Castelnuovo Nigra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castelnuovo Nigra
comune
Castelnuovo Nigra – Stemma Castelnuovo Nigra – Bandiera
Castelnuovo Nigra – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Torino-Stemma.svg Torino
Sindaco Danilo Giovanni Chiuminatti (Lista civica) dal 30/03/2010
Territorio
Coordinate 45°26′00″N 7°42′00″E / 45.433333°N 7.7°E45.433333; 7.7 (Castelnuovo Nigra)Coordinate: 45°26′00″N 7°42′00″E / 45.433333°N 7.7°E45.433333; 7.7 (Castelnuovo Nigra)
Altitudine 828 m s.l.m.
Superficie 28,6 km²
Abitanti 415[1] (31-12-2010)
Densità 14,51 ab./km²
Comuni confinanti Borgiallo, Castellamonte, Cintano, Colleretto Castelnuovo, Frassinetto, Lugnacco, Rueglio, Trausella, Traversella, Vistrorio
Altre informazioni
Cod. postale 10080
Prefisso 0124
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 001067
Cod. catastale C241
Targa TO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 3 483 GG[2]
Nome abitanti salesi
Patrono san Sebastiano
Giorno festivo 20 gennaio
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Castelnuovo Nigra
Localizzazione del Comune di Castelnuovo Nigra nella Provincia di Torino.
Localizzazione del Comune di Castelnuovo Nigra nella Provincia di Torino.
Sito istituzionale

Castelnuovo Nigra (Castelneuv Nigra in piemontese) è un comune di 414 abitanti della provincia di Torino.

Si trova in Valle Sacra e fa parte della Comunità Montana Valle Sacra.

Storiamodifica | modifica sorgente

Il comune di Castelnuovo Nigra è formato dall'unione di due villaggi: Villa Castelnuovo (dove ha sede la residenza di Costantino Nigra) e, più grande, Sale Castelnuovo: di qui il nome degli abitanti: "salesi".

Persone legate a Castelnuovo Nigramodifica | modifica sorgente

Evoluzione demograficamodifica | modifica sorgente

Abitanti censiti[3]


Amministrazionemodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte







Creative Commons License