Cesare Viazzi (pittore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cesare Viazzi

Cesare Viazzi (Alessandria, 1857Predosa, 1943) è stato un pittore italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Cesare Viazzi, San Maurizio, Cappella Ottone, Cimitero Monumentale di Staglieno a Genova (1898)

Studiò a Novi Ligure presso la scuola di disegno del Cavanna. Quindi proseguì gli studi come allievo del Gastaldi all'Accademia Romana e alla Accademia Albertina di Torino.

Nel 1893 viene chiamato come professore alla Accademia Ligustica di Belle Arti. In Genova esplica una intensa attività di ritrattista, realizza dipinti per la Società promotrice di Belle Arti, grandiosi complessi (Palazzo Raggio in via Balbi, Castello Raggio di Cornigliano, Villa Weil, Villa Bisio in Albaro), soggetti per il Cimitero monumentale di Staglieno.

Per la Cattedrale di Imperia-Porto Maurizio esegue le cinque tele della controfacciata. Tiene studio a Palazzo del Principe e quindi sul sovrappasso dei Portici dell'Accademia a Piazza De Ferrari. L'inquietante senso della Natura che aveva ispirato il momento del verismo anima anche le opere del periodo successivo che si rifanno a allegorismo, classicismo e simbolismo.

Nel pieno del successo interrompe l'attività di pittore per dedicarsi solo agli studi, sempre coltivati anche con frequenti viaggi in Europa.

Studi su Viazzimodifica | modifica sorgente

Il primo biografo di Viazzi è stato Orlando Grosso. Successivi approfonditi saggi sull'artista sono opera di Giovanni Grasso al quale si deve la vera comprensione della insolita vicenda artistica del Viazzi (nuova voce maggio 2006 Enciclopedia UTET Nova).

In principio di attività Viazzi ha avuto connotazioni di tipo veristico, in consonanza con i tempi. Ma presto, soprattutto nel paesaggio, emergono tendenze più propriamente fermalistiche che, apparentemente, si collegano al fenomeno dei Macchiaioli.

Tendenze che in verità denunciano un desiderio di chiarezza costruttiva che ha il suo fulcro nel rapporto cristallino fra colore e luce. Appare infine una visione dell'arte che viene definita accademica, ma che più esattamente evidenzia una profonda cultura storica collegata alle certezze del Classicismo di sempre.

Manifestazioni per il 150º anniversario della nascitamodifica | modifica sorgente

Commemorazione 150° della nascita
M. Novaro, M. G. Montaldo, Germano Beringheli alla Chiusura delle manifestazioni
  • Predosa 8 giugno 2007. Apposizione di un ritratto a bassorilievo con lapide.

Il Comune di Predosa, dove Viazzi aveva la casa di campagna e dove morì nel 1943, ha voluto ricordare il 150º anniversario della nascita murando nella sede della Scuola un ritratto in terra cotta opera della scultrice Giuliana Poggi.[1]

  • Novi Ligure 2007. Dedicazione di un'aula del plesso scolastico "G. Pascoli" al pittore Cesare Viazzi.[2].
  • Genova 2007. Delibera comunale di apposizione di una targa in bronzo sotto i Portici dell'Accademia in prossimità dello studio del Pittore (sovrappasso tra i Portici e Via XX Settembre)[3].
  • Genova 15 febbraio 2008. Accademia Ligustica di Belle Arti. Giornata di studio dedicata al Pittore.

Interventi del giornalista RAI Cesare Viazzi,di Maria Flora Giubilei e Alessandra Gagliano Candela.[4].

  • Novi Ligure 29 febbraio 2008. Città di Novi Ligure - Società storica del Novese - Biblioteca Civica. Ricordo del 150º anniversario della nascita del pittore Cesare Viazzi. Interventi della professoressa Maria Grazia Montaldo (Università di Genova), di Maria Novaro e Claudio Bertieri (Fondazione Mario Novaro) e del critico Dino Molinari curatore di una Mostra aperta ad Alessandria dal 15 marzo al 13 aprile.[5].

Nota: Nel corso della manifestazione è stato proiettato il CD Cesare Viazzi 1857 -1943. Opere pittoriche. Immagini: Archivio Viazzi, Supervisione: Giovanni Grasso, Grafica: Agnese Sironi. Ed. Archivio Viazzi e presentato il numero di La Riviera Ligure quaderno 54 (settembre - dicembre 2007) dedicato a Cesare Viazzi con scritti di Maria Novaro, Paola Costa Calcagno, Sergio Paglieri, Giovanni Grasso, Maria Teresa Scajola e testimonianze d'epoca.

  • Genova. Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti. X Settimana Nazionale della Cultura marzo 2008.

Un Ammiraglio in Accademia. Presentazione al pubblico del dipinto "Ritratto di un Ammiraglio spagnolo" di Cesare Viazzi.[6].

  • Alessandria 15 marzo - 13 aprile 2008. Sale d'arte della Città di Alessandria. "Cesare Viazzi. Il paesaggio: luce e colore" mostra di dipinti. Catalogo con introduzione di Piercarlo Fabbio e Paolo Bonadeo, saggi di Maria Grazia Montaldo Spigno e Dino Molinari, rassegna bibliografica. Edizione LineLab per la collana "I cataloghi delle Sale d'arte"[7].
  • Genova 18 giugno 2008. Sala della Biblioteca del Consiglio Regionale della Liguria. Discussione sulla pittura di Cesare Viazzi. Interventi di Germano Beringheli, Maria Grazia Montaldo e Maria Teresa Verda Scajola.[8]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Redazionale in Panorama di Novi del 15/6/2007.
  2. ^ In Novitate del novembre 2007
  3. ^ Rino Di Stefano in Il Giornale del 23/12/2007
  4. ^ Redazionale in Il Secolo XIX del 15/12/2008
  5. ^ Il Secolo XIX - Basso Piemonte del 28/2/2008
  6. ^ Giulio Sommariva Un Ammiraglio in Accademia stampato ufficiale del Museo distribuito ai visitatori
  7. ^ Il Piccolo del 23/8/2008
  8. ^ Redazionale in Corriere Mercantile del 18/6/2008.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Orlando Grosso Cesare Viazzi 1857 - 1943. Alfieri, Milano 1948
  • Giovanni Grasso La rinuncia di un progressista moderato. La vicenda artistica di Cesare Viazzi. Erga, Genova 1986
  • Giovanni Grasso La continuità di una scelta culturale. Cesare Viazzi studioso e antiquario. Erga, Genova 1988
  • Gianluigi Costa,Franco Dioli, "Liguria. Pittori tra '800 e '900" GGallery Ed., Genova, 2003.
  • "Cesare Viazzi. Notizie e quotazioni" in www.pittoriliguri.info
  • Rino Tacchella, Dizionario degli artisti alessandrini tra '800 e '900, i Grafismi Boccassi, Alessandria, 2004
  • Fondazione Mario Novaro La Riviera Ligure n° 54 (numero monografico dedicato a Cesare Viazzi). Genova settembre - dicembre 2007
  • Maria Grazia Montaldo, Dino Molinari Cesare Viazzi. Il paesaggio: luce e colore. I cataloghi delle Sale d'arte della Città di Alessandria. LineLab 2008.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License