Chiesa di San Giovanni Evangelista (Reggio Emilia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Giovanni Evangelista
Chiesa di San Giovanni Evangelista (Reggio Emilia)
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna
Località Reggio nell'Emilia
Religione Cattolica
Titolare Giovanni apostolo ed evangelista
Diocesi Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla
Inizio costruzione 1545
Completamento 1545

La chiesa di San Giovanni Evangelista, nota anche come San Giovannino, è un edificio di culto sito in piazza San Giovanni, nel centro storico di Reggio Emilia.

Storiamodifica | modifica sorgente

I primi cenni sulla chiesa risalgono al XII secolo, anche se della struttura originale non è giunto a noi praticamente nulla. Fu ricostruita nel 1545 e, nel secolo successivo, affrescata dagli artisti che saranno poi impegnati nel cantiere della Basilica della Ghiara.

Descrizionemodifica | modifica sorgente

La facciata, in cotto, è incompiuta, mentre la nicchia che l'adorna, al cui interno vi è il mosaico di Sant'Antonio di Padova, è del 1956. La chiesa presenta un'unica navata. Nella volta che congiunge la cupola con la porta maggiore vi sono affrescati in ordine Sconfitte del demonio, San Giovanni e Dio e Visione di San Giovanni. Tutti gli affreschi, opere del Franchi, sono datati 1613, mentre le abili prospettive illusionistiche sono del bresciano Sandrini. La cupola, dotata di quattro finestroni e di altrettante statue in terracotta, è stata affrescata da Sisto Badalocchio che vi ha rappresentato il Ritorno di Cristo. L'artista ha liberamente tratto l'ispirazione dall'Ascensione dipinta dal Correggio nella chiesa di San Giovanni nella 'sua' Parma. Sono sempre del Badalocchio le quattro Virtù cardinali presenti nei pennacchi e le aquile presenti accanto ai finestroni. Nel catino del coro vi è l'affresco la Resurrezione, del lucchese Guidotti. Il quadro centrale del coro, ossia la Deposizione, è copia dell'omonimo quadro di Daniele da Volterra presente nella chiesa romana di Trinità dei Monti. Ai lati del presbiterio vi sono due grandi tele, il Miracolo di San Giovanni ed il Transito di San Giovanni, entrambe del 1614, opere del bolognese Tiarini.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Ferdinando Fabbi, Guida di Reggio nell'Emilia-Città del Tricolore, Reggio nell'Emilia, 1962







Creative Commons License