Campionato mondiale di polo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato del Mondo di polo
World Polo Championship
Sport Polo pictogram.svg Polo
Tipo A squadre nazionali
Federazione Federazione Internazionale di Polo
Cadenza Triennale
Partecipanti 8/10 squadre
Sito Internet Fippolo.com
Storia
Fondazione 1987
Detentore Argentina Argentina

La Campionato del Mondo di polo (ingl. World Polo Championship ) è la massima competizione internazionale di polo per squadre nazionali maschili, ed è organizzata dalla Federazione Internazionale di Polo.

La prima partecipazione degli azzurri alla Coppa del Mondo di polo risale alla sua sesta edizione (2001), la più recente alla nona edizione del 2011, dove l'Italia è salita sul podio per la prima volta nella sua storia, classificandosi al terzo posto.

Storiamodifica | modifica sorgente

La FIP (Federazione Internazionale di Polo) è nata nel 1982 per uniformare le regole e rendere possibili gli incontri a livello mondiale.

Chantilly 2004modifica | modifica sorgente

Alla splendida Ferme d’Apremont a Chantilly, Francia, il Brasile si riconferma campione del mondo. La finale contro l’Inghilterra si decide al chukker supplementare e termina per 10 a 9, non senza contestazioni all’arbitraggio da parte della coach Claire Tomlinson, per aver assegnato al settimo ed ultimo tempo, sul 9 a 9, ben 3 penalties contro il team anglosassone. Nella finale per il 3º e 4º posto è il Cile a battere seccamente la Francia per 12 a 7, ma anche qui i referees vengono accusati e contestati dal pubblico per un’espulsione durante il 5°chukker del bravo regista francese Mathieu Delfosse.

Città del Messico 2008modifica | modifica sorgente

Cile campione del mondo Per la prima volta, il team cileno si è laureato campione del mondo di polo. La vittoria è giunta il 3 maggio nella finale disputata contro il Brasile, che ha perso per 9 goal a 11. La classifica dell'8° World Champioship ha visto in terza posizione piazzarsi la squadra della nazione ospitante, che ha battuto con 13 goal a 12 la Spagna.

Deludenti le prestazioni dell'Inghilterra, la grande favorita del campionato, che invece nelle qualificazioni ha perso per 5 a 7 contro il Brasile, 8 a 9 contro il Messico e per 4 a 4,5 contro il Sudafrica.

Edizionimodifica | modifica sorgente

Anno Città
I 1987 Buenos Aires, Argentina Argentina Argentina Messico Messico Brasile Brasile
II 1989 Berlino, Germania Stati Uniti Stati Uniti Inghilterra Inghilterra Argentina Argentina
III 1992 Santiago, Cile Argentina Argentina Cile Cile Inghilterra Inghilterra
IV 1995 Sankt Moritz, Svizzera Brasile Brasile Argentina Argentina Messico Messico
V 1998 Santa Barbara, Stati Uniti Argentina Argentina Brasile Brasile Inghilterra Inghilterra
VI 2001 Melbourne, Australia Brasile Brasile Australia Australia Inghilterra Inghilterra
VII 2004 Chantilly, Francia Brasile Brasile Inghilterra Inghilterra Cile Cile
VIII 2008 Città del Messico, Messico Cile Cile Brasile Brasile Messico Messico
IX 2011 Estancia Grande San Luis, Argentina Argentina Argentina Brasile Brasile Italia Italia

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport







Creative Commons License