Carlo d'Arenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo di Ligne, Principe d'Arenberg

Carlo d'Arenberg principe di Ligne, (Vollenhove, 22 febbraio 1550Enghien, 18 gennaio 1616) fu il secondo principe di Arenberg, quinto duca di Aarschot.

Figlio di Giovanni di Ligne e Margaretha van der Mark, contessa di Arenberg, sposò il 4 gennaio 1587 Anne de Croÿ, figlia di Philippe III de Croÿ, Duca di Aarschot ed alla morte del cognato senza figli Charles III de Croÿ ottenne tutti i loro possedimenti. Tra i loro 12 figli ci furono:

  • Filippo Carlo (1587-1640), terzo principe d'Arenberg, Duca di Aarschot
  • Alessandro (1590-1629), Principe di Chimay, Duca di Croy, ucciso nella battaglia il 16 agosto a Wesel durante l'assedio di Hertogenbosching
  • Carlo (1588-1613)
  • Salentino (1591-1592)
  • Carolina Ernestina (1606-1630), sposò ad Enghien nel 1625 il Conte Ernst von Isenburg-Grenzau (1584-1664)

Carlo fu un comandante militare delle truppe spagnole durante la Guerra degli Ottant'anni, espugnò la città di Eindhoven nel 1583 e partecipò all'assedio di Godesburg in quell'anno. Nel 1586, come suo padre, fu insignito del collare dell'Ordine del Toson d'oro.

Carlo d'Arenberg alla Conferenza di Somerset House (terzo a sinistra

Nel 1604 fece parte della delegazione spagnola che con la Conferenza di Somerset House stilò il Trattato di Londra (1604) con cui si pose fine alla Guerra anglo-spagnola (1585-1604).

Nel 1607 Carlo ed Anna comprarono il dominio di Enghien da Enrico IV di Francia: fecero riedifcare il castello e rimpiantarono i giardini.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Predecessore Principi d'Arenberg Successore Wappen Aremberg.svg
Giovanni di Ligne 1616-1640 Filippo Carlo

Controllo di autorità VIAF: 72194562 LCCN: n89016950








Creative Commons License