Brad Delson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brad Delson
Brad Delson in concerto con i Linkin Park nel 2007.
Brad Delson in concerto con i Linkin Park nel 2007.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock[1][2]
Nu metal[3][4]
Rap metal[5][6]
Rap rock[3]
Alternative metal[3]
Rock elettronico[7][8]
Periodo di attività 1996 – in attività
Strumento chitarra, basso, tastiera, percussioni, campionatore, voce
Etichetta Warner Bros., Machine Shop
Gruppo attuale Linkin Park
Gruppi precedenti Relative Degree, The Pricks
Album pubblicati 13
Studio 8 (6 + 2 remix)
Live 2
Raccolte 3

Bradford Phillip Delson (Los Angeles, 1º dicembre 1977) è un chitarrista statunitense, membro e co-fondatore del gruppo musicale Linkin Park.

Delson è conosciuto per la particolarità di indossare grandi cuffie mentre si esibisce dal vivo.[9]

Biografiamodifica | modifica sorgente

Primi annimodifica | modifica sorgente

Di origini ebraiche, Delson ha trascorso i suoi primi anni nel sobborgo losangelino di Agoura. Ispirato da Guns N' Roses, Metallica, Deftones, Duran Duran, Dave Matthews Band e Sunny Day Real Estate, Delson iniziò ben presto a studiare chitarra, anche se il suo primo strumento fu la tromba.senza fonte Durante l'esperienza liceale, Delson fece parte di un gruppo chiamato Relative Degree insieme al batterista Rob Bourdon. Il gruppo si sciolse dopo solo un concerto.

Durante lo stesso anno terminò gli studi alla Agoura High School e iniziò a frequentare il college dal 1996 al 2000, dove ottenne la laurea all'UCLA con specializzazione in Comunicazione; in seguito rinunciò agli studi di giurisprudenza, per proseguire la sua carriera musicale.[9] Durante gli studi universitari, Delson militò in un gruppo chiamato The Pricks, nella quale era presente anche il suo compagno di stanza e bassista Phoenix.[10] All'epoca si diede il soprannome di "Big Bad Brad" e iniziò a firmarsi con "BBB".

Linkin Parkmodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Linkin Park.

Sempre nel 1996, Delson fondò gli Xero insieme a Bourdon e a Mike Shinoda e nell'anno seguente si aggregarono Mark Wakefield, Phoenix e Joe Hahn.

Durante il college, Delson ebbe l'occasione di lavorare con Jeff Blue, il quale stava allora lavorando con i Matchbox 20 e con Macy Gray. Delson parlò a Blue del suo gruppo, e lo convinse con l'ascolto di alcuni demo. È stato Blue a trovare il cantante dei Linkin Park, Chester Bennington che sostituì Wakefield nel 1998.

Nel 2005, Delson e Joe Hahn collaborarono ad alcune tracce di The Rising Tied, primo album del progetto solista avviato da Shinoda denominato Fort Minor.

Delson e Shinoda sono anche alla guida della Machine Shop Recordings, etichetta discografica fondata nel 2002 che ha prodotto i lavori di artisti come Holly Brook e Styles of Beyond, nonché tutte le pubblicazioni dei Linkin Park da Reanimation (2002).

Vita privatamodifica | modifica sorgente

Delson è sposato con Elisa Sara Boren dal 16 settembre 2003 dalla quale ha avuto il figlio Jonah Taylor. Delson vive a Los Angeles dove la band ha sede.

Critichemodifica | modifica sorgente

Delson viene criticato per le sue semplici esecuzioni con la chitarra e rispose alle critiche sostenendo di preferire così, perché cerca di ottenere un suono simile a quello della tastiera, per fare in modo di integrarsi al meglio con le sonorità hip hop ed elettroniche del resto del gruppo. Solo dal terzo album in studio dei Linkin Park, Minutes to Midnight, Delson si avvale degli assoli di chitarra, come ad esempio in Shadow of the Day, What I've Done o In Pieces; inoltre dal 2007 esegue un assolo verso il finale esteso di Faint.

Equipaggiamentomodifica | modifica sorgente

  • Chitarre PRS (tra cui il modello speciale "Red Soldier")
  • Chitarre Fender (in particolare il modello Stratocaster)
  • Amplificatori Randall
  • Corde D'addario
  • Pickups Dimarzio
  • Dunlop picks e accessori
  • MXR pedali
  • TC electronics
  • Voodoo Lab ground controls
  • GCX audio loop switches
  • Audio technica wireless systems

Discografiamodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia dei Linkin Park.

Curiositàmodifica | modifica sorgente

  • Durante le riprese per il videoclip di In the End si ruppe un piede facendo un salto.
  • Possiede una Paul Reed Smith personalizzata rossa con il soldato di Hybrid Theory in nero sul lato destro, a detta di Delson, la sua chitarra preferita.
  • Secondo Delson, il modello musicale è Chester Bennington.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Linkin Park Biography, ArtistDirect.com. URL consultato il 25 aprile 2013.
  2. ^ Linkin Park revews, music, news, Sputnikmusic.com. URL consultato il 25 aprile 2013.
  3. ^ a b c (EN) Linkin Park in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 25 aprile 2013.
  4. ^ Riccardo Bertoncelli, Cris Thellung, Ventiquattromila dischi, novembre 2006, p. 691. ISBN 88-6018-151-8.
  5. ^ Linkin Park shuns rap-metal roots on new album, Reuters.com, 8 aprile 2007. URL consultato il 25 aprile 2013.
  6. ^ Linkin Park, Guardian.co.uk. URL consultato il 25 aprile 2013.
  7. ^ Linkin Park - Living Things, Musicreview.co.za, 20 giugno 2012. URL consultato il 25 aprile 2013.
  8. ^ Linkin Park Blends Rock And Electronic Music In Tour Opener, Blabbermouth.net, 24 gennaio 2011. URL consultato il 25 aprile 2013.
  9. ^ a b (EN) Brad Delson in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 22 aprile 2014.
  10. ^ (EN) U. Arizona: INTERVIEW: Linkin Park guitarist discusses highs of rock stardom, Accessmylibrary.com, 17 aprile 2003. URL consultato il 22 aprile 2014.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 84965754








Creative Commons License