Calenzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Calenzano
comune
Calenzano – Stemma Calenzano – Bandiera
Calenzano – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Firenze-Stemma.png Firenze
Sindaco Alessio Biagioli (PD) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 43°51′24″N 11°09′49″E / 43.856667°N 11.163611°E43.856667; 11.163611 (Calenzano)Coordinate: 43°51′24″N 11°09′49″E / 43.856667°N 11.163611°E43.856667; 11.163611 (Calenzano)
Altitudine 68 m s.l.m.
Superficie 76,87 km²
Abitanti 17 188[1] (31-12-2012)
Densità 223,6 ab./km²
Frazioni Baroncoli, Carraia, Collina, Croci di Calenzano, Il Cornocchio, La Cassiana, La Chiusa, La Fogliaia, Leccio, Legri, Nome di Gesù, Ponte alla Marina, Pontenuovo, Pratignone, Querciola, San Bartolo, San Donato, San Pietro in Casaglia, Secciano, Settimello, Sommaia, Spazzavento, Travalle
Comuni confinanti Barberino di Mugello, Campi Bisenzio, Prato (PO), Scarperia e San Piero, Sesto Fiorentino, Vaglia, Vaiano (PO)
Altre informazioni
Cod. postale 50041
Prefisso 055
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 048005
Cod. catastale B406
Targa FI
Cl. sismica zona 3s (sismicità bassa)
Cl. climatica zona D, 1 740 GG[2]
Nome abitanti Calenzanesi
Patrono san Niccolò
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Calenzano
Posizione del comune di Calenzano all'interno della provincia di Firenze
Posizione del comune di Calenzano all'interno della provincia di Firenze
Sito istituzionale

Calenzano (pronuncia: /kalenˈʣano/[3]) è un comune di 17.188 abitanti della provincia di Firenze in Toscana.

Geografia fisicamodifica | modifica sorgente

Il comune di Calenzano è nelle vicinanze di Prato e Firenze. È per i due terzi montuoso: si sviluppa tra i Monti della Calvana a ovest, nei quali il Monte Maggiore raggiunge i 918 metri e il Monte Morello ad est con i 934 metri di Poggio dell'Aia. A ovest scorre il torrente Marina da cui prende nome la zona della Val Marina. A est, alle pendici del Monte Morello, scorre il torrente Marinella di Legri. Più a sud, il torrente Garille. Complessivamente i corsi d'acqua si estendono per 108,90 ettari di territorio. La Zona boschiva si estende per 4.867,20 ettari, mentre la Zona agricola ha un'estensione di 2.082,90 ettari.

Negli ultimi anni, da polo strettamente produttivo è diventato anche un importante polo commerciale, che convoglia, assieme a Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino e Prato, acquirenti da molte parti della provincia e della Toscana. Gli introiti economici, derivati dalla parziale riconversione delle attività produttive, hanno permesso la completa ristrutturazione del centro storico e un'ulteriore valorizzazione delle aree verdi.

Calenzano è raggiungibile in auto dall'autostrada A1 (uscita Calenzano-Sesto Fiorentino) e in autobus da Firenze (ATAF, linea 2), Prato (CAP, linea LAM-MT Azzurra), Sesto Fiorentino (ATAF, linee 2 e 97), Campi Bisenzio (ATAF, linee 75 e 303) e Barberino di Mugello (Autolinee Mugello Valdisieve, linea Firenze-Prato-Barberino di Mugello)

A Calenzano si trovano anche due stazioni ferroviarie (Calenzano e Pratignone) dove fermano treni interregionali (linea Firenze-Prato-Bologna) e regionali (linea Firenze-Prato-Pistoia-Lucca-Viareggio).

Storiamodifica | modifica sorgente

Fu un importante nodo viario in epoca romana, dove sorse un castello nel medioevo a controllare la strada, sul sito collinare dell'attuale Calenzano Alto. Fu fortificato definitivamente nel XIV secolo. Oggi è prevalentemente un centro sede di industrie nella piana fiorentina.

Monumenti e luoghi di Interessemodifica | modifica sorgente

Calenzano offre diverse attrattive di interesse culturale. Sul suo territorio, sono presenti ville molto belle e delle chiese di interesse storico-artistico. La principale attrazione è Calenzano Alto, il borgo medievale e centro storico di Calenzano, ancora oggi racchiuso dalle sue mura. In località Settimello si estende il Parco del Neto.

