Carlos Barisio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlos Barisio
Barisio1981.jpg
Dati biografici
Nome Carlos José Barisio
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Ritirato 1987
Carriera
Giovanili
196?-1968 River Plate River Plate
Squadre di club1
1968-1973 River Plate River Plate 26 (-4+)
1975 Gimnasia LP Gimnasia LP 43 (-80)
1976-1977 All Boys All Boys 59 (-?)
1978-1982 Ferro Carril Oeste Ferro Carril Oeste 140 (-?)
1983 Boca Juniors Boca Juniors 3 (-2)
1984 Deportivo Armenio Deportivo Armenio 10 (-?)
1986-1987 Chacarita Juniors Chacarita Juniors 3 (-?)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Carlos José Barisio (San Fernando, 3 gennaio 1951) è un ex calciatore argentino, di ruolo portiere.

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Portiere,[1] si fece notare per la sicurezza tra i pali.[2]

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Barisio iniziò la sua carriera professionistica nel River Plate, formazione nel cui settore giovanile era cresciuto. Fece il suo debutto nel 1971, dopo che per diverse stagioni fu riserva di vari portieri: Hugo Carballo, Alfredo Gironacci e José Alberto Pérez. Dopo aver assommato 26 partite in Primera División, Barisio decide di lasciare il River per trovare maggior spazio: firma dunque per il Gimnasia di La Plata, giungendo al club insieme a Edgardo Di Meola per 110 milioni di pesos.[3] L'esperienza al Gimnasia durò otto mesi, dal 15 febbraio 1975 (giorno del suo debutto) al 5 ottobre dello stesso anno.[3] Barisio fu il portiere titolare durante tutto il campionato nazionale 1975, disputando sia Metropolitano che Nacional.[3] Passò poi all'All Boys, con cui rimase per due annate, 1976 e 1977, totalizzando 59 presenze. Nel 1978 fu acquistato dal Ferro Carril Oeste;[4] l'anno successivo, con Carlos Griguol in panchina, Barisio divenne la prima scelta nel suo ruolo, e nel 1981 stabilì il record d'imbattibilità per la Primera División argentina: 1075 minuti senza subire reti.[2][5] Il portiere fu anche uno dei protagonisti della vittoria della squadra nel Nacional 1982.[2] Visto il successo riscosso con il Ferro, Barisio venne acquistato, nel 1983, dal Boca Juniors: esordì con i nuovi colori il 3 aprile 1983 nell'incontro con il Platense, chiudendo imbattuto.[5] Quella fu l'unica gara da lui giocata nel corso del Nacional 1983: nel Metropolitano ne disputò altri due, contro Nueva Chicago e Huracán, in cui subì due reti, una per partita.[5] In seguito lasciò il Boca per trasferirsi al Deportivo Armenio, con cui mise a referto 10 presenze nel torneo 1984. Si ritirò giocando per il Chacarita Juniors nel 1987.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Competizioni nazionalimodifica | modifica sorgente

Ferro Carril Oeste: Nacional 1982

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (PT) Carlos José Barisio(Carlos Barisio), playerhistory.com. URL consultato il 30-5-2011.
  2. ^ a b c (ES) Leonardo Chianese et al., Informe de Ferro Campeón Nacional 82, ferrocarriloeste.com.ar. URL consultato il 25-6-2011.
  3. ^ a b c (ES) Barisio, Carlos José, gelp.org. URL consultato il 27-6-2011.
  4. ^ (ES) CARLOS BARISIO: "En Ferro viví los mejores años de mi carrera", sigaeldeporte.cl, 23 gennaio 2011. URL consultato il 27-6-2011.
  5. ^ a b c (ES) Barisio, Carlos José, historiadeboca.com.ar. URL consultato il 27-6-2011.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • (ES) Diego Estévez; Sergio Lodise, 105. Historia de un siglo rojo y blanco, Ediciones Continente, pp. 268. ISBN 9789507541988.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License