Chialamberto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chialamberto
comune
Chialamberto – Stemma Chialamberto – Bandiera
Chialamberto – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Torino-Stemma.svg Torino
Sindaco Giuseppe Matteo Drò (lista civica Uniti per il Paese Cialambert) dal 15/04/2008
Territorio
Coordinate 45°22′00″N 7°20′00″E / 45.366667°N 7.333333°E45.366667; 7.333333 (Chialamberto)Coordinate: 45°22′00″N 7°20′00″E / 45.366667°N 7.333333°E45.366667; 7.333333 (Chialamberto)
Altitudine 875 m s.l.m.
Superficie 35,16 km²
Abitanti 360[1] (31-12-2010)
Densità 10,24 ab./km²
Frazioni Breno, Bussoni, Chialambertetto, Mottera, Prati della Via, Vonzo
Comuni confinanti Ala di Stura, Cantoira, Ceres, Groscavallo, Locana, Noasca
Altre informazioni
Cod. postale 10070
Prefisso 0123
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 001075
Cod. catastale C604
Targa TO
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Cl. climatica zona F, 3 630 GG[2]
Nome abitanti chialambertesi
Patrono San Filippo e san Giacomo
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Chialamberto
Localizzazione del Comune di Chialamberto nella Provincia di Torino.
Localizzazione del Comune di Chialamberto nella Provincia di Torino.
Sito istituzionale

Chialamberto (Cialambèrt in piemontese e in francoprovenzale, Chalambert in francese) è un comune italiano di 360 abitanti della provincia di Torino.

Geografiamodifica | modifica sorgente

Si trova nelle Valli di Lanzo (più precisamente nella Val Grande) e fa parte dell'omonima Comunità montana.

Storiamodifica | modifica sorgente

Fino al 30 settembre 1831 quello che è oggi il comune di Chialamberto era suddiviso in tre comuni: Vonzo, Mottera e Chialamberto.[3] Quest'ultimo, sebbene meno popolato degli altri due, grazie alla sua posizione centrale e al fatto di essere sede di Parrocchia e dotato dell'Albo pretorio, divenne capoluogo comunale.

Amministrazionemodifica | modifica sorgente

Evoluzione demograficamodifica | modifica sorgente

In cento anni il Comune ha perso circa i due terzi della popolazione residente nel 1911 .

Abitanti censiti[4]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Luigi Clavarino, Saggio di corografia: statistica e storica delle Valli di Lanzo, Stamperia della Gazzetta del popolo, 1867, p. 108.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte







Creative Commons License