Architetture religiosemodifica | modifica sorgente

Architetture civilimodifica | modifica sorgente

Teatrimodifica | modifica sorgente

Architetture militarimodifica | modifica sorgente

Societàmodifica | modifica sorgente

Evoluzione demograficamodifica | modifica sorgente

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze stranieremodifica | modifica sorgente

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 1.037 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Albania Albania 262 1,59%

Romania Romania 249 1,51%

Sportmodifica | modifica sorgente

Calciomodifica | modifica sorgente

La principale squadra di calcio della città è l' A.C. Calenzano A.S.D. che milita nel girone B dell'Eccellenza Toscana.

L'altra squadra di calcio della città è l' A.C. Settimello 1984 A.S.D., nata nel 1984.

Nella stagione 2011/2012 l' A.C. Settimello 1984 A.S.D., ha ottenuto la promozione in 1ª Categoria grazie alla vittoria dei playoff in 2ª Categoria imponendosi prima sul Castello e su La Querce.

Nella stagione 2012/2013 l' A.C. Settimello 1984 A.S.D. milita nel girone B toscano di 1ª Categoria.

I colori sociali dell' A.C. Settimello 1984 A.S.D. sono: il nero ed il verde.

La società include la squadra degli Juniores Provinciali e la squadra femminile, che milita in Serie D.

Atleticamodifica | modifica sorgente

L'Atletica Calenzano è iscritta alla FIDAL ed alla UISP partecipando a gare su pista e gare su strada. L'Atletica Calenzano è stata fondata nel 1974 grazie all'impegno di un gruppo di podisti; l'attività principale era costituita esclusivamente da corse su strada. Un anno dopo anno si è potenziata e dal 1983 ha sviluppato il settore dell'atletica su pista con corsi di avviamento allo sport e di atletica leggera così raggiungendo livelli provinciale, regionale e nazionali. Inoltre, per mantenere l'attività ad alti livelli per tutte le categorie da allievi in poi, la società ha aderito alla Toscana Atletica Caripit (settore maschile) ed alla Toscana Atletica Empoli Nissan (settore femminile) con le quali viene svolta l'attività federale assoluta. Oggi la società continua con successo la propria attività nei C.A.S. e nell'agonistica, (in tutte le categorie federali), ed a partecipare all' attività podistica.

Culturamodifica | modifica sorgente

Istruzionemodifica | modifica sorgente

Universitàmodifica | modifica sorgente

  • Nel territorio del comune è presente il corso di laurea di Disegno Industriale[5] dell'Università di Firenze.

Museimodifica | modifica sorgente

  • Museo Comunale del Figurino Storico. Fondato nel 1981 ha assunto un percorso didattico. A metà degli anni '90 si ha una collaborazione con il Museo Stibbert porta nel museo la mostra Guerra e Assoldati in Toscana 1260-1364
  • Museo del Design Industriale. Costituita nel 2005 la fondazione possiede circa cento esemplari di design, a partire 1960 ad oggi. Tra questi si trovano la poltrona “Sanluca” di Castiglioni del 1960 alla chaise-longue “Larus” di Poltrona Frau, la poltrona “Vertebra” di E. Ambasz e G. Piretti del 1979, la macchina da caffè “Microbar” di Nuova Simonelli 2004. Altri pezzi sono il casco Fighter Bluetooth di Momo Design del 2003, la lampada innovativa “Anellum” di Massimiliano Zoggia per Muvis del 2005, alla macchina per scrivere “Valentina” di Ettore Sottsass del 1969, alla Bicicletta Graziella di Rinaldo Donzelli, e la libreria in fibre ottiche prodotta da Acerbis nel 2005. Sono esposti, inoltre, prodotti delle ditte Brionvega, Danese, Flos, Olivetti e così via, fino a pezzi progettati da Renzo Piano e da Enzo Mari.

Teatromodifica | modifica sorgente

  • Presso il Teatro Manzoni (Calenzano) è presente il Centro Nazionale di Drammaturgia.
  • Dal 1991 è in essere il Teatro delle donne, che punta a sviluppare la drammaturgia teatrale, contemporanea. All'interno dell'iniziativa, è presente la Scuola Nazionale Di Scrittura Teatrale, fondata da Dacia Maraini

Cucinamodifica | modifica sorgente

  • L'olio è il prodotto per eccellenza della zona, viene prodotto dagli olivi delle colline calenzanesi, e risulta di ottima qualità ed è molto ricercato.
  • Il Pan Tondo è la riscoperta di un cibo prelibato, viene sfornato da un'azienda pasticcera della zona, è stato riportato in auge dai ricercatori e storici dell'Università di Firenze, coadiuvati dal Museo Comunale del Soldatino Storico. Il Pan Tondo sembra risalga al XII secolo. Gli ingredienti sono mandorle, cannella e miele.senza fonte

