (0)
1994-1995 RKC Waalwijk RKC Waalwijk 21 (1)
1996-1999 Ipswich Town Ipswich Town 87 (9)
1999-2004 Celtic Celtic 81 (4)
2004 Fulham Fulham 13 (0)
2005 Darlington Darlington 12 (1)
2005-2006 Bradford City Bradford City 31 (4)
2006-2008 Adelaide United Adelaide United 20 (1)
2008 Para Hills Knights Para Hills Knights  ? (?)
2008 Sydney FC Sydney FC 8 (0)
2009 Heidelberg United Heidelberg United 9 (0)
2009 Adelaide Raiders 2 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bobby Petta (Rotterdam, 6 agosto 1974) è un ex calciatore olandese, di ruolo centrocampista.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Petta ha cominciato a giocare a calcio nel Feyenoord, ma non è mai riuscito ad ottenere un posto da titolare in prima squadra durante la sua militanza ed è stato ceduto in prestito prima al Dordrecht e poi all'RKC Waalwijk. La sua frustrazione lo ha portato ad accettare un trasferimento in Inghilterra, all'Ipswich Town.

Dopo aver firmato per la nuova squadra, ha impiegato una stagione per abituarsi allo stile di gioco britannico. Nel primo campionato ha infatti totalizzato solamente sei presenze. Il suo allenatore dell'epoca, George Burley, è stato molto importante per evitare che il talento di Petta potesse essere sprecato: grazie anche al duro lavoro, infatti, il giocatore è riuscito a conquistare una posizione da titolare in campo, sulla fascia sinistra del centrocampo. Per l'Ipswich, ha giocato più di settanta partite e ha segnato nove reti.

Nel 1999, ha deciso di non rinnovare il contratto che lo legava all'Ipswich Town e, a luglio dello stesso anno, è passato agli scozzesi del Celtic a parametro zero. Probabilmente, uno dei punti più alti della sua carriera è arrivato durante il primo periodo in cui il Celtic è stato guidato da Martin O'Neill, con cui Petta ha giocato da titolare nella formazione che si è aggiudicata il treble nazionale. Ha giocato un ruolo chiave nella vittoria per sei a uno del Celtic sui Rangers, in un Old Firm disputato a Celtic Park. La sua prestazione è stata comunque favorita dall'abbandono del campo del suo connazionale e avversario Fernando Ricksen.

Le sue apparizioni in squadra, da quel momento, sono diminuite a causa di infortuni ed altri fattori, tanto che nel campionato 2002-2003 ha collezionato solamente due partenze da titolare. A gennaio 2004, il Fulham lo ha ingaggiato in prestito, con cui ha disputato tredici gare, prima di tornare in Scozia. Non è mai tornato stabilmente in squadra e ha lasciato il club nei primi mesi del 2005.

Ha provato a rivitalizzare la sua carriera in Inghilterra, prima con la maglia del Darlington e poi del Bradford City, prima di lasciare l'Europa nel 2006 per tentare un'avventura con l'Adelaide United. È stato poi rilasciato dalla squadra australiana a causa dei tanti infortuni. L'11 giugno 2008, ha firmato per i Para Hills Knights.

È stato invitato a sostenere un provino per il Sydney FC alla fine di luglio. Ha poi firmato un contratto fino al termine della stagione, con cui ha potuto sostituire Michael Enfield, infortunato.[1] Alla fine del campionato, è stato rilasciato.

Nel 2009, ha firmato un contratto per l'Heidelberg United

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (EN) Sky Blues call on fresh reserves as they goes for Glory, Sydney FC. URL consultato il 02-03-2009.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License