Borghetto d'Arroscia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Borghetto d'Arroscia
comune
Borghetto d'Arroscia – Stemma Borghetto d'Arroscia – Bandiera
La chiesa parrocchiale di San Marco Evangelista a Borghetto d'Arroscia
La chiesa parrocchiale di San Marco Evangelista a Borghetto d'Arroscia
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Liguria.svg Liguria
Provincia Provincia di Imperia-Stemma.png Imperia
Sindaco Augusto Forno (Lista civica "Per Borghetto") dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 44°03′26.57″N 7°58′54.31″E / 44.057381°N 7.981753°E44.057381; 7.981753 (Borghetto d'Arroscia)Coordinate: 44°03′26.57″N 7°58′54.31″E / 44.057381°N 7.981753°E44.057381; 7.981753 (Borghetto d'Arroscia)
Altitudine 155 m s.l.m.
Superficie 25,54 km²
Abitanti 463[1] (31-12-2011)
Densità 18,13 ab./km²
Frazioni Gavenola, Gazzo, Leverone, Montecalvo, Ubaga, Ubaghetta
Comuni confinanti Aquila di Arroscia, Caprauna (CN), Casanova Lerrone (SV), Pieve di Teco, Ranzo, Vessalico
Altre informazioni
Cod. postale 18020
Prefisso 0183
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 008009
Cod. catastale A993
Targa IM
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Cl. climatica zona D, 1 483 GG[2]
Nome abitanti borghettini
Patrono san Marco Evangelista
Giorno festivo 25 aprile
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Borghetto d'Arroscia
Posizione del comune di Borghetto d'Arroscia nella provincia di Imperia
Posizione del comune di Borghetto d'Arroscia nella provincia di Imperia
Sito istituzionale

Borghetto d'Arroscia (Borghétto in ligure[3]) è un comune italiano di 463 abitanti[1] della provincia di Imperia in Liguria.

Geografia fisicamodifica | modifica sorgente

Il comune è situato in Valle Arroscia e dista dal capoluogo circa 30 km.

Storiamodifica | modifica sorgente

Già dominio del Marchesato di Clavesana, nel 1512 venne acquistato dalla Repubblica di Genova e con Armo, Vessalico e Ranzo entrò a far parte del capitaneato della Pieve di Teco.

Al comune, che solo dal 1862 assunse l'odierna denominazione di "Borghetto d'Arroscia", fu aggregato come frazione il soppresso comune di Ubaga nel 1886 e dal 1928 al 1947 gli enti municipali di Aquila d'Arroscia e di Ranzo, ritornati poi da tale data autonomi comuni.

Dal 1973 al 31 dicembre 2008 ha fatto parte della Comunità Montana Alta Valle Arroscia e con le nuove disposizioni della Legge Regionale n° 24 del 4 luglio 2008[4], in vigore dal 1º gennaio 2009, ha fatto parte della Comunità Montana dell'Olivo e Alta Valle Arroscia, quest'ultima soppressa con la Legge Regionale n° 23 del 29 dicembre 2010[5] e in vigore dal 1º maggio 2011[6].

Simbolimodifica | modifica sorgente

Borghetto d'Arroscia-Stemma.png
Borghetto d'Arroscia-Gonfalone.png


« D'argento, attraversato da una banda azzurra ondulata e con sei stelle, sempre d'azzurro, disposte ai lati, tre sopra e tre sotto »
(Descrizione araldica dello stemma[7])
« Drappo partito di azzurro e di bianco »
(Descrizione araldica del gonfalone[7])

Lo stemma è stato concesso con il decreto del Presidente della Repubblica datato al 28 luglio 1955[7].

Monumenti e luoghi d'interessemodifica | modifica sorgente

Architetture religiosemodifica | modifica sorgente

  • Chiesa parrocchiale di San Marco Evangelista nel capoluogo.
  • Chiesa di San Pantaleo. Eretta nel XV secolo ad un chilometro da Borghetto d'Arroscia, già nel comune di Ranzo, conserva al suo interno pregiati affreschi attribuiti al pittore Pietro Guidi da Ranzo.
  • Chiesa di San Colombano nella frazione di Gavenola. Fondata dai monaci colombaniani di Bobbio, si collegava anticamente con i monasteri del basso Piemonte assieme alla chiesa di Santa Brigida.[8]
  • Santuario dei Santi Cosma e Damiano, Costruito nel XIX secolo su un pilone preesistente del XVII secolo presso Gavenola, dove in epoca antica era situato un edificio appartenente sempre ai monaci di san Colombano, si trova sull'omonimo colle a 1069 m s.l.m..
  • Chiesa parrocchiale di San Bernardo nella frazione di Leverone.
  • Chiesetta di San Cosimo.