Persone legate a Calenzanomodifica | modifica sorgente

Eventimodifica | modifica sorgente

Stazione ferroviaria di Calenzano
  • Drappalio - Disputa fra gruppi storici della Toscana, in località Settimello (in ottobre)
  • Festa di Primavera, in località Nome di Gesù (in aprile)
  • Fiera dei Cavalli, in località Carraia (in settembre)
  • Fresco d'Estate, in località Carraia (fine agosto - inizio settembre)
  • Mostra mercato dell'olio nuovo (in novembre)
  • Festa de l'Unità di Legri (in luglio)
  • Festa de l'Unità di Settimello (metà di settembre)
  • La città sostenibile, giornate per l'ambiente (ultima settimana di settembre)
  • Carnevale Medievale (fine febbraio)
  • Fiera della Toscana - mostra mercato della Toscana (maggio)
  • Festa della Misericordia di Calenzano (seconda metà di giugno)
  • Volontariando c/o circolo arci "La Fogliaia" (dal 4 al 22 giugno)
  • Mercato di Natale (in occasione delle festività natalizie)

Mercati Rionalimodifica | modifica sorgente

  • Carraia - Via Bellini - Lunedì
  • Mercato centrale - Via Don Minzoni - Mercoledì
  • Settimello - Via Cioni - Venerdì
  • Donnini - Piazza della Resistenza - Sabato

Geografia antropicamodifica | modifica sorgente

Frazionimodifica | modifica sorgente

Nome di Gesùmodifica | modifica sorgente

Piccola frazione il cui nome nasce da un grande stemma votivo di ispirazione cristiana, posto nella parete più a ovest dell'ex stazione ferroviaria (da decenni abitazione privata) alla base del quale si legge la frase votiva: Nel Nome di Gesù e di Maria. Da alcuni anni, i calenzanesi hanno incluso questa frazione in quella di Ponte alla Marina nel loro discorrere quotidiano, forse per via della contiguità.

Le Croci di Calenzanomodifica | modifica sorgente

Posta a 428 metri d'altitudine, è la frazione più elevata altitudine del comune. Geograficamente il passo de Le Croci di Calenzano segna la linea di demarcazione tra la dorsale appenninica tosco-emiliana e la pianura fiorentina, anche se il percorso si inerpica gradualmente, fin da quando ci si lascia alle spalle il centro di Calenzano. Questa frazione è, per gli abitanti delle zone limitrofe, una meta per scampagnate e passeggiate nelle afose giornate estive. In inverno essendo spesso battuta da venti di tramontana è poco frequentata, se non come meta di ottimi ristoranti che offrono specialità toscane. Negli ultimi anni, numerosi insediamenti abitativi hanno visto la frazione divenire una zona residenziale di pregio.

Urbanisticamodifica | modifica sorgente

  • Giardini pubblici: 140.131,60 m²
  • Parchi: 73.793,91 m²
  • Rotatorie e spazi stradali a giardino: 29.057,20 m²
  • Verde sportivo dentro e fuori i giardini: 86.669,49 m²
  • Verde scolastico: 23.825,19 m²
  • Verde di edifici: 6.388,94 m²
  • Altro: 470.248,80 m²

Economiamodifica | modifica sorgente

Servizimodifica | modifica sorgente

Protezione Civile e Antincendimodifica | modifica sorgente

  • In località La Chiusa, ha sede il Centro Mobile del Gruppo Operativo di Protezione Civile della Provincia di Firenze. Ha una superficie di 14.000 m². ed è situato in prossimità dell'Autostrada A1 e della Strada Provinciale 8. Per il suo rilievo strategico è stato individuato dalla Regione Toscana come magazzino regionale d’area.
  • In via Giusti, presso il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile hanno sede il Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari, aperto nel 2006, e la V.A.B. (Vigilanza Antincendi Boschivi).

Amministrazionemodifica | modifica sorgente

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
13 giugno 2004 7 giugno 2009 Giuseppe Carovani Centrosinistra Sindaco
8 giugno 2009 in carica Alessio Biagioli Centrosinistra Sindaco

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Popolazione residente al 31 dicembre 2012.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Sulla pronuncia della z, e sull'etimologia del toponimo, cfr. la voce Calenzano nel Dizionario d'ortografia e di pronunzia: [1].
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Sito ufficiale.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana







Creative Commons License