Canonichesse della Croce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Canonichesse della Croce (in spagnolo Canonesas de la Cruz) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla C.d.l.C.[1]

Storiamodifica | modifica sorgente

La congregazione venne fondata a Lima nel 1919 da Teresa Candamo Álvarez-Calderon (1875-1953), in religione madre Teresa della Croce, con il consenso di Emilio Francisco Lisson Chaves, arcivescovo di Lima.[2]

Le canonichesse della Croce vennero erette in istituto di diritto diocesano il 16 settembre 1919 e le loro costituzioni vennero approvate nel 1925.[2]

Attività e diffusionemodifica | modifica sorgente

Le finalità principali delle canonichesse della Croce sono la catechesi e l'animazione liturgica nelle parrocchie.[2]

Le suore sono presenti nelle Americhe (Argentina, Cile, Perù, Venezuela) e in Europa (Albania, Italia);[3] la sede generalizia è a Lima.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 228 religiose in 38 case.[1]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1511.
  2. ^ a b c G. Pettinati, DIP, vol. II (1975), col. 38.
  3. ^ Nuestras sedes en el Mundo. URL consultato il 31 marzo 2011.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo







Creative Commons License