Architetture civilimodifica | modifica sorgente

  • Ponte d'epoca romana presso il torrente Arroscia.

Societàmodifica | modifica sorgente

Evoluzione demograficamodifica | modifica sorgente

Abitanti censiti[9]


Etnie e minoranze stranieremodifica | modifica sorgente

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2011[10] i cittadini stranieri residenti a Borghetto d'Arroscia sono 54, pari all'11,66% della popolazione comunale.

Qualità della vitamodifica | modifica sorgente

Il comune di Borghetto d'Arroscia ha conseguito la certificazione del proprio sistema di gestione ambientale conformemente alla norma ISO 14001.[11]

Culturamodifica | modifica sorgente

Panorama della frazione di Leverone

Eventimodifica | modifica sorgente

  • Raduno degli alpini a Gavenola, la terza domenica di ottobre. Il raduno è organizzato dal locale gruppo dell'Associazione Italiana Alpini.
  • Sagra gastronomica e trofeo nazionale di bocce, a Leverone, il terzo fine settimana di agosto.
  • Festa della Madonna della Guardia, a Gavenola, la prima domenica di settembre presso il Santuario dei Santi Cosma e Damiano con funzioni religiose e lotteria.
  • Festa dei Santi Medici, il 27 settembre, presso il santuario dei Santi Cosma e Damiano con funzioni religiose e lotteria.
  • Festa di san Michele Arcangelo, il 29 settembre, presso il santuario dei Santi Cosma e Damiano con funzioni religiose e lotteria.
  • Processione del Cristo Morto, ogni cinque anni a Gavenola, il Venerdì Santo con le statue di Anton Maria Maragliano e le "Milizie Celesti".
  • Mostra delle favole, seconda settimana di ottobre. La mostra è organizzata dall'associazione "Parco delle favole".

Economiamodifica | modifica sorgente

Si basa principalmente sull'attività agricola. Nel territorio viene inoltre coltivato l'ulivo della varietà taggiasca e la vite. Si effettua anche la raccolta del sottobosco, specie i funghi e le castagne, oltre la produzione di legname e l'allevamento bovino.

Infrastrutture e trasportimodifica | modifica sorgente

Strademodifica | modifica sorgente

Borghetto d'Arroscia è situata lungo la strada provinciale 453 la quale collega Albenga con Pieve di Teco.

Nel 2001 è stata inaugurata la variante all'abitato, realizzata con la costruzione di due viadotti sul torrente Arroscia (150 metri ciascuno) e di due gallerie (rispettivamente 350 e 850 m).

Amministrazionemodifica | modifica sorgente

Il municipio
Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1988 1993 Nicolò Elena Democrazia Cristiana Sindaco
1993 1997 Mauro Ferrari Democrazia Cristiana Sindaco
1997 2001 Mauro Ferrari Lista civica Sindaco
2001 2006 Paolo Ronco Lista civica Sindaco
2006 2011 Paolo Ronco Lista civica Sindaco
2011 in carica Augusto Forno Lista civica "Per Borghetto" Sindaco

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Dato Istat al 31/12/2011
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario del professor Gaetano Frisoni, Nomi propri di città, borghi e villaggi della Liguria del Dizionario Genovese-Italiano e Italiano-Genovese, Genova, Nuova Editrice Genovese, 1910-2002.
  4. ^ Legge Regionale n° 24 del 4 luglio 2008
  5. ^ Legge Regionale n° 23 del 29 dicembre 2010
  6. ^ Fonte sulla soppressione delle comunità montane
  7. ^ a b c Fonte dal sito Araldica Civica.it. URL consultato il 6 novembre 2011.
  8. ^ Borghetto d Arroscia
  9. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  10. ^ ISTAT, cittadini stranieri al 31 dicembre 2011. URL consultato il 15 gennaio 2014.
  11. ^ Fonte dal sito Ambiente in Liguria

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Liguria







Creative Commons License