Bruno Maria Apollonj Ghetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bruno Maria Apollonj Ghetti (Roma, 7 ottobre 1905Roma, 27 maggio 1989) è stato un architetto e archeologo italiano.

Nel 1949 condusse gli scavi delle Catacomba di San Valentino che stabilirono l'esatta collocazione della tomba del santo su cui papa Giulio I (336-352) aveva fatto costruire una prima basilica.

Negli anni cinquanta del Novecento progettò la Chiesa di Nostra Signora del Santissimo Sacramento e dei Santi Martiri Canadesi nel quartiere Nomentano, a Roma.

Il suo nome rimane legato agli scavi della Necropoli vaticana, ubicata al di sotto della Basilica di San Pietro, effettuati negli anni compresi tra il 1939 e il 1949, insieme al professor Enrico Josi, ai gesuiti Antonio Ferrua ed Engelbert Kirschbaum, sotto la direzione di monsignor Ludwig Kaas. Tali scavi permisero di individuare la Tomba di Pietro.[1]

Tra il 1972 e il 1975 diresse i lavori di restauro della chiesa quattrocentesca di Santa Maria in Camposanto, annessa al cimitero Teutonico in Vaticano.[2]

È stato Professore Ordinario presso l'Università di Bari, nonché Direttore di Istituto. È stato insignito della cittadinanza onoraria di Bari. È stato membro dell'Accademia di San Luca a cui gli eredi hanno donato il suo archivio, ora conservato nella sezione dedicata agli archivi di architettura contemporanea.[3]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Carlo Carletti, Pio XII e la tomba dell'Apostolo in L'Osservatore Romano, 23 ottobre 2008. URL consultato il 16 ottobre 2010.
  2. ^ Claudio Rendina, Vaticano, il cimitero più antico, Repubblica.it. URL consultato il 16 ottobre 2010.
  3. ^ Apollonj Ghetti Bruno Maria (fondo) in Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche (SIUSA), beniculturali.it. URL consultato il 16 ottobre 2010.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • B. M. Apollonj Ghetti, A. Ferrua, E. Josi, E. Kirscbaum, Esplorazioni sotto la Confessione di san Pietro in Vaticano eseguite negli anni 1940-1949, 2 volumi, Città del Vaticano, Tipografia Poliglotta Vaticana, 1951.
  • Bruno Maria Apollonj Ghetti, Santa Pressede, Roma, 1961

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

  • Apollonj Ghetti Bruno Maria in Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche (SIUSA), beniculturali.it. URL consultato il 16 ottobre 2010.







Creative Commons License